Verso Ascoli-Venezia

On line dal 1999. Per parlare dell'Ascoli Calcio.

Moderatori: Moderatori, Moderatore Plus

TERZI1898
Messaggi: 2779
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2014, 18:32
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Verso Ascoli-Venezia

Messaggio da TERZI1898 »

lafaina2 ha scritto:
mercoledì 17 aprile 2019, 11:01
ma se solo la settimana scorsa, contro il pescara, nonostante tre partite in sette giorni, una volta sotituiti uno stanchssimo troiano, abbiamo dominato l'avversario fino a tutto il secondo tempo!
Non è quello che dite voi la questione. La squadra palesa il calo repentino soprattutto quando subisce una forte ingiustizia e se ne rende conto.
Siccome questa è stata la costante di quest'annata.
Una volta che l'arbitro gli ha innescato questo, per essa diviene ineluttabile la debacle. E nemmeno vivarini da fuori dal campo è riiuscito a venirne a capo. Perchè questo spettro aleggia in campo, non ce la fai a toglierlo da fuori. Non ce la fai, a meno che non sei ancelotti.
L'unico che ci poteva portare fuori da certe situazioni è solo troiano lucido e fisicamente in gran forma.
Cosa che non è mai stato, solo nel secondo tempo contro lo spezia in casa, in situazione analoga lo è stato.
Nè col padova in casa; nè a venezia; nè domenica ecc...

A proposito di venezia, ricordate come è stato espulso rosseti? Tutti a rilevare che è stata giusta. Un pò fiscale ma giusta.
A proposito di la spezia, ricordate come è stato espulso ninkovic? Tutti a rilevare che è stato un pollo ma giusta. severa ma giusta.
Nessuno e nessuno a rilevare che ricci ha fatto un'entrata da rosso diretto e manco è stato ammonito o fischiato fallo, sul 2-2.
Ovvero nessuno rileva che si gioca davvero male quando senti di avere una spada di damocle sopra la testa pronta a venir giù da ogni dove. E la provi, tra l'altro.

Questo è stata la cosa che più ha caratterizzato quest'annata finora, dell'ascoli. Più di altre cose tecniche che pur vi sono state, sempre al netto di lecce, sempre al netto di lecce.

Se non rileviamo seriamente questo, ogni altra valutazione perde di peso specifico.
Questo è come la penso io che conto uno.
Sarà per sfortuna? Sarà perchè qualcuno ci vuole male?
A em non interessa, o meglio quello che io penso non deve interessare nessuno perchè non è suffragato da alcuna prova: ma c'è il fatto che questo abbiamo subito!
E' normale che una squadra non può fare un pressing per 90 minuti, però a me sembra palese che facciamo fatica a difenderci bassi. Nel girone di ritorno quando abbiamo finito il primo tempo in vantaggio ci siamo sempre fatti rimontare, sempre. Abbiamo vinto 3 gare in cui si partiva dal pareggio, tra cui a Cremona unica gara senza subire gol. Sono d'accordo con te su tutto per quanto riguarda gli arbitri, però è vero che in 10 contro 11 il risultato lo puoi difendere. Con Mangia vincemmo 1-0 con il Perugia rimanendo in 10 sullo 0-0, rimontammo il Pescara sotto di un gol e difendemmo il risultato in 9, rischiammo di vincere a Brescia, subendo il pari dopo essere andati in vantaggio, resistemmo al Cagliari capolista dopo che avevano segnato il 2-1. Poi certo, io la partita con il Cagliari me la sono rivista (gli highlights) poco fa (ogni tanto vado a vedere le partite vecchie) e ci andò anche bene con Lanni che parò tutto e un pò di legni colpiti dagli avversari. Però quella squadra aveva questa caratteristica, che sapeva soffrire, nonostante una difesa formata da Canini, Milanovic, Mitrea, insomma non c'era un Brosco e nemmeno un Valentini. Poi sono d'accordo che questa squadra a tratti fa un gioco che da queste parti non vedevamo dai tempi di Giampaolo. Pure una caratteristiche di Giampaolo era proprio una squadra che sapeva difendersi, pure facendo un calcio piacevole. Purtroppo a noi mancano dei punti, perchè a me nessuno mi toglie dalla testa che questa è una squadra da play-off, perchè in poche squadra hanno giocatori del genere. E credo che i punti che ci mancano sia dovuti a questi, a non saper avere un piano B, a non sapersi difendere anche in aerea di rigore, perchè soffriamo da morire ogni volta e spesso succede che ci riprendono.
"Noi non supereremo mai questa fase"

lafaina2
Messaggi: 3348
Iscritto il: lunedì 12 gennaio 2015, 14:12
Settore Stadio: Tribuna Ovest Poltrona Gialla

