DIGNITA' era solo la maschera......

On line dal 1999. Per parlare dell'Ascoli Calcio.

Moderatori: Moderatori, Moderatore Plus

wheretheeaglesfly
Messaggi: 1453
Iscritto il: lunedì 1 giugno 2009, 17:31

Re: DIGNITA' era solo la maschera......

Messaggio da wheretheeaglesfly » mercoledì 13 giugno 2018, 19:52

pikkio75 ha scritto:
martedì 12 giugno 2018, 9:56
non ti lascia debiti....., io ragazzi lo preferisco, ad
un altro che ti loda......ti fa fare i play-off...... ti lascia 10 milioni di buffi e magari ti stacca pure la luce perchè non paga.....
Allora, è un po' che volevo dire due parole su questo punto. Visto che siamo in standby ne approfitto per ragionarci sopra con voi :mrgreen:

Evitando sempre il confronto con il peggio (bollette della luce non pagate, giocatori senza scarpe) e con l'inverosimile (una società nuova di pacca è un po' difficile, per usare un eufemismo, che arrivi a quel punto in pochi anni), ma quale sarebbe stato il problema di fare debiti in una società di calcio? E' stato negli ultimi due anni sbandierato sto slogan del "non abbiamo debiti" "il bilancio è in pari" e mi sono sempre chiesto, ma perchè questi "tre" quando vanno a farsi intervistare se non dicono che non abbiamo debiti si sentono male?
Quale sarebbe il problema di indebitarsi "nei limiti" del normale?
Tenere un giocatore piuttosto che fare cassa subito, non vuol dire "fare debito" per quanto mi riguarda. Vuol dire fare calcio, investendo sul piano tecnico, guardando al bilancio solo in un ottica futura.
Se vendi subito, di certo, non avrai mai buchi. Se investi sul campo, qualche debito dovrai affermare di averlo nell'immediato, ma alla lunga ottieni risultati sportivi e, FORSE (ed è questa la grande scelta) un ritorno economico più ampio. Dipende tutto da quali sono le tue priorità.
Quindi mi sono sempre domandato.... ma sta storia del "bilancio in pari" della Società "senza debiti" a che serve? Ha un senso "calcistico"? E' un vanto per i tifosi? " ma sopratutto...
perché Bellini dopo aver in modo PLATEALE affermato di voler andare via, in tutte le interviste in cui gli chiedono della cessione ripete a memoria la frase che all'incirca fa: "Lascio una società che non ha debiti, che ha una buona organizzazione, con un buon gruppo di giocatori".

Giungono, per me, illuminanti la dichiarazione dopo Ascoli Perugia. Il presidente quando parla direttamente ai microfoni è sempre rivelatore di grandi verità. Ed alla frase canonica di cui sopra aggiunge un dettaglio.
"Sempre ci sono state trattative. L'Ascoli fa gola a molte persone, perchè: è una Società che non ha debiti, ha un buona organizzazione ..... fa gola".

In quel momento, almeno io, mi sono dato alcune risposte su sto discorso del "bilancio senza debiti" diventato un mantra della Società, ed entrato nella testa di molti senza alcun filtro.
La domanda è molto semplice: stiamo facendo sport?
"L'Ascoli è un bene sociale" C.Rozzi

Nostalgico
Messaggi: 473
Iscritto il: martedì 21 ottobre 2008, 12:42
Località: Ascoli

Re: DIGNITA' era solo la maschera......

