ASCOLI : CITTADELLA 1 : 1 FORZA MAGICO PICCHIO

On line dal 1999. Per parlare dell'Ascoli Calcio.

Moderatori: Moderatori, Moderatore Plus

lafaina2
Messaggi: 2842
Iscritto il: lunedì 12 gennaio 2015, 14:12
Settore Stadio: Tribuna Ovest Poltrona Gialla

Re: ASCOLI : CITTADELLA 1 : 1 FORZA MAGICO PICCHIO

Messaggio da lafaina2 » lunedì 17 dicembre 2018, 15:56

Oetzi ha scritto:
lunedì 17 dicembre 2018, 15:29
Avevo nel frattempo elaborato sopra il concetto. Tuttavia il discorso è gradevole. E ben strutturato. Non ripeto gli stessi concetti. Per me il Cittadella è più forte. Non lo dimostrano le occasioni avute (anche se le migliori se le è divorare Strizzolo) ma i punti dopo 15 partite. Loro sono più avanti anche nella consapevolezza, perché volevano la vittoria, l'hanno cercata mettendoci alle corde. Certo puoi cercare la vittoria anche facendo delle ripartenze, ma normalmente chi più attacca più segna. Queste per me sono le regole che normalmente il calcio segue.
Scusami, Oetzi, ma le mie argomentazioni rispondevano al post di grezzo che trovi in calce al mio primo intervento.

Non sono intervenuto su altro, o sul cittadella e neanche, se non per le tesi riportate, sulla partita di sabato.

Comqunue, rispondo a te:

Che il cittadella in queste quindici partite sia migliore dell'ascoli lo dimostrano i punti.
(a noi ne amcnherà pure qualcuno, però è inequivocaqbile che il cittadella ha fatto tanti punti.)

Più avanti nella consapevolezza perchè volevano la vittoria non saprei, ma te la lascio tranquillamente perchè ci addentreremmo in un magma dal quale, probailmente, ne usciremmo andando abbondamente fuori tema.

L'ascoli, col suo 4-3-1-2 è una squadra che tende a verticalizzare. non deve arrivare al fonso e crossare, non deve tenere più la palla dellì'avversario, potrebbe anche fare meno gioco specifico in campo degli altri, perchè tende a andare in porta velocemente.
Non si può neanche dire che faccia il catenaccio, o che imposti tutto sul primo non prenderle.
Quanto piuttosto è una squadra che è consapevole di avere alcune frecce più letali di altre nel suo arco, e fa di tutto per scoccarle nel verso giusto.

Poi, quando il centrocampo è attento in fase difensiva, non subisce mai un assedio dell'avversario.

Se ti ha dato questa impressione contro il cittadella nella seconda metà del secondo tempo, teniamo èpresente che addae da dieci minuti sbagliava qualcosa di troppo dovuto alla fatica, comprensibile visto quanto sta dando fisicamente il nostro, e che troiano invece, anche prima di lui, era sulle gambe e non aveva aiuto.

Ma restiamo a dire che non è che abbiamo subito un assedio, abbiamo subito la loro corsa, il loro possesso palla, il fatto che vincevano tutti i contrasti a centrocampo (e qui metto il timore dic artellini da parte dei nostri, visto gli andazzi di un mese a questa parte), ma fatto questo non è che sono stati pericolosissimi e che volevamo la fine della partita come la fine di un incubo.

Anzi, nei 5 di recupero, eravamo più noi che loro a volere vincere. Abbiamo battuto due calci d'angolo e una punizione dal limite esterno sinistro (a mo di calcio d'angolo) nel recupero.

Poi se vogliamo mettere sempre sotto la lente questa squadra, a me sta bene, non sono mai tenero coi mio figlio nè con l'ascoli; ma - torno al punto iniziale - non faccio mai le critiche se non metto sul piatto tutti i fattori. Senza farne delle scuse per nessuno; e in questo caso se non li rilevassi come come dati di fatto, e cmq non ne terrei conto e peserei, non sto cercando costruzione nelle critiche ma facendo uno sterile bau bau.

poscritto: solo ora noto che l'elaborazione "sopra" del concetto a cui ti riferivi, era nel tuo post che ho quotato e che conteneva quello che avevo quotato in primis (una riga).
Pensavo che dicendo "sopra" ti riferivi a risposte precedenti a grezzo o a chi e che non ho letto.
Quindi togli la prima parte del discorso fino a quando non vengo a risponderti sulla partita.

Avatar utente
Barelò
Messaggi: 19091
Iscritto il: lunedì 4 giugno 2007, 21:46
Settore Stadio: Uebcronaca
Località: Nervesa della Battaglia TV

Re: ASCOLI : CITTADELLA 1 : 1 FORZA MAGICO PICCHIO

Messaggio da Barelò » lunedì 17 dicembre 2018, 17:39

RAGNO ha scritto:
lunedì 17 dicembre 2018, 10:25
il cambio di Addae (per me incomprensibile
era stanco e si era fatto male
ASCOLI UNCIUETTABLE

Oetzi
Messaggi: 1747
Iscritto il: lunedì 6 marzo 2017, 23:12
Settore Stadio: Curva Sud

Re: ASCOLI : CITTADELLA 1 : 1 FORZA MAGICO PICCHIO

Messaggio da Oetzi » lunedì 17 dicembre 2018, 22:56

lafaina2 ha scritto:
lunedì 17 dicembre 2018, 15:56
Scusami, Oetzi, ma le mie argomentazioni rispondevano al post di grezzo che trovi in calce al mio primo intervento.

Non sono intervenuto su altro, o sul cittadella e neanche, se non per le tesi riportate, sulla partita di sabato.

Comqunue, rispondo a te:

Che il cittadella in queste quindici partite sia migliore dell'ascoli lo dimostrano i punti.
(a noi ne amcnherà pure qualcuno, però è inequivocaqbile che il cittadella ha fatto tanti punti.)

Più avanti nella consapevolezza perchè volevano la vittoria non saprei, ma te la lascio tranquillamente perchè ci addentreremmo in un magma dal quale, probailmente, ne usciremmo andando abbondamente fuori tema.

L'ascoli, col suo 4-3-1-2 è una squadra che tende a verticalizzare. non deve arrivare al fonso e crossare, non deve tenere più la palla dellì'avversario, potrebbe anche fare meno gioco specifico in campo degli altri, perchè tende a andare in porta velocemente.
Non si può neanche dire che faccia il catenaccio, o che imposti tutto sul primo non prenderle.
Quanto piuttosto è una squadra che è consapevole di avere alcune frecce più letali di altre nel suo arco, e fa di tutto per scoccarle nel verso giusto.

Poi, quando il centrocampo è attento in fase difensiva, non subisce mai un assedio dell'avversario.

