ASCOLI LA NOSTRA STORIA. la A.S. Del Duca Ascoli (1956/57)

I nostri cori, e la nostra Fede !

Moderatori: Moderatori, Moderatore Plus

Rispondi
asbr73
Messaggi: 4262
Iscritto il: giovedì 5 luglio 2007, 17:48

ASCOLI LA NOSTRA STORIA. la A.S. Del Duca Ascoli (1956/57)

Messaggio da asbr73 » domenica 19 agosto 2018, 17:07

1956/57. Promozione Regionale Marche.

La beffa del secondo posto subita pochi mesi prima (ad un solo punto dalla vetta) induce l'ambiziosa Del Duca Ascoli ad affidarsi - per il 1956/57 - ad uomini abituati alle “categorie superiori”.
Provenienti dal Pescara scendono dunque in Promozione Regionale (è il “quinto livello” del calcio dell'epoca) l'allenatore Alfredo Notti e suo genero, il bomber sambenedettese Gigi Traini vera e propria “bandiera rossoblu” (è il primo sambenedettese ad aver giocato in Serie A): entrambi - come l'altro nuovo acquisto sambenedettese Antonio Palestini - sono reduci dalla delusione di uno spareggio valevole per la promozione in Serie C perso contro la Reggina, che contribuisce a determinare a Pescara una situazione societaria alquanto complicata.
Nuovo anche il centro-mediano: Ghezzi acquistato dal Faenza.
L'alessandrino Notti è allenatore ormai “navigato” (nel suo passato anche una breve esperienza in Serie A con la Lazio - da subentrato - dopo che per varie Stagioni era stato nello staff tecnico bianco-celeste) ed alla guida di una squadra già “affiatata”, che annovera tanti giocatori già presenti nello sfortunato campionato precedente, inanella addirittura 10 vittorie nelle prime 10 gare !
L'Ascoli alla XI Giornata ha totalizzato ben 20 punti in classifica ed ha una partita da recuperare, visto che la decima partita Perticara - Del Duca è stata sospesa e rinviata per nebbia con gli ascolani in vantaggio per 1-0. In particolare la “corazzata bianco-nera” in 10 partite ha messo insieme 29 gol e ne ha subiti solo 5.
Il Girone di Andata si chiude con l'Ascoli ovviamente primo: 14 vittorie, un pareggio ed una sconfitta (1-2 a Macerata).
Nel Girone di Ritorno “si amministra” ed il 2 giugno 1957 si arriva allo scontro con l'antagonista Portocivitanovese già matematicamente promossi: la Del Duca ha 4 punti più dei rosso-blu e consolida il primato grazie alla quindicesima rete stagionale di Traini, giocatore abilissimo nel gioco aereo e vertice di un “tridente offensivo” da 50 gol.
Da segnalare nel corso della trionfale Stagione la doppia vittoria sulla Pro Calcio nel derby cittadino (1-2 e 3-1) ed il sonante 9-0 sul Minatori Perticara (cinquina di Mercuri !).
La “formazione tipo” che ci porta in IV Serie:
Bocca – Chiossi – Oddi I – Palestini – Ghezzi – Tazzioli – Santoni – Ghinazzi – Traini – F. Rossi – Mercuri (gli utlimi tre chiudono rispettivamente con 15, 18 e 17 reti).
Ultima modifica di asbr73 il martedì 28 agosto 2018, 22:45, modificato 4 volte in totale.

asbr73
Messaggi: 4262
Iscritto il: giovedì 5 luglio 2007, 17:48

Re: ASCOLI LA NOSTRA STORIA. la A.S. Del Duca Ascoli (1956/57)

Messaggio da asbr73 » martedì 28 agosto 2018, 19:49

In piedi da sn:
Traini - Chiossi - Ghinazzi - F. Rossi . Tazzioli - M. Costantini - all. Notti
Accosciati da sn:
Bocca - Palestini - Pastore - Mercuri - Ghezzi

Sono gli undici che giocarono la V. e la VI. Giornata (Del Duca - Vis Pesaro - 4-1 e Pro Calcio - Del Duca - 1-2).
Credo impossibile stabilire quale fra le due fosse la partita della foto.
Allegati
ap notti.jpg
La "Del Duca Ascoli" del Novembre 1956.

asbr73
Messaggi: 4262
Iscritto il: giovedì 5 luglio 2007, 17:48

Re: ASCOLI LA NOSTRA STORIA. la A.S. Del Duca Ascoli (1956/57)

Messaggio da asbr73 » martedì 28 agosto 2018, 20:04

E' l'ultima Stagione nelle fila bianco-nere di Mario Costantini (Costantini III), vera e propria "bandiera" che esordì nel lontano 1940/41 e che è da considerare il VERO RECORD-MAN di presenze nell'Ascoli.
Le sue ultime gare sono Del Duca - Minatori Perticara (9 a 0) e due settimane dopo Del Duca - Maceratese (1 a 1) del 28 aprile 1957.
Chiude la carriera meritatamente con la soddisfazione della promozione in IV Serie.

Dopo la "carrellata storica" che ho intrapreso in questi mesi su queste pagine posso affermare che MARIO COSTANTINI - purtroppo recentemente scomparso - sia il giocatore in assoluto con più presenze nell'Ascoli (probabilmente 310 presenze nell'arco addirittura di 17 anni).

In dettaglio:

1940-41: 13 p – in squadra anche Piero Costantini (accreditato di 2 p)
1941-42: 19 p
1942-43: 22 p
1945-46: 27 p
1946/47: 28 p
1947/48: 25 p (2 reti)
1948/49: 29 p
1949/50: 22 p
1950/51: 32 p (1 rete) – in squadra un altro Costantini con 10 p
1951/52: 20 p
1952/53: 22 p
1953/54: 19 p
1954/55: 19 p
1956/57: 13 p

310 p

asbr73
Messaggi: 4262
Iscritto il: giovedì 5 luglio 2007, 17:48

Re: ASCOLI LA NOSTRA STORIA. la A.S. Del Duca Ascoli (1956/57)

Messaggio da asbr73 » martedì 28 agosto 2018, 21:53

Gagliardetto dell'epoca.
Allegati
traini gagl.jpeg
Traini col gagliardetto

asbr73
Messaggi: 4262
Iscritto il: giovedì 5 luglio 2007, 17:48

Re: ASCOLI LA NOSTRA STORIA. la A.S. Del Duca Ascoli (1956/57)

Messaggio da asbr73 » mercoledì 29 agosto 2018, 18:55

Foto di Mario Costantini.
Madaglia - ricordo assegnatagli dalla Del Duca Ascoli.
Sito con intervista di qualche anno fa a Costantini (protagonista anche di un amarcord con i giocatori dell'Ascoli nel novembre 2015, purtroppo credo non enfatizzato come dovuto).

https://it-it.facebook.com/567052460077 ... 549808525/
Allegati
medaglia.jpg
costantini.jpg

Rispondi