Un muro, un gufo e....un picchio ferito!!!

On line dal 1999. Per parlare dell'Ascoli Calcio.

Moderatori: Moderatori, Moderatore Plus

Rispondi
cipollina92
Messaggi: 35
Iscritto il: martedì 23 agosto 2011, 20:33

Un muro, un gufo e....un picchio ferito!!!

Messaggio da cipollina92 » domenica 5 novembre 2017, 12:00

CIao amici bianconeri, Cipollina non si vede molto ma oggi se sono qui è per un unico motivo e anche se in pochi mi
sosterrete, mi cimento in pensieri e parole che con piacere condivido con voi.
So bene che molti di voi pretendono molto di più e che ieri, come in quel di Bari, 11 ragazzi dal cuore bianconero avrebbero dovuto portare a casa qualcosa, per muovere una classifica che ci dice poco e che non ci piace;
Mi fermo però a pensare che dopo tanti anni in cui non si vedeva una trama di gioco, oggi in campo si costruisce con ago e filo una coperta, pochi palloni buttati al vento e molti molti passaggi in cui se in 90’ c’è il massimo sforzo, l’avversario si arrende e non si vede mai in campo....
Mi pongo davanti ad una domanda, abbandonare la barca e perdere la fiducia, solo perché la classifica non si muove, o restare a guardare con mia solita tenacia che la barca in mezzo al mare apre le vele e fila via lontana all’orizzonte?
Io piccola tifosa mi sono fatta un film dal finale lieto,alla “tutti vissero felici e contenti” proprio come nella favola Walt Disney, dove però il regista non si fa mai mancare un po’ di suspance e qualche lacrima, pur essendo un film animato per bambini!!!
Tempo al tempo anche se questo scorre veloce davanti a noi....
Giovani marmotte stanno costruendo un tunnel guidati da papà castoro che fa della sua saggezza il punto di forza e ogni ostacolo lo prende come punto di ripartenza, perché è da lì che si deve ripartire per non commettere mai più quel maledettissimo errore.....
Ebbene quel muro che ora ci ostacola va scalato, quel gufo che ora ci sta inseguendo fa fatto volare via e quel picchio ferito, che ha smarrito la strada della felicità, con un’ala fasciata va guarito perché è troppo giovane per vedersi passare la vita davanti;
Il muro crollerà piano piano, e come in un gioco in cui si mettono in fila tante palline dello stesso colore per liberare spazio, il gufo cadrà, e il Picchio risorgerà sano e più forte di prima!!!!
Ora è vero che tutti ci stanno deridendo, ma Cipollina vecchia marpiona, ha chiuso occhi e orecchie e spera con tutto il cuore che presto tornerannno a parlare di noi perché quel gioco che ora non si appresta a non essere continuativo, ci farà mettere la freccia e salutare, e quindi potranno dire che siamo stati una sorpresa.......
Si lo so è soltanto un film ma anche i film possono diventare realtà!!!!
Io conosco bene il saper lottare e uscire dal baratro.....mi sono trovata di fronte alla parte bassa di classifica che mi stava portando via un sogno per parecchio tempo, quel classifica per me erano esami....ma nel giro di un mese ho rialziamo la china e scalato la montagna, macinato punti, mi sono salvata anzi ho vinto alla grande!!!
Seguita e spinta da tanti tifosi che credevano in me :) :) :)
Ecco quindi io mi rispondo al quesito! Resto a guardare e con tenacia aspetto che la barca fili via verso l’orizzonte che in un campo di calcio è una bella salvezza In una classifica in cui si legge a grandi caratteri il nostro nome nella seconda pagina!!!
Bene amici, chiudo il libro, appoggio la penna, spengo la luce e chiudo gli occhi, il mio pensiero l’ho espresso.....
Sabato ricomincio a sognare come non ho mai smesso di fare...
Forza Picchio
Cipollina92

Avatar utente
franz
Moderatore
Messaggi: 9570
Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 18:21
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Un muro, un gufo e....un picchio ferito!!!

Messaggio da franz » domenica 5 novembre 2017, 12:23

Un tempo il Popolo Piceno era abituato alla battaglia. Cadeva e si rialzava, veniva battuto e subito si preparava per la battaglia successiva,. In campo aveva gladiatori che ben rappresentavano questo spirito. Oggi è diverso, c'è voglia di mollare, non c'è voglia di fare sacrifici, di stringere i denti. In campo vedi raramente gladiatori, e forse per questo li apprezzi ancora di più, e capita che, a parte quel gruppo al Centro Curva, siano più gladiatori quelli in campo che quelli fuori.
I tempi sono cambiati, si disprezza il pane di via odierno perché si vuole il manicaretto, senza pensare che il manicaretto richiede una cottura lenta.
Per questo ben venga una "favoletta" così. Chissà, una delle prossime potrebbe essere quella del gatto nero che, incontrando il pulman dell'Ascoli, fa gli scongiuri.
Buon riposo Cipollina, i sogni son desideri.
PER CHI CI HA FATTO SOGNARE, E HA SCRITTO LA NOSTRA STORIA,
A ROZZI COSTANTINO, ONORE E ETERNA GLORIA!