Messaggio da Nostalgico » mercoledì 13 giugno 2018, 19:58

Pallmall ha scritto:Io sono stato sempre molto moderato su Bellini perchè sono dell'idea che ad ogni persona debba essere dato il tempo di dimostrare quello che vale. Ma non ci prendiamo in giro. Qua ci si è mossi bene dal punto di vista dell'organizzazione del settore giovanile e delle strutture di allenamento, spendendo ed espandendo. Ma che in 4 anni non si sia riusciti a mettere insieme una squadra capace di lottare per i playoff, nonostante cambi dirigenziali continui, anni "zero" a go go e fiumi di parole sul "quanto siamo belli, quanto siamo bravi", dimostra solo una cosa: che di calcio, giocato, lui e le persone di cui si è avvalso, ne capiscono meno di me. E questo, ad un Presidente, lo si contesta e si ha il dovere di contestarlo perchè loro, non noi, ogni benedetta stagione hanno detto di aver imparato dagli errori passati e che avrebbero lavorato per migliorare. E questi sono i risultati. Se sei capace a gestire una impresa, se i risultati non arrivano tagli le teste di chi comanda. Ma qua, invece, ci si è intestarditi nella convinzione di essere sempre nel giusto, pur di fronte all'evidenza. Io non volevo la serie A ma nemmeno sentirmi fare una marea di promesse che, come tifoso, mi avevano creato legittime aspettative. Per me Bellini puó anche restare ma si mettesse in testa che il calcio non è il crickett e che i tifosi non sono semplici spettatori. Se lui è lontano da questa realtà ed è convinto di non riuscire a digerire questi sbalzi di umore da parte nostra, agisse di conseguenza. E comunque, mi sta bene pure ringraziare per aver acquistato l'Ascoli dopo il fallimento ma sia anche chiara una cosa, almeno da parte mia: se ha inteso questo gesto come mera beneficienza e nella speranza che ci perdessimo in lodi continue come a ringraziare un santo per metterlo su un piedistallo tutta la vita, ha sbagliato. Perchè la mia gente, per quanto strana ed a volte insopportabile, non è un paese del terzo mondo che non ha mai visto la civiltà e non puó vivere senza i soldi di un ricco zio d'america. Questo lo abbia sempre in mente. Perchè il biglietto dello stadio, fino a prova contraria, gli ascolani e tutti i grandissimi tifosi dell'Ascoli, lo pagano con i loro stipendi e senza alcun aiuto. E lo pagavano pure prima che lui arrivasse, anche quando eravamo in C. Continueremo a farlo, qualunque sia la categoria. Perchè c'è una cosa di cui sono certo: l'Ascoli e la sua gente non vedranno mai il tramonto.



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Mi è piaciuto la parte dove sottolinei l'orgoglio PICENO, e su questo sono con te anche se la parte del "mi avete voluto voi" è uscita fuori quando già volavano gli stracci. All'inizio c'era la storia de "I soldi spesi meglio in vita mia".
Una piccola critica se permetti:
Sottolinei negativamente la continua ricerca dell'anno zero, con cambi continui di personaggi, poi la pretendi dove parli di obiettivi non raggiunti e teste da far saltare.
L'errore enorme di Bellini non è stato di aver fatto saltare molte teste negli anni ma di non aver saputo scegliere le nuove. Un po' quello che gli è successo anche nell'altra attività che ha intrapreso in zona.
Sicuramente frutto di una innata diffidenza.

Inviato dal mio DLI-L42 utilizzando Tapatalk


Avatar utente
Barelò
Messaggi: 18357
Iscritto il: lunedì 4 giugno 2007, 21:46
Settore Stadio: Uebcronaca
Località: Nervesa della Battaglia TV

Re: DIGNITA' era solo la maschera......

Messaggio da Barelò » mercoledì 13 giugno 2018, 20:00

wheretheeaglesfly ha scritto:
mercoledì 13 giugno 2018, 19:52
Allora, è un po' che volevo dire due parole su questo punto. Visto che siamo in standby ne approfitto per ragionarci sopra con voi :mrgreen:
La domanda è molto semplice: stiamo facendo sport?
184 minuti di applausi...
A parte il primo anno, non ho mai visto un progetto tecnico ed un investimento sui giocatori, per non parlare dei nostri giovani venduti sappiamo a chi... quando mai saliremo se non investiamo prima sul parco giocatori ? Abbiamo attualmente una rosa scadente (i migliori son partiti) mentre lui dichiara che difesa e attacco sono a posto ! E annuncia la partenza di Addae... non so se si rende conto della gravità di quanto dice per un tifoso
ASCOLI UNCIUETTABLE

Avatar utente
GREZZO
Messaggi: 18867
Iscritto il: lunedì 22 maggio 2006, 18:10
Settore Stadio: Curva Sud

Re: DIGNITA' era solo la maschera......

