Un periodo a fari spenti

On line dal 1999. Per parlare dell'Ascoli Calcio.

Moderatori: Moderatori, Moderatore Plus

Avatar utente
francesco71
Messaggi: 1508
Iscritto il: martedì 18 maggio 2010, 23:15

Un periodo a fari spenti

Messaggio da francesco71 » martedì 8 ottobre 2019, 9:30

Sono passati due giorni, ma rimane la ferita della sconfitta a domicilio con il Pescara. Tale ferita mette ora in secondo piano le emozioni date dalla bellissima coreografia della Curva Nord, meravigliosamente gremita e dalla importante presenza in occasione del derby, del pubblico, allo Stadio, in generale. Adesso comincia un periodo di lavoro e riflessione per Zanetti, il suo staff, la squadra. Senza Scamacca però, che stará fuori con la Nazionale. Non capisco troppo l' ultima parte dello sfogo di Zanetti nell'intervista post gara. Lamentarsi che l'ambiente si è caricato troppo, emotivamente, per il primo posto prima di Cremona, mi sembra non consono. Normale che una piazza sogni. Tanti allenatori nostri in passato, hanno convissuto con le pressioni della piazza, Renna, Sonetti, Giampaolo, Boskov, Cacciatori, Castagner, Bigon, Agroppi, Bersellini, lo stesso De Sisti, ma mai si sono lamentati della passionalitá della piazza, dei suoi sogni. Comunque in questi giorni che ci separano dalla secondo me difficile trasferta di Verona, Zanetti è chiamato a raccogliere idee e indicazioni, lo può fare tranquillamente, a fari spenti. Secondo me a Cremona lo sfogo di Ninkovic dopo la sostituzione, ha messo Zanetti nel derby col Delfino biancoazzurro, nelle condizioni di non sostituirlo a inizio secondo tempo con Chaija. Zanetti si è frenato. Eppure Ninkovic nel secondo tempo era fuori dal match mentalmente.

Deve essere rivisto anche il turnover d'attacco perchè secondo me appare chiaro che Rosseti e Beretta sono ai margini. Non vorrei che a Zanetti gli scappi di mano lo spogliatoio. A Vivarini fino a salvezza acquisita non gli era successo. Qui siamo alla settima di campionato. Soprattutto Rosseti sarebbe un attaccante che come ha dimostrato l'anno scorso può dare un buon contributo se considerato. Con Vivarini tutti erano considerati, qui con Zanetti, intravedo gerarchie piú nette in attacco. Eppure Scamacca nella ripresa, isolato in attacco, non sostenuto da Ninkovic e da Da Cruz, ha dimostrato di essere non troppo in condizione. Doveva per me essere sostituito con Rosseti. Non credo inoltre Zanetti cambi modulo, perchè cambiare modulo significa fare fuori il trequartista, cioè Ninkovic. Chaija invece che ha piú corsa può giocare anche in appoggio a una prima punta al limite. Non so se no quanto pesi nello spogliatoio per i possibili malumori di Ninkovic dare un break al serbo e proporre proprio Chaija trequartista. La soluzione in mezzo credo è comunque inserire in pianta stabile Brlek mezzala sinistra , con Gerbo mezzala destra. Questi due assicurano corsa ma anche qualitá. Per il play davanti alla difesa, credo vada fatto un turnover in ogni gara tra Petrucci e Troiano. Piccinocchi e Padoin io li vedo come subentranti. Padoin visto finora, non mi è piaciuto. Forse deve crescere in condizione e con due settimane di lavoro magari vedremo un' altro Padoin.

Avatar utente
Grande Blek
Messaggi: 1072
Iscritto il: lunedì 4 settembre 2006, 21:38

Re: Un periodo a fari spenti

Messaggio da Grande Blek » martedì 8 ottobre 2019, 9:52

Ottime riflessioni. Dico solo che a Vivarini lo spogliatoio gli era sfuggito eccome! Nel recupero a Lecce. E secondo me quella cosa ha contribuito molto al suo cambio a fine stagione.

pikkio75
Messaggi: 2075
Iscritto il: mercoledì 16 maggio 2012, 22:51
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Un periodo a fari spenti

Messaggio da pikkio75 » martedì 8 ottobre 2019, 10:25

Appunto.......lo spogliatoio....chi gioca per sè e chi crea tensione.....va allontanato subito.....senza se.....ragazzi non ti puoi giocare la stagione per le teste pazze di alcuni......la società e Zanetti devono mettere le cose in chiaro......i soldi spesi non tornano più se non fai campionati importanti mettendo in luce giocatori che potresti rivendere.....non far giocare CHAJA è stata un' altra topica tecnica.......

