Il maestro che abbiamo avuto

On line dal 1999. Per parlare dell'Ascoli Calcio.

Moderatori: Moderatori, Moderatore Plus

Rispondi
lafaina2
Messaggi: 2618
Iscritto il: lunedì 12 gennaio 2015, 14:12
Settore Stadio: Tribuna Ovest Poltrona Gialla

Il maestro che abbiamo avuto

Messaggio da lafaina2 » giovedì 2 agosto 2018, 14:37

https://www.facebook.com/14850816521318 ... ater&ifg=1

quanto ci ha fatto crescere.
Parlo di noi ascolani.
Fateci caso, aldilà di ogni sterile polemica, ogni volta il pubblico ascolano, litigioso per natura, sa, più di altri, cosa si deve fare per l'ascoli a livello societario. Nelle beghe che non possono competerci.
Infatti non ci intromettiamo sin quando il non intromettersi non danneggia l'Ascoli stesso.
Allora, lì, siamo pronti. Come poche altre tifoserie italiane.

Merito di Costantino. Tutto merito suo.

DIE HARD
Messaggi: 621
Iscritto il: lunedì 20 novembre 2017, 15:00
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Il maestro che abbiamo avuto

Messaggio da DIE HARD » giovedì 2 agosto 2018, 15:29

Bello il link come tutte le cose che riguardano il grandissimo Costantino.
Non vedo il nesso con lo scritto, con l'intrometterci e il non intrometterci e più in generale non ho capito di cosa dovremmo discutere in questo argomento. Mi pare, ma sicuro mi sbaglio perche ripeto che non ho capito, un'autocelebrazione generalizzata sui comportamenti degli ultimi mesi della tifoseria cosiddetta organizzata a cui non mi sento di aderire.

lafaina2
Messaggi: 2618
Iscritto il: lunedì 12 gennaio 2015, 14:12
Settore Stadio: Tribuna Ovest Poltrona Gialla

Re: Il maestro che abbiamo avuto

Messaggio da lafaina2 » giovedì 2 agosto 2018, 15:37

DIE HARD ha scritto:
giovedì 2 agosto 2018, 15:29
Bello il link come tutte le cose che riguardano il grandissimo Costantino.
Non vedo il nesso con lo scritto, con l'intrometterci e il non intrometterci e più in generale non ho capito di cosa dovremmo discutere in questo argomento. Mi pare, ma sicuro mi sbaglio perche ripeto che non ho capito, un'autocelebrazione generalizzata sui comportamenti degli ultimi mesi della tifoseria cosiddetta organizzata a cui non mi sento di aderire.
sbagli!
Il perchè non lo so, ma certamente un motivo è perchè pregiudichi (certamente me, in questo caso).

La mia assertazione vuole proprio sgombrare il campo da ogni sterile polemica di questi ultimi otto anni (tra chi sta con la linea societaria e chi no.
Come i belliniani e gli anti, vi erano i benignani e gli anti), per riportare il perchè l'ascolano sta sempre "a recchie ritte!" (proprio come voleva e come disse Costantino) su cose dell'ascoli (al netto dell'accapigliatura annessa, poichè ha il litigare insito).
(che tra l'altro, il mio asserire che siamo tutti figli di costantino e ne abbiamo preso le stimmate, non è una cosa che dico da adesso, ma da sempre. E non ho mai nascosto che quella è la leva che mi ha sempre mosso verso l'Ascoli, nel bene e nel male.
"...se ci fosse Costantino e vedrebbe che noi non facciamo niente, ci prenderebbe tutti a calci ne sedere" ripetevo spesso, ben prima della nascita dell'associazione, quando Benigni era presidente)


Ma tu se ci vedi questo, sono affari tuoi. (a me pareva di essere stato molto chiaro e limpido. Ma mai con chi c'ha la coda di paglia)

DIE HARD
Messaggi: 621
Iscritto il: lunedì 20 novembre 2017, 15:00
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Il maestro che abbiamo avuto

Messaggio da DIE HARD » giovedì 2 agosto 2018, 15:55

Non pregiudico niente. Infatti ho detto di non averne compreso il senso. Ho solo dato una mia interpretazione sicuramente errata tra l'altro perché non ho capito.

Questa unità comunque potevamo provare a trovarla pure 8 mesi fa, invece non mi pare che i toni fossero così concilianti ne dà parte tua ne di tanti altri.

lafaina2
Messaggi: 2618
Iscritto il: lunedì 12 gennaio 2015, 14:12
Settore Stadio: Tribuna Ovest Poltrona Gialla

Re: Il maestro che abbiamo avuto

Messaggio da lafaina2 » giovedì 2 agosto 2018, 16:12

DIE HARD ha scritto:
giovedì 2 agosto 2018, 15:55
Non pregiudico niente. Infatti ho detto di non averne compreso il senso. Ho solo dato una mia interpretazione sicuramente errata tra l'altro perché non ho capito.

