Pagina 22 di 26

Re: Nuvoloni all'orizzonte

Inviato: mercoledì 23 ottobre 2019, 10:19
da asbr73
Appunto.
Il messaggio che è "uscito fuori" dalla vicenda fa sorgere i timori di cui parla TERZI .
In un mondo pieno di gestioni "assurde" (vedi Palermo e Modena come casi più recenti e più eclatanti, che tutto il "Sistema Calcio" conosceva da anni) ogni "alito di vento" può sembrarci una bufera.

Io insomma da semplice tifoso - che ovviamente non posso sapere nulla della situazione reale e del gioo delle parti - mi preoccupo per ogni contrarietà:
1) perchè OVVIAMENTE vorrei tutto "rose e fiori"
2) perchè in questo caso il primo e più facile / banale pensiero è appunto che esista realmente una problematica (ritenuta talmente "importante" da Tosti da dimettersi): automaticamente "in primis" si teme possa riguardare la cosa più importante a lungo termine ovvero la questione di una gestione "cristallina"

Fermo restando che Pulcinelli è stato IMPECCABILE nella conferenza stampa e che SPERO SI POSSANO SPAZZARE VIA TUTTE LE CHIACCHIERE.
E' basilare che dobbiamo fare di tutto per CREARE UN CLIMA POSITIVO. A 360° (anche qua sui Forum per dire).

Ad ogni modo per me è positivo che si parli persino di ogni minimo "dubbio" riguardo al bene dell'ASCOLI.
Mi rammarico ancora - a titolo esemplificativo - ricordando come tutti fummo co-responsabili quando non riuscimmo a "smascherare" i misfatti del calcio-scommesse che forse potevamo intuire esistere (fu un suicidio tenere sopiti e non esplicitare "i sospetti" sulla banda-sommese).

Insomma BEN VENGANO la dialettica ed il confronto ESPLICITO (ad es. credo sia giusto "monitorare" ed "attenzionare" da parte dei media e della città la scelta di Tesoro, che fra Vicenza e Lecce ha un curriculum "da brividi", per fugare qualsiasi pericolo si ripetano le sue precedenti gestioni "sfortunate": non per sfiducia ma per evitare ogni polemica e per estrema chiarezza).

A proposito plauso a Pulcinelli per essersi subito proposto in prima persona ieri: con signorilità, fermezza ed appunto CON CHIAREZZA un po' su tutte le questioni.

FORZASCOLI.

Dài che venerdi si vince e torna il sereno !!!

Re: Nuvoloni all'orizzonte

Inviato: mercoledì 23 ottobre 2019, 10:36
da Pallmall
asbr73 ha scritto:Appunto.
Il messaggio che è "uscito fuori" dalla vicenda fa sorgere i timori di cui parla TERZI .
In un mondo pieno di gestioni "assurde" (vedi Palermo e Modena come casi più recenti e più eclatanti, che tutto il "Sistema Calcio" conosceva da anni) ogni "alito di vento" può sembrarci una bufera.

Io insomma da semplice tifoso - che ovviamente non posso sapere nulla della situazione reale e del gioo delle parti - mi preoccupo per ogni contrarietà:
1) perchè OVVIAMENTE vorrei tutto "rose e fiori"
2) perchè in questo caso il primo e più facile / banale pensiero è appunto che esista realmente una problematica (ritenuta talmente "importante" da Tosti da dimettersi): automaticamente "in primis" si teme possa riguardare la cosa più importante a lungo termine ovvero la questione di una gestione "cristallina"

Fermo restando che Pulcinelli è stato IMPECCABILE nella conferenza stampa e che SPERO SI POSSANO SPAZZARE VIA TUTTE LE CHIACCHIERE.
E' basilare che dobbiamo fare di tutto per CREARE UN CLIMA POSITIVO. A 360° (anche qua sui Forum per dire).

