Davide Dionigi

On line dal 1999. Per parlare dell'Ascoli Calcio.

Moderatori: Moderatori, Moderatore Plus

caio vidacilio
Messaggi: 3938
Iscritto il: mercoledì 17 aprile 2013, 0:17
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Davide Dionigi

Messaggio da caio vidacilio »

cuorebianconero ha scritto:
venerdì 21 agosto 2020, 23:39
Dionigi è quel MISTER NESSUNO CHE CI HA SALVATO DAL BARATRO !!
HA FATTO UN MIRACOLO ONORANDO LA NOSTRA STORIA!

SE RETROCEDEVAMO NON LA RACCONTAVAMO .

Mo tu mi dici chi ca##o è Dionigi ?

La memoria ce l'aveme corta ma tu te ne passi...
Si ma fateci un favore, visto che non ne avete le prove finitela di dire che se retrocedevamo non la raccontavamo....avete fatto l'acido

Avatar utente
acerbo
Messaggi: 1510
Iscritto il: venerdì 24 settembre 2010, 18:27
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Davide Dionigi

Messaggio da acerbo »

Dionigi , pur non avendo un passato da allenatore di successo, (forse grezzo si riferiva a questo) è stata la persona giusta al posto giusto nel determinato momento che serviva qualcuno capace di farsi accettare dai giocatori e ricompattare lo spogliatoio, cosa in cui sia Zanetti, Stellone e Abascal avevano miseramente fallito. (tra l'altro non c'è controprova ma sono convinto che Vivarini con la squadra di quest'anno sarebbe andato ai play off in carrozza)
Tra Dionigi e Pulcinelli si sarebbe dovuto creare un sentimento di riconoscenza reciproco avendo entrambi ottenuto lo scopo, il primo ha rilanciato una carriera da allenatore ormai compromessa, l'altro ha ottenuto la salvezza che gli permetterà con i contributi della lega di serie B, anche con programmi ridimensionati, di affrontare il prossimo campionato ....scongiurando l'ulteriore deterioramento di una situazione finanziaria già di per sè non semplice.

NO, non è stata una questione di soldi, Pulcinelli ne ha buttati tanti con 3 allenatori esonerati...fidandosi ciecamente di Tesoro fino a che si è ritrovato terz'ultimo in classifica a 6 punti dalla salvezza...e dal baratro.........
Dionigi dimentichi Ascoli e se avrà offerte vada ad allenare da qualche altra parte cercando di fare bene, almeno i prossimi contratti che firmerà non li dovrà deprezzare pur di rientrare nel giro.
https://www.youtube.com/watch?v=oZA9Jb6iTds

Avatar utente
PSElatosud
Messaggi: 1479
Iscritto il: martedì 16 novembre 2010, 18:51
Settore Stadio: Curva Sud
Località: Porto Sant'Elpidio (AP)
Contatta:

Re: Davide Dionigi

Messaggio da PSElatosud »

cuorebianconero ha scritto:
venerdì 21 agosto 2020, 23:39


Dionigi è quel MISTER NESSUNO CHE CI HA SALVATO DAL BARATRO !!
HA FATTO UN MIRACOLO ONORANDO LA NOSTRA STORIA!

SE RETROCEDEVAMO NON LA RACCONTAVAMO .

Mo tu mi dici chi ca##o è Dionigi ?

La memoria ce l'aveme corta ma tu te ne passi...
Ma veramente dici? Ma se qui dentro la maggior parte degli utenti quando venne fatto il Nome di Dionigi dissero che era un fallito...
" Chi ca##o e' Dionigi ? " Lo scrivevano molti degli utenti qui.
Alcuni esempi:
luigi61 ha scritto:
martedì 23 giugno 2020, 7:07
Se commentate favorevolmente una scelta del genere vuol dire che siamo proprio disperati!!
Abbiamo preso uno tanto per prenderlo, forse uno dei pochi con pretese zero e che ha accettato , con nessuna esperienza della categoria e che ha collezionato esoneri .
I nomi che circolavano erano da brividi, ma questo è un’istigazione al suicidio!!

Per cominciare la giornata una notizia eccellente.
caio vidacilio ha scritto:
martedì 23 giugno 2020, 7:57
Esattamente quello che volevo scrivere io, quoto pure le virgole.
Ci voleva fantasia per tirare fuori un personaggio simile.
Barelò ha scritto:
martedì 23 giugno 2020, 8:40
Infatti esonerare Abascal per prendere Dionigi non ha senso... ce n'erano comunque di peggio tra quelli che circolavano ma appunto questo è il problema: l'Ascoli attuale lo vuole allenare solo il disperato o il profondamente innamorato e io avrei preferito il secondo.

