Ascoli-San benedetto

Spazio libero per la discussione di tutti gli altri argomenti e per tutti i tipi di richieste extra-calcistiche.

Moderatori: Moderatori, Moderatore Plus

Avatar utente
paolo69
Messaggi: 1128
Iscritto il: venerdì 14 aprile 2017, 16:47
Settore Stadio: Curva Sud

Ascoli-San benedetto

Messaggio da paolo69 » sabato 8 dicembre 2018, 8:19

mi sento di aprire questa discussione per le tante cose che stanno succedendo in questi ultimi giorni.
chiedo poi ai moderatori nel caso fosse sbagliato di cancellare pure tutto, ci mancherebbe.
mi sembra assurdo leggere però certe cose sui giornali, gente che fomenta odio a più non posso.
parto dalla fine, ed è questo che mi ha fatto scrivere, ignoravo l'esistenza di un certo quotidiano on line tal adriatico 24 che parla in merito a una scritta apparsa a cupra con scritto dopo il ballarin il riviera firmato 1898.
premesso che può averla scitta chiunque, ma come puoi dire che si riferisca alla tragedia del ballarin, quando in questi giorni si parla della demolizione^?
questo è un atto gravissimo, mi auguro che chi di dovere intervenga presso quella redazione.
non ci possiamo vedere ok ma fomentare questa situazione è da incoscienti, non esiste, prima fenati adesso questo. i giornalisti a volte sono, spesso sono, assurdi.
ma si rendono conto di quello che scrivono? DEI DANNI CHE POSSONO FARE?
qua ci mettono già contro abbastanza per l'ospedale, e noi invece che remare tutti dalla stessa parte ci facciamola guerra.
ma questa è un'altra storia e non ci entra con il calcio.
scusate ma non riuscivo a tenermi dentro sta cosa. oggi, ieri, se nè sono passati.

Avatar utente
paolo69
Messaggi: 1128
Iscritto il: venerdì 14 aprile 2017, 16:47
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Ascoli-San benedetto

Messaggio da paolo69 » sabato 8 dicembre 2018, 8:20

ho scritto di getto e chiedo scusa per gli errori. spero si sia capito cosa sia successo, cosa stia accadendo e il mio pensiero.

Oetzi
Messaggi: 1449
Iscritto il: lunedì 6 marzo 2017, 23:12
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Ascoli-San benedetto

Messaggio da Oetzi » sabato 8 dicembre 2018, 9:35

paolo69 ha scritto:
sabato 8 dicembre 2018, 8:20
ho scritto di getto e chiedo scusa per gli errori. spero si sia capito cosa sia successo, cosa stia accadendo e il mio pensiero.
È di pochi giorni fa la notizia che San Benedetto ha quasi raggiunto Ascoli come numero di abitanti. In realtà anche questa notizia assai sbandierata in Riviera è stata in parte manipolata. La popolazione di Sbt è rimasta stabile. È quella di Ascoli che in un solo anno si è ridotta dello 1%. Qui i dati parlano chiaro. La popolazione di Ascoli si sposta sempre più verso i Comuni più comodi ai posti di lavoro. Ovvero Villa Pigna, Folignano, Castel di Lama, Colli. Il motivo è chiaro. In questi comuni si vive meglio, più servizi, più vicinanza al business, più giovani. Il baricentro si sposta spesso dove le vie di comunicazione principali irrorano linfa vitale. Però credo che occorra fermarsi sul campanilismo. Ascoli e Sbt sono ormai unite da una vallata brulicante. Il core business del reddito delle due città si sviluppa tra Porto d'Ascoli e Marino. A cui si aggiungono centri che si sentono più Piceno che teramano come Sant'Egidio sant'omero. Per non parlare di Martinsicuro, Ripatransone, Offida che gravitano nell'orbita dell'altro versante. Occorre sinergia, anche sportiva. Da questo punto di vista occorre unione per ridisegnare i contributi regionali. Occorre prospettiva per fare in modo che venga costruito un nuovo corridoio dei sibillini che unisca Ascoli non a Roma ma a Perugia cioè verso il centro nord, verso il Tirreno. Occorre lavoro, impresa, recupero del territorio. Paradossalmente occorre la Chiesa o meglio ancora il papato a cui siamo tradizionalmente legati. Occorre che le migliaia di ettari di terreno della Chiesa tornino a vivere. Che Ascoli non dia il meglio agli altri. Il Cardinale Petrocchi, il Segretario della Cei Russo, ascolani, illuminano i loro territori con spirito di intraprendenza e risorse economiche considerevoli. Noi? Il nostro vescovo è un prete, non un General manager. Il nostro Sindaco è un politico. Non va bene. Il Sindaco deve essere uno con le mani in pasta, un imprenditore, non uno che vive di politica. Di destra di sinistra Non importa. Siamo poveri in intraprendenza e quindi siamo sempre meno.

