Cosmi - La differenza

On line dal 1999. Per parlare dell'Ascoli Calcio.

Moderatori: Moderatori, Moderatore Plus

Avatar utente
TRANCO 71
Messaggi: 423
Iscritto il: venerdì 8 settembre 2017, 15:58
Settore Stadio: SKY

Re: Cosmi - La differenza

Messaggio da TRANCO 71 » domenica 17 dicembre 2017, 14:48

Vi lascio immaginare, questa squadra mediocre con il manico di Cosmi + il talento di Favilli, dove poteva arrivare? Sicuramente ad una salvezza tranquilla.. Ieri diverse posizioni in classifica non si sono viste... Questo va a rafforzare il mio più ptofondo dissenzo nell'operato di bellini ( notare in minuscolo) che spero si tolga di mezzo prina possibile... E con tutto il rancore che una persona può provare in quello che ha fatto del male al proprio figlio...

Avatar utente
tosti
Messaggi: 775
Iscritto il: venerdì 16 aprile 2010, 8:19
Settore Stadio: Curva Sud
Località: Amandola

Re: Cosmi - La differenza

Messaggio da tosti » domenica 17 dicembre 2017, 16:32

Ti straquoto Nilo...
Da noi non si salva nessuno...
Ultima modifica di tosti il domenica 17 dicembre 2017, 16:41, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
tozzi
Moderatore
Messaggi: 27918
Iscritto il: domenica 6 luglio 2008, 7:55
Settore Stadio: Curva Sud
Località: Lecce

Re: Cosmi - La differenza

Messaggio da tozzi » domenica 17 dicembre 2017, 16:32

NILO ha scritto:
domenica 17 dicembre 2017, 13:34
Lui è una sorta di Mazzone 2.0 ma cmq ad Ascoli non durerà più di due stagioni come tutti. Perchè l'asculà è capiscione. E' mister, dirigente, commercialista, detective, curatore fallimentare, esperto di diritto edilizio, diritto aziendale e tanto altro ancora. Quindi un paio d'anni poi Cosmi è stupete, sapute, se deve ì viè etc etc
Se per due anni resta immune è nu fenomene :mrgreen:
"L'Ascoli è capace di grandi cose. Rende intimi amici persone che, senza l'Ascoli, normalmente si sarebbero magari solo conosciute, dei fratelli persone che eppure, senza l'Ascoli, le cui strade si sarebbero magari solo sfiorate. Dei consanguinei bianconeri, potremmo chiamarli, persone apparentemente che sono di estrazione sociale e culturale diversa, di dialetti diversi. Che, senza l'Ascoli, si sarebbero potuti incrociare probabilmente solo in un autogrill o in un supermercato, tutti invece animati da una delle grandi passioni della loro vita, se non la più grande, l'Ascoli calcio" (Costantino Rozzi, 12 Maggio 1989).

pikkio75
Messaggi: 1440
Iscritto il: mercoledì 16 maggio 2012, 22:51
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Cosmi - La differenza

Messaggio da pikkio75 » domenica 17 dicembre 2017, 16:40

Nilo non siamo noi tifosi.......i colpevoli, se purtroppo un po' di pallone l' abbiamo visto.....,ma questa gente che si mette la cravatta e credi di poter rappresentare una piazza storica....con formule...slogan...e furbate varie.....a titolo puramente personale....cioè' denaro......Faraotto....insegna......
Se ci sono i risultati....rimane a lungo...., ma parte avvantaggiato perché è un allenatore e dopo 4 anni c' e' lo meritiamo.....

Avatar utente
tozzi
Moderatore
Messaggi: 27918
Iscritto il: domenica 6 luglio 2008, 7:55
Settore Stadio: Curva Sud
Località: Lecce

Re: Cosmi - La differenza

Messaggio da tozzi » domenica 17 dicembre 2017, 16:50

pikkio75 ha scritto:
domenica 17 dicembre 2017, 16:40
Nilo non siamo noi tifosi.......i colpevoli, se purtroppo un po' di pallone l' abbiamo visto.....,ma questa gente che si mette la cravatta e credi di poter rappresentare una piazza storica....con formule...slogan...e furbate varie.....a titolo puramente personale....cioè' denaro......Faraotto....insegna......
Se ci sono i risultati....rimane a lungo...., ma parte avvantaggiato perché è un allenatore e dopo 4 anni c' e' lo meritiamo.....
Sono con te fin quando si parla di incapaci o di persone che non hanno dimostrato nulla e fanno i professori, però non puoi negare che un fondo di verità in quello che dice Nilo c'è. O non ricordiamo il trattamento riservato da tanti di noi a Castori solo pochi mesi dopo la salvezza epica? O Pillon bollato come catenacciaro perché dopo averci salvato non aveva osato a sufficienza in chiave playoff? O Silva vattene via?
"L'Ascoli è capace di grandi cose. Rende intimi amici persone che, senza l'Ascoli, normalmente si sarebbero magari solo conosciute, dei fratelli persone che eppure, senza l'Ascoli, le cui strade si sarebbero magari solo sfiorate. Dei consanguinei bianconeri, potremmo chiamarli, persone apparentemente che sono di estrazione sociale e culturale diversa, di dialetti diversi. Che, senza l'Ascoli, si sarebbero potuti incrociare probabilmente solo in un autogrill o in un supermercato, tutti invece animati da una delle grandi passioni della loro vita, se non la più grande, l'Ascoli calcio" (Costantino Rozzi, 12 Maggio 1989).

Rispondi