Auguri comunque a Dionigi
asbr73 ha scritto:
martedì 23 giugno 2020, 9:34
In effetti scelta incomprensibile. Profilo con un curriculum finora semi-fallimentare, classico calciatore "damerino" (nel senso che non mi pare proprio fosse un mostro di grinta), età né fresca né esperta (peraltro mio coetaneo). Davvero situazione indecifrabile (temo una scelta simile alla "filosofia Tesoro"). Spero il nostro scetticismo venga spazzato via! Comunque posso riassumere che non ho più parole (ancora una volta Grezzo riassume perfettamente la nostra situazione: dovrebbe farne una professione tipo opinionista...).
FORZASCOLI.
E si potrebbe andare avanti...ed avanti.... su commenti uguali.
Nessun riferimento a chi ha scritto i commenti , ma li prendo ad esempio da come un allenatore ritenuto un fallito sia diventato ora come l'unico allenatore in grado di allenare l'Ascoli.
Viva la coerenza....
Morto un Papa se ne fa un altro...
Ci ha salvato dal baratro? Grazie...Ma Appoggio pienamente il pensiero di Grezzo.
SI SENTE !?!....[FEU]

= SUPPORT YOUR LOCAL FOOTBALL TEAM =

= TRASFERTE LIBERE =

= Il Salone di bellezza in fondo al vicolo
è affollatissimo di marinai
prova a chiedere a uno che ore sono
e ti risponderà "non l'ho saputo mai" =. - Cit. F. De Andre'

Soloilpicchio
Messaggi: 726
Iscritto il: domenica 2 aprile 2017, 20:08
Settore Stadio: Distinti

Re: Davide Dionigi

Messaggio da Soloilpicchio »

È ovvio che senza di lui l'Ascoli Calcio andrà avanti lo stesso, gli uomini passano il Picchio resta, ma l'impresa compiuta da Dionigi per me è addirittura superiore ai miracoli di Bepi, Silva, Fabrizio e Colomba (altri GRANDI che ringrazierò per sempre), e questa "non gratitudine" accompagnata (a volte) anche da offese e sbeffeggiamenti (tipo l'assurdo "chi ca##o è ") non la merita ed è incomprensibile...cmq ora è giusto voltare pagina ma da tifosi NON dobbiamo MAI dimenticare chi ha rappresentato (seppur per poco tempo) il BENE del nostro Ascoli.

cuorebianconero
Messaggi: 183
Iscritto il: giovedì 28 dicembre 2006, 14:09

Re: Davide Dionigi

Messaggio da cuorebianconero »

Soloilpicchio ha scritto:
sabato 22 agosto 2020, 2:47
È ovvio che senza di lui l'Ascoli Calcio andrà avanti lo stesso, gli uomini passano il Picchio resta, ma l'impresa compiuta da Dionigi per me è addirittura superiore ai miracoli di Bepi, Silva, Fabrizio e Colomba (altri GRANDI che ringrazierò per sempre), e questa "non gratitudine" accompagnata (a volte) anche da offese e sbeffeggiamenti (tipo l'assurdo "chi ca##o è ") non la merita ed è incomprensibile...cmq ora è giusto voltare pagina ma da tifosi NON dobbiamo MAI dimenticare chi ha rappresentato (seppur per poco tempo) il BENE del nostro Ascoli.
:Dx
mollare mai!!!

Avatar utente
ducati_desmoquattro
Messaggi: 916
Iscritto il: venerdì 11 dicembre 2009, 11:45
Settore Stadio: Tribuna Ovest Poltrona Rossa
Località: Ascoli Piceno

Re: Davide Dionigi

Messaggio da ducati_desmoquattro »

Soloilpicchio ha scritto:
sabato 22 agosto 2020, 2:47
È ovvio che senza di lui l'Ascoli Calcio andrà avanti lo stesso, gli uomini passano il Picchio resta, ma l'impresa compiuta da Dionigi per me è addirittura superiore ai miracoli di Bepi, Silva, Fabrizio e Colomba (altri GRANDI che ringrazierò per sempre), e questa "non gratitudine" accompagnata (a volte) anche da offese e sbeffeggiamenti (tipo l'assurdo "chi ca##o è ") non la merita ed è incomprensibile...cmq ora è giusto voltare pagina ma da tifosi NON dobbiamo MAI dimenticare chi ha rappresentato (seppur per poco tempo) il BENE del nostro Ascoli.
Grazie a Dionigi per l'impresa (ma anche lui ringrazi l'Ascoli! Non è che ci ha guadagnato solo la squadra e la Società).
Ma il paragone non regge perché le persone che hai nominato sono UOMINI a cui Dionigi non merita nemmeno di lustrare le scarpe.