Oetzi
Messaggi: 1449
Iscritto il: lunedì 6 marzo 2017, 23:12
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Ascoli-San benedetto

Messaggio da Oetzi » sabato 8 dicembre 2018, 9:39

Oetzi ha scritto:
sabato 8 dicembre 2018, 9:35
È di pochi giorni fa la notizia che San Benedetto ha quasi raggiunto Ascoli come numero di abitanti. In realtà anche questa notizia assai sbandierata in Riviera è stata in parte manipolata. La popolazione di Sbt è rimasta stabile. È quella di Ascoli che in un solo anno si è ridotta dello 1%. Qui i dati parlano chiaro. La popolazione di Ascoli si sposta sempre più verso i Comuni più comodi ai posti di lavoro. Ovvero Villa Pigna, Folignano, Castel di Lama, Colli. Il motivo è chiaro. In questi comuni si vive meglio, più servizi, più vicinanza al business, più giovani. Il baricentro si sposta spesso dove le vie di comunicazione principali irrorano linfa vitale. Però credo che occorra fermarsi sul campanilismo. Ascoli e Sbt sono ormai unite da una vallata brulicante. Il core business del reddito delle due città si sviluppa tra Porto d'Ascoli e Marino. A cui si aggiungono centri che si sentono più Piceno che teramano come Sant'Egidio sant'omero. Per non parlare di Martinsicuro, Ripatransone, Offida che gravitano nell'orbita dell'altro versante. Occorre sinergia, anche sportiva. Da questo punto di vista occorre unione per ridisegnare i contributi regionali. Occorre prospettiva per fare in modo che venga costruito un nuovo corridoio dei sibillini che unisca Ascoli non a Roma ma a Perugia cioè verso il centro nord, verso il Tirreno. Occorre lavoro, impresa, recupero del territorio. Paradossalmente occorre la Chiesa o meglio ancora il papato a cui siamo tradizionalmente legati. Occorre che le migliaia di ettari di terreno della Chiesa tornino a vivere. Che Ascoli non dia il meglio agli altri. Il Cardinale Petrocchi, il Segretario della Cei Russo, ascolani, illuminano i loro territori con spirito di intraprendenza e risorse economiche considerevoli. Noi? Il nostro vescovo è un prete, non un General manager. Il nostro Sindaco è un politico. Non va bene. Il Sindaco deve essere uno con le mani in pasta, un imprenditore, uno in pieno conflitto di interrssi non uno che vive di politica. Di destra di sinistra Non importa. Siamo poveri in intraprendenza e quindi siamo sempre meno.

