La lettera di Marisa Bellini

On line dal 1999. Per parlare dell'Ascoli Calcio.

Moderatori: Moderatori, Moderatore Plus

Avatar utente
Rom74AP
Messaggi: 1327
Iscritto il: domenica 7 maggio 2006, 2:15
Località: Ascoli Piceno

Re: La lettera di Marisa Bellini

Messaggio da Rom74AP » sabato 23 giugno 2018, 16:07

wheretheeaglesfly ha scritto:Cara Sig,ra Marisa,
le sue parole hanno raggiunto un solo obbiettivo: farmi capire, se ce ne fosse stato ancora bisogno, che lei non ha capito e mai potrà capire il concetto di "Ascoli Calcio".
E neppure posso fargliene una colpa non essendo mai stata tifosa (nel senso vero del termine) di una squadra, men che meno del suo Ascoli Picchio.
Sorvolando sulle grossolane falsità che si celano dietro le sue parole (noi non avremmo sostenuto la squadra? noi saremmo tutti dei teppisti? adesso è anche Giudice di vicende delle quali non conosce la verità?) vorrei solo farle notare che le si rivolge in maniera del tutto generica (quanto mal sopporto chi "spara nel mucchio"), con scarsissima sensibilità, a persone che per seguire un ideale (perchè questo è l'Ascoli Calcio, non una società, non una persona, non una squadra che corre in mezzo al campo) e sostenerlo con tutto loro stessi, sacrificano settimanalmente affetti e denaro. Già, il denaro, quello che a lei da un pezzo non manca ( e per l'amor di Dio non le invidio e neppure dico che non l'abbia meritato). Una pizza fuori o l'Ascoli Calcio? Porto mia figlia al cinema o a vedere la partita? Faccio il pieno di benzina o tiro un po' la corda e vado a tifare l'Ascoli Calcio? Questo viviamo, questo sacrifichiamo (e molto molto di più) per sostenere i colori della nostra Città.
Noi VIVIAMO per quei 90 minuti. Noi VIVIAMO per urlare GOL. Se le cose vanno male, la nostra esistenza diventa triste, perchè viviamo in totale simbiosi con la squadra della nostra Città.
Lei mi dice che non daremmo una bella immagine della Città. Suo marito quando ha dichiarato che il calcio in Ascoli sarebbe morto ha dato una bella immagine della vostra Società? Utilizzare il dramma del "terremoto" come scusa dei risultati calcistici della vostra società, nel corso di un'annata in cui eventi sismici (RINGRAZIANDO DIO E SANT'EMIDIO) non ve ne sono stati, da una bella immagine della vostra Società? Mi fermo qua, forse è meglio.
Sorvolo poi, su quello sgradevolissimo girare il dito nella piaga del fallimento del nostro amore. Per noi è stato un lutto: "capire tu non puoi" (cit.).
Comunque non si preoccupi, il concetto è molto chiaro: il giocatolo è vostro e ci giocate voi. Divertitevi pure, solo che i bambini che ragionano così rimangono spesso soli a giocare.
Cordialità Sig.ra presidentessa.



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
"La vita riserva attimi di gioia e anni di sofferenza. L'importante è trasformare gli attimi in ore e gli anni in minuti" C.Rozzi 1994

Avatar utente
paolo69
Messaggi: 998
Iscritto il: venerdì 14 aprile 2017, 16:47
Settore Stadio: Curva Sud

Re: La lettera di Marisa Bellini

Messaggio da paolo69 » sabato 23 giugno 2018, 16:08

noto con piacere che la maturità dei commenti è di molto superiore a questa lettera che non fa che allontanare definitivamente il popolo bianconero da questa società.

TERZI1898
Messaggi: 1967
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2014, 18:32
Settore Stadio: Curva Sud

Re: La lettera di Marisa Bellini

Messaggio da TERZI1898 » sabato 23 giugno 2018, 16:13

E' una lettera delirante direi...
"Noi non supereremo mai questa fase"

lafaina2
Messaggi: 2423
Iscritto il: lunedì 12 gennaio 2015, 14:12
Settore Stadio: Tribuna Ovest Poltrona Gialla