Re: Verso Ascoli-Venezia

Messaggio da lafaina2 »

TERZI1898 ha scritto:
mercoledì 17 aprile 2019, 12:00
E' normale che una squadra non può fare un pressing per 90 minuti, però a me sembra palese che facciamo fatica a difenderci bassi. Nel girone di ritorno quando abbiamo finito il primo tempo in vantaggio ci siamo sempre fatti rimontare, sempre. Abbiamo vinto 3 gare in cui si partiva dal pareggio, tra cui a Cremona unica gara senza subire gol. Sono d'accordo con te su tutto per quanto riguarda gli arbitri, però è vero che in 10 contro 11 il risultato lo puoi difendere. Con Mangia vincemmo 1-0 con il Perugia rimanendo in 10 sullo 0-0, rimontammo il Pescara sotto di un gol e difendemmo il risultato in 9, rischiammo di vincere a Brescia, subendo il pari dopo essere andati in vantaggio, resistemmo al Cagliari capolista dopo che avevano segnato il 2-1. Poi certo, io la partita con il Cagliari me la sono rivista (gli highlights) poco fa (ogni tanto vado a vedere le partite vecchie) e ci andò anche bene con Lanni che parò tutto e un pò di legni colpiti dagli avversari. Però quella squadra aveva questa caratteristica, che sapeva soffrire, nonostante una difesa formata da Canini, Milanovic, Mitrea, insomma non c'era un Brosco e nemmeno un Valentini. Poi sono d'accordo che questa squadra a tratti fa un gioco che da queste parti non vedevamo dai tempi di Giampaolo. Pure una caratteristiche di Giampaolo era proprio una squadra che sapeva difendersi, pure facendo un calcio piacevole. Purtroppo a noi mancano dei punti, perchè a me nessuno mi toglie dalla testa che questa è una squadra da play-off, perchè in poche squadra hanno giocatori del genere. E credo che i punti che ci mancano sia dovuti a questi, a non saper avere un piano B, a non sapersi difendere anche in aerea di rigore, perchè soffriamo da morire ogni volta e spesso succede che ci riprendono.
Forse non hai capito. E' una sindrome quella di quest'anno con gli arbitri.

Hai subito rimonte contro il padova in casa dopo che è successo il fatto.
A foggia tre decisioni difficili tutte e tre contro e addirittura perdi la partita. Rimontata.
...
...
con lo spezia idem.

Questo è quello che incombe su questa squadra: in campo (in campo non fuori non negli allenamenti ecc...) ha timore delle decisioni dell'arbitro.
Sa che può, ormai, cambiargli la storia della partita e va in debacle incosciente.
Certo ci vorrebbe un ancelotti, il migliore da fuori a gestire certe situazioni che si ripetono costantemente.
Vivarini, ma anche altri, non sarebbero capaci visto le tante troppe volte in cui ti mettono in questo cul de sac.
Da dentro ci vorrebbe il leader vero che, in forma, arma il suo modo di fare calcio zozzo e lo trasemtte, rianimando i compagni.
Troiano lo sarebbe ma per poco tempo è stato davvero in forma simile. Lucido, preciso nel fare zozzeria e trasmetterla, cane da calcio davvero.
Altri fanno solo rumore. Anzi aiutano ancora di più a acuire la debacle ( ed è per questo, sebbene lo sponsorizzo e lo desidero da tempi non sospetti, credo che addae non possa essee il capitano di questa squadra. Il capitano, al giorno d'oggi, ha delle funzioni fondamentali, addae è un focoso, di fronte alle ingiustizie risponde troppo focosamente).

Io non mi capacito, se noi non vediamo e valutiamo seriamente questo aspetto, rischiamo di fare critiche interne che ci portano fuori tema.
Non che non ci siano, anzi, ne avrei molte: dal portiere gestito male; a questo calo fisico avuto tra fine gennaio e metà marzo; al non trovare, specie con la salernitana in casa, un equilibrio di partenza e, pur in presenza di tante defezioni, partire con un iniguez come equilibratore di squadra; gli ultimi cinque minuti col foggia in cas, li avevi in pugno e non dovevi permettere lo scriteriato contropiede in quattro; la mancanza di cattiveria nel recupero col benevento, dopo che hai subito rimonte con brescie e foggia.
Ma queste sono cose che possono essere migliorate tantissimo, se si vede che sono state fatte tante cose buone in questo campionato, a partire dai 39 punti penalizzati dalle decisioni arbitrali (potevano essere 43-44-45...zona play off piena). Quindi non si tratta di buttare tutto all'aria, ma di tenere il buono e migliorare quello meno buono.