Messaggio da GREZZO » mercoledì 13 giugno 2018, 20:24

Barelò ha scritto:
mercoledì 13 giugno 2018, 20:00
184 minuti di applausi...
A parte il primo anno, non ho mai visto un progetto tecnico ed un investimento sui giocatori, per non parlare dei nostri giovani venduti sappiamo a chi... quando mai saliremo se non investiamo prima sul parco giocatori ? Abbiamo attualmente una rosa scadente (i migliori son partiti) mentre lui dichiara che difesa e attacco sono a posto ! E annuncia la partenza di Addae... non so se si rende conto della gravità di quanto dice per un tifoso
Infatti non stiamo facendo calcio. Tanto è che coloro che sostengono Bellini parlano di Società senza Debiti, che paga gli stipendi, sana, che fa le cose per bene............... cioè sono diventati più che amanti del calcio e della performance..........degli amanti dell' aziendalismo. Le cose per bene per essere fatte per bene devono coincidere. Qui sembra che per fare grandi campionati devi essere un ladro e allora si preferisce essere onesto e fare campionati del caz zo. Mica lu so capite su ragionamente. Come se i Presidenti di Cittadella, Frosinone, Venezia..... è tutte ladre......boh.
Ti sei salvato 3 anni a ma' d penella dopo una promozione in tribunale e ancora parleme d pallo'? Sei il niente calcisticamente in serie B, il niente, na squadretta che se salva p cule agli sgoccioli. Ci invidiano tutti? Ma de che?
........ma rimango dell'opinione che una volta braccata la preda la devi sbranare, e non fartela scappare all'ultimo........by Zebro'

Lesson n° 2: SCANZETEVE!!! by Zebrò

"Il passato non lo puoi più cambiare, il futuro lo puoi cambiare" By Francesco Bellini

Avatar utente
tozzi
Moderatore
Messaggi: 28465
Iscritto il: domenica 6 luglio 2008, 7:55
Settore Stadio: Curva Sud
Località: Lecce

Re: DIGNITA' era solo la maschera......

Messaggio da tozzi » mercoledì 13 giugno 2018, 20:37

wheretheeaglesfly ha scritto:
mercoledì 13 giugno 2018, 19:52
Allora, è un po' che volevo dire due parole su questo punto. Visto che siamo in standby ne approfitto per ragionarci sopra con voi :mrgreen:

Evitando sempre il confronto con il peggio (bollette della luce non pagate, giocatori senza scarpe) e con l'inverosimile (una società nuova di pacca è un po' difficile, per usare un eufemismo, che arrivi a quel punto in pochi anni), ma quale sarebbe stato il problema di fare debiti in una società di calcio? E' stato negli ultimi due anni sbandierato sto slogan del "non abbiamo debiti" "il bilancio è in pari" e mi sono sempre chiesto, ma perchè questi "tre" quando vanno a farsi intervistare se non dicono che non abbiamo debiti si sentono male?
Quale sarebbe il problema di indebitarsi "nei limiti" del normale?
Tenere un giocatore piuttosto che fare cassa subito, non vuol dire "fare debito" per quanto mi riguarda. Vuol dire fare calcio, investendo sul piano tecnico, guardando al bilancio solo in un ottica futura.
Se vendi subito, di certo, non avrai mai buchi. Se investi sul campo, qualche debito dovrai affermare di averlo nell'immediato, ma alla lunga ottieni risultati sportivi e, FORSE (ed è questa la grande scelta) un ritorno economico più ampio. Dipende tutto da quali sono le tue priorità.
Quindi mi sono sempre domandato.... ma sta storia del "bilancio in pari" della Società "senza debiti" a che serve? Ha un senso "calcistico"? E' un vanto per i tifosi? " ma sopratutto...
perché Bellini dopo aver in modo PLATEALE affermato di voler andare via, in tutte le interviste in cui gli chiedono della cessione ripete a memoria la frase che all'incirca fa: "Lascio una società che non ha debiti, che ha una buona organizzazione, con un buon gruppo di giocatori".

Giungono, per me, illuminanti la dichiarazione dopo Ascoli Perugia. Il presidente quando parla direttamente ai microfoni è sempre rivelatore di grandi verità. Ed alla frase canonica di cui sopra aggiunge un dettaglio.
"Sempre ci sono state trattative. L'Ascoli fa gola a molte persone, perchè: è una Società che non ha debiti, ha un buona organizzazione ..... fa gola".