Avatar utente
tozzi
Moderatore
Messaggi: 32338
Iscritto il: domenica 6 luglio 2008, 7:55
Settore Stadio: Curva Sud
Località: Lecce

Re: Davide Dionigi

Messaggio da tozzi »

Avviso ai naviganti. Lunedì (se e) quando arriverà l'annuncio della rescissione chiuderò questo topic. Chi lo desidera potrà aprire un topic per ringraziare Dionigi, dove in caso scriverà solo chi si sente di dirgli grazie. Chi come me non si sente più di ringraziare una persona che ha scritto forza Ascoli in un post "tattico" finalizzato a una sua partita contrattuale (può avere ragione, torto, un po' e un po', poco importa) si limiterà a non scrivere nulla. No insulti. Io per mio conto non vedo l'ora di dare il benvenuto al nuovo tecnico e lo farò anche se, come pare probabile, non sarà un nome su cui mai avrei puntato. Qua bisogna voltare pagina che è ora passata (da un pezzo) di programmare la nuova stagione. Dionigi avrebbe potuto farne parte ma ora è l'ultimo dei miei pensieri.
"L'Ascoli è capace di grandi cose. Rende intimi amici persone che, senza l'Ascoli, normalmente si sarebbero magari solo conosciute, dei fratelli persone che eppure, senza l'Ascoli, le cui strade si sarebbero magari solo sfiorate. Dei consanguinei bianconeri, potremmo chiamarli, persone apparentemente che sono di estrazione sociale e culturale diversa, di dialetti diversi. Che, senza l'Ascoli, si sarebbero potuti incrociare probabilmente solo in un autogrill o in un supermercato, tutti invece animati da una delle grandi passioni della loro vita, se non la più grande, l'Ascoli calcio" (Costantino Rozzi, 12.05.1989).

"Non è importante cercare sempre un colpevole quando le cose non girano bene ma è fondamentale rendersi conto che dobbiamo essere sempre uniti: noi Società, la squadra, i tifosi e sentendoci nei momenti positivi come oggi, tutti protagonisti assoluti" (Massimo Pulcinelli, 7.04.2019)

Avatar utente
cri4picchio
Messaggi: 2749
Iscritto il: lunedì 20 agosto 2018, 13:22
Settore Stadio: Tribuna Est

Re: Davide Dionigi

Messaggio da cri4picchio »

Soloilpicchio ha scritto:
sabato 22 agosto 2020, 2:47
È ovvio che senza di lui l'Ascoli Calcio andrà avanti lo stesso, gli uomini passano il Picchio resta, ma l'impresa compiuta da Dionigi per me è addirittura superiore ai miracoli di Bepi, Silva, Fabrizio e Colomba (altri GRANDI che ringrazierò per sempre), e questa "non gratitudine" accompagnata (a volte) anche da offese e sbeffeggiamenti (tipo l'assurdo "chi ca##o è ") non la merita ed è incomprensibile...cmq ora è giusto voltare pagina ma da tifosi NON dobbiamo MAI dimenticare chi ha rappresentato (seppur per poco tempo) il BENE del nostro Ascoli.
Premesso che ci ha salvato...ok grazie...ma quando poi ci prende per il cu lo con i post ...questo non lo ha fatto mai NESSUNO.
Punto primo non citi Cosmi...la.sua salvezza è ancora più miracolosa di quella di Dionigi
Punto due. Per me è molto piu offensivo e PERCULATIVO quel FORZA ASCOLI finale nel post del tesseramento che il chi caz zo è di GREZZO.
More nu papa se ne fa naddre.
#IOSTOCONGREZZOFACDIONIGI
Ultima modifica di cri4picchio il sabato 22 agosto 2020, 10:18, modificato 1 volta in totale.
Epica vittoria interna per 2-0 contro il Cagliari del 15 Maggio 1983, un successo che permise alla squadra di Carlo Mazzone di restare in Serie A.
"Chi non c'era se lo deve far raccontare... Chi c'era non lo può dimenticare..."  Enrico Nicolini

„La serie A è nostra e nessuno ce la toglierà mai più. Resterà in eredità ai figli dei nostri figli.“ Costantino Rozzi.
:soccer: Sempre e solo ASCOLI :soccer:

Avatar utente
cri4picchio
Messaggi: 2749
Iscritto il: lunedì 20 agosto 2018, 13:22
Settore Stadio: Tribuna Est

