ASCOLI LA NOSTRA STORIA. Il primo DopoGuerra e l'U.S.A.

I nostri cori, e la nostra Fede !

Moderatori: Moderatori, Moderatore Plus

Rispondi
asbr73
Messaggi: 3883
Iscritto il: giovedì 5 luglio 2007, 17:48

ASCOLI LA NOSTRA STORIA. Il primo DopoGuerra e l'U.S.A.

Messaggio da asbr73 » lunedì 1 maggio 2017, 13:20

L'Unione Sportiva Ascolana (U.S.A.) difende i colori cittadini dal 1919 al 1923 e poi nel 1926 (anno in cui si inaugura il nuovissimo Stadio Comunale "dei giardini") viene "ricostituita" la VIGOR.
Nella prima metà degli Anni Venti l'Ascoli svolge attività a carattere zonale / regionale ed "amichevole", che consolida la passione per il foot-ball: i giocatori sono praticamente tutti locali e cominciano ad essere citati sui giornali, che riportano "i tabellini" di queste amichevoli contro squadre di Fermo, Teramo, S.Benedetto, Macerata...
La prima "notizia scritta" risale al 27 febbraio 1921: a Campo Parignano l'Ascolana batte la Fortitudo di S.B.T. per 1 a 0 (a quei giorni risale una targa con distintivo bianco-nero donata al presidente Giuseppe Secondo Squarcia, decisivo pioniere del calcio ascolano e padre di Ferruccio).
I giocatori ascolani di quel periodo (dopo l'U.S.A. si ha notizia dell'Audace e della Iuventus Picena) sono costretti a disertare i tornei ufficiali organizzati dai Comitati Calcistici regionali e nazionali per mancanza di un Campo Sportivo ed in generale per mancanza di mezzi finanziari ed a causa di un'organizzazione ancora piuttosto "lacunosa".
Con la costruzione dello Stadio - nella zona del Foro Boario - e con la ricostituzione del Circolo Vigor nel 1926/27 l'Ascoli potrà disputare il primo campionato della sua Storia (III Divisone, a carattere regionale).

asbr73
Messaggi: 3883
Iscritto il: giovedì 5 luglio 2007, 17:48

Re: ASCOLI LA NOSTRA STORIA. Il primo DopoGuerra e l'U.S.A.

Messaggio da asbr73 » lunedì 1 maggio 2017, 14:14

Ecco il “reportage” di U.S. Ascolana – U.S. Fortitudo – 1-0
27 febbraio 1921

Domenica 27 fra un numeroso pubblico, si è svolta al Campo Parignano, il retour-match amichevole fra i bianco-neri dell'U.S.A. e i bianco-celesti dell'U.S.F. di San Benedetto del T.
Alle 14.50 le due squadre entrano in campo e si procede alla scelta di questi.
Il primo ed unico punto della giornata viene salutato da uno scrosciante applauso dai concittadini. Nella ripresa forse un po' per l'accasciamento dei Fortitudini la palla è sempre nella loro area in modo che l'estrema difesa dei bianco-neri hanno toccato moltissime volte il pallone, ma per i mal combinati passaggi e per i bei rimandi di Savaglia II i bianco-neri non riescono a segnare ancora.

L'U.S. Ascolana schiera:

Coscera I
Bellucci
Vecchiotti
Balena
Pompei (cap.)
Luciani
Chesi
Caccia
Lazzari
Clementi
Caffarini

asbr73
Messaggi: 3883
Iscritto il: giovedì 5 luglio 2007, 17:48

Re: ASCOLI LA NOSTRA STORIA. Il primo DopoGuerra e l'U.S.A.

Messaggio da asbr73 » lunedì 1 maggio 2017, 14:21

Dal nr 1 al nr 11 (per ruolo, visto che i numeri ancora non c'erano sulle maglie) l'Ascoli 1920, denominato U.S. ASCOLANA.
Il primo squadrone bianco-nero: anche se giocava sfide "amichevoli" ebbe spesso la meglio praticamente su tutte le compagini locali affrontate.
Sono gli stessi giocatori citati nell'articolo del 27/2/1921.

Alberto Coscera (portiere) - Ado Vecchiotti - Ruggero Bellucci - Quarto Balena - Luigi Luciani (pro-nipote di C.A. Vecchi) - Febo Pompei (cap.) - Dante Chesi - Ambrogio Caccia - Alfredo Lazzari - Euro Clementi - Giovanni Caffarini

Coscera era il figlio del colonnello che nel 1918 dalla Libia portò in Ascoli un pallone avuto in regalo dagli inglesi.
La mezzala destra Caccia proveniva da Milano ed aveva giocato ai più alti livelli in Lombardia (il primo "fuori-classe"...), autore di una tripletta nel 3-2 del 6 marzo 1921 contro la U.S.S. Fermo.
Allegati
vigor 2.jpeg

Rispondi