In quel momento, almeno io, mi sono dato alcune risposte su sto discorso del "bilancio senza debiti" diventato un mantra della Società, ed entrato nella testa di molti senza alcun filtro.
La domanda è molto semplice: stiamo facendo sport?
Inverosimile non tanto, visto che il Bari, che è più nuovo di noi, sembrerebbe essere riuscito a fare esattamente questo. Per il resto condivido diverse fra le considerazioni tue e di Grezzo.
"L'Ascoli è capace di grandi cose. Rende intimi amici persone che, senza l'Ascoli, normalmente si sarebbero magari solo conosciute, dei fratelli persone che eppure, senza l'Ascoli, le cui strade si sarebbero magari solo sfiorate. Dei consanguinei bianconeri, potremmo chiamarli, persone apparentemente che sono di estrazione sociale e culturale diversa, di dialetti diversi. Che, senza l'Ascoli, si sarebbero potuti incrociare probabilmente solo in un autogrill o in un supermercato, tutti invece animati da una delle grandi passioni della loro vita, se non la più grande, l'Ascoli calcio" (Costantino Rozzi, 12 Maggio 1989).

DIE HARD
Messaggi: 555
Iscritto il: lunedì 20 novembre 2017, 15:00
Settore Stadio: Curva Sud

Re: DIGNITA' era solo la maschera......

Messaggio da DIE HARD » mercoledì 13 giugno 2018, 20:45

riflessione 1. Se fare sport significa scommettere, indebitarsi e se ti va bene i tifosi sono contenti e i bilanci floridi viceversa ricapitalizzi 1,2-3 volte poi schiatti o arrivi a 50 milioni di buffi come il Cesena -o a 35 come la nostra passata gestione o implodi 4 volte come i cugini- e ti devi andare a raccomandare con l'ufficio delle entrate per non scomparire io non ci sto. Io sono per il passo lungo quanto la gamba e per i valori sani dello sport.

riflessione 2. I presidenti de Cittadella, Frosinone e Venezia non saranno ladri ma manch chigghie delle 60 squadre de serie C.

le riflessioni vanno oltre gli evidenti limiti di competenza calcistica che più o meno costantemente hanno accompagnato i 4 anni della gestione Bellini.

Avatar utente
kalemekbboss
Messaggi: 1995
Iscritto il: martedì 24 febbraio 2015, 20:18
Settore Stadio: Tribuna Est

Re: DIGNITA' era solo la maschera......

Messaggio da kalemekbboss » mercoledì 13 giugno 2018, 21:15

Pallmall ha scritto:
mercoledì 13 giugno 2018, 13:58
se ha inteso questo gesto come mera beneficienza e nella speranza che ci perdessimo in lodi continue come a ringraziare un santo per metterlo su un piedistallo tutta la vita, ha sbagliato. Perchè la mia gente, per quanto strana ed a volte insopportabile, non è un paese del terzo mondo che non ha mai visto la civiltà e non puó vivere senza i soldi di un ricco zio d'america.



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Grazie.

wheretheeaglesfly
Messaggi: 1453
Iscritto il: lunedì 1 giugno 2009, 17:31

Re: DIGNITA' era solo la maschera......

Messaggio da wheretheeaglesfly » mercoledì 13 giugno 2018, 21:18

DIE HARD ha scritto:
mercoledì 13 giugno 2018, 20:45
riflessione 1. Se fare sport significa scommettere, indebitarsi e se ti va bene i tifosi sono contenti e i bilanci floridi viceversa ricapitalizzi 1,2-3 volte poi schiatti o arrivi a 50 milioni di buffi come il Cesena -o a 35 come la nostra passata gestione o implodi 4 volte come i cugini- e ti devi andare a raccomandare con l'ufficio delle entrate per non scomparire io non ci sto. Io sono per il passo lungo quanto la gamba e per i valori sani dello sport.
No guarda, niente di tutto questo. Parliamo di cose concrete e nostre.
Se avessimo offerto un contratto a Di Francesco piuttosto che incassare oggi 600.000 euro saremmo finiti con le pezze al culo?
"L'Ascoli è un bene sociale" C.Rozzi

Avatar utente
GREZZO
Messaggi: 18867
Iscritto il: lunedì 22 maggio 2006, 18:10
Settore Stadio: Curva Sud

Re: DIGNITA' era solo la maschera......

