L'Ascoli e il Cittadella

On line dal 1999. Per parlare dell'Ascoli Calcio.

Moderatori: Moderatori, Moderatore Plus

Rispondi
Avatar utente
Pampali
Presidente
Messaggi: 6136
Iscritto il: domenica 6 novembre 2005, 13:06
Settore Stadio: SKY

L'Ascoli e il Cittadella

Messaggio da Pampali » domenica 28 gennaio 2018, 7:09

le ultime due partite si prestano benissimo al confronto tra una squadra forte ed una che non lo è!
dopo lo svantaggio il cittadella avanza il baricentro, ti martella per tutto il secondo tempo, ti azzecca i cambi, tra l'altro fortissimi e ribalta facilmente il risultato.
noi passiamo in svantaggio e non succede più niente. centrocampo lento, macchinoso e prevedibile. attacco sterile e disorientato.
già finito l'effetto cosmi? probabilmente si! poi magari un giorno ci spiegherà perché dal dignitoso 3-5-2 è passato all'inguardabile 3-4-1-2, che a me tra l'altro ricorda petronzio!
"PAMPALI' JR"

MODERATORE "TIFOMETRO BIANCONERO"

:maglia: :bandiera2:

Avatar utente
tozzi
Moderatore
Messaggi: 26942
Iscritto il: domenica 6 luglio 2008, 7:55
Settore Stadio: Curva Sud
Località: Lecce

Re: L'Ascoli e il Cittadella

Messaggio da tozzi » domenica 28 gennaio 2018, 8:45

Petrone non ha mai fatto quel modulo. Per il resto condivido ma il paragone col Cittadella oggi è implausibile, come il giorno e la notte a livello tecnico e societario. Dovrebbe essere il nostro modello questo si perché non ci manca nulla per diventare come loro a parte l'organizzazione. Anzi in più abbiamo il tifo. Non guardiamo sempre agli esempi negativi come il Foggia per incensarci perché si migliora guardando a chi fa meglio non a chi fa peggio.
"L'Ascoli è capace di grandi cose. Rende intimi amici persone che, senza l'Ascoli, normalmente si sarebbero magari solo conosciute, dei fratelli persone che eppure, senza l'Ascoli, le cui strade si sarebbero magari solo sfiorate. Dei consanguinei bianconeri, potremmo chiamarli, persone apparentemente che sono di estrazione sociale e culturale diversa, di dialetti diversi. Che, senza l'Ascoli, si sarebbero potuti incrociare probabilmente solo in un autogrill o in un supermercato, tutti invece animati da una delle grandi passioni della loro vita, se non la più grande, l'Ascoli calcio" (Costantino Rozzi, 12 Maggio 1989).

Rispondi