Ma perché?

On line dal 1999. Per parlare dell'Ascoli Calcio.

Moderatori: Moderatori, Moderatore Plus

Rispondi
Avatar utente
asculàchegghievuofà
Messaggi: 364
Iscritto il: venerdì 4 settembre 2015, 0:24
Settore Stadio: SKY

Ma perché?

Messaggio da asculàchegghievuofà »

Ma perché tutta questa negatività, veniamo da un anno in cui tutto quello che poteva andare male è andato male, però quante volte in passato ci siamo trovati in condizioni più critiche di questa... Vero che la stagione è stata anomala siamo partiti di gran carriera facendo sperare chissà cosa, però lu pallò è retunne, e abbiamo avuto parecchie sfighe: giocatori impazziti, dirigenza che specie nel mercato non era in grado di vedere cose che tutti i tifosi vedevano, allenatori sostituiti a cdc.
Capisco pure che quando ritieni di avere in squadra giocatori di ottima levatura per la B, ti trovi a dover lottare per i play out, e non sai se ce la fai, la delusione si mescola alla rabbia, inoltre quest'anno l'Ascoli non può godere neanche del 12° giocatore che è lo splendido pubblico de Del Duca, ma questo vale un po' per tutti...
Però tutta questa rabbia, questo inutile sarcasmo, io in passato non l'ho mai visto, vero che le probabilità di farcela si vanno assottigliando, ma ad esempio considerare criticamente una partita come quella contro il Venezia che con un po' di fortuna avremmo tranquillamente vinto, mi pare davvero ingeneroso nei confronti dei giocatori che in campo, malgrado il momento nero, ce l'hanno messa tutta.
Se c'è un momento in cui bisogna stare vicino alla squadra è proprio questo. Quindi, nessuno vuole censurare niente, però io certi commenti inutili e validi solo per far scendere in campo giocatori ancor più depressi, davvero me li risparmierei, se ci tenessi un po' all'Ascoli.
Poi, finito il campionato, si può dire ciò che si vuole contro chi si vuole. Ma ora per il bene della squadra, o aiutiamo i giocatori ad essere più sereni applaudendoli quando se lo meritano, e sorvolando su qualche defaillance, oppure davvero sarà tanto, tanto difficile, riuscire a salvarsi.
Per quelli che ci tengono, gridiamolo a gran voce : FORZA ASCOLI, e per quelli tristi ed ipercritici che non se la sentono, abbiano almeno la buona creanza di tacere.
A che vi serve? Solo per poter dire fra qualche mese "io ve lo avevo detto"?
Comunque vada, non è meglio per un tifoso dire, anche se andata male, noi abbiamo fatto del nostro meglio, per applaudire e stringerci intorno alla squadra.
Proprio perché non possiamo farlo allo Stadio, dobbiamo cercare di usare al meglio i media, che gli stessi giocatori continueranno curiosamente a guardare, non potendo avere in campo l'appoggio del pubblico.

Pantera
Presidente
Messaggi: 7252
Iscritto il: domenica 6 novembre 2005, 13:14
Località: Dallas, Texas *USA*

Re: Ma perché?

Messaggio da Pantera »

Come ho goduto leggerti ; Bravo !!! finalmente un post positivo ; tanti complimenti
e Forza Picchio :okyy:
Ultima modifica di Pantera il domenica 28 giugno 2020, 6:31, modificato 1 volta in totale.
Immagine

Il Picchio e una fede, scritta nel cuore dei suoi tifosi con la matita del Piceno, che non possiede gomma per cancellarla,
E siccome e una fede, non si puo ne comperare, vendere o ridurrerre a parole,
Si puo soltanto viverla !
Forza Picchio sempre ed ovunque
:bandiera: :bandiera: :bandiera:

Avatar utente
tozzi
Moderatore
Messaggi: 31662
Iscritto il: domenica 6 luglio 2008, 7:55
Settore Stadio: Curva Sud
Località: Lecce

Re: Ma perché?