Ad ogni modo per me è positivo che si parli persino di ogni minimo "dubbio" riguardo al bene dell'ASCOLI.
Mi rammarico ancora - a titolo esemplificativo - ricordando come tutti fummo co-responsabili quando non riuscimmo a "smascherare" i misfatti del calcio-scommesse che forse potevamo intuire esistere (fu un suicidio tenere sopiti e non esplicitare "i sospetti" sulla banda-sommese).

Insomma BEN VENGANO la dialettica ed il confronto ESPLICITO (ad es. credo sia giusto "monitorare" ed "attenzionare" da parte dei media e della città la scelta di Tesoro, che fra Vicenza e Lecce ha un curriculum "da brividi", per fugare qualsiasi pericolo si ripetano le sue precedenti gestioni "sfortunate": non per sfiducia ma per evitare ogni polemica e per estrema chiarezza).

A proposito plauso a Pulcinelli per essersi subito proposto in prima persona ieri: con signorilità, fermezza ed appunto CON CHIAREZZA un po' su tutte le questioni.

FORZASCOLI.

Dài che venerdi si vince e torna il sereno !!!

Pulcinelli ci ha messo la faccia, senza se e senza ma.
Avrà detto bugie? Non credo.

Ma qualora l’avesse fatto, si è cosi esposto ad una facile smentita e replica da parte di tutti gli altri che solo un pazzo potrebbe pensare di venirne fuori senza colpo subire.

Lo ripeto, il giornalista ha contestato fatti gravi alla società. Non ci possono essere due verità. O stai con la società o dici perchè non puoi stare con la società.




Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Re: Nuvoloni all'orizzonte

Inviato: mercoledì 23 ottobre 2019, 10:42
da GREZZO
luigi61 ha scritto:
martedì 22 ottobre 2019, 23:36
Mi sono letto proprio ora su Facebook un bel botta e risposta del giornalista in questione e altri utenti.
Lui continua a sostenere che i fatti sono andati come ha scritto, che ci sono testimoni, che non può citare la fonte che gli ha rivelato la notizia e che Costantini farà valere le sue ragioni davanti al giudice preposto e che lui, se non fosse certo di quello che ha scritto, non lo avrebbe fatto, sapendo quello che rischierebbe, anche penalmente.
Luigi sai qual'è la cosa che non riesco a capire? Cioè non riesco a capire la gravità o l'illegalità della dinamica......................e eventualmente il discorso delle sedi dei Tribunali.................almeno per quanto riguarda cioè che ha scritto il giornalista.
Nell'articolo si dice che c'è stato un rifiuto di firmare la lettera di licenziamento e qui la Cassazione ha chiarito che il lavoratore, se la lettera viene consegnata a mano durante l’orario di lavoro, non ha il diritto di non firmare.............per il semplice fatto che la firma costituisce prova che al lavoratore sia stato comunicato il licenziamento, altrimenti questa comunicazione è nulla.
Ed è anche abbastanza normale che la lettera di licenziamento venga consegnata BREVI MANU, è una prassi abbastanza consolidata oramai...................perchè ci sono moltissimi casi di contraddittorio tra una società che sosteneva di aver consegnato al lavoratore copia del recesso e quest’ultimo, che a monte negava di aver mai ricevuto lettere e/o tentativi di consegna a mani dell’atto di licenziamento.
Per la Corte il licenziamento, essendo atto unilaterale e avendo natura recettizia, produce i propri effetti quando sia giunto a conoscenza del destinatario..............quindi quando FIRMA. In poche parole la situazione era di rappresentanti di una Società che ti portano la lettera da firmare e un lavoratore che si rifiuta rendendo, quindi, in quel momento, l'atto nullo. Quello di cambiare le Password, in genere, è una modalità che si attiva proprio quando tra le parti ci si lascia male perchè è un modo per dimostrare, in mancanza della firma, che tu lavoratore di punto in bianco non avevi più accesso quindi non potevi più lavorare quindi è verosimile che il datore ti ha consegnato sta lettera.............cioè una prova documentale in più in mancanza di firma. Ti dico questo perchè purtroppo ci sono passato in famiglia ed è successa la stessa identica cosa.
Quindi quando due si lasciano MALE..............e dalla descrizione dell'articolo mi sembra proprio questo il caso visto che si parla di un rifiuto di firma (quindi di rendere nullo l'atto in quel momento).................poi magari può essere pure normale che volano parole grosse e che vieni sbattuto fuori........................cioè non mi sembra una ricostruzione di trattare le persone come dei delinquenti ma piuttosto di un evento tra un lavoratore licenziato che la prende giustamente furia male e dei responsabili che si risentino per il contenzioso in atto.
La verità è che un licenziamento è sempre una azione di contenzioso tra le parti....................
Sulle motivazioni del licenziamento non entro nel merito ma mi attengo alle dichiarazioni di Pulcinelli e cioè di Licenziamento per giustificato motivo oggetivo.............previsto cioè dalla legge................Art. 3 della legge 604/1966, il licenziamento può essere intimato “per ragioni inerenti all’attività produttiva, all’organizzazione del lavoro e al regolare funzionamento di essa”: si tratta del c.d. licenziamento per giustificato motivo oggettivo. Costituiscono, in particolare, giustificato motivo oggettivo la crisi dell’impresa, la cessazione dell’attività o anche solo il venir meno delle mansioni cui è assegnato il lavoratore, senza che sia possibile il suo ricollocamento in altre mansioni esistenti in azienda e compatibili con il suo livello di inquadramento.
Quindi onestamente..................mi dispiace per l'uomo perchè a parte il compenso il licenziamento è sempre una sconfitta sociale..................però non mi sembra proprio una notizia o una ricostruzione del grande scoop. Ma è un parere personale, sto solo commentando l'articolo.......................i fatti reali non li conosco.