Invece detto come lo dite voi, sembra che un altr'anno se non cambiamo tutto siamo rovinati.
Per me non è affatto così.
Ultima modifica di lafaina2 il mercoledì 17 aprile 2019, 12:42, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
ducati_desmoquattro
Messaggi: 844
Iscritto il: venerdì 11 dicembre 2009, 11:45
Settore Stadio: Tribuna Ovest Poltrona Rossa
Località: Ascoli Piceno

Re: Verso Ascoli-Venezia

Messaggio da ducati_desmoquattro »

lafaina2 ha scritto:
mercoledì 17 aprile 2019, 11:01
ma se solo la settimana scorsa, contro il pescara, nonostante tre partite in sette giorni, una volta sotituiti uno stanchssimo troiano, abbiamo dominato l'avversario fino a tutto il secondo tempo!
Non è quello che dite voi la questione. La squadra palesa il calo repentino soprattutto quando subisce una forte ingiustizia e se ne rende conto.
Siccome questa è stata la costante di quest'annata.
Una volta che l'arbitro gli ha innescato questo, per essa diviene ineluttabile la debacle. E nemmeno vivarini da fuori dal campo è riiuscito a venirne a capo. Perchè questo spettro aleggia in campo, non ce la fai a toglierlo da fuori. Non ce la fai, a meno che non sei ancelotti.
L'unico che ci poteva portare fuori da certe situazioni è solo troiano lucido e fisicamente in gran forma.
Cosa che non è mai stato, solo nel secondo tempo contro lo spezia in casa, in situazione analoga lo è stato.
Nè col padova in casa; nè a venezia; nè domenica ecc...

A proposito di venezia, ricordate come è stato espulso rosseti? Tutti a rilevare che è stata giusta. Un pò fiscale ma giusta.
A proposito di la spezia, ricordate come è stato espulso ninkovic? Tutti a rilevare che è stato un pollo ma giusta. severa ma giusta.
Nessuno e nessuno a rilevare che ricci ha fatto un'entrata da rosso diretto e manco è stato ammonito o fischiato fallo, sul 2-2.
Ovvero nessuno rileva che si gioca davvero male quando senti di avere una spada di damocle sopra la testa pronta a venir giù da ogni dove. E la provi, tra l'altro.

Questo è stata la cosa che più ha caratterizzato quest'annata finora, dell'ascoli. Più di altre cose tecniche che pur vi sono state, sempre al netto di lecce, sempre al netto di lecce.

Se non rileviamo seriamente questo, ogni altra valutazione perde di peso specifico.
Questo è come la penso io che conto uno.
Sarà per sfortuna? Sarà perchè qualcuno ci vuole male?
A em non interessa, o meglio quello che io penso non deve interessare nessuno perchè non è suffragato da alcuna prova: ma c'è il fatto che questo abbiamo subito!
Non siamo parenti e nemmeno ci conosciamo, ma ti STRAQUOTO anche qua.
I disfattisti "IO SO TUTTO" omettono, perchè è troppo facile prendersela col solito responsabile "istutuzionale", che quest'anno c'è una contingenza che dice che la squadra si sente vessata e tarpata, in balia di qualcosa (meglio, qualcuno) che prima o poi arriva a rompere quanto di buono ha costruito.. e A RAGIONE!
Tutte le volte che c'è la possibiltà della svolta arriva immancabilmente una causa "esterna" che la impedisce. Non è una questione fisica, è psicologica, è nella testa dei giocatori, difficile toglierla dall'esterno, è una cosa che si toglie dall'interno, individualmente, con l'auto stima, con la certezza che il risultato ottenuto, anche se negativo, non è orientato da altri, partita dopo partita. Certi atteggiamenti, sicuramente sbagliati, di certi nostri giocatori, sono causati dal nervosismo derivante dalla frustrazione di impotenza che viene da soprusi reiterati.
Si gioca sempre col timore che Damocle prima o poi lasci cadere la spada. Basta veramente poco per innescare tutto questo, perchè sono stati troppi gli episodi negativi in tal senso.
Sparare sempre nel mucchio oppure, peggio, a sparare contro l'obiettivo sbagliato, a volte può essere più semplice, ma porta sempre a conclusioni, e quindi soluzioni, errate.
Questi sono dati di fatto, non è per giustificare un risultato negativo del campo.