Messaggio da tozzi »

Hai ragione. Non possiamo dare il nostro consueto contributo allo stadio, ma possiamo almeno evitare di aggiungere tasselli negativi a quelli che già ci sono. Almeno fin quando la salvezza è possibile, e se il campionato finisse oggi ce la giocheremmo ai playout. Quanto alla componente societaria a fine stagione, specialmente se dovesse andare male (e Dio voglia che non sia cosi), vedremo se il rispetto che io e tanti altri nonostante tutti gli errori tributiamo a Pulcinelli è ben riposto.
"L'Ascoli è capace di grandi cose. Rende intimi amici persone che, senza l'Ascoli, normalmente si sarebbero magari solo conosciute, dei fratelli persone che eppure, senza l'Ascoli, le cui strade si sarebbero magari solo sfiorate. Dei consanguinei bianconeri, potremmo chiamarli, persone apparentemente che sono di estrazione sociale e culturale diversa, di dialetti diversi. Che, senza l'Ascoli, si sarebbero potuti incrociare probabilmente solo in un autogrill o in un supermercato, tutti invece animati da una delle grandi passioni della loro vita, se non la più grande, l'Ascoli calcio" (Costantino Rozzi, 12.05.1989).

"Non è importante cercare sempre un colpevole quando le cose non girano bene ma è fondamentale rendersi conto che dobbiamo essere sempre uniti: noi Società, la squadra, i tifosi e sentendoci nei momenti positivi come oggi, tutti protagonisti assoluti" (Massimo Pulcinelli, 7.04.2019)

Avatar utente
cri4picchio
Messaggi: 2292
Iscritto il: lunedì 20 agosto 2018, 13:22
Settore Stadio: Tribuna Est

Re: Ma perché?

Messaggio da cri4picchio »

asculàchegghievuofà ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 3:29
Ma perché tutta questa negatività, veniamo da un anno in cui tutto quello che poteva andare male è andato male, però quante volte in passato ci siamo trovati in condizioni più critiche di questa... Vero che la stagione è stata anomala siamo partiti di gran carriera facendo sperare chissà cosa, però lu pallò è retunne, e abbiamo avuto parecchie sfighe: giocatori impazziti, dirigenza che specie nel mercato non era in grado di vedere cose che tutti i tifosi vedevano, allenatori sostituiti a cdc.
Capisco pure che quando ritieni di avere in squadra giocatori di ottima levatura per la B, ti trovi a dover lottare per i play out, e non sai se ce la fai, la delusione si mescola alla rabbia, inoltre quest'anno l'Ascoli non può godere neanche del 12° giocatore che è lo splendido pubblico de Del Duca, ma questo vale un po' per tutti...
Però tutta questa rabbia, questo inutile sarcasmo, io in passato non l'ho mai visto, vero che le probabilità di farcela si vanno assottigliando, ma ad esempio considerare criticamente una partita come quella contro il Venezia che con un po' di fortuna avremmo tranquillamente vinto, mi pare davvero ingeneroso nei confronti dei giocatori che in campo, malgrado il momento nero, ce l'hanno messa tutta.
Se c'è un momento in cui bisogna stare vicino alla squadra è proprio questo. Quindi, nessuno vuole censurare niente, però io certi commenti inutili e validi solo per far scendere in campo giocatori ancor più depressi, davvero me li risparmierei, se ci tenessi un po' all'Ascoli.
Poi, finito il campionato, si può dire ciò che si vuole contro chi si vuole. Ma ora per il bene della squadra, o aiutiamo i giocatori ad essere più sereni applaudendoli quando se lo meritano, e sorvolando su qualche defaillance, oppure davvero sarà tanto, tanto difficile, riuscire a salvarsi.
Per quelli che ci tengono, gridiamolo a gran voce : FORZA ASCOLI, e per quelli tristi ed ipercritici che non se la sentono, abbiano almeno la buona creanza di tacere.
A che vi serve? Solo per poter dire fra qualche mese "io ve lo avevo detto"?
Comunque vada, non è meglio per un tifoso dire, anche se andata male, noi abbiamo fatto del nostro meglio, per applaudire e stringerci intorno alla squadra.
Proprio perché non possiamo farlo allo Stadio, dobbiamo cercare di usare al meglio i media, che gli stessi giocatori continueranno curiosamente a guardare, non potendo avere in campo l'appoggio del pubblico.
:GoodJOB:
Sempre preciso e lucido nella descrizione dei fatti.
Epica vittoria interna per 2-0 contro il Cagliari del 15 Maggio 1983, un successo che permise alla squadra di Carlo Mazzone di restare in Serie A.
"Chi non c'era se lo deve far raccontare... Chi c'era non lo può dimenticare..."  Enrico Nicolini

„La serie A è nostra e nessuno ce la toglierà mai più. Resterà in eredità ai figli dei nostri figli.“ Costantino Rozzi.
:soccer: Sempre e solo ASCOLI :soccer:

RAGNO
Messaggi: 14337
Iscritto il: giovedì 3 febbraio 2011, 14:11

Re: Ma perché?