Oetzi
Messaggi: 1449
Iscritto il: lunedì 6 marzo 2017, 23:12
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Ascoli-San benedetto

Messaggio da Oetzi » sabato 8 dicembre 2018, 9:40

Oetzi ha scritto:
sabato 8 dicembre 2018, 9:35
È di pochi giorni fa la notizia che San Benedetto ha quasi raggiunto Ascoli come numero di abitanti. In realtà anche questa notizia assai sbandierata in Riviera è stata in parte manipolata. La popolazione di Sbt è rimasta stabile. È quella di Ascoli che in un solo anno si è ridotta dello 1%. Qui i dati parlano chiaro. La popolazione di Ascoli si sposta sempre più verso i Comuni più comodi ai posti di lavoro. Ovvero Villa Pigna, Folignano, Castel di Lama, Colli. Il motivo è chiaro. In questi comuni si vive meglio, più servizi, più vicinanza al business, più giovani. Il baricentro si sposta spesso dove le vie di comunicazione principali irrorano linfa vitale. Però credo che occorra fermarsi sul campanilismo. Ascoli e Sbt sono ormai unite da una vallata brulicante. Il core business del reddito delle due città si sviluppa tra Porto d'Ascoli e Marino. A cui si aggiungono centri che si sentono più Piceno che teramano come Sant'Egidio sant'omero. Per non parlare di Martinsicuro, Ripatransone, Offida che gravitano nell'orbita dell'altro versante. Occorre sinergia, anche sportiva. Da questo punto di vista occorre unione per ridisegnare i contributi regionali. Occorre prospettiva per fare in modo che venga costruito un nuovo corridoio dei sibillini che unisca Ascoli non a Roma ma a Perugia cioè verso il centro nord, verso il Tirreno. Occorre lavoro, impresa, recupero del territorio. Paradossalmente occorre la Chiesa o meglio ancora il papato a cui siamo tradizionalmente legati. Occorre che le migliaia di ettari di terreno della Chiesa tornino a vivere. Che Ascoli non dia il meglio agli altri. Il Cardinale Petrocchi, il Segretario della Cei Russo, ascolani, illuminano i loro territori con spirito di intraprendenza e risorse economiche considerevoli. Noi? Il nostro vescovo è un prete, non un General manager. Il nostro Sindaco è un politico. Non va bene. Il Sindaco deve essere uno con le mani in pasta, un imprenditore, uno in pieno conflitto di interrssi non uno che vive di politica. Di destra di sinistra Non importa. Siamo poveri in intraprendenza e quindi siamo sempre meno.
Non volevo quotarmi ma apportare una correzione

Avatar utente
MDCCCXCVIII
Messaggi: 507
Iscritto il: mercoledì 4 febbraio 2009, 19:41
Settore Stadio: Distinti
Località: Campo parignano

Re: Ascoli-San benedetto

Messaggio da MDCCCXCVIII » sabato 8 dicembre 2018, 9:45

Oetzi ha scritto:
sabato 8 dicembre 2018, 9:40
Non volevo quotarmi ma apportare una correzione
Ti quoto io :Dx :Dx :Dx
A chi mi parla di Inter, Juventus o Milan rispondo: "NON seguo il calcio minore".

Avatar utente
paolo69
Messaggi: 1128
Iscritto il: venerdì 14 aprile 2017, 16:47
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Ascoli-San benedetto

Messaggio da paolo69 » sabato 8 dicembre 2018, 10:22

premesso che la discussione socio-economica sul territorio è, sarebbe, molto interessante e in merito dico solo velocemente che si è persa e si perde sempre l'opportunità di crescere insieme per pensare al proprio orticello personale, con l'aggiunta di una regione che preferisce tenerci divisi e relegarci a un territorio da non far crescere in tutti i modi, il forum parla di calcio e di tifo-
siccome qui si mettono in mezzo i tifosi mi sono risentito molto in quanto si distorce in modo grave la realtà.
non si può dire che quella scritta dica cose che non sono, e cose così gravi poi che alimentano un odio che è già abbastanza forte di suo.
ognuno vive la rivalità a modo suo e con la propria esperienza personale e questo va bene, però le persone, giornalisti e politici in primis, che dovrebbero quantomeno riportare le cose in modo giusto e far si che si rimanga almeno fino a che è possibile a un sano campanilismo si comportano poi come i peggiori degli estremisti. questo è inaccettabile.