Re: Davide Dionigi

Messaggio da cri4picchio »

tozzi ha scritto:
sabato 22 agosto 2020, 8:57
Avviso ai naviganti. Lunedì (se e) quando arriverà l'annuncio della rescissione chiuderò questo topic. Chi lo desidera potrà aprire un topic per ringraziare Dionigi, dove in caso scriverà solo chi si sente di dirgli grazie. Chi come me non si sente più di ringraziare una persona che ha scritto forza Ascoli in un post "tattico" finalizzato a una sua partita contrattuale (può avere ragione, torto, un po' e un po', poco importa) si limiterà a non scrivere nulla. No insulti. Io per mio conto non vedo l'ora di dare il benvenuto al nuovo tecnico e lo farò anche se, come pare probabile, non sarà un nome su cui mai avrei puntato. Qua bisogna voltare pagina che è ora passata (da un pezzo) di programmare la nuova stagione. Dionigi avrebbe potuto farne parte ma ora è l'ultimo dei miei pensieri.
:GoodJOB: :Dx
Epica vittoria interna per 2-0 contro il Cagliari del 15 Maggio 1983, un successo che permise alla squadra di Carlo Mazzone di restare in Serie A.
"Chi non c'era se lo deve far raccontare... Chi c'era non lo può dimenticare..."  Enrico Nicolini

„La serie A è nostra e nessuno ce la toglierà mai più. Resterà in eredità ai figli dei nostri figli.“ Costantino Rozzi.
:soccer: Sempre e solo ASCOLI :soccer:

Avatar utente
Wascoli
Messaggi: 2010
Iscritto il: venerdì 19 giugno 2009, 23:09

Re: Davide Dionigi

Messaggio da Wascoli »

cri4picchio ha scritto:
sabato 22 agosto 2020, 10:10
Premesso che ci ha salvato...ok grazie...ma quando poi ci prende per il cu lo con i post ...questo non lo ha fatto mai NESSUNO.
Punto primo non citi Cosmi...la.sua salvezza è ancora più miracolosa di quella di Dionigi
Punto due. Per me è molto piu offensivo e PERCULATIVO quel FORZA ASCOLI finale nel post del tesseramento che il chi caz zo è di GREZZO.
More nu papa se ne fa naddre.
#IOSTOCONGREZZOFACDIONIGI
E' meglio essere ottimisti ed avere torto piuttosto che pessimisti ed avere ragione.(A.Einstein)

Avatar utente
GREZZO
Messaggi: 20997
Iscritto il: lunedì 22 maggio 2006, 18:10
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Davide Dionigi

Messaggio da GREZZO »

Soloilpicchio ha scritto:
sabato 22 agosto 2020, 2:47
È ovvio che senza di lui l'Ascoli Calcio andrà avanti lo stesso, gli uomini passano il Picchio resta, ma l'impresa compiuta da Dionigi per me è addirittura superiore ai miracoli di Bepi, Silva, Fabrizio e Colomba (altri GRANDI che ringrazierò per sempre), e questa "non gratitudine" accompagnata (a volte) anche da offese e sbeffeggiamenti (tipo l'assurdo "chi ca##o è ") non la merita ed è incomprensibile...cmq ora è giusto voltare pagina ma da tifosi NON dobbiamo MAI dimenticare chi ha rappresentato (seppur per poco tempo) il BENE del nostro Ascoli.
C'è stato tempo e modo di esaltare Dionigi da parte di tutti. Abbiamo fischiato COSMI (LUI si che ha fatto una impresa calcistica) e state a caca re il caz zo ancora con Dionigi. Dionigi è il passato ad un grande ricordo di tipo tecnico tattico rimarrà anche il ricordo di un comportamento AMBIGUO e di propensione alla ZIZZANIA. Chi caz zo è DIONIGI?......era una citazione.......non ho nulla contro di lui anzi sono contento che sia rientrato nel calcio che conta perché tecnicamente lo merita.
Ultima modifica di GREZZO il sabato 22 agosto 2020, 11:31, modificato 1 volta in totale.
Lo avete visto come la gente è venuta qui allo Stadio, come ha gioito per la salvezza........PERCHE' QUI........è qualcosa di UNICO...................questo lo posso dire. UNICO significa che si vive il calcio......................in una MANIERA................................................A......A.....ALLUCINANTE!!!! Se uno non ha la forza di CAPIRLO rischia di..............................di........................SBANDARE!!!" by COSMI Serse

........ma rimango dell'opinione che una volta braccata la preda la devi sbranare, e non fartela scappare all'ultimo........by Zebro'

Lesson n° 2: SCANZETEVE!!! by Zebrò

Avatar utente
asculàchegghievuofà
Messaggi: 411
Iscritto il: venerdì 4 settembre 2015, 0:24
Settore Stadio: SKY

Re: Davide Dionigi

Messaggio da asculàchegghievuofà »