Avatar utente
Piceno
Messaggi: 2204
Iscritto il: lunedì 13 febbraio 2006, 16:11
Settore Stadio: Curva Sud
Località: Piazza del Popolo

Re: Un periodo a fari spenti

Messaggio da Piceno » martedì 8 ottobre 2019, 10:54

francesco71 ha scritto:
martedì 8 ottobre 2019, 9:30
Sono passati due giorni, ma rimane la ferita della sconfitta a domicilio con il Pescara. Tale ferita mette ora in secondo piano le emozioni date dalla bellissima coreografia della Curva Nord, meravigliosamente gremita e dalla importante presenza in occasione del derby, del pubblico, allo Stadio, in generale. Adesso comincia un periodo di lavoro e riflessione per Zanetti, il suo staff, la squadra. Senza Scamacca però, che stará fuori con la Nazionale. Non capisco troppo l' ultima parte dello sfogo di Zanetti nell'intervista post gara. Lamentarsi che l'ambiente si è caricato troppo, emotivamente, per il primo posto prima di Cremona, mi sembra non consono. Normale che una piazza sogni. Tanti allenatori nostri in passato, hanno convissuto con le pressioni della piazza, Renna, Sonetti, Giampaolo, Boskov, Cacciatori, Castagner, Bigon, Agroppi, Bersellini, lo stesso De Sisti, ma mai si sono lamentati della passionalitá della piazza, dei suoi sogni. Comunque in questi giorni che ci separano dalla secondo me difficile trasferta di Verona, Zanetti è chiamato a raccogliere idee e indicazioni, lo può fare tranquillamente, a fari spenti. Secondo me a Cremona lo sfogo di Ninkovic dopo la sostituzione, ha messo Zanetti nel derby col Delfino biancoazzurro, nelle condizioni di non sostituirlo a inizio secondo tempo con Chaija. Zanetti si è frenato. Eppure Ninkovic nel secondo tempo era fuori dal match mentalmente.

Deve essere rivisto anche il turnover d'attacco perchè secondo me appare chiaro che Rosseti e Beretta sono ai margini. Non vorrei che a Zanetti gli scappi di mano lo spogliatoio. A Vivarini fino a salvezza acquisita non gli era successo. Qui siamo alla settima di campionato. Soprattutto Rosseti sarebbe un attaccante che come ha dimostrato l'anno scorso può dare un buon contributo se considerato. Con Vivarini tutti erano considerati, qui con Zanetti, intravedo gerarchie piú nette in attacco. Eppure Scamacca nella ripresa, isolato in attacco, non sostenuto da Ninkovic e da Da Cruz, ha dimostrato di essere non troppo in condizione. Doveva per me essere sostituito con Rosseti. Non credo inoltre Zanetti cambi modulo, perchè cambiare modulo significa fare fuori il trequartista, cioè Ninkovic. Chaija invece che ha piú corsa può giocare anche in appoggio a una prima punta al limite. Non so se no quanto pesi nello spogliatoio per i possibili malumori di Ninkovic dare un break al serbo e proporre proprio Chaija trequartista. La soluzione in mezzo credo è comunque inserire in pianta stabile Brlek mezzala sinistra , con Gerbo mezzala destra. Questi due assicurano corsa ma anche qualitá. Per il play davanti alla difesa, credo vada fatto un turnover in ogni gara tra Petrucci e Troiano. Piccinocchi e Padoin io li vedo come subentranti. Padoin visto finora, non mi è piaciuto. Forse deve crescere in condizione e con due settimane di lavoro magari vedremo un' altro Padoin.
Condivido in larga parte il tuo discorso, l'unica riflessione la farei su Zanetti ed il senso delle sue esternazioni finali: non si è lamentato delle pressioni, ha solo detto chiaro e tondo che OGGI la squadra non è pronta per essere quel tipo di squadra che tutti sogniamo, anche lui. Ha detto che ha le potenzialità per diventarci, ma bisogna lavorare molto, lui per primo. Ha voluto dire "forte e chiaro" che parlare oggi di Serie A è prematuro, perché la squadra secondo lui OGGI non lo è. Ma non solo, non è capace di reggere una "pressione" del genere. Non ha detto che lui non la regge, ha detto LA SQUADRA. E siccome in campo ci va la squadra, poi giocando con una pressione che al momento "pesa" oltre il dovuto, non giochi libero mentalmente e non ti riescono le giocate che invece ti riuscivano nelle prime giornate, in cui nessuno chiedeva il primo posto o la Serie A...
Per me ha voluto mandare un messaggio all'ambiente, ora se lo recepiremo (noi tifosi ed anche qualcuno in società) forse aiuteremo la squadra ed il mister ad affrontare questo processo di crescita, altrimenti ci autodistruggeremo con le nostre mani. Crescere significa mantenere equilibrio sia dopo le vittorie che dopo le sconfitte. È stato il succo del discorso anche di Troiano. A volte, in passato, chiedevamo giocatori esperti per la categoria per affrontare al meglio la stagione. Ora questi giocatori esperti (vedi Troiano, Pucino) ci stanno dicendo: "Reatiamo calmi, occorre equilibrio...abbiamo perso, ma col lavoro si può e si deve migliorare"...vediamo se noi tifosi siamo capaci di recepire queste parole. Perché la delusione e la rabbia (da sbollire quanto prima) ci stanno dopo una sconfitta, ma il pessimismo distruttivo che ti porta a considerare tutto negativo e da buttare no, è un atteggiamento autolesionista, non si affrontano i momenti bui sparando a zero su tutto (mister e giocatori). Ma forse chi lo fa ha altre "pressioni" interne che gli impediscono di mantenere un equilibrio più razionale ed anche logico e funzionale.
LA NOSTRA FEDE NON FALLIRA' MAI !!!