Re: Nuvoloni all'orizzonte

Inviato: mercoledì 23 ottobre 2019, 11:22
da pikkio75
Grezzo....ma del licenziamento è chiaro che Picus.....che da notizie di una settimana dopo si è buttato spinto da qualcuno.....e posso capire anche da chi........., ma il fatto è che Tosti è scappato......ed è questo che è grave........

Re: Nuvoloni all'orizzonte

Inviato: mercoledì 23 ottobre 2019, 11:44
da pikioboy
pikkio75 ha scritto:
mercoledì 23 ottobre 2019, 11:22
Grezzo....ma del licenziamento è chiaro che Picus.....che da notizie di una settimana dopo si è buttato spinto da qualcuno.....e posso capire anche da chi........., ma il fatto è che Tosti è scappato......ed è questo che è grave........
Dal suo punto di vista il ragionamento di Tosti veramente non fa una piega. Il direttore amministrativo era una sua pedina cruciale per garantire lui come Presidente e che permetteva al Presidente di garantire la piazza circa la sana gestione.
Probabilmente di una rimozione di Costantini (come anche dello spostamento della sede amministrativa a Roma) se ne era già parlato tra i soci e lui aveva espresso contrarietà. Logico che avendo legittimamente deciso il socio di maggioranza di procedere comunque alla razionalizzazione ed avendo operato senza comunicarlo, egli si senta scavalcato. Se poi si aggiunge che il ruolo di Costantini viene preso da un uomo più vicino al patron trovo abbastanza normale che la responsabilità della Presidenza Tosti non se la voglia accollare più.
Poi magari sarà pure intimamente convinto che Pulcinelli voglia continuare a fare le cose per bene, però ci sta che rassegni le dimissioni pur continuando ad avere fiducia nel buon operato.
Per me, senza sapere nient'altro, entrambe le posizioni sono legittime.