Avatar utente
franz
Moderatore
Messaggi: 9671
Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 18:21
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Ascoli-San benedetto

Messaggio da franz » sabato 8 dicembre 2018, 19:42

I giornali scrivono notizie più per attrarre l'attenzione che per altro, in pratica, rimanendo ad alcuni nazionali, sembrano più riviste di gossip che altro.
La dinamica della popolazione è varia, ovvio che uno che deve comprare casa preferisca Villa Pigna (comune di Folignano) che Ascoli vista la differenza di prezzi, idem per Castel di Lama e Colli, pochi minuti di cammino ma tanti euro di risparmio. Ascoli Comune è in crisi demografica, è evidente, ma ciò non cambia nulla rispetto al "tifo" perché l''Ascoli, i tifosi dell'Ascoli, sono sparsi ovunque e non raggruppati tra poche mura. Ognuno la pensi come vuole, ma il Picchio è superiore a queste questioni, prescinde dalla residenza, a differenza di centri limitrofi che saranno pure "concentrati" per il tifo, ma a numeri "puri" sono nettamente inferiori.
PER CHI CI HA FATTO SOGNARE, E HA SCRITTO LA NOSTRA STORIA,
A ROZZI COSTANTINO, ONORE E ETERNA GLORIA!

Oetzi
Messaggi: 1449
Iscritto il: lunedì 6 marzo 2017, 23:12
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Ascoli-San benedetto

Messaggio da Oetzi » lunedì 10 dicembre 2018, 0:04

franz ha scritto:
sabato 8 dicembre 2018, 19:42
I giornali scrivono notizie più per attrarre l'attenzione che per altro, in pratica, rimanendo ad alcuni nazionali, sembrano più riviste di gossip che altro.
La dinamica della popolazione è varia, ovvio che uno che deve comprare casa preferisca Villa Pigna (comune di Folignano) che Ascoli vista la differenza di prezzi, idem per Castel di Lama e Colli, pochi minuti di cammino ma tanti euro di risparmio. Ascoli Comune è in crisi demografica, è evidente, ma ciò non cambia nulla rispetto al "tifo" perché l''Ascoli, i tifosi dell'Ascoli, sono sparsi ovunque e non raggruppati tra poche mura. Ognuno la pensi come vuole, ma il Picchio è superiore a queste questioni, prescinde dalla residenza, a differenza di centri limitrofi che saranno pure "concentrati" per il tifo, ma a numeri "puri" sono nettamente inferiori.
Sono d'accordo. L'Ascoli non è solo di Ascoli. Ma io mi riferivo ad altro. Faccio un esempio. È di ieri la notizia che la Regione non ha speso 8 milioni di euro destinati alla riqualificazione dell'area Carbon. Erano soldi nostri eppure hanno tentato di spostare il malloppo verso altre destinazioni. Ciò capita essenzialmente per due motivi. Primo perché Ascoli non fa sistema con San Benedetto. Ascoli è il Sud della Regione. E ci tengono a separarci. Così i soldi raramente vengono spesi in progetti di area o di zona vasta. Così Ancona si tiene tutto o quasi. Il tifo rafforza nell'immaginario che sia meglio così per entrambe ma non è così. Secondo il nostro Sindaco non è dello stesso colore della Regione. Questo è un problema. La nostra Chiesa che per anni ha tenuto in mezziadria le campagne ha completamente abbandonato tutto a se stesso. La nostra Chiesa si è chiusa in se stessa. Infine il terremoto. Non piace. E se qualcuno va nessuno arriva spesso a causa sua.