lafaina2
Messaggi: 3207
Iscritto il: lunedì 12 gennaio 2015, 14:12
Settore Stadio: Tribuna Ovest Poltrona Gialla

Re: Un periodo a fari spenti

Messaggio da lafaina2 » martedì 8 ottobre 2019, 11:29

Ragazzi, tutto quello che vi pare, ma adesso la questione è una sola.
Aldilà delle aspettative, aldilà se il mister è buono o meno per questo Ascoli, aldilà che adesso gioca o non gioca bene, aldilà dei problemi contingenti, aldilà della piazza calda o meno, la realtà ci parla certamente di due sconfitte nelle ultime due giornate.
Ma ci parla anche di una squadra che ha dodici punti, in lotta per tutto.
Che ha evidenziato lacune a centrocampo e nel gioco, secondo me, ma che ha anche mostrato numeri in attacco che nessun'altra concorrente finora ha mostrato.

In questo preciso istante, meno facciamo elucubrazioni tecniche, anche condivisibili, e meglio è.

Abbiamo bisogno di tranquillità per la squadra. Se non si è capito questo forse si è davvero poco attenti.
Questa squadra per esprimersi al meglio ha bisogno di sentire fiducia attorno a se, nel complesso, nei singoli e verso lo staff tecnico.

Facciamo vasta a tutte, per un pò.

Non è che mettendo tutti sulla graticola ci guadagnamo qualcosa.

Dobbiamo certamente rivedere qualcosa, ma abbiamo i punti necessari per farlo e aspettare che questo avvenga.
Non siamo con l'acqua alla gola, siamo a qualche punto dalla promozione diretta, addirittura, e dentro la zona play off.

una volta sfogatici per la sconfitta è tempo di lavorare per tornare al meglio, tutti. Staff, società, noi tifosi.

Si dice, ma i social mettono una pressione ulteriore e nuova su una squadra di calcio.
Usiamoli anche, quando li usiamo, per essere di aiuto all'Ascoli.

Stiamo stretti, chiedo solo questo. Tutte le componenti.

Cha cazzarola!!! è na vita che non siamo in zona play off tutte queste giornate di fila e sembra che la cosa invece di farci stare sempre sul pezzo, sembra ci dia la stura per smembrarci in mille direzioni giustificando il tutto con il "vogliamo il bene dell'ascoli"!

