Ascoli-San benedetto

Spazio libero per la discussione di tutti gli altri argomenti e per tutti i tipi di richieste extra-calcistiche.

Moderatori: Moderatori, Moderatore Plus

Avatar utente
Picchio_Ale
Moderatore Plus
Messaggi: 15462
Iscritto il: sabato 3 febbraio 2007, 12:25
Settore Stadio: Distinti
Località: Ascoli Piceno

Re: Ascoli-San benedetto

Messaggio da Picchio_Ale » lunedì 10 dicembre 2018, 18:33

Spostato in lu Bar de Passarò in quanto non strettamente inerente con l'Ascoli Calcio.

sbt1976
Messaggi: 323
Iscritto il: sabato 1 marzo 2014, 11:20
Settore Stadio: Non seguo il Picchio

Re: Ascoli-San benedetto

Messaggio da sbt1976 » mercoledì 12 dicembre 2018, 12:34

RAGNO ha scritto:
lunedì 10 dicembre 2018, 9:32
Solo l'ignoranza di una cieca classe politica nei decenni passati non è riuscita a fare di Ascoli e San Benedetto un unico territorio a vocazione turistica....
La giornata al mare ed il tardo pomeriggio-serata aperitivo e cena in una città d'arte bella come Ascoli....con giro per chiese pinacoteca rue torri medioevali e quanto altro.
San Benedetto negli anni 70-80 (ci andavo al mare) era piena di turisti stranieri con la grana....tedeschi francesi austriaci in primis.....ora è un turismo al 50% di matrice "ascolani al mare" ed il resto gente dell'est....e gli irriducibili milanesi romani ternani perugini.....della serie: turismo da serie B....negli anni 70-80 era un turismo da serie A...targhe tedesche dovunque....tedeschi uguale soldi....rumeni non credo proprio.....
Per lavoro spesso vado da Rimini in su....da quelle parti la classe politica ha continuato ad investire nel turismo (non a rapinare i turisti....) e se vai a rimini riccione fino a jesolo, la crisi non esiste.....da queste parti, in riviera, hanno voluto incassare nei decenni d'oro senza rinnovare nulla....ed ora vivono un mese pieno di tursimo (metà luglio-metà agosto) ed il resto...sopravvivenza.....
Si fossero unite senza campanilismi....investendo sul turismo (mare + storia) a quest'ora san benedetto era la rimini delle marche....e ne beneficiava anche Ascoli...
L'unione fa la forza....lasciamo stare il calcio.....lì, come è giusto, non può esserci unione ed il campanile è il sale del gioco.....
Ascoli da qualche anno ha aumentato le presenze turistiche....ma vai a fare un giro a Siena centro (Ascoli cosa avrebbe meno di Siena a livello di bellezze storiche???) e ti accorgi di quanto siamo piccoli rispetto a loro.....
Al turista devi offrire qualcosa di bello ed importante che lo distolga dal caos di Rimini e lo porti da queste parti.....che hanno pensato sempre a litigare mentre Ancona accentrava tutto e godeva dei nostri litigi......lo capiranno in futuro i ns politici?
UUUU
Fratello mio, fammi spezzare per una volta la lancia a favore della mia città riguardo la crisi turistica. Spesso si confondo il campanilismo calcistico, dove è più vivo da noi che da voi, per ovvi motivi (il più debole invidia sempre il più forte) con quello politico. Sai benissimo quanto conosca Ascoli quanto Sbt, e negli anni. L 'ignoraza dell'operatore turistico di san benedetto che non è stato capaci di stare al passo con i tempi è palese ed oggettiva ma lasciami dire che nè dalla provincia nè dalle istituzioni territoriali si è messo mai nulla a favore del nostro territorio (sbt). In buona sostanza, in questa lotta tra poveri, siamo sempre rimasti soli a combattere la concorrenza turistica di altre città. Di casi ed esempi te ne posso fare a centinaia, per dirne solo un paio, quanti alberghi di ascoli hanno convenzioni con strutture ricettive di sbt? Nessuno. Non sto parlando dell'ascolano che va in vacanza a sbt perchè gli conviene perchè negli anni 70/80 ha c'ha comprato casa e quindi gli resta comodo fare andata e ritorno in giornata ma sto parlando di una classe politica istituzionale che si dimostra più campanilistica di noi quasi come lo siamo noi sotto l'aspetto calcistico. Mi rimbombano ancora le parole di un Sindaco (Castelli) nel periodo dell'expo di Milano quando tra i prodotti del nostro territorio venne scelto il pesce azzurro che a simpatia o no è comunque un prodotto caratteristico del mare adriatico, e forse qualcuno si dimentica che la provincia è bagnata dal mare adriatico e che nel bene o nel bale fa parte del'economia territoriale, comunale o provinciale che sia. Non esiste un consorzio al livello provinciale sul turismo che possa creare, senza campanilismo, un unico progetto turistico unendo 2 realtà tipiche come ascoli e san benedetto. Purtroppo politicamente, a livello nazionale, sbt ha minor valenza rispetto ad ascoli, per ovvi motivi. Prendete l'esempio della provincia di ancona che ogni anno rinnova con FFSS pacchetti convenienti per tutta italia per raggiungere le loro coste. Noi siamo ancora fermi alle pensiline rotte della Start su tutta la costa, con linee che non vengono neanche rafforzate e pullman strapieni oltre il limite legale con turisti (mia testimonianza) che pensano di stare nel terzo mondo.