Se ti ha dato questa impressione contro il cittadella nella seconda metà del secondo tempo, teniamo èpresente che addae da dieci minuti sbagliava qualcosa di troppo dovuto alla fatica, comprensibile visto quanto sta dando fisicamente il nostro, e che troiano invece, anche prima di lui, era sulle gambe e non aveva aiuto.

Ma restiamo a dire che non è che abbiamo subito un assedio, abbiamo subito la loro corsa, il loro possesso palla, il fatto che vincevano tutti i contrasti a centrocampo (e qui metto il timore dic artellini da parte dei nostri, visto gli andazzi di un mese a questa parte), ma fatto questo non è che sono stati pericolosissimi e che volevamo la fine della partita come la fine di un incubo.

Anzi, nei 5 di recupero, eravamo più noi che loro a volere vincere. Abbiamo battuto due calci d'angolo e una punizione dal limite esterno sinistro (a mo di calcio d'angolo) nel recupero.

Poi se vogliamo mettere sempre sotto la lente questa squadra, a me sta bene, non sono mai tenero coi mio figlio nè con l'ascoli; ma - torno al punto iniziale - non faccio mai le critiche se non metto sul piatto tutti i fattori. Senza farne delle scuse per nessuno; e in questo caso se non li rilevassi come come dati di fatto, e cmq non ne terrei conto e peserei, non sto cercando costruzione nelle critiche ma facendo uno sterile bau bau.

poscritto: solo ora noto che l'elaborazione "sopra" del concetto a cui ti riferivi, era nel tuo post che ho quotato e che conteneva quello che avevo quotato in primis (una riga).
Pensavo che dicendo "sopra" ti riferivi a risposte precedenti a grezzo o a chi e che non ho letto.
Quindi togli la prima parte del discorso fino a quando non vengo a risponderti sulla partita.
Non lo so. Io nonostante i punti in classifica non vedo l'ora che arrivino questi 40 punti che dovrebbero essere sufficienti per salvarsi. Si guarda in alto...Ma io guarderei giù. A parte il punto ho notato anche io una certa involuzione. Forse manca un po di tenuta atletica, ma a me la squadra non è piaciuta per niente soprattutto nel primo tempo dove ha consumato inutilmente fior di energie in un pressing troppo esasperato. Soprattutto non mi piace la formazione messa in campo. I due davanti sono corpo amorfo. A centrocampo Troiano sarà pure forte ma è troppo compassato. Frattesi è potenzialmente un top gun. Ma è acerbo e scompare per lunghi tratti. Addae lo salverei ma si richiede troppo anche per Lui. Ma sopra ogni cosa la posizione di Cavion trequartista per me non ha alcun senso. La squadra ha una difesa solida ma forse sia Laverone che D'Elia hanno poco di laterali. Sono difensori. È ora è passata di immettere sia Carpani che Quaranta.

RAGNO
Messaggi: 12726
Iscritto il: giovedì 3 febbraio 2011, 14:11

Re: ASCOLI : CITTADELLA 1 : 1 FORZA MAGICO PICCHIO

Messaggio da RAGNO » martedì 18 dicembre 2018, 7:24

Scusami Otzei....perché Quaranta?
I centrali difensivi Brosco Valentini Padella a me offrono maggior sicurezza rispetto al pur bravo Danilo....inoltre da centrale hai anche De Santis....che quando chiamato in causa non ha mai fatto brutta figura....
Certamente Danilo terzino offrirebbe minori garanzie (lasciamo perdere Foggia dove fu il peggiore in campo...può capitare la giornata no...).
Per Carpani la vedo dura....il centrocampo è ben folto con Addae Troiano Cavion Frattesi e Parlati (che ha ben giocato nei 30 minuti di sabato scorso)...senza dimenticare che in rosa hai anche Zebli...che ha perso il posto ma su cui, credo, Vivarini faccia lo stesso affidamento.
I problemi sono solo davanti....infatti hai un attacco tra i meno prolifici della B....per il resto sono certo che i 40 punti (temo ne servano un paio in più per stare sicuri) ci arriveremo...perché il Teramo di Vivarini esplose da marzo in poi....e lo stesso Latina allenato da Vivarini, pur senza stipendi....quando lo affrontammo noi (0-0 gol divorato a porta vuota da Cacia) a metà campionato ed oltre....correva a 1000....

Avatar utente
tozzi
Moderatore
Messaggi: 29457
Iscritto il: domenica 6 luglio 2008, 7:55
Settore Stadio: Curva Sud
Località: Lecce

Re: ASCOLI : CITTADELLA 1 : 1 FORZA MAGICO PICCHIO

Messaggio da tozzi » martedì 18 dicembre 2018, 8:29

Anche Casarini nel.mezzo. Vero è che Carpani è il solo vice Addae, il solo che ha marcate caratteristiche di contenimento.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

"L'Ascoli è capace di grandi cose. Rende intimi amici persone che, senza l'Ascoli, normalmente si sarebbero magari solo conosciute, dei fratelli persone che eppure, senza l'Ascoli, le cui strade si sarebbero magari solo sfiorate. Dei consanguinei bianconeri, potremmo chiamarli, persone apparentemente che sono di estrazione sociale e culturale diversa, di dialetti diversi. Che, senza l'Ascoli, si sarebbero potuti incrociare probabilmente solo in un autogrill o in un supermercato, tutti invece animati da una delle grandi passioni della loro vita, se non la più grande, l'Ascoli calcio" (Costantino Rozzi, 12 Maggio 1989).

Oetzi
Messaggi: 1747
Iscritto il: lunedì 6 marzo 2017, 23:12
Settore Stadio: Curva Sud

Re: ASCOLI : CITTADELLA 1 : 1 FORZA MAGICO PICCHIO

Messaggio da Oetzi » martedì 18 dicembre 2018, 9:50

tozzi ha scritto:
martedì 18 dicembre 2018, 8:29
Anche Casarini nel.mezzo. Vero è che Carpani è il solo vice Addae, il solo che ha marcate caratteristiche di contenimento.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk
Ma infatti. Per me è l'unico vero incontrista dietro Addae perché Troiano è più un uomo da impostazione, anche se pure lui marca bene. Per rispondere a Ragno, invece, credo che i 40 punti bastino. Anche ammettendo che quelle sotto facciano tanti punti al ritorno da qui alla fine la quint'ultima ne dovrebbe fare 27 in 21 partite. non sarà facile.

lafaina2
Messaggi: 2842
Iscritto il: lunedì 12 gennaio 2015, 14:12
Settore Stadio: Tribuna Ovest Poltrona Gialla