Vabbé ragà direi che ora la situazione è abbastanza chiara:
Nessuno può permettersi di mettere in discussione quello che ha fatto Dionigi in Ascoli. Ci ha salvati in una situazione quasi disperata, e questo gli va riconosciuto, punto.
Poi altra cosa sono le questioni contrattuali: Non mi pare che sia stata la società a dare il benservito, ma è stato lui che via twitter ha spiegato che il rapporto si sarebbe interrotto... senza chiarire niente, poi Pulcinelli ha precisato che è arrivata, peraltro dal procuratore, una richiesta di 3 volte il pattuito...
E qui sorge il primo problema: quanto era il pattuito? Perché evidente che se era stato pattuito che in caso di vittoria si sarebbe continuato il rapporto pagando quello che si era pagato per 9 partite, siamo ad un contratto capestro che nessuno te lo firma. Capisco che Dionigi aveva la necessità di rilanciarsi, però se firmi un contratto del genere poi ti devi aspettare che la società ti chieda di rispettarlo (come tutti i contratti del mondo). Più realistico pensare che magari si sia lasciata una casella bianca: dicendo che a fine campionato, sia la società che Dionigi stesso, si riservavano di decidere la prosecuzione del rapporto, e che quanto scritto sul contratto fosse solo un pro forma...
Dunque cosa è accaduto? Il procuratore sulla base di qualche promessa (il mondo del calcio ne è pieno) pensava di aver trovato una sistemazione più lucrosa e quindi ha sparato una richiesta per farsi dire di no. D'altro canto non è che Dionigi abbia detto "con l'Ascoli ci dobbiamo accordare, ma una via la troveremo" (come si dice sempre in questi casi), ha detto "ok è stato bello, addio".
Come avrebbe potuto reagire la Società, secondo voi? Ora probabilmente la promessa si è rivelata per quello che era , e magari Dionigi tornerebbe volentieri sui suoi passi (sembra anche che abbia cambiato procuratore?), ma evidente che la società non può tornare sul tavolo delle trattative senza perderci la faccia, a meno che Dionigi non confermi di essersi sbagliato ed accetti quello che sembrerebbe aver definito un contratto capestro.
Questa dovrebbe essere la situazione attuale. D'altro canto a questo punto non si capisce neanche lo spostamento a lunedì.
Risarcimento: Attenzione che non è che il risarcimento ad un allenatore, se si interrompe un contratto, sia sempre dovuto... E questo è sulla carta: chi dei due contravviene al contratto ne paga le conseguenze: L'allenatore non è stato mandato via, se ha fatto una richiesta non congrua con quanto pattuito, non becca un chiodo. Chiaro che a questo punto Dionigi, (sfumata l'altra prospettiva) sta mostrando di essere disponibile ad onorare il contratto per ottenere un eventuale risarcimento. Ora la parola è alla società, per questo probabilmente si è preso tempo fino a lunedì.
Però ragazzi per favore smettiamola di sparare sempre a palle incatenate contro Pulcinelli, qualunque cosa faccia o decida, per alcuni di voi è sempre una decisione fallimentare... riconosciuti i giusti meriti a Dionigi, la salvezza porta anche la firma di Pulcinelli (e paradossalmente di Tesoro che ha fatto il mercato di Gennaio... senza il quale col cavolo che ti saresti salvato).
Io penso che i tifosi degni di questo nome dovrebbero anche smetterla di pigliarsela sempre col Presidente, avendo in testa non si sa quale meravigliosa alternativa ascolana. Ora nel mondo del calcio, i presidenti indigeni si contano neanche sulle dita di una mano, anche perché, come Rozzi stesso aveva previsto. prima di tutti, oggi i tempi sono molto cambiati, e quindi se si trova qualcuno che si prende cura, ed ha a cuore la squadra, senza costruirci dietro loschi affari, tranne naturalmente quelli che sono alla luce del sole, bisogna solo che ringraziare.
Poi, morto un allenatore, se ne fa un altro. speriamo solo che Bifulco faccia una scelta saggia e non trovarci da qui a due mesi a invocare il cambio della guida tecnica.
Per il resto Forza Ascoli, di chiunque sia la società e chiunque sia l'allenatore.

Avatar utente
tozzi
Moderatore
Messaggi: 32338
Iscritto il: domenica 6 luglio 2008, 7:55
Settore Stadio: Curva Sud
Località: Lecce

Re: Davide Dionigi

Messaggio da tozzi »