RAGNO
Messaggi: 13283
Iscritto il: giovedì 3 febbraio 2011, 14:11

Re: Un periodo a fari spenti

Messaggio da RAGNO » martedì 8 ottobre 2019, 11:47

CIAO Maurizio
il problema è che hai perso 0-2 contro il Pescara, davanti ad oltre 8.000 tifosi del Picchio, un semi derby....ed il Pescara qui non vinceva da oltre 30 anni e MAI AVEVA VINTO IN B al Del Duca.....una sommatoria di coltellate che hanno reso l'ambiente elettrico......sono certo che se avessi perso 0-2 in casa contro il Cittadella o Chievo....non dico che non volava una mosca....ma son certo che sia nei social che nei bar....se ne sarebbe parlato molto meno.....
Sono partite che nessuna tifoseria vorrebbe perdere....inoltre se avessi perso dopo una gara CAZZUTA....magari con tanta sfortuna....anche in questo caso ci sarebbe stata più tranquillità.....hai perso nel modo peggiore....giocando senza CAZZIMIA, in maniera blanda, con un giro palla a volte stucchevole e noioso....senza idee....
BENEDETTA SOSTA che permetterà a Zanetti di provare la squadra per Chievo con un buon lasso di tempo....e che con il passare dei giorni toglierà elettricità all'ambiente....
Io, nonostante non abbia mai visto l'Ascoli giocare bene (per ora tante individualità che ti hanno risolto le gare....certamente nessun bel gioco), resto fiducioso nella crescita sia della squadra che del mister......2 settimane di lavoro a fari spenti....sono d'accordo.....

lafaina2
Messaggi: 3207
Iscritto il: lunedì 12 gennaio 2015, 14:12
Settore Stadio: Tribuna Ovest Poltrona Gialla

Re: Un periodo a fari spenti

Messaggio da lafaina2 » martedì 8 ottobre 2019, 11:58

RAGNO ha scritto:
martedì 8 ottobre 2019, 11:47
CIAO Maurizio
il problema è che hai perso 0-2 contro il Pescara, davanti ad oltre 8.000 tifosi del Picchio, un semi derby....ed il Pescara qui non vinceva da oltre 30 anni e MAI AVEVA VINTO IN B al Del Duca.....una sommatoria di coltellate che hanno reso l'ambiente elettrico......sono certo che se avessi perso 0-2 in casa contro il Cittadella o Chievo....non dico che non volava una mosca....ma son certo che sia nei social che nei bar....se ne sarebbe parlato molto meno.....
Sono partite che nessuna tifoseria vorrebbe perdere....inoltre se avessi perso dopo una gara CAZZUTA....magari con tanta sfortuna....anche in questo caso ci sarebbe stata più tranquillità.....hai perso nel modo peggiore....giocando senza CAZZIMIA, in maniera blanda, con un giro palla a volte stucchevole e noioso....senza idee....
BENEDETTA SOSTA che permetterà a Zanetti di provare la squadra per Chievo con un buon lasso di tempo....e che con il passare dei giorni toglierà elettricità all'ambiente....
Io, nonostante non abbia mai visto l'Ascoli giocare bene (per ora tante individualità che ti hanno risolto le gare....certamente nessun bel gioco), resto fiducioso nella crescita sia della squadra che del mister......2 settimane di lavoro a fari spenti....sono d'accordo.....
Ciao Frà, appunto per questo.
Fatti i dovuti sfoghi, a tutti i livelli.
Ci metto anche quelli che ho letto (non ero alla partita domenica) che parlano di un Ninko insultato a cinque metri, mentre sta in campo e sullo 0-0.
Ed anche la reazione del cavolo di Ninko.
Tutto ci metto amico mio.

Però ad un certo punto, nel momento in cui ci si è sfogati personalmente in ogni dove (e i social sono i più insidiosi per gli sfoghi), si deve avere la forza di guardare la realtà che non parla affatto di deriva.
Anzi parla di squadra nel pieno della zona dei play off da inizio campionato.

Uno, sentendo l'Ascoli dentro di sè, si ritrae un pochetto, guarda bene intorno, capisce che c'è anche un problema di sovraesposizione, riprende contatto col suo portare l'Ascoli, vede ciò che può fare per tornare ad essere d'aiuto.

Chi tifa davvero, soffre tanto queste sconfitte, tantissimo, vorresti prendere tutti a schiaffi, poi sbollisce, vede che comunque nulla è perduto, anzi, allora si mette di buzzo buono per far sì che la squadra si riprenda. Perchè è la sua e non di altri!

Francè, aiutiamoci tutti, cominciando col dire vasta a questi discernimenti tecnici ormai tutti affrontati e alla portata di lettura di chiunque.

A cosa serve andare avanti con esse?!?