Re: ASCOLI : CITTADELLA 1 : 1 FORZA MAGICO PICCHIO

Messaggio da lafaina2 » martedì 18 dicembre 2018, 9:54

Oetzi ha scritto:
lunedì 17 dicembre 2018, 22:56
Non lo so. Io nonostante i punti in classifica non vedo l'ora che arrivino questi 40 punti che dovrebbero essere sufficienti per salvarsi. Si guarda in alto...Ma io guarderei giù. A parte il punto ho notato anche io una certa involuzione. Forse manca un po di tenuta atletica, ma a me la squadra non è piaciuta per niente soprattutto nel primo tempo dove ha consumato inutilmente fior di energie in un pressing troppo esasperato. Soprattutto non mi piace la formazione messa in campo. I due davanti sono corpo amorfo. A centrocampo Troiano sarà pure forte ma è troppo compassato. Frattesi è potenzialmente un top gun. Ma è acerbo e scompare per lunghi tratti. Addae lo salverei ma si richiede troppo anche per Lui. Ma sopra ogni cosa la posizione di Cavion trequartista per me non ha alcun senso. La squadra ha una difesa solida ma forse sia Laverone che D'Elia hanno poco di laterali. Sono difensori. È ora è passata di immettere sia Carpani che Quaranta.
Ciao,
lasciamo perdere dove si dovrebbe guardare. Se io guardo in alto e tu più in basso, siamo nella prima metà di campionato dove occorre fare unicamente punti, perchè gli obiettivi del tuo campionato saranno più chiari solo da febbraio inoltrato in poi. Quando mancheranno 12/13 partite.

Veniamo al tuo nocciolo.

Se avete notato una certa involuzione, che mi spiegate con un so cosa, io dico invece che, parlare di involuzione nelle ultime due, parlare di pochi punti nelle ultime cinque, ecc..., e non tener conto che vi sono stati dati oggettivi da valutare appieno nella disamina, significa non volerla fare una disanima lucida e fredda. Piuttosto significa fare un esercizio parziale.

Siamo due partite che giochiamo senza il nostro miglior uomo tecnicamente, per andare in porta facciamo molto affidamento su di lui, se a venezia, non col cittadella dove le occasioni le abbiamo avute, non siamo mai stati pericolosi, qualcosa deriva anche da questa mancanza, o no?

A venezia mancava pure laverone e il gol è venuto dalla sua parte dove kupizs e addae su un veneziano sono riusciti bellamente a farlo girare e fargli mettere una palla al centro.
il cittadella sababto aveva nella sua fascia sinistra la fascia ove spingeva di più (nel primo tempo). Ma la coppia addae - laverone ha funzionato molto meglio.
A me pare aver visto questo.

Se nelle ultime cinque abbiamo fatto cinque punti ma abbiamo rilevato in ognuna di esse un deficit arbitrale marcato, vorrà pur dire qualcosa, o no?
Prima di buttare il bambino con l'acqua sporca, vogliamo fare queste valutazioni e dargli un peso?

Su Troiano. Io penso, caro, che il calcio sia opinione ma abbia degli ancoraggi oggettivi, altrimenti diverrebbe una babele inutile. E' una mezza babele, la seda unicamente il risultato finale, ma è mezza perchè ha punti fermi.

Il punto fermo di questo ascoli è appunto troiano. Compassato o meno. Poi, compassato?!? (non so che valore stai dando alla semantica della parola, se è la mia stessa ti dico di no, assolutamente. Triano compassato?!?)
Senza di lui abbiamo fatto le prime due (un punto e tre gol subiti) e emzza partita col padova (nessuno punto a due gol subiti). ovvero: nelle tredici partite e mezzo giocate con troiano play che detta i tempi in campo della squadra abbiamo subito 11 gol. Senza due gol a partita.
Ancora non è prova, perchè non mi piacciono certe statistiche appiccicate al calcio (padoin ha vinto cinque scudetti per la statistica, antognoni neanche uno), però ce la metto per avvalorare la mia tesi (tesi sperimentale, ovviamente, ehheheheheheh).

Ma resta un fatto oggettivo, questa squadra con troiano sa quasi sempre cosa deve fare e non va mai in affanno (ti ricordi il secondo tempo senza testa contro il padova?). Se mi dai un centrocampista con caratteristiche simili che sia più utile di lui a questa squadra, ben venga. Ma non ne vedo molti all'orizzonte. E soprattutto, molte squadre, un troiano di questo spessore come in ascoli, se lo sognano.

Altra cosa perchè veli pure non sufficiente, o appena sufficiente (da 6 meno meno), il lavoro del mister.

Ti dico questo.
1) Proprio ieri è uscito che il monte ingaggi dell'ascoli è il 14esimo della B, circa sette milioni.
Di cui uno circa, ovvero il 15% circa, impegnato dagi ingaggi di ganz e rosseti che, obiettivamente, non hanno reso affatto.
Eppure siamo oltre il 14esimo posto, siamo a metà classifica con la punta molto più vicina ai play off che ai play out.
Certamente il ds ha fatto, alla luce dei fatti visti finora, un buon lavoro, ma anche il mister io credo.
Anzi, credo, che stanno lavorando discretamente bene insieme.

2) questa squadra è un gruppo omogeneo. Non vedi musi lunghi, polemiche interne come negli anni scorsi, spogliatoio coeso, affrontano le difficoltà insieme, vedi infortunio ardemagni e squalifica di ninko. In campo si aiutano molto. Hanno uno spirito di squadra.
Certo, a volte la chimica viene da sola, ma io credo che, anche fosse solo nel dosaggio degli ingredienti, il mister anche in questo ha meriti.

3) ha saputo cambiare rapidamente sistema di gioco, una volta che ha visto che quello che aveva int esta non avrebbe funzionato.
Soprattutto lo ha fatto poichè si è subito accorto che così avrebbe sfruttato meno le qualità di ninkovich.
In questo contesto ha saputo, aldilà dei professori che insegnano calcio in ascoli e dicono "visto che avevo ragione" ad ogni piè sospinto, dare e insegnare un ruolo diverso ad addae.
Addae mezzala lo vidi a cascia per la prima volta. Era fuori ma proprio fuori condizione quindi ingiudicabile nella prestazione, ma il vero disastro lo faceva nel non sapere tenere la posizione, sia in larghezza che in lunghezza. Un mattone. E' stato bravo lui a prendere abbastanza presto la condizione fisica e ad imparare i movimenti da mezzala che fa oggi; ma anche il mister! Qualche merito glielo vogliamo dare?

(vero che mazzone provò, ma non con enorme successo, per primo pirlo davanti la difesa. Ma fu ancelotti ad imporlo a lui stesso e alla squadra in quel ruolo nel quale si è rivelato un maestro insuperabile. Vogliamo dare ad ancelotti quello che è di ancelotti come a vivarini quel che è suo?)