Re: Nuvoloni all'orizzonte

Inviato: mercoledì 23 ottobre 2019, 12:01
da anziVINO
GREZZO ha scritto:
mercoledì 23 ottobre 2019, 10:42
Luigi sai qual'è la cosa che non riesco a capire? Cioè non riesco a capire la gravità o l'illegalità della dinamica......................e eventualmente il discorso delle sedi dei Tribunali.................almeno per quanto riguarda cioè che ha scritto il giornalista.
Nell'articolo si dice che c'è stato un rifiuto di firmare la lettera di licenziamento e qui la Cassazione ha chiarito che il lavoratore, se la lettera viene consegnata a mano durante l’orario di lavoro, non ha il diritto di non firmare.............per il semplice fatto che la firma costituisce prova che al lavoratore sia stato comunicato il licenziamento, altrimenti questa comunicazione è nulla.
Ed è anche abbastanza normale che la lettera di licenziamento venga consegnata BREVI MANU, è una prassi abbastanza consolidata oramai...................perchè ci sono moltissimi casi di contraddittorio tra una società che sosteneva di aver consegnato al lavoratore copia del recesso e quest’ultimo, che a monte negava di aver mai ricevuto lettere e/o tentativi di consegna a mani dell’atto di licenziamento.
Per la Corte il licenziamento, essendo atto unilaterale e avendo natura recettizia, produce i propri effetti quando sia giunto a conoscenza del destinatario..............quindi quando FIRMA. In poche parole la situazione era di rappresentanti di una Società che ti portano la lettera da firmare e un lavoratore che si rifiuta rendendo, quindi, in quel momento, l'atto nullo. Quello di cambiare le Password, in genere, è una modalità che si attiva proprio quando tra le parti ci si lascia male perchè è un modo per dimostrare, in mancanza della firma, che tu lavoratore di punto in bianco non avevi più accesso quindi non potevi più lavorare quindi è verosimile che il datore ti ha consegnato sta lettera.............cioè una prova documentale in più in mancanza di firma. Ti dico questo perchè purtroppo ci sono passato in famiglia ed è successa la stessa identica cosa.
Quindi quando due si lasciano MALE..............e dalla descrizione dell'articolo mi sembra proprio questo il caso visto che si parla di un rifiuto di firma (quindi di rendere nullo l'atto in quel momento).................poi magari può essere pure normale che volano parole grosse e che vieni sbattuto fuori........................cioè non mi sembra una ricostruzione di trattare le persone come dei delinquenti ma piuttosto di un evento tra un lavoratore licenziato che la prende giustamente furia male e dei responsabili che si risentino per il contenzioso in atto.
La verità è che un licenziamento è sempre una azione di contenzioso tra le parti....................
Sulle motivazioni del licenziamento non entro nel merito ma mi attengo alle dichiarazioni di Pulcinelli e cioè di Licenziamento per giustificato motivo oggetivo.............previsto cioè dalla legge................Art. 3 della legge 604/1966, il licenziamento può essere intimato “per ragioni inerenti all’attività produttiva, all’organizzazione del lavoro e al regolare funzionamento di essa”: si tratta del c.d. licenziamento per giustificato motivo oggettivo. Costituiscono, in particolare, giustificato motivo oggettivo la crisi dell’impresa, la cessazione dell’attività o anche solo il venir meno delle mansioni cui è assegnato il lavoratore, senza che sia possibile il suo ricollocamento in altre mansioni esistenti in azienda e compatibili con il suo livello di inquadramento.
Quindi onestamente..................mi dispiace per l'uomo perchè a parte il compenso il licenziamento è sempre una sconfitta sociale..................però non mi sembra proprio una notizia o una ricostruzione del grande scoop. Ma è un parere personale, sto solo commentando l'articolo.......................i fatti reali non li conosco.
A tal proposito mi pare che a Pulcinelli é stata anche posta la domanda se Costantini sarebbe stato rimpiazzato e la risposta é stata proprio "no, e sarebbe vietato dalla legge"