A verona certamente io e te e tanti altri ci saremo. Quello è importante per noi e per l'ascoli.

pikkio75
Messaggi: 2075
Iscritto il: mercoledì 16 maggio 2012, 22:51
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Un periodo a fari spenti

Messaggio da pikkio75 » martedì 8 ottobre 2019, 12:22

Maurizio, alla partita non c'eri c'era un clima elettrico e atmosfera fantastica, se pensi che 8.000 persone di sera alle 21.00 hanno lasciato il derby d'italia...per assistere al match, sperando in una gara gagliarda e da dare tutto....invece abbiamo avuto il contrario contro una squadra in grave difficoltà, con un allenatore alla prima esperienza (allenava la primavera) che con il semplice cambio modulo ti ha fatto girare a vuoto.......e ti ha colpito in contropiede a 5 minuti con una difesa sbilanciata....Adesso cosa c'entra tutto il resto, quando il tutto ha unico responsabile il tecnico incapace di prendere contromisure a una semplice mossa di un umile Zauri????? Cosa c'entra pressione a squadra e giocatori.....io sto nero.....perchè Zanetti ha consegnato la vittoria a un Pescara modesto ma umile e ben messo....su un piatto......

lafaina2
Messaggi: 3207
Iscritto il: lunedì 12 gennaio 2015, 14:12
Settore Stadio: Tribuna Ovest Poltrona Gialla

Re: Un periodo a fari spenti

Messaggio da lafaina2 » martedì 8 ottobre 2019, 12:30

pikkio75 ha scritto:
martedì 8 ottobre 2019, 12:22
Maurizio, alla partita non c'eri c'era un clima elettrico e atmosfera fantastica, se pensi che 8.000 persone di sera alle 21.00 hanno lasciato il derby d'italia...per assistere al match, sperando in una gara gagliarda e da dare tutto....invece abbiamo avuto il contrario contro una squadra in grave difficoltà, con un allenatore alla prima esperienza (allenava la primavera) che con il semplice cambio modulo ti ha fatto girare a vuoto.......e ti ha colpito in contropiede a 5 minuti con una difesa sbilanciata....Adesso cosa c'entra tutto il resto, quando il tutto ha unico responsabile il tecnico incapace di prendere contromisure a una semplice mossa di un umile Zauri????? Cosa c'entra pressione a squadra e giocatori.....io sto nero.....perchè Zanetti ha consegnato la vittoria a un Pescara modesto ma umile e ben messo....su un piatto......
e quindi che intendi fare? Come intendi comportarti, dato che porti l'Ascoli, in questo preciso momento?

Ti faccio il mio esempio, che non mi piace perchè non mi piace entrare troppo sugli aspetti tecnici sempre molto stretti che poi, di rimando, allargano le discussioni sui social all'infinito perdendo il senso originale di quella che era una semplice considerazione personale.
Andando oltre ogni confine.

Lo schema per me più congeniale, visto gli uomini che avevamo e come alternativa al modulo principale, se le cose non andavano molto bene, e visto pure che avevamo preso Padoin, era il 3/4/1/2.

Perchè?
Perchè ci avrebbe dato maggior equilibrio in fase di non possesso e più spinta, visto chi avevamo in attacco, in fase di possesso.

Padoin e gerbo a fare gli esterni (oppure in alternativa qualche terzino e cavion nella parte di padoin) coi due centrali di centrocampo da scegliere tra picinocchi, petrucci, troiano, brlek.

E lo si potrebbe anche fare in determinate gare, quando però hai tutti e quattro i centrali a disposizione (ferigra e i tre che sappiamo).
Ti permetterebbe di scardinare meglio chi ti aspetta come hanno fatto la cremonese e il pescara (che non hanno fatto alcun catenaccio, ma sono soltanto arretrati di venti metri per ripartire più lunghi.
Con facilità di fare il 3/4/2/1 se non hai Ardemagni come centravanti.

DF'accordo è un'idea come un'altra, ma lanciarla adesso, dove tutti lanciamo e rilanciamo invece di rinculare e pensare più alle difficoltà temporanee della squadra, una delle quali è la difficoltà di non essere serena e ha perso un pò di autostima e spregiudicatezza, è gettare di nuovo sassi in uno stagno dove l'acqua è già molto mossa.
Fa più danni che utile.

Cerchiamo di stare dalla nostra parte insieme, non ognuno per conto suo.