Poi, specie nel caso di sconfitte è subito facile dare addosso al mister perchè se si vanno a cercare solo gli errori senza mettere i meriti dall'altra parte, non è neanche un esercizio, lo si potrebbe fare anche ad occhi chiusi. dato che gli errori di ogni allenatore sono sempre tanti in ogni partita.

Ma è sempre la somma che fa il totale. (non alcuni addendi).

Poi la rosa della squadra va completata, su questo siamo tutti d'accordo, anche se non sarà facilissimo perchè èprima dovremo dar via alcune zavorre economiche (ganz e rosseti in primis) che pesano tanto.

Stammi bene

Avatar utente
GREZZO
Messaggi: 19372
Iscritto il: lunedì 22 maggio 2006, 18:10
Settore Stadio: Curva Sud

Re: ASCOLI : CITTADELLA 1 : 1 FORZA MAGICO PICCHIO

Messaggio da GREZZO » martedì 18 dicembre 2018, 13:50

lafaina2 ha scritto:
lunedì 17 dicembre 2018, 10:29
Caro amico, se tu dici che oggi siamo stati meno incisivi, abbiamo anche corso meno (io non credo quanto piuttosto che loro atleticamente sono dei forsennati...ma va bene anche così), che abbiamo fatto poco (anche qui non saprei. O meglio quando facciamo molto di più non lo rileviamo quando facciamo meno, mi sembra di stare ad assistere al tiro al piccione) ecc...
Oggi, a differenza di venezia, perchè non abbiamo costruito azioni?
Siamo stati in area, con occasione, in almeno le seguenti azioni:
1) primo rigoire negato.
2) gol in fuorigioco
3) rigore fischiato
4) azione con beretta la manda sul portiere
5) frattesi da solo che da tre metri dalla porta su palla perfetta che gli arrivava in testa non riesce, inspiegabilmente, a colpirla
6) azione convulsa con palla che balza a due metri dalla loro porta, e non riusciamo a dare la zampata.

ma ce ne sono altre che mi sfuggono: perchè ho il brutto vizio di vedere poco la partita allo stadio e ancora non l'ho rivista.

Resta un fatto, non dico a te, ma in generale, qua si pretende che l'ascoli domini novanta minuti su novanta la partita; che sia un rullo capace di travolgere tutto e tutti: capace di essere ben superiore ad ogni decisione arbitrale, capace di giocare ben sapendo che i cartellini fioccherebbero a differenza degli avversari, e di vincere le partite.
Manco fosse l'attuale juventus.

Come gioca, più o meno, al livello degli avversari (mi dite quante occasioni in più di noi ha avuto il cittadella l'altro pomeriggio? Pur dimostrandosi una squadra che sa stare molto bene in campo, ordinata; che copre ogni zona del campo ove è la palla. Tre caratteristiche che in B possono portare in alto.), ecco che scattano i processi e le rimostranze.

Sulla rosa: ogni volta! Lo sappiamo benissimo che abbiamo delle lacune, lo avevamo evidenziato da mesi. non è che ogni volta...eddai

Sul gioco: vivarini dopo esser partito col 3-5-2 fa il più classico 4-3-1-2. rammento che questo tipo di gioco permette di sfruttare le ripartenze e arrivare ad esserre pericolosi veritcalmente, con poco sfruttamento delle fasce laterali e non occorre possesso palla da percentuali bulgare.
Inutile che diciamo altre cose, manca qui e manca là, soffriamo quando dobbiamo vincere per forza ecc... (il modulo è questo).
(col padova avevamo scardinato subito. peccato però dopo che, mentre la gara andava tranquilla e dove si aspettava solo l'occasione per ripartire e tramortirli, l'arbitro l'abbia clamorosamente riaperta, snervando la squadra. Anche con lo spezia siamo stati bravi a sbloccarla subito e poi...)

Sul fatto che se manca Ninko, noi abbiamo poche frecce.
(a parte che con il cittadella le occasioni le abbiamo avute)
Ma se manca l'uomo di più elevata classe, molti dicono di tutta la serie B, non vi sembra normale soffrirne la mancanza? (oppure il napoli vinceva lo stesso senza maradona? O il barca senza messi? ecc...?)

Resta un fatto: questa squadra, specie a causa di decisioni arbitrali certamente non favorevoli e neanche neutre, ha qualche punto in meno di quelli che ha.
Che comunque non sono pochi.

Se nelle ultime cinque partite (padova-pescara-spezia-venezia-cittadella) ha fatto cinque punti: certamente nelle ultime due ha risentito dell'assenza di ninko; certamente a venezia ha stentato parecchio; certamente il cittadella ha corso più di noi (anche meglio di noi); ma mi permettete che: certamente ha dovuto lasciare punti sul campo anche per colpe non sue specifiche, anzi?

Inoltre ho avuto l'impressione che sabato noi perdevamo tutti i contrasti, specie nel secondo tempo, anche per paura: perchè non è mai facile giocare quando sai che puoi beccarti un'ammonizione come ti muovi.

Ancora: le analisi vanno fatte e debbono essere davvero crude, anche spietate, ma sul piatto dei fatti va messo tutto e il tutto con i dovuti pesi specifici, altrimenti sono tesi.

Ciao e stammi bene
Lasciamo stare il conteggio degli episodi. Il pareggio è meritato, nessuno ha rubato nulla così come sarebbe stato, alla fine dei conti, meritato il pareggio a Venezia. La mia critica riguarda l'involuzione atletica della squadra..............e se proprio vogliamo entrare nel merito................l'involuizione atletica di Troiano e Addae che da questo punto di vista "abbozzano" nelle ultime giornate. Personalmente credo che...............ma da sempre..............che UN FUORICLASSE che manca in squadra non può MODIFICARE alla lettera l'identità di una squadra, di ordine tattico intendo...................soprattutto quando il MODULO rimane il medesimo. Poi che la mancanza del fuoriclasse ti altera (in negativo) la QUALITA' del gioco questo è palese, ma l'identità deve rimanere la stessa. Un identità diversa nelle ultime 2 gare. Per dirla in parole povere....................sono le uniche due gare in cui l'ASCOLI non ha fatto la partita, la partita l'ha fatta la squadra avversaria. E non è solo una questione dei singoli ma proprio di reparto MOLTO allungato.....................sfiancato da un OTTIMO primo tempo comunque. Ecco questo intendo.......................l'Ascoli per la prima volta nel campionato durante un risultato di X...............non ha il PALLINO del gioco.........................
Col CITTADELLA lo staff, i giocatori.....etc. si sono accontentati di non perdere perchè sennò 2 sconfitte consecutive erano dolori per il morale. E infatti io ho visto una squadra molto in ANSIA con una miriade di passaggi sbagliati (da parte di tutti) veramente impressionante (che già era iniziata a Venezia). Vediamo se il problema è solo NINKOVIC o meno. Lo scopriremo alla prossima. Il SALTO di qualità va anche CERCATO qualche volta
Ultima modifica di GREZZO il martedì 18 dicembre 2018, 14:05, modificato 1 volta in totale.
Lo avete visto come la gente è venuta qui allo Stadio, come ha gioito per la salvezza........PERCHE' QUI........è qualcosa di UNICO...................questo lo posso dire. UNICO significa che si vive il calcio......................in una MANIERA................................................A......A.....ALLUCINANTE!!!! Se uno non ha la forza di CAPIRLO rischia di..............................di........................SBANDARE!!!" by COSMI Serse