Messaggio da GREZZO » mercoledì 13 giugno 2018, 21:30

DIE HARD ha scritto:
mercoledì 13 giugno 2018, 20:45
riflessione 1. Se fare sport significa scommettere, indebitarsi e se ti va bene i tifosi sono contenti e i bilanci floridi viceversa ricapitalizzi 1,2-3 volte poi schiatti o arrivi a 50 milioni di buffi come il Cesena -o a 35 come la nostra passata gestione o implodi 4 volte come i cugini- e ti devi andare a raccomandare con l'ufficio delle entrate per non scomparire io non ci sto. Io sono per il passo lungo quanto la gamba e per i valori sani dello sport.

riflessione 2. I presidenti de Cittadella, Frosinone e Venezia non saranno ladri ma manch chigghie delle 60 squadre de serie C.

le riflessioni vanno oltre gli evidenti limiti di competenza calcistica che più o meno costantemente hanno accompagnato i 4 anni della gestione Bellini.
Perdonami ma la riflessione n. 2 che riflessione è rispetto a quello che ho scritto io? Parlo.personalmente: a me appassiona più un campionato di VERTICE di C che nu biastema' scandaloso in B. Sto seguendo il Cosenza...... magari non c'è la fa.......ma quello è calcio, gioia di vedere giocare la propria squadra.
A me oramai ha abbottate stare a sentire interviste sulle plusvalenze. Il nostro DS esce fore come li lumache quanne si tratta di fare affari. 2 anni di totale silenzio senza mai parlare di calcio.
Poi è inutile che continuiamo a parlare, nessuno convincerà l'altro è semplicemente una questione che a te t'arusta così a quelli come me provoca distacco e disinnamoramento..........non ho figli ma se li avessi......
Con Bellini alla guida ipotetica dell'Ascoli fino al 2118 sa chi lu porterebbe ancora l'Ascoli...........? Nesciuna, giocherebbe a porte chiuse rilasciando interviste allo specchio parlandosi da solo.
........ma rimango dell'opinione che una volta braccata la preda la devi sbranare, e non fartela scappare all'ultimo........by Zebro'

Lesson n° 2: SCANZETEVE!!! by Zebrò

"Il passato non lo puoi più cambiare, il futuro lo puoi cambiare" By Francesco Bellini

DIE HARD
Messaggi: 555
Iscritto il: lunedì 20 novembre 2017, 15:00
Settore Stadio: Curva Sud

Re: DIGNITA' era solo la maschera......

Messaggio da DIE HARD » mercoledì 13 giugno 2018, 21:46

Io in 4 anni tutto sto calo di spettatori non l ho visto. Comunque discorso vecchio perché sembra che ci siamo.

angelo1965
Messaggi: 139
Iscritto il: mercoledì 18 febbraio 2015, 19:39
Settore Stadio: Tribuna Ovest Poltrona Rossa

Re: DIGNITA' era solo la maschera......

Messaggio da angelo1965 » giovedì 14 giugno 2018, 0:31

Lusica ha scritto:Quoto in tutto e per tutto Pikkio75!

Purtroppo molti si sono dimenticati in fretta quando si diceva "non pretendiamo niente, solo dignità"
Nel giro di neanche 6 mesi è diventato: "Vogliamo tutto e subito".



Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk

Avatar utente
wood
Messaggi: 5893
Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 0:36
Settore Stadio: Curva Sud

Re: DIGNITA' era solo la maschera......

Messaggio da wood » giovedì 14 giugno 2018, 0:35

Lusica ha scritto:
mercoledì 13 giugno 2018, 13:37
Quoto in tutto e per tutto Pikkio75!

Purtroppo molti si sono dimenticati in fretta quando si diceva "non pretendiamo niente, solo dignità"
Nel giro di neanche 6 mesi è diventato: "Vogliamo tutto e subito".
Scusa ma credo che sbagli. Se la gente voleva tutto e subito allo stadio c'erano 4 gatti e in trasferta 2. A me una cosa che è molto dispiaciuto (può sembrare una cazzata ma per me no) è la cancellazione della presentazione della squadra negli ultimi 2 anni. Per quale motivo?
ImmagineImmagine

wheretheeaglesfly
Messaggi: 1453
Iscritto il: lunedì 1 giugno 2009, 17:31

Re: DIGNITA' era solo la maschera......