RAGNO
Messaggi: 12471
Iscritto il: giovedì 3 febbraio 2011, 14:11

Re: Ascoli-San benedetto

Messaggio da RAGNO » lunedì 10 dicembre 2018, 7:23

I BIMBOMINKIA sono patrimonio dell'umanità e non hanno colore politico o fede calcistica.
Quella stupida scritta potrebbe averla fatta chiunque, anche un tifoso bimbominkia della samb, pur di esacerbare gli animi.
Poi leggi insulti provenienti da san benedetto sulla scritta (ma secondo questi DEFICENTII che scrivono insulti agli ascolani...un ultras 1898 andrebbe a fare una scritta del genere a Cupra e ci va di notte per paura di che o di cosa? Ma loro sanno cosa significhi essere ultras? certamente non è quello di fare scritte sui muri).
Lungo la vallata per anni ho assistito a scritte bi partisan di tanti BIMBOMINKIA (ascolani o sambenedettesi) e direi che se qualcuno ancora si incazza per questo, vorrà dire che è deficiente come questi BIMBOMINKIA.
Ma nel 2018-19 ancora ci si incazza per questi BIMBOMINKIA rendendoli quasi fenomeni?
PS
lungo la vallata ci si va a vivere non per la qualità della vita, per i servizi migliori ecc ecc....ci si va a vivere perché le case costano la metà rispetto ad Ascoli o San Benedetto.

Oetzi
Messaggi: 1449
Iscritto il: lunedì 6 marzo 2017, 23:12
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Ascoli-San benedetto

Messaggio da Oetzi » lunedì 10 dicembre 2018, 9:10

RAGNO ha scritto:
lunedì 10 dicembre 2018, 7:23
I BIMBOMINKIA sono patrimonio dell'umanità e non hanno colore politico o fede calcistica.
Quella stupida scritta potrebbe averla fatta chiunque, anche un tifoso bimbominkia della samb, pur di esacerbare gli animi.
Poi leggi insulti provenienti da san benedetto sulla scritta (ma secondo questi DEFICENTII che scrivono insulti agli ascolani...un ultras 1898 andrebbe a fare una scritta del genere a Cupra e ci va di notte per paura di che o di cosa? Ma loro sanno cosa significhi essere ultras? certamente non è quello di fare scritte sui muri).
Lungo la vallata per anni ho assistito a scritte bi partisan di tanti BIMBOMINKIA (ascolani o sambenedettesi) e direi che se qualcuno ancora si incazza per questo, vorrà dire che è deficiente come questi BIMBOMINKIA.
Ma nel 2018-19 ancora ci si incazza per questi BIMBOMINKIA rendendoli quasi fenomeni?
PS
lungo la vallata ci si va a vivere non per la qualità della vita, per i servizi migliori ecc ecc....ci si va a vivere perché le case costano la metà rispetto ad Ascoli o San Benedetto.
Il mio era un discorso più vasto. Ovvero il fatto che il dualismo anche di tifo rafforza il concetto di isolamento. Ma da quanto tempo non viene fatta una opera infrastrutturale di ampio respiro? L'ultima che è la Ascoli mare risale a più di 40 anni fa. Perché l'offerta turistica non è integrata? Perché tra Ascoli e San Benedetto non c'è una via pubblica di trasporto ad alta velocità? Perché tutte le province delle Marche hanno un polo universitario serio e noi no? Perché non esiste nessuna pedemontana che unisca Ascoli ai grandi centri dell'entroterra come Comunanza, Amendola, Sarnano e Teramo dall'altro lato? Perché si parla solo di Sibillini ma li si identifica con Macerata e mai dei Monti della Laga, pure stupendi paesaggisticamente? Perché la. Zona industriale di Ascoli non ha un interporto? Perché non abbiamo un aeroporto anche piccolo di terzo livello? Perché il porto di San Benedetto non è sede di trasporto passeggeri? Se solo facessimo un primo passo meno in cagnesco più culturale.....avremmo svoltato.