Messaggio da RAGNO »

mi batto da mesi per eliiminare la negatività da una parte dei tifosi....temo sia difficile....
Da quello che ho percepito la mancanza di fiducia rispetto agli anni precedenti dipende della sfortuna che ci sta perseguitando nl 2020 (se pensi ai doppi pali di pescara al 90^ e dei doppi pali a venezia.....ci sarebbe da toccarsi le palle davvero...).
Mettici il fatto che avresti avuto 7 gare su 11 in casa con il tuo pubblico (nessuna squadra italiana ha avuto questa sfortuna ed in casa avevamo un bottino da alta zona play off)
e solo per questo già ritengo FALSATO il campionato (non avendo avuto tutte le squadre le stesse opportunità)..........ed il gioco è fatto..........
MA NON PUO' PIOVERE SEMPRE....io ci credo alla salvezza!
Ma sarà davvero un'impresa superiori alle precedenti.....perché quest'anno si avverte davvero la negatività degli eventi.....di un campionato falsato....

Avatar utente
tozzi
Moderatore
Messaggi: 31662
Iscritto il: domenica 6 luglio 2008, 7:55
Settore Stadio: Curva Sud
Località: Lecce

Re: Ma perché?

Messaggio da tozzi »

Che si sappia
Allegati
images.jpeg
images.jpeg (13.23 KiB) Visto 655 volte
"L'Ascoli è capace di grandi cose. Rende intimi amici persone che, senza l'Ascoli, normalmente si sarebbero magari solo conosciute, dei fratelli persone che eppure, senza l'Ascoli, le cui strade si sarebbero magari solo sfiorate. Dei consanguinei bianconeri, potremmo chiamarli, persone apparentemente che sono di estrazione sociale e culturale diversa, di dialetti diversi. Che, senza l'Ascoli, si sarebbero potuti incrociare probabilmente solo in un autogrill o in un supermercato, tutti invece animati da una delle grandi passioni della loro vita, se non la più grande, l'Ascoli calcio" (Costantino Rozzi, 12.05.1989).

"Non è importante cercare sempre un colpevole quando le cose non girano bene ma è fondamentale rendersi conto che dobbiamo essere sempre uniti: noi Società, la squadra, i tifosi e sentendoci nei momenti positivi come oggi, tutti protagonisti assoluti" (Massimo Pulcinelli, 7.04.2019)

luigi61
Messaggi: 11731
Iscritto il: lunedì 26 gennaio 2009, 18:59
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Ma perché?

Messaggio da luigi61 »