Re: Nuvoloni all'orizzonte

Inviato: mercoledì 23 ottobre 2019, 12:03
da GREZZO
pikioboy ha scritto:
mercoledì 23 ottobre 2019, 11:44
Dal suo punto di vista il ragionamento di Tosti veramente non fa una piega. Il direttore amministrativo era una sua pedina cruciale per garantire lui come Presidente e che permetteva al Presidente di garantire la piazza circa la sana gestione.
Probabilmente di una rimozione di Costantini (come anche dello spostamento della sede amministrativa a Roma) se ne era già parlato tra i soci e lui aveva espresso contrarietà. Logico che avendo legittimamente deciso il socio di maggioranza di procedere comunque alla razionalizzazione ed avendo operato senza comunicarlo, egli si senta scavalcato. Se poi si aggiunge che il ruolo di Costantini viene preso da un uomo più vicino al patron trovo abbastanza normale che la responsabilità della Presidenza Tosti non se la voglia accollare più.
Poi magari sarà pure intimamente convinto che Pulcinelli voglia continuare a fare le cose per bene, però ci sta che rassegni le dimissioni pur continuando ad avere fiducia nel buon operato.
Per me, senza sapere nient'altro, entrambe le posizioni sono legittime.
Si ma siamo sempre lì................questione di rapporti. Io che ho cacciato una BARCA di soldi per acquistare l'Ascoli e li metto ogni mese...............ti ho affidato a te e a Costantini.................cioè 2 personaggi comunque esterni rispetto ai rapporti e alla storia personale individuale....................la Società dal punto di visto amministrativo e di responsabilità.........................è chiaro questo? Cioè io ho messo nelle vostre responsabilità fondamentalmente il mio patrimonio calcistico perchè paradossalmente un D.A e un Presidente possono pure fare cazzate e mi creano enormi danni o no? Quindi la fiducia era PIENA, totale..............ESTREMA direi.
Ora di contro......................abbiamo il licenziamento di un fiduciario del Presidente la cui mansione passa ad un fiduciario del Patron che POI non è un fantasma è un certo LEO che sta sempre in Ascoli e che fa parte pure del CDA non una fiduciaria delle Cayman per dire...................quindi tu Presidente...... .giustamente dici tu..................ti dimetti. Ti dimetti perchè NON TI FIDI di me e manco di LEO.....................è inutile starci a girare attorno RAGAZZI...................la questione è questa! Non si scappa di 1 MILLIMETRO da qui. La Società è fatta cioè da personaggi che non si fidano...................di che steme parlenne....................questo è!

Re: Nuvoloni all'orizzonte

Inviato: mercoledì 23 ottobre 2019, 12:07
da luigi61
GREZZO ha scritto:
mercoledì 23 ottobre 2019, 12:03
Si ma siamo sempre lì................questione di rapporti. Io che ho cacciato una BARCA di soldi per acquistare l'Ascoli e li metto ogni mese...............ti ho affidato a te e a Costantini.................cioè 2 personaggi comunque esterni rispetto ai rapporti e alla storia personale individuale....................la Società dal punto di visto amministrativo e di responsabilità.........................è chiaro questo? Cioè io ho messo nelle vostre responsabilità fondamentalmente il mio patrimonio calcistico perchè paradossalmente un D.A e un Presidente possono pure fare cazzate e mi creano enormi danni o no? Quindi la fiducia era PIENA, totale..............ESTREMA direi.
Ora di contro......................abbiamo il licenziamento di un fiduciario del Presidente la cui mansione passa ad un fiduciario del Patron che POI non è un fantasma è un certo LEO che sta sempre in Ascoli e che fa parte pure del CDA non una fiduciaria delle Cayman per dire...................quindi tu Presidente...... .giustamente dici tu..................ti dimetti. Ti dimetti perchè NON TI FIDI di me e manco di LEO.....................è inutile starci a girare attorno RAGAZZI...................la questione è questa! Non si scappa di 1 MILLIMETRO da qui. La Società è fatta cioè da personaggi che non si fidano...................di che steme parlenne....................questo è!
:okyy: Limpido come l'acqua.