Non è che attaccando il mister la società lo esonera.
Per cosa poi? Per avere più di dodici punti in sette partite?
Il mister va lasciato, adesso, più tranquillo di lavorare e trovare le varianti tattiche a lacune che si sono evidenziate.
Ha giocato a calcio a più alti livelli di noi, ha studiato per divenire allenatore, credo che in tecniche di allenamento sia molto più avanti di chiunque di noi.
E' lui l'allenatore del nostro Ascoli e noi che facciamo una volta che ci siamo sfogati la delusione? Crediamo sempre meno a lui? non mi pare sia la strada maestra, poi questa è la mia opinione e vale per uno.
Ultima modifica di lafaina2 il martedì 8 ottobre 2019, 12:51, modificato 1 volta in totale.

RAGNO
Messaggi: 13283
Iscritto il: giovedì 3 febbraio 2011, 14:11

Re: Un periodo a fari spenti

Messaggio da RAGNO » martedì 8 ottobre 2019, 12:32

pikkio75 ha scritto:
martedì 8 ottobre 2019, 12:22
Maurizio, alla partita non c'eri c'era un clima elettrico e atmosfera fantastica, se pensi che 8.000 persone di sera alle 21.00 hanno lasciato il derby d'italia...per assistere al match, sperando in una gara gagliarda e da dare tutto....invece abbiamo avuto il contrario contro una squadra in grave difficoltà, con un allenatore alla prima esperienza (allenava la primavera) che con il semplice cambio modulo ti ha fatto girare a vuoto.......e ti ha colpito in contropiede a 5 minuti con una difesa sbilanciata....Adesso cosa c'entra tutto il resto, quando il tutto ha unico responsabile il tecnico incapace di prendere contromisure a una semplice mossa di un umile Zauri????? Cosa c'entra pressione a squadra e giocatori.....io sto nero.....perchè Zanetti ha consegnato la vittoria a un Pescara modesto ma umile e ben messo....su un piatto......


........sci ma mò vasta!
Non è che si può tornare indietro.....il tecnico è giovane, con poca esperienza....e dobbiamo solo incoraggiarlo a fare meglio.....il tifoso serve a questo.....
TUTTI NOI avremmo messo la firma ad avere una media di 1.72 punti a gara ed il miglior attacco della B....dopo 7 giornate....e di stare a 3 punti dalla prima ed in mezzo ai play off.....lasciamo perdere il discorso che hai battuto quelle che chiamano 4 punti.....le hai battute punto! Vediamo se chi sta sopra di noi sarà capace di batterle....la Juventus
ha costruito 8 scudetti battendo le piccole squadre, mentre Napoli Roma Inter ecc....spesso e volentieri perdevano punti con chievo sassuolo spal ecc....
In B non è mai facile vincere.....contro nessuna squadra.....
Abbiamo una società idonea a valutare il suo lavoro.....e starà eventualmente a loro decidere il da farsi nel caso la squadra dovesse seguitare a giocare male e non fare punti....
Caro Maurizio....purtoppo dal 14 al 25 lavorerò a Palermo....e non potrò seguire l'Ascoli a Verona.....resterò giù in Sicilia....tornerò giusto in tempo per l'anticipo Ascoli Entella
di venerdì 25 ottobre (ho il volo da Palermo alle 14 e se tutto va bene dovrei farcela ad arrivare ad AP per le ore 21).
Cerchiamo TUTTI di fare il nostro dovere da tifosi.....l'incazzatura dovrà far spazio alla voglia di rifarsi.....già da domenica 20 a Verona.....

lafaina2
Messaggi: 3207
Iscritto il: lunedì 12 gennaio 2015, 14:12
Settore Stadio: Tribuna Ovest Poltrona Gialla