asculàchegghievuofà ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 3:29
Ma perché tutta questa negatività, veniamo da un anno in cui tutto quello che poteva andare male è andato male, però quante volte in passato ci siamo trovati in condizioni più critiche di questa... Vero che la stagione è stata anomala siamo partiti di gran carriera facendo sperare chissà cosa, però lu pallò è retunne, e abbiamo avuto parecchie sfighe: giocatori impazziti, dirigenza che specie nel mercato non era in grado di vedere cose che tutti i tifosi vedevano, allenatori sostituiti a cdc.
Capisco pure che quando ritieni di avere in squadra giocatori di ottima levatura per la B, ti trovi a dover lottare per i play out, e non sai se ce la fai, la delusione si mescola alla rabbia, inoltre quest'anno l'Ascoli non può godere neanche del 12° giocatore che è lo splendido pubblico de Del Duca, ma questo vale un po' per tutti...
Però tutta questa rabbia, questo inutile sarcasmo, io in passato non l'ho mai visto, vero che le probabilità di farcela si vanno assottigliando, ma ad esempio considerare criticamente una partita come quella contro il Venezia che con un po' di fortuna avremmo tranquillamente vinto, mi pare davvero ingeneroso nei confronti dei giocatori che in campo, malgrado il momento nero, ce l'hanno messa tutta.
Se c'è un momento in cui bisogna stare vicino alla squadra è proprio questo. Quindi, nessuno vuole censurare niente, però io certi commenti inutili e validi solo per far scendere in campo giocatori ancor più depressi, davvero me li risparmierei, se ci tenessi un po' all'Ascoli.
Poi, finito il campionato, si può dire ciò che si vuole contro chi si vuole. Ma ora per il bene della squadra, o aiutiamo i giocatori ad essere più sereni applaudendoli quando se lo meritano, e sorvolando su qualche defaillance, oppure davvero sarà tanto, tanto difficile, riuscire a salvarsi.
Per quelli che ci tengono, gridiamolo a gran voce : FORZA ASCOLI, e per quelli tristi ed ipercritici che non se la sentono, abbiano almeno la buona creanza di tacere.
A che vi serve? Solo per poter dire fra qualche mese "io ve lo avevo detto"?
Comunque vada, non è meglio per un tifoso dire, anche se andata male, noi abbiamo fatto del nostro meglio, per applaudire e stringerci intorno alla squadra.
Proprio perché non possiamo farlo allo Stadio, dobbiamo cercare di usare al meglio i media, che gli stessi giocatori continueranno curiosamente a guardare, non potendo avere in campo l'appoggio del pubblico.
Forse godono più in questo, avranno voglia di mettere in evidenza il loro ego, forse tutto questo prevale sull’essere tifoso.
Chissà....
fatto sta che i processi, ora, le critiche, ora, non ci portano niente, nemmeno mezzo punto.
Ho provato a scriverlo, ma leggi cosa rispondono e allora o li mandi a fanculo, (cosa che avrei una gran voglia di fare) o lasci perdere e fai il tuo, sperando che alla fine gioiscano anche loro....se ci riescono.
Agli stupidi non capita mai di pensare che il merito e la buona sorte sono strettamente correlati
Johann Wolfgang von Goethe

Avatar utente
Barelò
Messaggi: 20912
Iscritto il: lunedì 4 giugno 2007, 21:46
Settore Stadio: Uebcronaca
Località: Nervesa della Battaglia TV

Re: Ma perché?

Messaggio da Barelò »

luigi61 ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 11:23
Forse godono più in questo, avranno voglia di mettere in evidenza il loro ego, forse tutto questo prevale sull’essere tifoso.
Chissà....
fatto sta che i processi, ora, le critiche, ora, non ci portano niente, nemmeno mezzo punto.
Ho provato a scriverlo, ma leggi cosa rispondono e allora o li mandi a fanculo, (cosa che avrei una gran voglia di fare) o lasci perdere e fai il tuo, sperando che alla fine gioiscano anche loro....se ci riescono.
Io invece li capisco e li accetto perché gli errori sono stati pacchiani, ripetuti e stupidi nonostante siano stati fin dall'inizio stigmatizzati e la Società invece di ascoltarli ha sempre fatto di testa sua a casaccio, senza coerenza, progettualità, competenza con nomi e figure del tutto inadatte, ANCHE ORA. E quindi posso ben capire le critiche avendo assistito per tutto l'anno a questo sfacelo
ASCOLI UNCIUETTABLE

luigi61
Messaggi: 11731
Iscritto il: lunedì 26 gennaio 2009, 18:59
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Ma perché?

Messaggio da luigi61 »

Barelò ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 11:48
Io invece li capisco e li accetto perché gli errori sono stati pacchiani, ripetuti e stupidi nonostante siano stati fin dall'inizio stigmatizzati e la Società invece di ascoltarli ha sempre fatto di testa sua a casaccio, senza coerenza, progettualità, competenza con nomi e figure del tutto inadatte, ANCHE ORA. E quindi posso ben capire le critiche avendo assistito per tutto l'anno a questo sfacelo
Questo oramai so lo chiedi ai muri lo sanno pure loro o pensi che io e quelli che la pensano uguale a me siamo così stupidì e non ci arriviamo a capire e dovete aprirci gli occhi? Io sto dicendo che ORA continuare a ribadirlo e a criticare ferocemente , oppure ripetere fino a stordirsi che facciamo schifo, che siamo morti, che dove vogliamo andare con questi somari, che meritiamo di perdere(anche quando non è vero), che meritiamo di retrocedere, anzi siamo già retrocesso, cosa ci porta? Quali vantaggi? Se non quello di svilire ulteriormente un gruppo di giocatori che già hanno problemi di loro e che non possiamo appoggiare in alcun modo? Ma sai quanto tempo abbiamo dopo agosto per i processi, le sentenze e le epurazioni?
Se riesci a convincermi che così facendo otteniamo qualcosa, comincio pure io
Agli stupidi non capita mai di pensare che il merito e la buona sorte sono strettamente correlati
Johann Wolfgang von Goethe