Re: La lettera di Marisa Bellini

Messaggio da lafaina2 » sabato 23 giugno 2018, 16:14

wheretheeaglesfly ha scritto:
sabato 23 giugno 2018, 16:01
Cara Sig,ra Marisa,
le sue parole hanno raggiunto un solo obbiettivo: farmi capire, se ce ne fosse stato ancora bisogno, che lei non ha capito e mai potrà capire il concetto di "Ascoli Calcio".
E neppure posso fargliene una colpa non essendo mai stata tifosa (nel senso vero del termine) di una squadra, men che meno del suo Ascoli Picchio.
Sorvolando sulle grossolane falsità che si celano dietro le sue parole (noi non avremmo sostenuto la squadra? noi saremmo tutti dei teppisti? adesso è anche Giudice di vicende delle quali non conosce la verità?) vorrei solo farle notare che le si rivolge in maniera del tutto generica (quanto mal sopporto chi "spara nel mucchio"), con scarsissima sensibilità, a persone che per seguire un ideale (perchè questo è l'Ascoli Calcio, non una società, non una persona, non una squadra che corre in mezzo al campo) e sostenerlo con tutto loro stessi, sacrificano settimanalmente affetti e denaro. Già, il denaro, quello che a lei da un pezzo non manca ( e per l'amor di Dio non le invidio e neppure dico che non l'abbia meritato). Una pizza fuori o l'Ascoli Calcio? Porto mia figlia al cinema o a vedere la partita? Faccio il pieno di benzina o tiro un po' la corda e vado a tifare l'Ascoli Calcio? Questo viviamo, questo sacrifichiamo (e molto molto di più) per sostenere i colori della nostra Città.
Noi VIVIAMO per quei 90 minuti. Noi VIVIAMO per urlare GOL. Se le cose vanno male, la nostra esistenza diventa triste, perchè viviamo in totale simbiosi con la squadra della nostra Città.
Lei mi dice che non daremmo una bella immagine della Città. Suo marito quando ha dichiarato che il calcio in Ascoli sarebbe morto ha dato una bella immagine della vostra Società? Utilizzare il dramma del "terremoto" come scusa dei risultati calcistici della vostra società, nel corso di un'annata in cui eventi sismici (RINGRAZIANDO DIO E SANT'EMIDIO) non ve ne sono stati, da una bella immagine della vostra Società? Mi fermo qua, forse è meglio.
Sorvolo poi, su quello sgradevolissimo girare il dito nella piaga del fallimento del nostro amore. Per noi è stato un lutto: "capire tu non puoi" (cit.).
Comunque non si preoccupi, il concetto è molto chiaro: il giocatolo è vostro e ci giocate voi. Divertitevi pure, solo che i bambini che ragionano così rimangono spesso soli a giocare.
Cordialità Sig.ra presidentessa.
Perchè la chiami presidentessa?
E' na signora canadese...e quando parla di chi porta l'ascoli (calcio!), come me, e del mio Ascoli (calcio) deve solo sciacquarsi la bocca!

Avatar utente
GREZZO
Messaggi: 18868
Iscritto il: lunedì 22 maggio 2006, 18:10
Settore Stadio: Curva Sud

Re: La lettera di Marisa Bellini

Messaggio da GREZZO » sabato 23 giugno 2018, 16:23

Il problema Signora Marisa non è il simbolo. Il marchio. Il simbolo è un segno che rappresenta contenuti universali. È importante, molto importante.
Non è una questione di logo ma di immagine e comunicazione.
Temo che sia stata sbagliata da parte vostra la comunicazione, e per comunicazione intendo anche immagine, perché il messaggio che lei sta inviando (amore e passione per la città, per le origini) purtroppo non è arrivato in maniera universale. Non esistono solo gli Ultras in Ascoli.
E io onestamente le credo, credo nella vostra passione e onestà, credo nei vostri desideri.........ma credo anche che in questi anni tutto ciò non sia arrivato universalmente all'ambiente. Perché vede, il tifoso è vero che deve fare il Tifoso, ma la proprietà di una squadra di calcio dovrebbe anche ricordare che è un fallimento di gestione non essere riuscita a trovare un feeling universale con tutto l'ambiente.
Ecco....... addirittura credo che la sua lettera sia una dimostrazione del fallimento di comunicazione.......in un certo senso ci sono voluti 4 anni (oggi) per strappare una universale dichiarazione di amore nei confronti nella città, con una lettera che io definirei sublime per chiarezza ed emozioni che percepisco vere.
Temo che sia oramai troppo tardi.
La completa personalizzazione di un Club di calcio, mi permetto, temo rappresenti un "nuovo" standard di insuccesso nel calcio.
Dopo tutto il calcio è uno sport, non solo un business...........lo ha detto lei.........un campo, 22 giocatori e spettatori pronti ad emozionarsi per la propria squadra.
Quando lascerete......se il futuro dell'Ascoli sarà roseo, voi passerete di diritto come coloro che ne hanno scritto un pezzo di storia di rinascita. Questo è certo, ma
Vede Sig. Marisa.........il calcio, di cui l'Italia rappresenta una fetta di storia e tradizione, è una faccenda un po' strana. In genere mi chiedono:
"What is your team?"
Io rispondo:
"My team is Ascoli" o anche "It's Ascoli Picchio" ciò non cambia.
Con il nuovo standard dovrei aggiungere:
" .......but It is not mine"
Ultima modifica di GREZZO il sabato 23 giugno 2018, 16:29, modificato 2 volte in totale.
........ma rimango dell'opinione che una volta braccata la preda la devi sbranare, e non fartela scappare all'ultimo........by Zebro'