RAGNO
Messaggi: 12471
Iscritto il: giovedì 3 febbraio 2011, 14:11

Re: Ascoli-San benedetto

Messaggio da RAGNO » lunedì 10 dicembre 2018, 9:32

Solo l'ignoranza di una cieca classe politica nei decenni passati non è riuscita a fare di Ascoli e San Benedetto un unico territorio a vocazione turistica....
La giornata al mare ed il tardo pomeriggio-serata aperitivo e cena in una città d'arte bella come Ascoli....con giro per chiese pinacoteca rue torri medioevali e quanto altro.
San Benedetto negli anni 70-80 (ci andavo al mare) era piena di turisti stranieri con la grana....tedeschi francesi austriaci in primis.....ora è un turismo al 50% di matrice "ascolani al mare" ed il resto gente dell'est....e gli irriducibili milanesi romani ternani perugini.....della serie: turismo da serie B....negli anni 70-80 era un turismo da serie A...targhe tedesche dovunque....tedeschi uguale soldi....rumeni non credo proprio.....
Per lavoro spesso vado da Rimini in su....da quelle parti la classe politica ha continuato ad investire nel turismo (non a rapinare i turisti....) e se vai a rimini riccione fino a jesolo, la crisi non esiste.....da queste parti, in riviera, hanno voluto incassare nei decenni d'oro senza rinnovare nulla....ed ora vivono un mese pieno di tursimo (metà luglio-metà agosto) ed il resto...sopravvivenza.....
Si fossero unite senza campanilismi....investendo sul turismo (mare + storia) a quest'ora san benedetto era la rimini delle marche....e ne beneficiava anche Ascoli...
L'unione fa la forza....lasciamo stare il calcio.....lì, come è giusto, non può esserci unione ed il campanile è il sale del gioco.....
Ascoli da qualche anno ha aumentato le presenze turistiche....ma vai a fare un giro a Siena centro (Ascoli cosa avrebbe meno di Siena a livello di bellezze storiche???) e ti accorgi di quanto siamo piccoli rispetto a loro.....
Al turista devi offrire qualcosa di bello ed importante che lo distolga dal caos di Rimini e lo porti da queste parti.....che hanno pensato sempre a litigare mentre Ancona accentrava tutto e godeva dei nostri litigi......lo capiranno in futuro i ns politici?

Avatar utente
Grande Blek
Messaggi: 1019
Iscritto il: lunedì 4 settembre 2006, 21:38

Re: Ascoli-San benedetto

Messaggio da Grande Blek » lunedì 10 dicembre 2018, 11:03

Quoto sia Ragno che Oetzi. Non riduciamo tutto al tifo calcistico. Oltretutto lì non c’è storia .

Nostalgico
Messaggi: 486
Iscritto il: martedì 21 ottobre 2008, 12:42
Località: Ascoli