Avatar utente
Barelò
Messaggi: 20912
Iscritto il: lunedì 4 giugno 2007, 21:46
Settore Stadio: Uebcronaca
Località: Nervesa della Battaglia TV

Re: Ma perché?

Messaggio da Barelò »

luigi61 ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 13:50
Questo oramai so lo chiedi ai muri lo sanno pure loro o pensi che io e quelli che la pensano uguale a me siamo così stupidì e non ci arriviamo a capire e dovete aprirci gli occhi? Io sto dicendo che ORA continuare a ribadirlo e a criticare ferocemente , oppure ripetere fino a stordirsi che facciamo schifo, che siamo morti, che dove vogliamo andare con questi somari, che meritiamo di perdere(anche quando non è vero), che meritiamo di retrocedere, anzi siamo già retrocesso, cosa ci porta? Quali vantaggi? Se non quello di svilire ulteriormente un gruppo di giocatori che già hanno problemi di loro e che non possiamo appoggiare in alcun modo? Ma sai quanto tempo abbiamo dopo agosto per i processi, le sentenze e le epurazioni?
Se riesci a convincermi che così facendo otteniamo qualcosa, comincio pure io
Io dico solo che le critiche a Pulcinelli sono lecite, anzi sacrosante e devono essere continue e presenti. Per quanto riguarda la squadra piangersi addosso non serve a niente anzi... bisogna caricarli sempre anche quando la matematica non ci darà più speranze (nel caso :strizz: ) anche per evitare brutte figure. Avranno un po' di amor proprio... mica possono essere sempre come il tonno che si spezza con un grissino. Vieni avanti... Crotone !
ASCOLI UNCIUETTABLE

Avatar utente
wood
Messaggi: 6112
Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 0:36
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Ma perché?

Messaggio da wood »

Io posso anche evitare di scrivere "somari" ma un gesto come quello di Gravillon come lo commenti? L'unica cosa è non scrivere più fino alla fine e dopo ci "scateniamo"
ImmagineImmagine

mfavince
Messaggi: 381
Iscritto il: domenica 12 febbraio 2012, 19:48
Settore Stadio: Radio

Re: Ma perché?

Messaggio da mfavince »

Non sono d'accordo sul "potevamo approfittare di 7 partite in casa su 11 ma noi tifosi non possiamo fare niente"...
E' una cosa che pensavo già quando vedevo le partite del campionato tedesco che era ripartito e che so, essersi realizzato ad Empoli (dove garantisco, c'è una tifoseria del tutto inconsistente): hanno registrato i cori dei tifosi e li hanno mandati dagli altoparlanti nel corso di Empoli-Benevento (https://www.lanazione.it/empoli/sport/c ... -1.5264710)...
Non risolve certamente i problemi nè la sfortuna, ma è un modo per esprimere vicinanza alla squadra...
Poi, come già detto da altri, a buoi scappati dalla stalla, ognuno potrà recriminare/accusare/dire la sua come crede...
Ora come ora, io mi allineo: FORZA PICCHIO ALE' ALE', FORZA PICCHIO ALE' ALE'

Avatar utente
tozzi
Moderatore
Messaggi: 31662
Iscritto il: domenica 6 luglio 2008, 7:55
Settore Stadio: Curva Sud
Località: Lecce

Re: Ma perché?