Lesson n° 2: SCANZETEVE!!! by Zebrò

"Il passato non lo puoi più cambiare, il futuro lo puoi cambiare" By Francesco Bellini

Avatar utente
paolo69
Messaggi: 998
Iscritto il: venerdì 14 aprile 2017, 16:47
Settore Stadio: Curva Sud

Re: La lettera di Marisa Bellini

Messaggio da paolo69 » sabato 23 giugno 2018, 16:23

se non si passa un sabato di mer## pure a fine giugno non si è contenti. prima per le partite adesso per queste lettere.

Gianluca Fidene
Messaggi: 58
Iscritto il: lunedì 16 dicembre 2013, 14:48
Settore Stadio: SKY

Re: La lettera di Marisa Bellini

Messaggio da Gianluca Fidene » sabato 23 giugno 2018, 16:44

Lettera vergognosa

solestà
Messaggi: 109
Iscritto il: martedì 17 agosto 2010, 17:49

Re: La lettera di Marisa Bellini

Messaggio da solestà » sabato 23 giugno 2018, 16:46

Considerato che l'Ascoli Calcio non esiste più consiglierei alla signora Bellini di non fregiarsi nella denominazione di "1898", visto che si riferisce ad una storia che non gli appartiene e con la quale non vogliono LORO avere niente a che fare.
A questo punto che si chiamassero Ascoli Picchio 2014, la cui storia racconta: una promozione in tribunale dalla c alla b e tre salvezze sofferte ottenute grazie alle "classiche partite di fine campionato".

cuorebianconero
Messaggi: 142
Iscritto il: giovedì 28 dicembre 2006, 14:09

Re: La lettera di Marisa Bellini

Messaggio da cuorebianconero » sabato 23 giugno 2018, 17:09

È difficile da credere che un imprenditore milionario e sua moglie possano gestire la comunicazione in questo modo...
La loro semplicità é disarmante... Sembra di parlare con ragazzi... Senza un minimo filtro...
Che dire... A mio avviso occorre apprezzare questa semplicità...
Spero che si riesca a dialogare perché solo l'unità tra tutte le componenti può portare l'ascoli in alto.

Ci vuole MATURITÀ da parte di noi tifosi amanti del picchio...
ORA CARDINALETTI È FUORI
Aspettiamo le mosse di mercato... Bellini lo sappiamo come è... Bravo e onesto imprenditore ma che non capisce nulla di calcio e pretende di capirci...

Cerchiamo di compattare l'ambiente... Io ieri purtroppo non sono potuto venire alla riunione ma avrei preferito un comunicato:
VISTO LA MANCATA CESSIONE ASPETTIAMO CHE IL PRESIDENTE BELLINI COSTRUISCA UNA GRANDE SQUADRA.... ALTRIMENTI CI SARÀ DURA CONTESTAZIONE!
mollare mai!!!

Urlodeldrago
Messaggi: 4334
Iscritto il: lunedì 10 gennaio 2011, 19:00
Settore Stadio: Distinti
Località: Ascoli Piceno

Re: La lettera di Marisa Bellini

Messaggio da Urlodeldrago » sabato 23 giugno 2018, 17:10

Ma come si fa a scrivere una lettera così...
Inutile commentare.