RAGNO
Messaggi: 12599
Iscritto il: giovedì 3 febbraio 2011, 14:11

Re: Ascoli-San benedetto

Messaggio da RAGNO » mercoledì 12 dicembre 2018, 13:28

sbt1976 ha scritto:
mercoledì 12 dicembre 2018, 12:34
UUUU
Fratello mio, fammi spezzare per una volta la lancia a favore della mia città riguardo la crisi turistica. Spesso si confondo il campanilismo calcistico, dove è più vivo da noi che da voi, per ovvi motivi (il più debole invidia sempre il più forte) con quello politico. Sai benissimo quanto conosca Ascoli quanto Sbt, e negli anni. L 'ignoraza dell'operatore turistico di san benedetto che non è stato capaci di stare al passo con i tempi è palese ed oggettiva ma lasciami dire che nè dalla provincia nè dalle istituzioni territoriali si è messo mai nulla a favore del nostro territorio (sbt). In buona sostanza, in questa lotta tra poveri, siamo sempre rimasti soli a combattere la concorrenza turistica di altre città. Di casi ed esempi te ne posso fare a centinaia, per dirne solo un paio, quanti alberghi di ascoli hanno convenzioni con strutture ricettive di sbt? Nessuno. Non sto parlando dell'ascolano che va in vacanza a sbt perchè gli conviene perchè negli anni 70/80 ha c'ha comprato casa e quindi gli resta comodo fare andata e ritorno in giornata ma sto parlando di una classe politica istituzionale che si dimostra più campanilistica di noi quasi come lo siamo noi sotto l'aspetto calcistico. Mi rimbombano ancora le parole di un Sindaco (Castelli) nel periodo dell'expo di Milano quando tra i prodotti del nostro territorio venne scelto il pesce azzurro che a simpatia o no è comunque un prodotto caratteristico del mare adriatico, e forse qualcuno si dimentica che la provincia è bagnata dal mare adriatico e che nel bene o nel bale fa parte del'economia territoriale, comunale o provinciale che sia. Non esiste un consorzio al livello provinciale sul turismo che possa creare, senza campanilismo, un unico progetto turistico unendo 2 realtà tipiche come ascoli e san benedetto. Purtroppo politicamente, a livello nazionale, sbt ha minor valenza rispetto ad ascoli, per ovvi motivi. Prendete l'esempio della provincia di ancona che ogni anno rinnova con FFSS pacchetti convenienti per tutta italia per raggiungere le loro coste. Noi siamo ancora fermi alle pensiline rotte della Start su tutta la costa, con linee che non vengono neanche rafforzate e pullman strapieni oltre il limite legale con turisti (mia testimonianza) che pensano di stare nel terzo mondo.
quoto al 100% il tuo post.....UUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUU

Rispondi