Re: Nuvoloni all'orizzonte

Inviato: mercoledì 23 ottobre 2019, 12:17
da paolo69
ma oggi, nel 2019, di chi ti vuoi fidare? manco più di tuo fratello, sorella o moglie. purtroppo è così anche se è di una tristezza infinita.

Re: Nuvoloni all'orizzonte

Inviato: mercoledì 23 ottobre 2019, 12:22
da GREZZO
paolo69 ha scritto:
mercoledì 23 ottobre 2019, 12:17
ma oggi, nel 2019, di chi ti vuoi fidare? manco più di tuo fratello, sorella o moglie. purtroppo è così anche se è di una tristezza infinita.
La tristezza è che non se ne uscirà mai........................se TOSTI fosse stato uno di PALERMO per dire.................sta notizia manco sarebbe uscita. Ragazzi il livello della conferenza stampa di ieri era.........................Mi scusi.............ma è vero che ha bloccato il Sig. TOSTI su What'sapp?
A parte gli scherzi (ma manco tanto la domanda è stata REALE)..............uno che guarda la conferenza stampa e sentendo queste domande..................NON SI VERGOGNA (ma nel senso di provare vergogna cioè timidezza cioè diventare rosso paonazzo da sule davanti al monitor............non vergogna inteso come ti devi vergognare)................non è umanamente comprensibile (chi non si vergogna dico).

I Fratelli CAPONI a Milano

Re: Nuvoloni all'orizzonte

Inviato: mercoledì 23 ottobre 2019, 12:26
da pikioboy
GREZZO ha scritto:
mercoledì 23 ottobre 2019, 12:03
Si ma siamo sempre lì................questione di rapporti. Io che ho cacciato una BARCA di soldi per acquistare l'Ascoli e li metto ogni mese...............ti ho affidato a te e a Costantini.................cioè 2 personaggi comunque esterni rispetto ai rapporti e alla storia personale individuale....................la Società dal punto di visto amministrativo e di responsabilità.........................è chiaro questo? Cioè io ho messo nelle vostre responsabilità fondamentalmente il mio patrimonio calcistico perchè paradossalmente un D.A e un Presidente possono pure fare cazzate e mi creano enormi danni o no? Quindi la fiducia era PIENA, totale..............ESTREMA direi.
Ora di contro......................abbiamo il licenziamento di un fiduciario del Presidente la cui mansione passa ad un fiduciario del Patron che POI non è un fantasma è un certo LEO che sta sempre in Ascoli e che fa parte pure del CDA non una fiduciaria delle Cayman per dire...................quindi tu Presidente...... .giustamente dici tu..................ti dimetti. Ti dimetti perchè NON TI FIDI di me e manco di LEO.....................è inutile starci a girare attorno RAGAZZI...................la questione è questa! Non si scappa di 1 MILLIMETRO da qui. La Società è fatta cioè da personaggi che non si fidano...................di che steme parlenne....................questo è!
Ma magari personalmente si fida pure...ma non fino al punto di continuare a ricoprire il ruolo di garante.
Perchè semmai (ed al momento non lo credo) le cose dovessero prendere una brutta piega poi la gente direbbe e tu che stavi a fa? Non solo ce lo hai portato ma hai anche lasciato che facessero i loro comodi sotto i tuoi occhi. Bella pezza! (ci conosciamo qui come siamo no?).
Una responsabilità verso i tifosi insostenibile senza un uomo davvero suo.