Re: Ascoli-San benedetto

Messaggio da Nostalgico » lunedì 10 dicembre 2018, 17:21

RAGNO ha scritto:
lunedì 10 dicembre 2018, 9:32
Solo l'ignoranza di una cieca classe politica nei decenni passati non è riuscita a fare di Ascoli e San Benedetto un unico territorio a vocazione turistica....
La giornata al mare ed il tardo pomeriggio-serata aperitivo e cena in una città d'arte bella come Ascoli....con giro per chiese pinacoteca rue torri medioevali e quanto altro.
San Benedetto negli anni 70-80 (ci andavo al mare) era piena di turisti stranieri con la grana....tedeschi francesi austriaci in primis.....ora è un turismo al 50% di matrice "ascolani al mare" ed il resto gente dell'est....e gli irriducibili milanesi romani ternani perugini.....della serie: turismo da serie B....negli anni 70-80 era un turismo da serie A...targhe tedesche dovunque....tedeschi uguale soldi....rumeni non credo proprio.....
Per lavoro spesso vado da Rimini in su....da quelle parti la classe politica ha continuato ad investire nel turismo (non a rapinare i turisti....) e se vai a rimini riccione fino a jesolo, la crisi non esiste.....da queste parti, in riviera, hanno voluto incassare nei decenni d'oro senza rinnovare nulla....ed ora vivono un mese pieno di tursimo (metà luglio-metà agosto) ed il resto...sopravvivenza.....
Si fossero unite senza campanilismi....investendo sul turismo (mare + storia) a quest'ora san benedetto era la rimini delle marche....e ne beneficiava anche Ascoli...
L'unione fa la forza....lasciamo stare il calcio.....lì, come è giusto, non può esserci unione ed il campanile è il sale del gioco.....
Ascoli da qualche anno ha aumentato le presenze turistiche....ma vai a fare un giro a Siena centro (Ascoli cosa avrebbe meno di Siena a livello di bellezze storiche???) e ti accorgi di quanto siamo piccoli rispetto a loro.....
Al turista devi offrire qualcosa di bello ed importante che lo distolga dal caos di Rimini e lo porti da queste parti.....che hanno pensato sempre a litigare mentre Ancona accentrava tutto e godeva dei nostri litigi......lo capiranno in futuro i ns politici?
:Dx :Dx :Dx
Un pacchetto turistico che comprenda un lungomare tra i più belli in Italia, la piazza più bella in assoluto (!!!!), Parchi Nazionali e siti termali non avrebbe rivali in assoluto, a meno che...... non fosse in mano ai nostri governanti :(
Riguardo alla scritta immagino che sia ironica e legata alla attuale demolizione del Ballarin ed il "modesto" utilizzo del Riviera. Osservo comunque che certa stampa in riviera è più che degna della tifoseria (non tutta ovviamente), sempre pronti ad alimentare vecchi conflitti (leggi la scritta, leggi Fenati, leggi il campo neutro post terremoto, ecc. ecc.)

Avatar utente
obn
Messaggi: 2609
Iscritto il: martedì 9 marzo 2010, 13:57

Re: Ascoli-San benedetto

Messaggio da obn » lunedì 10 dicembre 2018, 18:26

Oetzi ha scritto:
lunedì 10 dicembre 2018, 9:10
Il mio era un discorso più vasto. Ovvero il fatto che il dualismo anche di tifo rafforza il concetto di isolamento. Ma da quanto tempo non viene fatta una opera infrastrutturale di ampio respiro? L'ultima che è la Ascoli mare risale a più di 40 anni fa. Perché l'offerta turistica non è integrata? Perché tra Ascoli e San Benedetto non c'è una via pubblica di trasporto ad alta velocità? Perché tutte le province delle Marche hanno un polo universitario serio e noi no? Perché non esiste nessuna pedemontana che unisca Ascoli ai grandi centri dell'entroterra come Comunanza, Amendola, Sarnano e Teramo dall'altro lato? Perché si parla solo di Sibillini ma li si identifica con Macerata e mai dei Monti della Laga, pure stupendi paesaggisticamente? Perché la. Zona industriale di Ascoli non ha un interporto? Perché non abbiamo un aeroporto anche piccolo di terzo livello? Perché il porto di San Benedetto non è sede di trasporto passeggeri? Se solo facessimo un primo passo meno in cagnesco più culturale.....avremmo svoltato.
Condivido assolutamente, e da molto tempo ritengo che un importante vettore di sviluppo possa essere anche il rafforzamento della direttrice Ascoli-Teramo. Si dovrebbe fare sinergia tra questi territori. Il primo passo è certamente il miglioramento delle infrastrutture e dei collegamenti (al momento inesistenti, o quasi). Si tratta di due territori di fatto marginali nelle rispettive Regioni. Perché non si è mai pensato ad una linea ferroviaria o ad altre iniziative? Il confine provinciale e soprattutto quello regionale hanno giocato a sfavore in campi strategici quali sanità, commercio, turismo, istruzione ecc. L'eliminazione sostanziale delle province ha ulteriormente peggiorato la situazione (tempo addietro infatti qualcosa a questo livello si era cercato di fare).
Il discorso meriterebbe ben altro approfondimento.
Scusate l'ot.

Rispondi