........ma rimango dell'opinione che una volta braccata la preda la devi sbranare, e non fartela scappare all'ultimo........by Zebro'

Lesson n° 2: SCANZETEVE!!! by Zebrò

Oetzi
Messaggi: 1747
Iscritto il: lunedì 6 marzo 2017, 23:12
Settore Stadio: Curva Sud

Re: ASCOLI : CITTADELLA 1 : 1 FORZA MAGICO PICCHIO

Messaggio da Oetzi » martedì 18 dicembre 2018, 13:58

lafaina2 ha scritto:
martedì 18 dicembre 2018, 9:54
Ciao,
lasciamo perdere dove si dovrebbe guardare. Se io guardo in alto e tu più in basso, siamo nella prima metà di campionato dove occorre fare unicamente punti, perchè gli obiettivi del tuo campionato saranno più chiari solo da febbraio inoltrato in poi. Quando mancheranno 12/13 partite.

Veniamo al tuo nocciolo.

Se avete notato una certa involuzione, che mi spiegate con un so cosa, io dico invece che, parlare di involuzione nelle ultime due, parlare di pochi punti nelle ultime cinque, ecc..., e non tener conto che vi sono stati dati oggettivi da valutare appieno nella disamina, significa non volerla fare una disanima lucida e fredda. Piuttosto significa fare un esercizio parziale.

Siamo due partite che giochiamo senza il nostro miglior uomo tecnicamente, per andare in porta facciamo molto affidamento su di lui, se a venezia, non col cittadella dove le occasioni le abbiamo avute, non siamo mai stati pericolosi, qualcosa deriva anche da questa mancanza, o no?

A venezia mancava pure laverone e il gol è venuto dalla sua parte dove kupizs e addae su un veneziano sono riusciti bellamente a farlo girare e fargli mettere una palla al centro.
il cittadella sababto aveva nella sua fascia sinistra la fascia ove spingeva di più (nel primo tempo). Ma la coppia addae - laverone ha funzionato molto meglio.
A me pare aver visto questo.

Se nelle ultime cinque abbiamo fatto cinque punti ma abbiamo rilevato in ognuna di esse un deficit arbitrale marcato, vorrà pur dire qualcosa, o no?
Prima di buttare il bambino con l'acqua sporca, vogliamo fare queste valutazioni e dargli un peso?

Su Troiano. Io penso, caro, che il calcio sia opinione ma abbia degli ancoraggi oggettivi, altrimenti diverrebbe una babele inutile. E' una mezza babele, la seda unicamente il risultato finale, ma è mezza perchè ha punti fermi.

Il punto fermo di questo ascoli è appunto troiano. Compassato o meno. Poi, compassato?!? (non so che valore stai dando alla semantica della parola, se è la mia stessa ti dico di no, assolutamente. Triano compassato?!?)
Senza di lui abbiamo fatto le prime due (un punto e tre gol subiti) e emzza partita col padova (nessuno punto a due gol subiti). ovvero: nelle tredici partite e mezzo giocate con troiano play che detta i tempi in campo della squadra abbiamo subito 11 gol. Senza due gol a partita.
Ancora non è prova, perchè non mi piacciono certe statistiche appiccicate al calcio (padoin ha vinto cinque scudetti per la statistica, antognoni neanche uno), però ce la metto per avvalorare la mia tesi (tesi sperimentale, ovviamente, ehheheheheheh).

Ma resta un fatto oggettivo, questa squadra con troiano sa quasi sempre cosa deve fare e non va mai in affanno (ti ricordi il secondo tempo senza testa contro il padova?). Se mi dai un centrocampista con caratteristiche simili che sia più utile di lui a questa squadra, ben venga. Ma non ne vedo molti all'orizzonte. E soprattutto, molte squadre, un troiano di questo spessore come in ascoli, se lo sognano.

Altra cosa perchè veli pure non sufficiente, o appena sufficiente (da 6 meno meno), il lavoro del mister.

Ti dico questo.
1) Proprio ieri è uscito che il monte ingaggi dell'ascoli è il 14esimo della B, circa sette milioni.
Di cui uno circa, ovvero il 15% circa, impegnato dagi ingaggi di ganz e rosseti che, obiettivamente, non hanno reso affatto.
Eppure siamo oltre il 14esimo posto, siamo a metà classifica con la punta molto più vicina ai play off che ai play out.
Certamente il ds ha fatto, alla luce dei fatti visti finora, un buon lavoro, ma anche il mister io credo.
Anzi, credo, che stanno lavorando discretamente bene insieme.

2) questa squadra è un gruppo omogeneo. Non vedi musi lunghi, polemiche interne come negli anni scorsi, spogliatoio coeso, affrontano le difficoltà insieme, vedi infortunio ardemagni e squalifica di ninko. In campo si aiutano molto. Hanno uno spirito di squadra.
Certo, a volte la chimica viene da sola, ma io credo che, anche fosse solo nel dosaggio degli ingredienti, il mister anche in questo ha meriti.

3) ha saputo cambiare rapidamente sistema di gioco, una volta che ha visto che quello che aveva int esta non avrebbe funzionato.
Soprattutto lo ha fatto poichè si è subito accorto che così avrebbe sfruttato meno le qualità di ninkovich.
In questo contesto ha saputo, aldilà dei professori che insegnano calcio in ascoli e dicono "visto che avevo ragione" ad ogni piè sospinto, dare e insegnare un ruolo diverso ad addae.
Addae mezzala lo vidi a cascia per la prima volta. Era fuori ma proprio fuori condizione quindi ingiudicabile nella prestazione, ma il vero disastro lo faceva nel non sapere tenere la posizione, sia in larghezza che in lunghezza. Un mattone. E' stato bravo lui a prendere abbastanza presto la condizione fisica e ad imparare i movimenti da mezzala che fa oggi; ma anche il mister! Qualche merito glielo vogliamo dare?

(vero che mazzone provò, ma non con enorme successo, per primo pirlo davanti la difesa. Ma fu ancelotti ad imporlo a lui stesso e alla squadra in quel ruolo nel quale si è rivelato un maestro insuperabile. Vogliamo dare ad ancelotti quello che è di ancelotti come a vivarini quel che è suo?)