Messaggio da tozzi »

wood ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 15:00
Io posso anche evitare di scrivere "somari" ma un gesto come quello di Gravillon come lo commenti? L'unica cosa è non scrivere più fino alla fine e dopo ci "scateniamo"
E' incommentabile. Quindi non lo commentiamo :sogghigno:
Per il resto, dai, mi sembra che il discorso sia chiaro e sia chiarissimo dove mira. Il problema non è la stigmatizzazione del singolo errore o della singola stupidata che è anzi in certi casi doverosa.
"L'Ascoli è capace di grandi cose. Rende intimi amici persone che, senza l'Ascoli, normalmente si sarebbero magari solo conosciute, dei fratelli persone che eppure, senza l'Ascoli, le cui strade si sarebbero magari solo sfiorate. Dei consanguinei bianconeri, potremmo chiamarli, persone apparentemente che sono di estrazione sociale e culturale diversa, di dialetti diversi. Che, senza l'Ascoli, si sarebbero potuti incrociare probabilmente solo in un autogrill o in un supermercato, tutti invece animati da una delle grandi passioni della loro vita, se non la più grande, l'Ascoli calcio" (Costantino Rozzi, 12.05.1989).

"Non è importante cercare sempre un colpevole quando le cose non girano bene ma è fondamentale rendersi conto che dobbiamo essere sempre uniti: noi Società, la squadra, i tifosi e sentendoci nei momenti positivi come oggi, tutti protagonisti assoluti" (Massimo Pulcinelli, 7.04.2019)

superpicchio
Messaggi: 3273
Iscritto il: martedì 29 giugno 2010, 20:36

Re: Ma perché?

Messaggio da superpicchio »

wood ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 15:00
Io posso anche evitare di scrivere "somari" ma un gesto come quello di Gravillon come lo commenti? L'unica cosa è non scrivere più fino alla fine e dopo ci "scateniamo"
eh eh eh.......tranquillo wood non dar retta ai pontificatori, a quelli che con presunzione dicono quello che sarebbe o non sarebbe bene dire............non sapendo che l'errore è nell'orecchio di chi ascolta e non di chi parla.
sentitevi liberi di dire quello che volete, come e quando lo volete.
ci fosse qui Rozzi, li prenderebbe a bastonate.
ve lo ricordate?......Custandi', tu ca je la voce nostra, fa casi'!
ps
ti dico questo pur non condividendo le critiche alla squadra.
la squadra e l'effetto, non la causa.

Avatar utente
asculàchegghievuofà
Messaggi: 364
Iscritto il: venerdì 4 settembre 2015, 0:24
Settore Stadio: SKY

Re: Ma perché?

Messaggio da asculàchegghievuofà »

Un momento io non ho detto, né mi permetterei mai di dire quello che si può o non si può dire, quello che si deve o non si deve dire.
Non so se avete notato che il post cominciava con una domanda: ma perché? Uno può dare tutti i giudizi che vuole: e ci mancherebbe.
Quello che mi ponevo come problema, è che finalità ci si pone in un momento, psicologicamente delicato come questo, a sottolineare gli errori ad inasprire la situazione psicologica della squadra.
E' solo una questione di bilanci: ci interessa più far sapere al mondo quanto siamo sagaci, o ci interessa di più che la squadra esca fuori da questa situazione?
Questo sia detto nel massimo rispetto di tutti i punti di vista. E' chiaro che sarebbe da idioti non vedere i problemi che si porta dietro questa squadra, però io penso che al di là della società, della quale in questo specifico momento non mi interessa: E' forse questa la finalità? Pur di disarticolare questa società che non ci piace, va bene tutto anche una retrocessione in C?
La situazione è evidente: è una squadra in piena depressione: poniamo che l'Ascoli avesse avuto 4/5 punti in più, sabato avrebbe vinto nel velluto: Ninkovic non avrebbe dato una zappata tremenda spedendo in alto una palla che chiunque di noi avrebbe messo dentro. Sicuramente Gravillon non sarebbe andato a cercarsi tre giorni di squalifica, se non avesse avuto dentro una rabbia incontenibile.
Purtroppo la psicologia vale per le squadre di calcio come per le persone: allora se tu hai una persona, a cui vuoi bene, caduta in depressione, cosa gli dici ? "ma vergognati, fai cacare, non vedi che non sei capace di fare niente, cosa stai facendo per i tuoi familiari ?" pensi che sarebbe utile?
Questioni di punti di vista. Io non mi comporterei così.
Spero solo che il nuovo allenatore abbia la capacità di restituire serenità all'ambiente, che è l'unica possibilità che abbiamo di farcela.

Rispondi