Questa unità comunque potevamo provare a trovarla pure 8 mesi fa, invece non mi pare che i toni fossero così concilianti ne dà parte tua ne di tanti altri.
Mai stato conciliante con chi, in quel momento, lo ritengo nemico dell'ascoli (certamente ho il dubbio di stare sbagliando io. Anche se gli utlimi otto mesi era palese che in società gli itenressi dell'ascoli venivano molto dopo di altri).
IN QUEL MOMENTO!
E so tendere la mano, come vorrei che mi fosse tesa a me quando sarò dalla barricata sbagliata, al "nemico" quando tutto è finito.
Attenzione, la mano la tendo sempre e soprattutto lo rispetto e agisco con lealtà anche nella battaglia, perchè ci sono moltissimi ascolani (la maggioranza assoluta) che magari può stare, in un frangente, dall'altra parte, ma resta un grandissimo tifoso(più di me) e la buonafede unita alla passione fa brutti scherzi a chiunque (me e l'altro).

Con Guido Manocchio, ad esempio, persona e amico che stimavo (e stimo), ho avuto una battaglia da mors tua vita mea.
Beh, la sera stessa delle sue dimissioni gli telefonai per esprimergli tutta la mia solidarietà e vicinanza. E perchè ormai, per me, la cosa non lasciava alcuno strascico nelr apporto tra noi due.
D'altrone vi furono dei "colpi" che ci siamo dati a tutti i livelli, ma ognuno ha saputo non scendere oltre il livello della lealtà (nonostante le pressioni enormi che avevamo e che istigavano a scendervi).
Oggi come oggi, darei la mano anche a Benigni (non alle figlie a qualcun altro), perchè sta pagando e lo sta facendo con estrema dignità.
A bellini, capanna, giaretta, cardinaletti e qualcun altro, ancora la mano non la tendo. Perchè finora non l'hanno meritata.(naturalmente per me, è il mio metro, non gli battaglio neanche contro, dato che non ve ne è ragione)

DIE HARD
Messaggi: 621
Iscritto il: lunedì 20 novembre 2017, 15:00
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Il maestro che abbiamo avuto

Messaggio da DIE HARD » giovedì 2 agosto 2018, 16:31

Io intendo riconciliazione all'interno della tifoseria, non con la vecchia società. La spaccatura è grossa da mesi stratosferica, ancora più evidente se consideriamo Ascoli città e circondario.
Quando parlavo di toni poco concilianti fino a qualche mese fa mi riferivo ad esempio al comunicato in cui gli ultras invitavano per così dire a disertare la curva sud tutti coloro che non appoggiavano la loro linea di pensiero. Oggi invece sento dire che dobbiamo essere tutti uniti.
Te lo dico in tutta sincerità e in dialetto, io co ssa ggente nen ce voghhie più avé niente a che fa.

lafaina2
Messaggi: 2618
Iscritto il: lunedì 12 gennaio 2015, 14:12
Settore Stadio: Tribuna Ovest Poltrona Gialla

Re: Il maestro che abbiamo avuto

Messaggio da lafaina2 » giovedì 2 agosto 2018, 16:40

DIE HARD ha scritto:
giovedì 2 agosto 2018, 16:31
Io intendo riconciliazione all'interno della tifoseria, non con la vecchia società. La spaccatura è grossa da mesi stratosferica, ancora più evidente se consideriamo Ascoli città e circondario.
Quando parlavo di toni poco concilianti fino a qualche mese fa mi riferivo ad esempio al comunicato in cui gli ultras invitavano per così dire a disertare la curva sud tutti coloro che non appoggiavano la loro linea di pensiero. Oggi invece sento dire che dobbiamo essere tutti uniti.
Te lo dico in tutta sincerità e in dialetto, io co ssa ggente nen ce voghhie più avé niente a che fa.
Aspetta.
Cosa c'entrano gli altri, adesso?
Ovvero gli ultras?
Siamo (anzi, SEI) partiti da ME.
Che stavo ciurlando nel manico con questo post (parole tue).

Io stesso, in questo ultimo anno ho perso qualche amico e amico forte.
Perchè nello stare su due barricate opposte si fanno molti errori a livello personale.
Io credo di non essere mai sceso di livello e ndp (a parte quando anche a te ti entrano nel personale, anche scioccamente, allora gliela dico tutta di come la penso su di lui), non serbo alcun rancore (col rancore non mi ci difendo) ma non dimentico nulla.
Però queste cose personali cosa significano di fronte all'ascoli?
Se entrambi siamo d'accordo sulla gestione tecnica e amministrativa (parlo di questioni vere non di cose che succedono tutti i giorni e ognuno la vede a modo suo), se entrambi sappiamo cosa fare per l'ascoli, se questa cosa del momento è l'unità di intenti, nessuno dei due avrà remora a stare sotto lo stesso tetto. Magari ci si ignora, ma mai un attimo contro.

libberi
Messaggi: 2713
Iscritto il: sabato 24 aprile 2010, 20:34
Settore Stadio: Tribuna Est

Re: Il maestro che abbiamo avuto

Messaggio da libberi » giovedì 2 agosto 2018, 17:14

Costantino quanto mi manchi!!!!

Rispondi