marcello96
Messaggi: 336
Iscritto il: lunedì 1 settembre 2014, 0:19
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Verso Ascoli-Venezia

Messaggio da marcello96 »

532 biglietti rimasti in curva sud
PICCHIO ALÈ

pikkio75
Messaggi: 2230
Iscritto il: mercoledì 16 maggio 2012, 22:51
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Verso Ascoli-Venezia

Messaggio da pikkio75 »

Maurizio, aspettiamo la salvezza!!!! Poi a bocce ferme ognuno scioglie il sacco......, ma adesso uniti!!!

tifoascoliebasta
Messaggi: 1675
Iscritto il: martedì 19 maggio 2015, 12:34
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Verso Ascoli-Venezia

Messaggio da tifoascoliebasta »

Non lo so ragazzi a sentire a voi pare che siamo le vittime sacrificali di un sistema perverso.... Il sistema è perverso e ne sono ben conscio ma vale per tutti.... se vi fate un giro tra i vari siti delle altre tifoserie vi accorgerete che si lamentano TUTTI... pure a Foggia hanno il coraggio. Il sistema (marcio) prevede che se tu subisci un torto il prima possibile ti verrà condonato e così via... questo è quello che è la serie B e non da quest'anno. Se ci facevano quello che hanno fatto allo Spezia a Foggia che facevamo? Tornando al discorso che più ci deve interessare la squadra più di una crepa caratteriale l'ha evidenziata e per me anche qualcosa a livello tecnico per raggiungere un obiettivo diverso dalla salvezza.... piuttosto mancano 5 partite e prendiamoci sta salvezza o di botta o passo passo non mi interessa... l'importante é salvarsi

lafaina2
Messaggi: 3348
Iscritto il: lunedì 12 gennaio 2015, 14:12
Settore Stadio: Tribuna Ovest Poltrona Gialla

Re: Verso Ascoli-Venezia

Messaggio da lafaina2 »

pikkio75 ha scritto:
mercoledì 17 aprile 2019, 12:58
Maurizio, aspettiamo la salvezza!!!! Poi a bocce ferme ognuno scioglie il sacco......, ma adesso uniti!!!
e chi dice il contrario, anzi: appunto!

Oetzi
Messaggi: 2334
Iscritto il: lunedì 6 marzo 2017, 23:12
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Verso Ascoli-Venezia

Messaggio da Oetzi »

TERZI1898 ha scritto:
mercoledì 17 aprile 2019, 9:40
Considera pure che l'AJAX è una squadra di ragazzini, abituati a fare questo: noi siamo una squadra abbastanza esperta con giocatori che non vivono un grande momento di forma: come per esempio i due terzini, un pò meglio adesso Rubin, ma comunque sono spompati, soprattutto Laverone che è senza preparazione e non ha mai staccato; emblematico Troiano che dura solo un tempo e anche gli attaccanti sono poco portati, perchè Ardemagni non può essere al 100%, Rosseti sta bene ma continua ad avere problemi, Ciciretti viene da mezzo campionato che non gioca e non può essere al meglio, Ninkovic non è portato per un certo tipo di lavoro.
Sono constatatazioni corrette.

lafaina2
Messaggi: 3348
Iscritto il: lunedì 12 gennaio 2015, 14:12
Settore Stadio: Tribuna Ovest Poltrona Gialla

Re: Verso Ascoli-Venezia

Messaggio da lafaina2 »

tifoascoliebasta ha scritto:
mercoledì 17 aprile 2019, 13:09
Non lo so ragazzi a sentire a voi pare che siamo le vittime sacrificali di un sistema perverso.... Il sistema è perverso e ne sono ben conscio ma vale per tutti.... se vi fate un giro tra i vari siti delle altre tifoserie vi accorgerete che si lamentano TUTTI... pure a Foggia hanno il coraggio. Il sistema (marcio) prevede che se tu subisci un torto il prima possibile ti verrà condonato e così via... questo è quello che è la serie B e non da quest'anno. Se ci facevano quello che hanno fatto allo Spezia a Foggia che facevamo? Tornando al discorso che più ci deve interessare la squadra più di una crepa caratteriale l'ha evidenziata e per me anche qualcosa a livello tecnico per raggiungere un obiettivo diverso dalla salvezza.... piuttosto mancano 5 partite e prendiamoci sta salvezza o di botta o passo passo non mi interessa... l'importante é salvarsi
se siamo vittime sacrificali o meno a me interessa poco.
A me interessano i fatti arbitrali di questa stagione:
puntualmente quando stavamo tirando fuori la testa per andare più su, è intervenuto PRIMA DI OGNI ALTRA COSA, un fattore esterno arbitrale che mi ha riportato a fondo.