Re: Nuvoloni all'orizzonte

Inviato: mercoledì 23 ottobre 2019, 12:39
da GREZZO
pikioboy ha scritto:
mercoledì 23 ottobre 2019, 12:26
Ma magari personalmente si fida pure...ma non fino al punto di continuare a ricoprire il ruolo di garante.
Perchè semmai (ed al momento non lo credo) le cose dovessero prendere una brutta piega poi la gente direbbe e tu che stavi a fa? Non solo ce lo hai portato ma hai anche lasciato che facessero i loro comodi sotto i tuoi occhi. Bella pezza! (ci conosciamo qui come siamo no?).
Una responsabilità verso i tifosi insostenibile senza un uomo davvero suo.
La differenza sostanziale è che non stiamo parlando di PIKIOBOY eletto Presidente ad Honorem. Stiamo parlando di uno che fa parte di un CdA è che ha quote societarie pari al 8%. Se le cose vanno bene tutti sul carro se le cose vanno male...........è no ma io non conto niente ho solo l'8% sono marginale. Come funziona la cosa?
Cioè mi stai dicendo che nel caso in cui venga eletto Presidente domani PINOPALLINO e le cose dovessero prendere unai brutta piega, le colpe saranno tutte di PINCOPALLINO e nessuno del CdA e dei soci nel caso dovranno dare risposte di responsabilità ai tifosi? Giusto per capire è? Per approfondire.
Cioè che cambia se ieri era Presidente e oggi no se le cose dovessero prendere una brutta piega se continui a far parte del CdA e rimani come socio? Punto di domanda. Mica lo capisco questo

Re: Nuvoloni all'orizzonte

Inviato: mercoledì 23 ottobre 2019, 12:46
da Dada85ap
GREZZO ha scritto:
mercoledì 23 ottobre 2019, 12:39
La differenza sostanziale è che non stiamo parlando di PIKIOBOY eletto Presidente ad Honorem. Stiamo parlando di uno che fa parte di un CdA è che ha quote societarie pari al 8%. Se le cose vanno bene tutti sul carro se le cose vanno male...........è no ma io non conto niente ho solo l'8% sono marginale. Come funziona la cosa?
Cioè mi stai dicendo che nel caso in cui venga eletto Presidente domani PINOPALLINO e le cose dovessero prendere unai brutta piega, le colpe saranno tutte di PINCOPALLINO e nessuno del CdA e dei soci nel caso dovranno dare risposte di responsabilità ai tifosi? Giusto per capire è? Per approfondire.
Cioè che cambia se ieri era Presidente e oggi no se le cose dovessero prendere una brutta piega se continui a far parte del CdA e rimani come socio? Punto di domanda. Mica lo capisco questo
Da presidente devi mettere la firma ed hai responsabilità legali su certe operazioni.
Non è solo RAPPRESENTANZA.

Re: Nuvoloni all'orizzonte

Inviato: mercoledì 23 ottobre 2019, 12:53
da pikkio75
Ma Leo è ed era amministratore delegato......

Re: Nuvoloni all'orizzonte

Inviato: mercoledì 23 ottobre 2019, 12:55
da pikioboy
GREZZO ha scritto:
mercoledì 23 ottobre 2019, 12:39
La differenza sostanziale è che non stiamo parlando di PIKIOBOY eletto Presidente ad Honorem. Stiamo parlando di uno che fa parte di un CdA è che ha quote societarie pari al 8%. Se le cose vanno bene tutti sul carro se le cose vanno male...........è no ma io non conto niente ho solo l'8% sono marginale. Come funziona la cosa?
Cioè mi stai dicendo che nel caso in cui venga eletto Presidente domani PINOPALLINO e le cose dovessero prendere unai brutta piega, le colpe saranno tutte di PINCOPALLINO e nessuno del CdA e dei soci nel caso dovranno dare risposte di responsabilità ai tifosi? Giusto per capire è? Per approfondire.
Cioè che cambia se ieri era Presidente e oggi no se le cose dovessero prendere una brutta piega se continui a far parte del CdA e rimani come socio? Punto di domanda. Mica lo capisco questo
Cambia e parecchio la percezione del popolino. Perchè "da lui metteva la firma e quindi sapeva." si Passerebbe a "e che poteva fare quello con quella quotina. Si la rendeva indietro ma poi???"
Comunque stiamo parlando di una ipotesi, possibile certo perchè tutte le ipotesi lo sono per definizione, ma assai marginale.
Torniamo a concentrarci sul campo che bisogna riprendere la corsa.