asculàchegghievuofà ha scritto:
sabato 22 agosto 2020, 11:23
Vabbé ragà direi che ora la situazione è abbastanza chiara:
Nessuno può permettersi di mettere in discussione quello che ha fatto Dionigi in Ascoli. Ci ha salvati in una situazione quasi disperata, e questo gli va riconosciuto, punto.
Poi altra cosa sono le questioni contrattuali: Non mi pare che sia stata la società a dare il benservito, ma è stato lui che via twitter ha spiegato che il rapporto si sarebbe interrotto... senza chiarire niente, poi Pulcinelli ha precisato che è arrivata, peraltro dal procuratore, una richiesta di 3 volte il pattuito...
E qui sorge il primo problema: quanto era il pattuito? Perché evidente che se era stato pattuito che in caso di vittoria si sarebbe continuato il rapporto pagando quello che si era pagato per 9 partite, siamo ad un contratto capestro che nessuno te lo firma. Capisco che Dionigi aveva la necessità di rilanciarsi, però se firmi un contratto del genere poi ti devi aspettare che la società ti chieda di rispettarlo (come tutti i contratti del mondo). Più realistico pensare che magari si sia lasciata una casella bianca: dicendo che a fine campionato, sia la società che Dionigi stesso, si riservavano di decidere la prosecuzione del rapporto, e che quanto scritto sul contratto fosse solo un pro forma...
Dunque cosa è accaduto? Il procuratore sulla base di qualche promessa (il mondo del calcio ne è pieno) pensava di aver trovato una sistemazione più lucrosa e quindi ha sparato una richiesta per farsi dire di no. D'altro canto non è che Dionigi abbia detto "con l'Ascoli ci dobbiamo accordare, ma una via la troveremo" (come si dice sempre in questi casi), ha detto "ok è stato bello, addio".
Come avrebbe potuto reagire la Società, secondo voi? Ora probabilmente la promessa si è rivelata per quello che era , e magari Dionigi tornerebbe volentieri sui suoi passi (sembra anche che abbia cambiato procuratore?), ma evidente che la società non può tornare sul tavolo delle trattative senza perderci la faccia, a meno che Dionigi non confermi di essersi sbagliato ed accetti quello che sembrerebbe aver definito un contratto capestro.
Questa dovrebbe essere la situazione attuale. D'altro canto a questo punto non si capisce neanche lo spostamento a lunedì.
Risarcimento: Attenzione che non è che il risarcimento ad un allenatore, se si interrompe un contratto, sia sempre dovuto... E questo è sulla carta: chi dei due contravviene al contratto ne paga le conseguenze: L'allenatore non è stato mandato via, se ha fatto una richiesta non congrua con quanto pattuito, non becca un chiodo. Chiaro che a questo punto Dionigi, (sfumata l'altra prospettiva) sta mostrando di essere disponibile ad onorare il contratto per ottenere un eventuale risarcimento. Ora la parola è alla società, per questo probabilmente si è preso tempo fino a lunedì.
Però ragazzi per favore smettiamola di sparare sempre a palle incatenate contro Pulcinelli, qualunque cosa faccia o decida, per alcuni di voi è sempre una decisione fallimentare... riconosciuti i giusti meriti a Dionigi, la salvezza porta anche la firma di Pulcinelli (e paradossalmente di Tesoro che ha fatto il mercato di Gennaio... senza il quale col cavolo che ti saresti salvato).
Io penso che i tifosi degni di questo nome dovrebbero anche smetterla di pigliarsela sempre col Presidente, avendo in testa non si sa quale meravigliosa alternativa ascolana. Ora nel mondo del calcio, i presidenti indigeni si contano neanche sulle dita di una mano, anche perché, come Rozzi stesso aveva previsto. prima di tutti, oggi i tempi sono molto cambiati, e quindi se si trova qualcuno che si prende cura, ed ha a cuore la squadra, senza costruirci dietro loschi affari, tranne naturalmente quelli che sono alla luce del sole, bisogna solo che ringraziare.
Poi, morto un allenatore, se ne fa un altro. speriamo solo che Bifulco faccia una scelta saggia e non trovarci da qui a due mesi a invocare il cambio della guida tecnica.
Per il resto Forza Ascoli, di chiunque sia la società e chiunque sia l'allenatore.
:sioux: :sioux:
"L'Ascoli è capace di grandi cose. Rende intimi amici persone che, senza l'Ascoli, normalmente si sarebbero magari solo conosciute, dei fratelli persone che eppure, senza l'Ascoli, le cui strade si sarebbero magari solo sfiorate. Dei consanguinei bianconeri, potremmo chiamarli, persone apparentemente che sono di estrazione sociale e culturale diversa, di dialetti diversi. Che, senza l'Ascoli, si sarebbero potuti incrociare probabilmente solo in un autogrill o in un supermercato, tutti invece animati da una delle grandi passioni della loro vita, se non la più grande, l'Ascoli calcio" (Costantino Rozzi, 12.05.1989).