Le altre valutazioni rischiano di non essere reali, per questa squadra e i suoi difetti, se prima non ci mettiamo questo fattore.

Tu te la sentiresti di cambiare tutto di nuovo, dopo che stai facendo un campionato un campionato nel quale mai hai rischiato la zona rossa?
Dove, se la guardi oggettivamente, qualcosa in momenti topici (il timing è importante in certe valutazioni) ti è sempre venuto contro?
A me l'ascoli di quest'anno è piaciuto molto e piace tutt'ora. Su questo solco si può davvero costruire qualcosa. (al netto che di errori ne abbiamo commessi e su quelli bisogna lavorare e tenerne conto)
A che pro adesso cambiare tutto, se non teniamo che questa squadra è stata molto sfortunata con gli arbitri?
Rischieremmo davvero di gettare il bambino con l'avcqua sporca.

L'unica vera discriminante, per me che valgo uno, è lecce!
Se tutto viene cambiato per quella partita non dico niente. Perchè è una discriminante importante di cui fare conto a fine campionato, come abbiamo convenuto tutti.

mike
Messaggi: 20894
Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 22:45
Settore Stadio: Non seguo il Picchio
Località: COSTA ADRIATICA PICENA

Re: Verso Ascoli-Venezia

Messaggio da mike »

lafaina2 ha scritto:
mercoledì 17 aprile 2019, 14:20
se siamo vittime sacrificali o meno a me interessa poco.
A me interessano i fatti arbitrali di questa stagione:
puntualmente quando stavamo tirando fuori la testa per andare più su, è intervenuto PRIMA DI OGNI ALTRA COSA, un fattore esterno arbitrale che mi ha riportato a fondo.

Le altre valutazioni rischiano di non essere reali, per questa squadra e i suoi difetti, se prima non ci mettiamo questo fattore.

Tu te la sentiresti di cambiare tutto di nuovo, dopo che stai facendo un campionato un campionato nel quale mai hai rischiato la zona rossa?
Dove, se la guardi oggettivamente, qualcosa in momenti topici (il timing è importante in certe valutazioni) ti è sempre venuto contro?
A me l'ascoli di quest'anno è piaciuto molto e piace tutt'ora. Su questo solco si può davvero costruire qualcosa. (al netto che di errori ne abbiamo commessi e su quelli bisogna lavorare e tenerne conto)
A che pro adesso cambiare tutto, se non teniamo che questa squadra è stata molto sfortunata con gli arbitri?
Rischieremmo davvero di gettare il bambino con l'avcqua sporca.

L'unica vera discriminante, per me che valgo uno, è lecce!
Se tutto viene cambiato per quella partita non dico niente. Perchè è una discriminante importante di cui fare conto a fine campionato, come abbiamo convenuto tutti.
Amen
ALFREDO PRESENTE IN TUTTI NOI

lafaina2
Messaggi: 3348
Iscritto il: lunedì 12 gennaio 2015, 14:12
Settore Stadio: Tribuna Ovest Poltrona Gialla

Re: Verso Ascoli-Venezia

Messaggio da lafaina2 »

Invece, anche se è mercoledì e c'è la Pasqua di mezzo, io credo che bisogna iniziare a pensare a questa partita col Venezia seriamente.

Certo, come dicono in moltissimi e come penso anche io, un comodo pareggi starebbe bene a tutte e due.
Lasceremmo il venezia a meno sei e il crotone a meno cinque (il crotone riposa in questa giornata) e poi ci sarebbe il loro scontro diretto mentre noi giochiamo a cittadella.
Una delle due, rischia di restare a quello svantaggio, al massimo le avremmo a meno quattro e a meno cinque.

Ma non siamo squadra che sa fare e tenere questo atteggiamento.

Secondo me cercheremmo di giocarla.
Ma teniamo presente che mancheremo di addae e ninkovic!
Due pezzi da novanta.
Il calcio speculativo di cosmi, in questa ipotesi di giocarla, potrebbe farci molto male. Dio non voglia!

Quindi è partita di massima allerta. Dovremo giocarla con molta attenzione continua, senza pause di testa.