Poi, specie nel caso di sconfitte è subito facile dare addosso al mister perchè se si vanno a cercare solo gli errori senza mettere i meriti dall'altra parte, non è neanche un esercizio, lo si potrebbe fare anche ad occhi chiusi. dato che gli errori di ogni allenatore sono sempre tanti in ogni partita.

Ma è sempre la somma che fa il totale. (non alcuni addendi).

Poi la rosa della squadra va completata, su questo siamo tutti d'accordo, anche se non sarà facilissimo perchè èprima dovremo dar via alcune zavorre economiche (ganz e rosseti in primis) che pesano tanto.

Stammi bene
Ho sensazioni negative. Nonostante le innumerevoli rassicurazioni. La questione sta nel fatto che a me sembrano tutte molto forti. In generale non sono riuscito finora a trovare una squadra che abbiamo dominato. Il Campionato è livellato. Ma come puoi vincerne 2-3 di seguito altrettando facilmente puoi perderle.
Quanto ai punti
1) credo che sugli acquisti anche Lovato abbia messo lo zampino. Acquisti buoni ce ne sono stati, ma anche alcuni così così. Sono tanti i giocatori. Le scelte non sono obbligate. Il più in forma può giocare. Sul mister ho molte riserve.
2) vero. E' una squadra compatta un ottimo gruppo. Forse una delle poche note positive del periodo. Il mister ha certo buoni meriti in questo. Ma io credo sempre una cosa. Un buon dirigente fa soffrire, non soffre mai. Non è detto che un buon gruppo faccia arrivare buoni risultati. Anzi. invece è bene ogni tanto non far parte del gruppo.
3) questo proprio no. Anzi. Il 4-3-1-2 non viene mai abbandonato e per me è un male. Occorre invece ogni tanto modellarsi agli avversari ed a chi hai a disposizione. Scusami ma il Cavion trequartista non si può vedere.
Ultima modifica di Oetzi il martedì 18 dicembre 2018, 14:17, modificato 1 volta in totale.

RAGNO
Messaggi: 12726
Iscritto il: giovedì 3 febbraio 2011, 14:11

Re: ASCOLI : CITTADELLA 1 : 1 FORZA MAGICO PICCHIO

Messaggio da RAGNO » martedì 18 dicembre 2018, 14:12

in B difficilmente una squadra domina l'altra....si è visto in Palermo Livorno.....
se pensi che il Benevento (1^ squadra in B per monte ingaggi) ha 1 solo punto più di te......ed il Crotone che con mezza squadra della A precedente che per poco si salva....sta in piena zona play out.....non è che si poteva pretendere che l'ASCOLI, squadra nuova per 9/11 rispetto allo scorso anno....potesse dominare!!!
L'equilibrio regna sovrano......puoi battere Brescia Palermo Crotone....sognare e poi beccare un ceffone a Cosenza..........per questo resta un campionato bellissimo!
20 punti sono MERITATI e, teoricamente, anche perdendo le prossime 3 e facendo nuovamente 20 punti al ritorno....rischi di salvarti.....ed abbiamo ancora 3 gare per la fine del girone di andata dove, son certo, qualche punto lo prenderemo......
Ho visto un Ascoli comunque solido, con una filosofia di gioco, che non sa accontentarsi del pareggio (aspetto che potrebbe anche essere un "difetto" in certi frangenti....ma tocca accettare questa nuova filosofia alla quale non eravamo più abituati).
Non abbiamo dominato nessuno ma....non siamo mai stati dominati da nessuno (neanche a Perugia, nella peggiore delle ns partite o a Livorno....giocammo male ma senza dare l'impressione di venir schiacciati....mai....in nessun frangente.....).
Mio parere.....con Addae e Lanni dall'inzio campionato....2-3 punti in più li avevamo in classifica......

Oetzi
Messaggi: 1747
Iscritto il: lunedì 6 marzo 2017, 23:12
Settore Stadio: Curva Sud

Re: ASCOLI : CITTADELLA 1 : 1 FORZA MAGICO PICCHIO

Messaggio da Oetzi » martedì 18 dicembre 2018, 14:28

RAGNO ha scritto:
martedì 18 dicembre 2018, 14:12
in B difficilmente una squadra domina l'altra....si è visto in Palermo Livorno.....
se pensi che il Benevento (1^ squadra in B per monte ingaggi) ha 1 solo punto più di te......ed il Crotone che con mezza squadra della A precedente che per poco si salva....sta in piena zona play out.....non è che si poteva pretendere che l'ASCOLI, squadra nuova per 9/11 rispetto allo scorso anno....potesse dominare!!!
L'equilibrio regna sovrano......puoi battere Brescia Palermo Crotone....sognare e poi beccare un ceffone a Cosenza..........per questo resta un campionato bellissimo!
20 punti sono MERITATI e, teoricamente, anche perdendo le prossime 3 e facendo nuovamente 20 punti al ritorno....rischi di salvarti.....ed abbiamo ancora 3 gare per la fine del girone di andata dove, son certo, qualche punto lo prenderemo......
Ho visto un Ascoli comunque solido, con una filosofia di gioco, che non sa accontentarsi del pareggio (aspetto che potrebbe anche essere un "difetto" in certi frangenti....ma tocca accettare questa nuova filosofia alla quale non eravamo più abituati).
Non abbiamo dominato nessuno ma....non siamo mai stati dominati da nessuno (neanche a Perugia, nella peggiore delle ns partite o a Livorno....giocammo male ma senza dare l'impressione di venir schiacciati....mai....in nessun frangente.....).
Mio parere.....con Addae e Lanni dall'inzio campionato....2-3 punti in più li avevamo in classifica......
Si sono d'accordo sui punti che avresti potuto avere in più con Lanni ed Addae ma anche in meno se non ti girava bene. Vedasi Lecce, Verona, Carpi e Benevento dove un po di fortuna la abbiamo avuta. Non so se incontrando in questo frangente queste quattro ripreenderesti più di 6 punti. Ma il fatto negativo sta nei rifornimenti alle punte assolutamente non adeguati, questo è preoccupante.