"Non è importante cercare sempre un colpevole quando le cose non girano bene ma è fondamentale rendersi conto che dobbiamo essere sempre uniti: noi Società, la squadra, i tifosi e sentendoci nei momenti positivi come oggi, tutti protagonisti assoluti" (Massimo Pulcinelli, 7.04.2019)

Avatar utente
Wascoli
Messaggi: 2010
Iscritto il: venerdì 19 giugno 2009, 23:09

Re: Davide Dionigi

Messaggio da Wascoli »

asculàchegghievuofà ha scritto:
sabato 22 agosto 2020, 11:23
Vabbé ragà direi che ora la situazione è abbastanza chiara:
Nessuno può permettersi di mettere in discussione quello che ha fatto Dionigi in Ascoli. Ci ha salvati in una situazione quasi disperata, e questo gli va riconosciuto, punto.
Poi altra cosa sono le questioni contrattuali: Non mi pare che sia stata la società a dare il benservito, ma è stato lui che via twitter ha spiegato che il rapporto si sarebbe interrotto... senza chiarire niente, poi Pulcinelli ha precisato che è arrivata, peraltro dal procuratore, una richiesta di 3 volte il pattuito...
E qui sorge il primo problema: quanto era il pattuito? Perché evidente che se era stato pattuito che in caso di vittoria si sarebbe continuato il rapporto pagando quello che si era pagato per 9 partite, siamo ad un contratto capestro che nessuno te lo firma. Capisco che Dionigi aveva la necessità di rilanciarsi, però se firmi un contratto del genere poi ti devi aspettare che la società ti chieda di rispettarlo (come tutti i contratti del mondo). Più realistico pensare che magari si sia lasciata una casella bianca: dicendo che a fine campionato, sia la società che Dionigi stesso, si riservavano di decidere la prosecuzione del rapporto, e che quanto scritto sul contratto fosse solo un pro forma...
Dunque cosa è accaduto? Il procuratore sulla base di qualche promessa (il mondo del calcio ne è pieno) pensava di aver trovato una sistemazione più lucrosa e quindi ha sparato una richiesta per farsi dire di no. D'altro canto non è che Dionigi abbia detto "con l'Ascoli ci dobbiamo accordare, ma una via la troveremo" (come si dice sempre in questi casi), ha detto "ok è stato bello, addio".
Come avrebbe potuto reagire la Società, secondo voi? Ora probabilmente la promessa si è rivelata per quello che era , e magari Dionigi tornerebbe volentieri sui suoi passi (sembra anche che abbia cambiato procuratore?), ma evidente che la società non può tornare sul tavolo delle trattative senza perderci la faccia, a meno che Dionigi non confermi di essersi sbagliato ed accetti quello che sembrerebbe aver definito un contratto capestro.
Questa dovrebbe essere la situazione attuale. D'altro canto a questo punto non si capisce neanche lo spostamento a lunedì.
Risarcimento: Attenzione che non è che il risarcimento ad un allenatore, se si interrompe un contratto, sia sempre dovuto... E questo è sulla carta: chi dei due contravviene al contratto ne paga le conseguenze: L'allenatore non è stato mandato via, se ha fatto una richiesta non congrua con quanto pattuito, non becca un chiodo. Chiaro che a questo punto Dionigi, (sfumata l'altra prospettiva) sta mostrando di essere disponibile ad onorare il contratto per ottenere un eventuale risarcimento. Ora la parola è alla società, per questo probabilmente si è preso tempo fino a lunedì.
Però ragazzi per favore smettiamola di sparare sempre a palle incatenate contro Pulcinelli, qualunque cosa faccia o decida, per alcuni di voi è sempre una decisione fallimentare... riconosciuti i giusti meriti a Dionigi, la salvezza porta anche la firma di Pulcinelli (e paradossalmente di Tesoro che ha fatto il mercato di Gennaio... senza il quale col cavolo che ti saresti salvato).
Io penso che i tifosi degni di questo nome dovrebbero anche smetterla di pigliarsela sempre col Presidente, avendo in testa non si sa quale meravigliosa alternativa ascolana. Ora nel mondo del calcio, i presidenti indigeni si contano neanche sulle dita di una mano, anche perché, come Rozzi stesso aveva previsto. prima di tutti, oggi i tempi sono molto cambiati, e quindi se si trova qualcuno che si prende cura, ed ha a cuore la squadra, senza costruirci dietro loschi affari, tranne naturalmente quelli che sono alla luce del sole, bisogna solo che ringraziare.
Poi, morto un allenatore, se ne fa un altro. speriamo solo che Bifulco faccia una scelta saggia e non trovarci da qui a due mesi a invocare il cambio della guida tecnica.
Per il resto Forza Ascoli, di chiunque sia la società e chiunque sia l'allenatore.
Questo è parlare da vero tifoso del Picchio!!! :Dx :Dx :Dx :Dx :Dx
E' meglio essere ottimisti ed avere torto piuttosto che pessimisti ed avere ragione.(A.Einstein)

Avatar utente
cri4picchio
Messaggi: 2749
Iscritto il: lunedì 20 agosto 2018, 13:22
Settore Stadio: Tribuna Est