Molto probabilmente giocherà casarini al posto di addae, ma c'è sempre l'incognita della non tenuta fisica per la partita di troiano.

Al posto di ciciretti, non se beretta potrà essere della partita, e se lo sarà rientra dopo un periodo di inattività.

Loro sono, credo, due/tre partite che vanno in vantaggio (certamente a cittadella e domenica scorsa). Rifargli gol, chiusi, è molto difficile.
Il cittadella ci è riuscito nel recupero e il foggia no!

Vivarini in queste partite all'ultimo sangue, non è il massimo. Lo so perfettamente mica sono un cretino.
Lui deve far fare la sua partita alla squadra, per non avere l'ansia.

Non è facile, non è semplice, speriamo di essere al massimo della concentrazione e speriamo che, benedettamente, in questa partita l'arbitro sposti verso noi un pò di bilancia, al massimo che sia neutro!
Anche perchè, fosse il contrario, la gente in ascoli sta inviperita e verrebbe giù il del duca!

tifoascoliebasta
Messaggi: 1675
Iscritto il: martedì 19 maggio 2015, 12:34
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Verso Ascoli-Venezia

Messaggio da tifoascoliebasta »

Non abbozzo il sistema e non abbozzo gli arbitri... da sempre, tendono a favorire chi viene avanti in classifica, chi scende dalla categoria superiore e qualche amico di turno.... se senti chi sta primo in classifica ti dico che é stato più forte degli arbitraggi... se senti chi sta in mezzo ti dice che se non era per gli arbitri si faceva i plaoff e se senti chi retrocede é per colpa degli arbitri.... questo per dirti che lo stato d'animo è comune.... è il sosta che é marcio perché se tu vieni penalizzato a Foggia e poi ti devi rifare con l'Ascoli per fare un esempio la cosa non va e non riporta...

La seconda parte del tuo ragionamento la trovo molto interessante.... personalmente per non ricominciare da capo come dici tu terrei il mister e cambierei il direttore... ripartire ancora da zero nella sfera tecnica sarebbe per me un grosso errore... mantenere lo staff tecnico, i giocatori più bravi e completare la squadra con un mercato all'altezza e non come quello di gennaio... però prima c'è la salvezza da prendere... ripeto che sia lunedì o punto punto fino alla fine....

lafaina2
Messaggi: 3348
Iscritto il: lunedì 12 gennaio 2015, 14:12
Settore Stadio: Tribuna Ovest Poltrona Gialla

Re: Verso Ascoli-Venezia

Messaggio da lafaina2 »

tifoascoliebasta ha scritto:
mercoledì 17 aprile 2019, 14:59
Non abbozzo il sistema e non abbozzo gli arbitri... da sempre, tendono a favorire chi viene avanti in classifica, chi scende dalla categoria superiore e qualche amico di turno.... se senti chi sta primo in classifica ti dico che é stato più forte degli arbitraggi... se senti chi sta in mezzo ti dice che se non era per gli arbitri si faceva i plaoff e se senti chi retrocede é per colpa degli arbitri.... questo per dirti che lo stato d'animo è comune.... è il sosta che é marcio perché se tu vieni penalizzato a Foggia e poi ti devi rifare con l'Ascoli per fare un esempio la cosa non va e non riporta...

La seconda parte del tuo ragionamento la trovo molto interessante.... personalmente per non ricominciare da capo come dici tu terrei il mister e cambierei il direttore... ripartire ancora da zero nella sfera tecnica sarebbe per me un grosso errore... mantenere lo staff tecnico, i giocatori più bravi e completare la squadra con un mercato all'altezza e non come quello di gennaio... però prima c'è la salvezza da prendere... ripeto che sia lunedì o punto punto fino alla fine....
:okyy:

TERZI1898
Messaggi: 2779
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2014, 18:32
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Verso Ascoli-Venezia

Messaggio da TERZI1898 »

lafaina2 ha scritto:
mercoledì 17 aprile 2019, 12:19
Forse non hai capito. E' una sindrome quella di quest'anno con gli arbitri.

Hai subito rimonte contro il padova in casa dopo che è successo il fatto.
A foggia tre decisioni difficili tutte e tre contro e addirittura perdi la partita. Rimontata.
...
...
con lo spezia idem.