Oetzi
Messaggi: 1747
Iscritto il: lunedì 6 marzo 2017, 23:12
Settore Stadio: Curva Sud

Re: ASCOLI : CITTADELLA 1 : 1 FORZA MAGICO PICCHIO

Messaggio da Oetzi » martedì 18 dicembre 2018, 14:42

RAGNO ha scritto:
martedì 18 dicembre 2018, 14:12
in B difficilmente una squadra domina l'altra....si è visto in Palermo Livorno.....
se pensi che il Benevento (1^ squadra in B per monte ingaggi) ha 1 solo punto più di te......ed il Crotone che con mezza squadra della A precedente che per poco si salva....sta in piena zona play out.....non è che si poteva pretendere che l'ASCOLI, squadra nuova per 9/11 rispetto allo scorso anno....potesse dominare!!!
L'equilibrio regna sovrano......puoi battere Brescia Palermo Crotone....sognare e poi beccare un ceffone a Cosenza..........per questo resta un campionato bellissimo!
20 punti sono MERITATI e, teoricamente, anche perdendo le prossime 3 e facendo nuovamente 20 punti al ritorno....rischi di salvarti.....ed abbiamo ancora 3 gare per la fine del girone di andata dove, son certo, qualche punto lo prenderemo......
Ho visto un Ascoli comunque solido, con una filosofia di gioco, che non sa accontentarsi del pareggio (aspetto che potrebbe anche essere un "difetto" in certi frangenti....ma tocca accettare questa nuova filosofia alla quale non eravamo più abituati).
Non abbiamo dominato nessuno ma....non siamo mai stati dominati da nessuno (neanche a Perugia, nella peggiore delle ns partite o a Livorno....giocammo male ma senza dare l'impressione di venir schiacciati....mai....in nessun frangente.....).
Mio parere.....con Addae e Lanni dall'inzio campionato....2-3 punti in più li avevamo in classifica......
In più quoto il Palermo Livorno. E' vero il palermo ha letteralmente rubato un punto. ma soprattutto il livorno non è così scadente come sembra. Come pure il Crotone ed anche il foggia sono destiante a crescere. Ripeto un po di sana apprensione ci farebbe secondo me fare quel piccolo salto di qualità che ci manca in questo frangente.

lafaina2
Messaggi: 2842
Iscritto il: lunedì 12 gennaio 2015, 14:12
Settore Stadio: Tribuna Ovest Poltrona Gialla

Re: ASCOLI : CITTADELLA 1 : 1 FORZA MAGICO PICCHIO

Messaggio da lafaina2 » martedì 18 dicembre 2018, 14:56

GREZZO ha scritto:
martedì 18 dicembre 2018, 13:50
Lasciamo stare il conteggio degli episodi. Il pareggio è meritato, nessuno ha rubato nulla così come sarebbe stato, alla fine dei conti, meritato il pareggio a Venezia. La mia critica riguarda l'involuzione atletica della squadra..............e se proprio vogliamo entrare nel merito................l'involuizione atletica di Troiano e Addae che da questo punto di vista "abbozzano" nelle ultime giornate. Personalmente credo che...............ma da sempre..............che UN FUORICLASSE che manca in squadra non può MODIFICARE alla lettera l'identità di una squadra, di ordine tattico intendo...................soprattutto quando il MODULO rimane il medesimo. Poi che la mancanza del fuoriclasse ti altera (in negativo) la QUALITA' del gioco questo è palese, ma l'identità deve rimanere la stessa. Un identità diversa nelle ultime 2 gare. Per dirla in parole povere....................sono le uniche due gare in cui l'ASCOLI non ha fatto la partita, la partita l'ha fatta la squadra avversaria. E non è solo una questione dei singoli ma proprio di reparto MOLTO allungato.....................sfiancato da un OTTIMO primo tempo comunque. Ecco questo intendo.......................l'Ascoli per la prima volta nel campionato durante un risultato di X...............non ha il PALLINO del gioco.........................
Col CITTADELLA lo staff, i giocatori.....etc. si sono accontentati di non perdere perchè sennò 2 sconfitte consecutive erano dolori per il morale. E infatti io ho visto una squadra molto in ANSIA con una miriade di passaggi sbagliati (da parte di tutti) veramente impressionante (che già era iniziata a Venezia). Vediamo se il problema è solo NINKOVIC o meno. Lo scopriremo alla prossima. Il SALTO di qualità va anche CERCATO qualche volta

E siamo sotanzialmente d'accordo.
Che col venezia il centrocampo abbia funzionato, in entrambe le fasi, molto poco e spesso male, sono stato il primo a dirlo, mentre andavamo verso chiogghia (dove siamo andati a cena).
Ma non per una questione di un uomo o meno, ma proprio perchè era un pochetto stanco. Voi dite: ma io ho visto un addae, nelle ultime due partite, abbstanza irriconoscibile e anche troiano paga uno scarso dinamismo.
Anche se, dico come ho detto, due fattori (più un altro derivante) ci hanno condizionato:
1) la mancanza del riferimento Ninkovich davanti. Troiano, ho detto in tempi non sospetti, che come ha la palla, prima cosa che fa, guarda dove sta ninko e poi decide dove passarla e come fare gioco. Questo riferimento in queste due partite non lo ha. Vi sono pochi inserimenti e lui non ha il colpo dell'assist, ha il passaggio per arrivare all'assist, ma non quello dell'assist.
2) la seconda sono le ammonizioni. Ormai questa squadra ha la fobia dell'ammonizione. Spero se la tolga, ma in questo momento storico, ce l'ha!
Sabato, ma anche a venezia lo si è notato, si è entrati a centrocampo molto meno decisi delle altre volte e, soprattutto, degli avversari.
Siccome addae e troiano, ad esempio, sono due che entrano sempre decisi nei contrasti, questa cosa la addebito ad una paura che ci hanno instillato le tante ammonizioni e i tanti rossi, quasi mai al cento per cento, se rapportati a quello che combinano gli avversari con lo stesso arbitro e con la stessa partita.
Per questo ho continuato a dire, a noi che facciamo parte della tifoseria e dell'opinione pubblica dell'ascoli, di non essere molto severi coi nostri, che le cose certamente le hanno studiate e analizzate negli spogliatoi e con la società, ma non mettiamogli ulteriori carichi ad una squadra che cerca di fare sempre il meglio per il risultato.
3) verissimo poi che, soprattutto il risultato negativo col padova e anche quello col pescara in maniera diversa, i risultati stabnno facendo avere gambe più molli e attente anche al pareggio a questa squadra.
Lo vidi a venezia. Squadra che voleva, anche in undici, il pareggio innanzitutto. Un pò di paura...ma ci sta.
Col padova questa squadra che voleva vincere anche nel secondo tempo, dopo che aveva subito un errore madornale e che era rientrata senza troiano il suo uomo guida, ha perso per troppa voglia di vincere. Ed ha ricevuto critiche oltre le stesse aspettative, spesso, senza attenuanti. Non mi è stato bene. Perchè abbiamo aiutato a instillargli la paura.
Ora: c'è un pò di paura e timore verso decisioni arbitrali che non ci perdonano niente, e verso la sua opinione pubblica che, al contempo, non perdona loro alcun risultato negativo.
Su questi fronti combatto. Lo faccio perchè quando la squadra è stata più libera ha sempre cercato, anche non riuscendovi, la vittoria. ed in un campionato a diciannove, vincere due volte di fila vale molto più che perdere due volte di fila. Sono punti e punti, non punticini rapprezzati da pareggi che ti vai a cercare.
Fino a quando la classifica non è pericolosa, a me sta cosa piace e piace tanto. A foggia con questo spirito puoi anche perdere, ma poi puoi spuntarla anche col verona.