Re: Davide Dionigi

Messaggio da cri4picchio »

asculàchegghievuofà ha scritto:
sabato 22 agosto 2020, 11:23
Vabbé ragà direi che ora la situazione è abbastanza chiara:
Nessuno può permettersi di mettere in discussione quello che ha fatto Dionigi in Ascoli. Ci ha salvati in una situazione quasi disperata, e questo gli va riconosciuto, punto.
Poi altra cosa sono le questioni contrattuali: Non mi pare che sia stata la società a dare il benservito, ma è stato lui che via twitter ha spiegato che il rapporto si sarebbe interrotto... senza chiarire niente, poi Pulcinelli ha precisato che è arrivata, peraltro dal procuratore, una richiesta di 3 volte il pattuito...
E qui sorge il primo problema: quanto era il pattuito? Perché evidente che se era stato pattuito che in caso di vittoria si sarebbe continuato il rapporto pagando quello che si era pagato per 9 partite, siamo ad un contratto capestro che nessuno te lo firma. Capisco che Dionigi aveva la necessità di rilanciarsi, però se firmi un contratto del genere poi ti devi aspettare che la società ti chieda di rispettarlo (come tutti i contratti del mondo). Più realistico pensare che magari si sia lasciata una casella bianca: dicendo che a fine campionato, sia la società che Dionigi stesso, si riservavano di decidere la prosecuzione del rapporto, e che quanto scritto sul contratto fosse solo un pro forma...
Dunque cosa è accaduto? Il procuratore sulla base di qualche promessa (il mondo del calcio ne è pieno) pensava di aver trovato una sistemazione più lucrosa e quindi ha sparato una richiesta per farsi dire di no. D'altro canto non è che Dionigi abbia detto "con l'Ascoli ci dobbiamo accordare, ma una via la troveremo" (come si dice sempre in questi casi), ha detto "ok è stato bello, addio".
Come avrebbe potuto reagire la Società, secondo voi? Ora probabilmente la promessa si è rivelata per quello che era , e magari Dionigi tornerebbe volentieri sui suoi passi (sembra anche che abbia cambiato procuratore?), ma evidente che la società non può tornare sul tavolo delle trattative senza perderci la faccia, a meno che Dionigi non confermi di essersi sbagliato ed accetti quello che sembrerebbe aver definito un contratto capestro.
Questa dovrebbe essere la situazione attuale. D'altro canto a questo punto non si capisce neanche lo spostamento a lunedì.
Risarcimento: Attenzione che non è che il risarcimento ad un allenatore, se si interrompe un contratto, sia sempre dovuto... E questo è sulla carta: chi dei due contravviene al contratto ne paga le conseguenze: L'allenatore non è stato mandato via, se ha fatto una richiesta non congrua con quanto pattuito, non becca un chiodo. Chiaro che a questo punto Dionigi, (sfumata l'altra prospettiva) sta mostrando di essere disponibile ad onorare il contratto per ottenere un eventuale risarcimento. Ora la parola è alla società, per questo probabilmente si è preso tempo fino a lunedì.
Però ragazzi per favore smettiamola di sparare sempre a palle incatenate contro Pulcinelli, qualunque cosa faccia o decida, per alcuni di voi è sempre una decisione fallimentare... riconosciuti i giusti meriti a Dionigi, la salvezza porta anche la firma di Pulcinelli (e paradossalmente di Tesoro che ha fatto il mercato di Gennaio... senza il quale col cavolo che ti saresti salvato).
Io penso che i tifosi degni di questo nome dovrebbero anche smetterla di pigliarsela sempre col Presidente, avendo in testa non si sa quale meravigliosa alternativa ascolana. Ora nel mondo del calcio, i presidenti indigeni si contano neanche sulle dita di una mano, anche perché, come Rozzi stesso aveva previsto. prima di tutti, oggi i tempi sono molto cambiati, e quindi se si trova qualcuno che si prende cura, ed ha a cuore la squadra, senza costruirci dietro loschi affari, tranne naturalmente quelli che sono alla luce del sole, bisogna solo che ringraziare.
Poi, morto un allenatore, se ne fa un altro. speriamo solo che Bifulco faccia una scelta saggia e non trovarci da qui a due mesi a invocare il cambio della guida tecnica.
Per il resto Forza Ascoli, di chiunque sia la società e chiunque sia l'allenatore.
:sioux: :GoodJOB: :Dx
#PRIMAVIENELASCOLIPOILASCOLIEPOIDOPOANCORALASCOLI
Epica vittoria interna per 2-0 contro il Cagliari del 15 Maggio 1983, un successo che permise alla squadra di Carlo Mazzone di restare in Serie A.
"Chi non c'era se lo deve far raccontare... Chi c'era non lo può dimenticare..."  Enrico Nicolini

„La serie A è nostra e nessuno ce la toglierà mai più. Resterà in eredità ai figli dei nostri figli.“ Costantino Rozzi.
:soccer: Sempre e solo ASCOLI :soccer:

Bloccato