Avatar utente
obn
Messaggi: 2533
Iscritto il: martedì 9 marzo 2010, 13:57

Re: La lettera di Marisa Bellini

Messaggio da obn » sabato 23 giugno 2018, 17:15

Una lettera vergognosa e inqualificabile, condita da falsità e che pur non utilizzando parole sconvenienti trasuda offesa e insulto da ogni poro nei confronti di una città, di una tifoseria, di un territorio di un popolo, che la dignità, quella vera (non quella effimera dei soldi), non l'ha mai persa.
Ultima modifica di obn il sabato 23 giugno 2018, 17:24, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Barelò
Messaggi: 18357
Iscritto il: lunedì 4 giugno 2007, 21:46
Settore Stadio: Uebcronaca
Località: Nervesa della Battaglia TV

Re: La lettera di Marisa Bellini

Messaggio da Barelò » sabato 23 giugno 2018, 17:16

1- ARECALA DA SA PIANTA

2- Se non siete in grado di comunicare (scrivere/parlare) assumete una nuova figura societaria... questo è un vostro grandissimo limite

3- Basta spacciare i tifosi ascolani per delinquenti

4- La colpa primigenia: lo stemma. Se volete riportare la pace ricomprate lo storico simbolo, altrimenti inutile che pontifichiate perché vi siete cuciti addosso il 1898 e non il 2014... Se davvero avete a cuore e passione per l'Ascoli dovere riprendere il vecchio simbolo...
Ultima modifica di Barelò il sabato 23 giugno 2018, 22:26, modificato 1 volta in totale.
ASCOLI UNCIUETTABLE

Avatar utente
Pallmall
Messaggi: 904
Iscritto il: lunedì 24 agosto 2015, 18:23
Settore Stadio: Distinti
Località: San Benedetto del Tronto

Re: La lettera di Marisa Bellini

Messaggio da Pallmall » sabato 23 giugno 2018, 17:20

L'ho detto in tempi non sospetti. Qui c'è un italiano emigrato all'estero dove ha fatto fortuna. Chiamato da più parti perchè venisse a fare il salvatore, ha inteso darvi seguito pensando che lo si ringraziasse per tutta la vita. L'ego e l'orgoglio hanno consigliato di fare ció che non avrebbe dovuto fare, per mentalità, interessi, distanza culturale. È stato ferito sull'orgoglio ed ora non ci sta niente da fare. È da un pezzo che la situazione è cosi. Non a caso si sono avute dichiarazioni altalenanti nel corso degli ultimi due anni. Solo la passione e la speranza ci ha portato a credere che potesse essere diverso l'epilogo. Tant'è. E la lettera della signora, che di fatto scende nella discussione mettendosi in mezzo, fa trasparire molto di più quanto già pensassi. Mettiamoci il cuore in pace.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
_____________
FORZA PICCHIO
_____________

principe
Messaggi: 218
Iscritto il: giovedì 27 luglio 2006, 16:18

Re: La lettera di Marisa Bellini

Messaggio da principe » sabato 23 giugno 2018, 17:45

mi imbarazza! mi imbarazza essere accumunato a gran parte di chi scrive qui! Bellini HA RAGIONE ! la società è stata ricostruita, è sana e con lui o chi acquisterà, con le dovute garanzie, avrà futuro. Preferiamo avere gestioni poco chiare? o vogliamo fare come i tifosi dell'Ancona. Certo che Bellini potrebbe regalare la società ai tifosi che lo criticano, questo sarebbe il vero dispetto!
Il mio imbarazzo maggiore è per come stiamo trattando la famiglia Bellini. La signora lo dice chiaramnete che il marito da emigrante avrebbe voluto fare molto per la propria città e lo ha anche fatto. Viene però ripagato con la derisione e la contestazione. Non conoscendoli non posso parlare a nome di chi la pensa come me ma so che ce ne sono molti, la maggioranza. Signori Bellini, scusateci!

Avatar utente
albatros.67
Moderatore
Messaggi: 3418
Iscritto il: domenica 23 luglio 2006, 13:19
Settore Stadio: Curva Sud
Località: piceno

Re: La lettera di Marisa Bellini

Messaggio da albatros.67 » sabato 23 giugno 2018, 18:05

http://lnx.radioascoli.it/2018/06/23/pe ... per-amore/
Bell'articolo di Matteo Rossi che mi sento di condividere in gran parte.
"IN DIREZIONE OSTINATA E CONTRARIA"
(F.De Andrè)


http://calciorusso.forumfree.it/

Rispondi