Se non si è capito, amo questa squadra e amo il modo di interpretrare le partite del mister. "A foggia la volevo vincere!" mi disse alla cena a montegiorgio (ops: non a montegiorgio ma a quella successiva, sempre nel piceno ma non ricordo dove).

La paura del risultato dobbiamo essere noi ad aiutarli a toglierla, altrimenti non ci esprimiamo come si deve.
Ma insomma, siamo a sette punti dai play out, va bene che bisogna stare attentissimi in quanto il campionato inganna molto, ma se non abbiamo coraggio adesso quando mai lo avremo?

E' cruciale questa cosa, per me.
Ecco perchè sto, anche fuori di qui dove ho litigato incazzandomi molto e rompendo dei rapporti che sembravano solidi, alzando una trincea contro chi non guarda il disastro che ci hanno fatto gli arbitri in queste 15 partite e contro chi, tifosi dell'ascoli, ad ogni passo o mezzo passo falso, non lesina le critiche, tipo giornalisti che stanno a fare il loro mestiere di critici, comincia la litania di addae non sta andando, ninkovich ha sbagliato a reagire, rosseti è un caprone senza testa ecc...

Ci possono stare, e ci stanno, ma se non ci si mette dentro i contesti, li si lascia alla mercè. E questa squadra non lo merita, perchè vale molto più di tante altre in questo campionato. Solo deve esprimersi il più liberamente possibile.
Abbiamo le corde per fare male, ma per fare male dobbiamo avere voglia, tutti, di rischiare, altrimenti ci riserviamo un posto che va dal 13esimo posto in giù, sperando di non essere tra le ultime cinque.

Spero di averti chiarito, come hai fatto tu, alcune cose.

Stammi bene, Grè.

poscritto: non vale niente ai fini pratici ma ti aggiungo questa mia convinzione.
Contro il padova era una partita in ghiaccio dopo il nostro vantaggio. Loro non facevano nulla di pericoloso e noi stavamo aspettando il modo di ripartire per fare male.
Tutto tranquillo e dopo la vittoria di benevento era molto importante la vittoria inc asa.
Se quel dannato non ci avesse messo lo zampino generando quel che si è poi generato nel peggio per noi, noi eravamo entrati nella zona play off e da lì, in tutte queste partite, non ne saremmo più usciti, anzi ho anche la intimissima sensazione che la avremmo rinforzata la situazione.
Quella partita è stata il nodo maligno di queste prime quindici partite. Da lì sono partite tante cose, facci caso.
La sensazione mia è stata quella che ci hanno abbassato la testa, non dico volutamente, non sto a guardare a questo, ma mi resta un fatto: che la cosa è avvenuta. Perchè non lo so, ma è avvenuta. Che Ros sia maledetto!!!
Ultima modifica di lafaina2 il martedì 18 dicembre 2018, 18:18, modificato 6 volte in totale.

lafaina2
Messaggi: 2842
Iscritto il: lunedì 12 gennaio 2015, 14:12
Settore Stadio: Tribuna Ovest Poltrona Gialla

Re: ASCOLI : CITTADELLA 1 : 1 FORZA MAGICO PICCHIO

Messaggio da lafaina2 » martedì 18 dicembre 2018, 15:10

Oetzi ha scritto:
martedì 18 dicembre 2018, 14:28
Si sono d'accordo sui punti che avresti potuto avere in più con Lanni ed Addae ma anche in meno se non ti girava bene. Vedasi Lecce, Verona, Carpi e Benevento dove un po di fortuna la abbiamo avuta. Non so se incontrando in questo frangente queste quattro ripreenderesti più di 6 punti. Ma il fatto negativo sta nei rifornimenti alle punte assolutamente non adeguati, questo è preoccupante.
ma scusate è. Qua si fanno i conti senza guardare la realtà dei fatti.

1) lanni era praticamente un corpo estraneo allo spogliatoio. Già con un piede fuori, tenuto in rosa solamente perchè l'avellino è andato in D.
Avete idea di come ha fatto il ritiro e la preparazione? Avete idea dello scazzo che aveva nel mese di agosto e dell'atteggiamento mostrato?
L'avesse messo, avesse fatto delle cazzate, anche una, sentivi che rumore di carrozze. Essu!

2) Addae idem. Lo avete visto quando è tornato dalle ferie? In ritiro? Avete visto quanti chili aveva da smaltire?
Già entra in forma tardi, figuriamoci con quella condizione.
Inoltre, per lo stesso, il suo ruolo è diverso da quello fatto solitamente.
Avete visto come si muoveva da mezzala contro la viterbese?!?
Ci vorrà un paio di partite, dato che siamo partiti tardi su tutto, o no?
Sembrate dei matematici e non dei condottieri di uomini qual è un allenatore di calcio.
Inoltre ad addae ha giovato, quello che più ne ha giovato a livello di singoli, dell'entrata di troiano.

io non vi capisco, voler pretendere il tutto e subito mi sembra una cosa ingenerosa verso questa squadra e verso questo mister che ha mostrato anche un'intelligenza nel cambiare la sua idea di gioco, quasi subito, per sfruttare al meglio le potenzialità della squadra. E lo ha fatto senza lamentarsi che gli uomini per il suo gioco non erano ideali.

E' sempre la somma a fare il totale.

Per Oetzi:

Se a te non convince la classifica e ti guardi dietro e non ti convince affatto il mister (a proposito che profilo doveva avere il tuo mister ideale per questo campionato?), le cose ci stanno.
Però dovresti anche dire che i punti questa squadra li ha e se, come dici, dobbiamo solo salvarci, ne ha anche abbastanza.
Il mister qualche merito ce l'avrà, fosse anche solo la fortuna, in questo mare di somaraggine che è. O no?

Avatar utente
ASCOLI TIME
Messaggi: 14295
Iscritto il: domenica 14 marzo 2010, 20:33
Contatta:

Re: ASCOLI : CITTADELLA 1 : 1 FORZA MAGICO PICCHIO

Messaggio da ASCOLI TIME » martedì 18 dicembre 2018, 18:24

Cittadella, Marchetti: “Ad Ascoli mancata ciliegina sulla torta, avremmo meritato la vittoria” http://www.picenotime.it/articoli/36167.html
Allegati
150179360976207.jpg

Rispondi