Messaggio da wheretheeaglesfly » giovedì 14 giugno 2018, 9:59

wood ha scritto:
giovedì 14 giugno 2018, 0:35
Scusa ma credo che sbagli. Se la gente voleva tutto e subito allo stadio c'erano 4 gatti e in trasferta 2. A me una cosa che è molto dispiaciuto (può sembrare una cazzata ma per me no) è la cancellazione della presentazione della squadra negli ultimi 2 anni. Per quale motivo?
Era solo una maschera, la gente ha affrontato trasferte di massa da ultimi in classifica per tre anni, spendendo denaro e tempo personale, solo per coprire il fatto che in realtà voleva la seria A subito.
"L'Ascoli è un bene sociale" C.Rozzi

Avatar utente
Lusica
Messaggi: 17340
Iscritto il: giovedì 10 agosto 2006, 21:51
Settore Stadio: Curva Sud

Re: DIGNITA' era solo la maschera......

Messaggio da Lusica » giovedì 14 giugno 2018, 10:19

wood ha scritto:
giovedì 14 giugno 2018, 0:35
Scusa ma credo che sbagli. Se la gente voleva tutto e subito allo stadio c'erano 4 gatti e in trasferta 2. A me una cosa che è molto dispiaciuto (può sembrare una cazzata ma per me no) è la cancellazione della presentazione della squadra negli ultimi 2 anni. Per quale motivo?
Ma che c'entra quanta gente c'era allo stadio?
Guarda anche il clima che è stato creato dall'ambiente, Mengoni sono tre mesi che ad ogni intervista tira le orecchie ai tifosi, ma fate finta di non sentirlo.

Quando è arrivata la nuova società si è detto grosso modo: "i risultati sportivi ci interessano, ma conta soprattutto dignità e il non avere debiti".
E di pari passo la società aveva promesso una crescita graduale.
6 mesi dopo abbiamo fatto il putiferio stando primi con cinque punti di vantaggio sulla seconda non si manco bene perchè.
E ogni anno sempre peggio.
Quest'anno siamo andati avanti un anno a dire la squadra è scarsa, quisse è rutte li coglio### ecc. ecc.

Non dico che non fosse vero, ma abbiamo disatteso tutte le premesse fatte nel 2014 (quando avevamo ancora ben fresco nella mente cosa significasse avere una società senza dignità).

Detto questo amen, si volta pagina e preghiamo Dio che chi arriva sia meglio di chi se ne vada.
Ogni volta che un bambino prende a calci qualcosa per la strada, lì ricomincia la storia del calcio.
(Jorge Luis Borges)

Avatar utente
simo82
Messaggi: 1305
Iscritto il: lunedì 9 dicembre 2013, 13:00
Settore Stadio: Curva Sud

Re: DIGNITA' era solo la maschera......

Messaggio da simo82 » giovedì 14 giugno 2018, 10:26

Lusica ha scritto: Ma che c'entra quanta gente c'era allo stadio?
Guarda anche il clima che è stato creato dall'ambiente, Mengoni sono tre mesi che ad ogni intervista tira le orecchie ai tifosi, ma fate finta di non sentirlo.

Quando è arrivata la nuova società si è detto grosso modo: "i risultati sportivi ci interessano, ma conta soprattutto dignità e il non avere debiti".
E di pari passo la società aveva promesso una crescita graduale.
6 mesi dopo abbiamo fatto il putiferio stando primi con cinque punti di vantaggio sulla seconda non si manco bene perchè.
E ogni anno sempre peggio.
Quest'anno siamo andati avanti un anno a dire la squadra è scarsa, quisse è rutte li coglio### ecc. ecc.

Non dico che non fosse vero, ma abbiamo disatteso tutte le premesse fatte nel 2014 (quando avevamo ancora ben fresco nella mente cosa significasse avere una società senza dignità).

Detto questo amen, si volta pagina e preghiamo Dio che chi arriva sia meglio di chi se ne vada.
ImmagineImmagineImmagineImmagine

Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk


Rispondi