Questo è quello che incombe su questa squadra: in campo (in campo non fuori non negli allenamenti ecc...) ha timore delle decisioni dell'arbitro.
Sa che può, ormai, cambiargli la storia della partita e va in debacle incosciente.
Certo ci vorrebbe un ancelotti, il migliore da fuori a gestire certe situazioni che si ripetono costantemente.
Vivarini, ma anche altri, non sarebbero capaci visto le tante troppe volte in cui ti mettono in questo cul de sac.
Da dentro ci vorrebbe il leader vero che, in forma, arma il suo modo di fare calcio zozzo e lo trasemtte, rianimando i compagni.
Troiano lo sarebbe ma per poco tempo è stato davvero in forma simile. Lucido, preciso nel fare zozzeria e trasmetterla, cane da calcio davvero.
Altri fanno solo rumore. Anzi aiutano ancora di più a acuire la debacle ( ed è per questo, sebbene lo sponsorizzo e lo desidero da tempi non sospetti, credo che addae non possa essee il capitano di questa squadra. Il capitano, al giorno d'oggi, ha delle funzioni fondamentali, addae è un focoso, di fronte alle ingiustizie risponde troppo focosamente).

Io non mi capacito, se noi non vediamo e valutiamo seriamente questo aspetto, rischiamo di fare critiche interne che ci portano fuori tema.
Non che non ci siano, anzi, ne avrei molte: dal portiere gestito male; a questo calo fisico avuto tra fine gennaio e metà marzo; al non trovare, specie con la salernitana in casa, un equilibrio di partenza e, pur in presenza di tante defezioni, partire con un iniguez come equilibratore di squadra; gli ultimi cinque minuti col foggia in cas, li avevi in pugno e non dovevi permettere lo scriteriato contropiede in quattro; la mancanza di cattiveria nel recupero col benevento, dopo che hai subito rimonte con brescie e foggia.
Ma queste sono cose che possono essere migliorate tantissimo, se si vede che sono state fatte tante cose buone in questo campionato, a partire dai 39 punti penalizzati dalle decisioni arbitrali (potevano essere 43-44-45...zona play off piena). Quindi non si tratta di buttare tutto all'aria, ma di tenere il buono e migliorare quello meno buono.

Invece detto come lo dite voi, sembra che un altr'anno se non cambiamo tutto siamo rovinati.
Per me non è affatto così.
Ho capito quello che dici tu, però io sto facendo un discorso un pò più ampio. E qui ci sarebbe da farne anche una questione filosofica e non si finirebbe più e forse andrebbe aperto un topic a parte. Io avevo preso spunto dal fatto che hai citato l'Ajax di ieri. Allora io mi chiedo: dove sta la ragione? Ieri si sono viste contro due squadre dalle filosofie opposte, in tutto; mi concentro però solo su due concetti, che possono poi servire a noi: da una parte abbiamo una squadra con un'identità precisa, l'Ajax, dall'altra una squadra che non si sa come gioca; la Juve quest'anno ha cambiato ogni volta uomini, moduli eccetera. Ecco, ieri c'è stata la dimostrazione che forse a certi livelli, se tu non hai una tua identità precisa, alla fine perdi. Infatti Barcellona, Liverpool, Tottenham, City, hanno tutte un sistema di gioco più o meno definito. Poi certo che si può variare a seconda delle situazioni. L'Ascoli di Vivarini fa parte di questo, cioè di una squadra che ha una sua identità. Da Settembre ad oggi abbiamo sempre giocato alla stessa maniera, con lo stesso modulo, sempre; solo adesso stiamo vedendo una piccola variante con Ciciretti e Ninkovic un pò dietro alla punta di turno. Forse però questo è un limite, perchè poi la verità sta nel mezzo. Cioè averela propria identità di gioco, ma poi a volte serve avere un piano B. Anche perchè il calcio è lo sport che più di tutti è successo ad eventi aleatori che possono cambiare la partita. E' uno sport troppo soggetto ad episodi che ti possono mandare in aria tutto il piano di battaglia. Perchè nel basket bene o male non ci sono eventi che ti cambiano la gara. Nel calcio invece succede che dopo 5 minuti uno ti fa fallo da ultimo uomo, prendi il rosso e magari subisci pure gol da punizione e cosi sei sotto di un gol con l'umo in meno con 85 minuti da giocare. Quindi credo in conclusione di questo ragionamento, che il nostro limite è stato questo ed è un pò anche quello che dici tu, cioè di una squadra che va in confusione se subisce un torto arbitrale, che sarebbe l'evento aleatoria che ti cambia la partita: secondo me noi non siamo bravi a leggere alcuni momenti della partita, a giocare sotto ritmo, a gestire vantaggi di gol e volendo anche di uomini, visto che è successo poche volte, ma credo che non siamo mai riusciti a trarre vantaggio da una superiorità numerica; scusa se sono stato troppo prolisso :-D :-D
"Noi non supereremo mai questa fase"

lafaina2
Messaggi: 3348
Iscritto il: lunedì 12 gennaio 2015, 14:12
Settore Stadio: Tribuna Ovest Poltrona Gialla

