ASCOLI LA NOSTRA STORIA. Lo strAordinario 1973/74.

I nostri cori, e la nostra Fede !

Moderatori: Moderatori, Moderatore Plus

Avatar utente
tozzi
Moderatore
Messaggi: 38169
Iscritto il: domenica 6 luglio 2008, 7:55
Settore Stadio: Tribuna Est
Località: Lecce

Re: ASCOLI LA NOSTRA STORIA. Lo strAordinario 1973/74.

Messaggio da tozzi »

Bellissima ricostruzione Asbr
"L'Ascoli è capace di grandi cose. Rende intimi amici persone che, senza l'Ascoli, normalmente si sarebbero magari solo conosciute, dei fratelli persone che eppure, senza l'Ascoli, le cui strade si sarebbero magari solo sfiorate. Dei consanguinei bianconeri, potremmo chiamarli, persone apparentemente che sono di estrazione sociale e culturale diversa, di dialetti diversi. Che, senza l'Ascoli, si sarebbero potuti incrociare probabilmente solo in un autogrill o in un supermercato, tutti invece animati da una delle grandi passioni della loro vita, se non la più grande, l'Ascoli calcio" (Costantino Rozzi, 12.05.1989)
Avatar utente
Picchio_Ale
Coordinatore Generale FORUM
Messaggi: 20574
Iscritto il: sabato 3 febbraio 2007, 12:25
Settore Stadio: Tribuna Est
Località: Ascoli Piceno
Contatta:

Re: ASCOLI LA NOSTRA STORIA. Lo strAordinario 1973/74.

Messaggio da Picchio_Ale »

Da lacrime :GoodJOB:
asbr73
Messaggi: 5267
Iscritto il: giovedì 5 luglio 2007, 17:48

Re: ASCOLI LA NOSTRA STORIA. Lo strAordinario 1973/74.

Messaggio da asbr73 »

Beh...
Grazie a voi ragazzi.

Se ho fatto "cosa gradita" è una bella soddisfazione.
Avatar utente
tozzi
Moderatore
Messaggi: 38169
Iscritto il: domenica 6 luglio 2008, 7:55
Settore Stadio: Tribuna Est
Località: Lecce

Re: ASCOLI LA NOSTRA STORIA. Lo strAordinario 1973/74.

Messaggio da tozzi »

Chissà che si stanno dicendo
Allegati
FB_IMG_1663130479370.jpg
"L'Ascoli è capace di grandi cose. Rende intimi amici persone che, senza l'Ascoli, normalmente si sarebbero magari solo conosciute, dei fratelli persone che eppure, senza l'Ascoli, le cui strade si sarebbero magari solo sfiorate. Dei consanguinei bianconeri, potremmo chiamarli, persone apparentemente che sono di estrazione sociale e culturale diversa, di dialetti diversi. Che, senza l'Ascoli, si sarebbero potuti incrociare probabilmente solo in un autogrill o in un supermercato, tutti invece animati da una delle grandi passioni della loro vita, se non la più grande, l'Ascoli calcio" (Costantino Rozzi, 12.05.1989)
Rispondi