Re: Un periodo a fari spenti

Messaggio da lafaina2 » martedì 8 ottobre 2019, 12:58

RAGNO ha scritto:
martedì 8 ottobre 2019, 12:32
........sci ma mò vasta!
Non è che si può tornare indietro.....il tecnico è giovane, con poca esperienza....e dobbiamo solo incoraggiarlo a fare meglio.....il tifoso serve a questo.....
TUTTI NOI avremmo messo la firma ad avere una media di 1.72 punti a gara ed il miglior attacco della B....dopo 7 giornate....e di stare a 3 punti dalla prima ed in mezzo ai play off.....lasciamo perdere il discorso che hai battuto quelle che chiamano 4 punti.....le hai battute punto! Vediamo se chi sta sopra di noi sarà capace di batterle....la Juventus
ha costruito 8 scudetti battendo le piccole squadre, mentre Napoli Roma Inter ecc....spesso e volentieri perdevano punti con chievo sassuolo spal ecc....
In B non è mai facile vincere.....contro nessuna squadra.....
Abbiamo una società idonea a valutare il suo lavoro.....e starà eventualmente a loro decidere il da farsi nel caso la squadra dovesse seguitare a giocare male e non fare punti....
Caro Maurizio....purtoppo dal 14 al 25 lavorerò a Palermo....e non potrò seguire l'Ascoli a Verona.....resterò giù in Sicilia....tornerò giusto in tempo per l'anticipo Ascoli Entella
di venerdì 25 ottobre (ho il volo da Palermo alle 14 e se tutto va bene dovrei farcela ad arrivare ad AP per le ore 21).
Cerchiamo TUTTI di fare il nostro dovere da tifosi.....l'incazzatura dovrà far spazio alla voglia di rifarsi.....già da domenica 20 a Verona.....
:okyy:
così mi piaci, ma tu porti l'Ascoli sempre e sei sempre proiettato per esso!

RAGNO
Messaggi: 13283
Iscritto il: giovedì 3 febbraio 2011, 14:11

Re: Un periodo a fari spenti

Messaggio da RAGNO » martedì 8 ottobre 2019, 14:04

lafaina2 ha scritto:
martedì 8 ottobre 2019, 12:58
:okyy:
così mi piaci, ma tu porti l'Ascoli sempre e sei sempre proiettato per esso!

..........io non porto l'Ascoli......sono MALATO per l'Ascoli........giro l'Italia per lavoro ma non riuscirei mai a perdere una gara del Picchio.....in casa mai....fuori ne perdo qualcuna, perché a volte mi ricordo di avere una famiglia (non mia....dei miei genitori.....e qualche giorno/ora occorre passarlo anche con loro.....).
A volte me ne passo....ma se sei malato di Picchio....non sempre riesci a restare lucido.....e rischi pure di perdere amicizie consolidate....perché quando ti si attappa la vena....
Capita di dare il peggio di te.....ma l'ASCOLI è la mia unica vera ragione di vita....e non me ne vergogno a scriverlo....

pikkio75
Messaggi: 2075
Iscritto il: mercoledì 16 maggio 2012, 22:51
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Un periodo a fari spenti

Messaggio da pikkio75 » martedì 8 ottobre 2019, 14:17

Penso che tutti gli spettatori di domenica, non siano semplici tifosi......ma molto di più.....pensa che quando sono entrato io....c'è n'era che veniva da Pesaro.........grazie Mister.......

lafaina2
Messaggi: 3207
Iscritto il: lunedì 12 gennaio 2015, 14:12
Settore Stadio: Tribuna Ovest Poltrona Gialla

Re: Un periodo a fari spenti

Messaggio da lafaina2 » martedì 8 ottobre 2019, 14:18

RAGNO ha scritto:
martedì 8 ottobre 2019, 14:04
..........io non porto l'Ascoli......sono MALATO per l'Ascoli........giro l'Italia per lavoro ma non riuscirei mai a perdere una gara del Picchio.....in casa mai....fuori ne perdo qualcuna, perché a volte mi ricordo di avere una famiglia (non mia....dei miei genitori.....e qualche giorno/ora occorre passarlo anche con loro.....).
A volte me ne passo....ma se sei malato di Picchio....non sempre riesci a restare lucido.....e rischi pure di perdere amicizie consolidate....perché quando ti si attappa la vena....
Capita di dare il peggio di te.....ma l'ASCOLI è la mia unica vera ragione di vita....e non me ne vergogno a scriverlo....
:sogghigno: :mrgreen: :sogghigno: :mrgreen: :sogghigno:

superpicchio
Messaggi: 2943
Iscritto il: martedì 29 giugno 2010, 20:36

Re: Un periodo a fari spenti

Messaggio da superpicchio » martedì 8 ottobre 2019, 14:21

pikkio75 ha scritto:
martedì 8 ottobre 2019, 14:17
Penso che tutti gli spettatori di domenica, non siano semplici tifosi......ma molto di più.....pensa che quando sono entrato io....c'è n'era che veniva da Pesaro.........grazie Mister.......
mettiti una maschera.....anzi, no......... toglitela :mrgreen:

Rispondi