Re: Verso Ascoli-Venezia

Messaggio da lafaina2 »

TERZI1898 ha scritto:
mercoledì 17 aprile 2019, 15:09
Ho capito quello che dici tu, però io sto facendo un discorso un pò più ampio. E qui ci sarebbe da farne anche una questione filosofica e non si finirebbe più e forse andrebbe aperto un topic a parte. Io avevo preso spunto dal fatto che hai citato l'Ajax di ieri. Allora io mi chiedo: dove sta la ragione? Ieri si sono viste contro due squadre dalle filosofie opposte, in tutto; mi concentro però solo su due concetti, che possono poi servire a noi: da una parte abbiamo una squadra con un'identità precisa, l'Ajax, dall'altra una squadra che non si sa come gioca; la Juve quest'anno ha cambiato ogni volta uomini, moduli eccetera. Ecco, ieri c'è stata la dimostrazione che forse a certi livelli, se tu non hai una tua identità precisa, alla fine perdi. Infatti Barcellona, Liverpool, Tottenham, City, hanno tutte un sistema di gioco più o meno definito. Poi certo che si può variare a seconda delle situazioni. L'Ascoli di Vivarini fa parte di questo, cioè di una squadra che ha una sua identità. Da Settembre ad oggi abbiamo sempre giocato alla stessa maniera, con lo stesso modulo, sempre; solo adesso stiamo vedendo una piccola variante con Ciciretti e Ninkovic un pò dietro alla punta di turno. Forse però questo è un limite, perchè poi la verità sta nel mezzo. Cioè averela propria identità di gioco, ma poi a volte serve avere un piano B. Anche perchè il calcio è lo sport che più di tutti è successo ad eventi aleatori che possono cambiare la partita. E' uno sport troppo soggetto ad episodi che ti possono mandare in aria tutto il piano di battaglia. Perchè nel basket bene o male non ci sono eventi che ti cambiano la gara. Nel calcio invece succede che dopo 5 minuti uno ti fa fallo da ultimo uomo, prendi il rosso e magari subisci pure gol da punizione e cosi sei sotto di un gol con l'umo in meno con 85 minuti da giocare. Quindi credo in conclusione di questo ragionamento, che il nostro limite è stato questo ed è un pò anche quello che dici tu, cioè di una squadra che va in confusione se subisce un torto arbitrale, che sarebbe l'evento aleatoria che ti cambia la partita: secondo me noi non siamo bravi a leggere alcuni momenti della partita, a giocare sotto ritmo, a gestire vantaggi di gol e volendo anche di uomini, visto che è successo poche volte, ma credo che non siamo mai riusciti a trarre vantaggio da una superiorità numerica; scusa se sono stato troppo prolisso :-D :-D
ahahahahahahah, mo io stimo abbstanza vivarini, ma non posso paragonarlo neanche da lontano al mister dell'ajax (ti posto come poscritto quello che scrisi ieri su questa squadra a partita finita).

Alla lontana, ma lontano, mi assomiglia a Giampaolo.
Però gli si deve riconoscere, e qui si fa molta fatica, che la squadra è stata costruita con lacune evidenti, neanche in parte colmate con gennaio.
Ciciretti è stato una bella ciliegia. Coi due terzini ci si è provato e forse rubin potrebbe scalzare d'elia.
Ma i due fattori determinanti: un vice troiano e un portiere, non sono stati presi. Senza dare colpe specifiche.

Non è stato, finora, un anno facile con la rosa, non è stato affatto facile.
Pensiamoa salvarci, poi vediamo cosa farà la società. Per fortuna queste non sono decisioni nostre, noi possiamo solo commentarle.

poscritto:
Ajax squadra che non da’ riferimenti.
Gioca massimo a due tocchi.
Sa coprire il campo.
Il capitano non ha vent’anni.
Metterebbe in difficoltà qualsiasi allenatore e squadra avversaria.
Ormai tutti troppo speculari.

In Italia una sola squadra, appena appena e tenendo conto il diverso tasso tecnico, la avvicina, timidamente: la Sampdoria di Giampaolo.
(è la mia opinione e vale uno)

Rispondi