Avatar utente
ilducabolognese
Messaggi: 3532
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2006, 0:13

Re: Un muro, un gufo e....un picchio ferito!!!

Messaggio da ilducabolognese » domenica 5 novembre 2017, 12:32

Purtroppo in serie B il bel gioco non basta. Ricordiamoci sempre dell'ultimo anno del Como in B : sembriamo
la fotocopia.

Avatar utente
ASKL
Messaggi: 15686
Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 13:39
Settore Stadio: Curva Sud
Località: ASCOLI PICENO

Re: Un muro, un gufo e....un picchio ferito!!!

Messaggio da ASKL » domenica 5 novembre 2017, 14:32

franz ha scritto:
domenica 5 novembre 2017, 12:23
Un tempo il Popolo Piceno era abituato alla battaglia. Cadeva e si rialzava, veniva battuto e subito si preparava per la battaglia successiva,. In campo aveva gladiatori che ben rappresentavano questo spirito. Oggi è diverso, c'è voglia di mollare, non c'è voglia di fare sacrifici, di stringere i denti. In campo vedi raramente gladiatori, e forse per questo li apprezzi ancora di più, e capita che, a parte quel gruppo al Centro Curva, siano più gladiatori quelli in campo che quelli fuori.
I tempi sono cambiati, si disprezza il pane di via odierno perché si vuole il manicaretto, senza pensare che il manicaretto richiede una cottura lenta.
Per questo ben venga una "favoletta" così. Chissà, una delle prossime potrebbe essere quella del gatto nero che, incontrando il pulman dell'Ascoli, fa gli scongiuri.
Buon riposo Cipollina, i sogni son desideri.
:Dx :Dx :Dx
E domenica il foggia giocherà in casa, i super allenatori ascolani saranno bravi solo a mugugnare e contestare....
CIAO ALFREDO
Ci sono persone tra i nostri tifosi che nella vita non hanno vinto mai niente. Solo quando vince l'Ascoli si sentono protagonisti perchè riescono a vincere pure loro. Ecco, vede, quando penso a questi tifosi mi commuovo. (COSTANTINO ROZZI)
ZIOLATRO®

Avatar utente
wood
Messaggi: 5734
Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 0:36
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Un muro, un gufo e....un picchio ferito!!!

Messaggio da wood » domenica 5 novembre 2017, 15:06

ASKL ha scritto:
domenica 5 novembre 2017, 14:32
:Dx :Dx :Dx
E domenica il foggia giocherà in casa, i super allenatori ascolani saranno bravi solo a mugugnare e contestare....
Io invece spero che si sfoghino per bene sui social in questa settimana per poi stare a fianco della squadra domenica
ImmagineImmagine

Avatar utente
GREZZO
Messaggi: 17477
Iscritto il: lunedì 22 maggio 2006, 18:10
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Un muro, un gufo e....un picchio ferito!!!

Messaggio da GREZZO » domenica 5 novembre 2017, 15:35

Il discorso non è il gioco o meno. Il discorso è che passano gli anni, passano gli allenatori e tutto sommato il ruolo è sempre lo stesso: sofferenza con picchi di estrema sofferenza.
Vale in una stagione in cui avevamo a disposizione una squadra fortissima (Petrone poi Mangia), vale in una stagione in cui l'obbiettivo erano i play off (secondo Bellini) quando invece avevi a disposizione una rosa ridotta e con molte scartine ma con un grande tecnico e sembra valere anche quest'anno con un approccio friendly rivoluzionario e con una rosa estremamente forte (parlo di Rosa). Il tutto in un vortice di svariati personaggi manageriali che si sono succeduti e spalmati in vari ruoli.
Troppe varianti, troppi personaggi, troppe alternative tecnico tattiche che sollevano, in effetti, un dubbio sempre più grande. Dubbio accarezzato da certezze?
Cioè esiste qualche meccanismo contorto e improduttivo (parlo dei risultati) che sta per forza a monte. Non ci nascondiamo dai.
Comincio cioè a pensare che nonostante gli investimenti per le infrastrutture e la crescita sul piano organizzativo.............il prodotto finale è scarso.
Un po' come quel produttore che pensa allo sviluppo della sua azienda e non gli interessa se il suo prodotto fa cagare sul mercato perché più di quel prodotto bruttissimo non sei capace di produrre.
Perché il discorso è questo: l'Ascoli è perennemente bruttissimo. Un prodotto che ogni sabato provoca ansie di classifica, un prodotto che ha provocato 40 settimane di amarezze (sconfitte) e appena 23 settimane di gioia (vittorie).
Il resto sono chiacchiere.
Non so voi...........ma rovinarmi 2 weekend su 3. Boh! Sempre nervoso, rabbioso, di pessimo umore.
........ma rimango dell'opinione che una volta braccata la preda la devi sbranare, e non fartela scappare all'ultimo........by Zebro'

Lesson n° 2: SCANZETEVE!!! by Zebrò

"Il passato non lo puoi più cambiare, il futuro lo puoi cambiare" By Francesco Bellini

tj_gcb
Messaggi: 2521
Iscritto il: martedì 13 luglio 2010, 10:31
Settore Stadio: Radio
Località: padova
Contatta:

Re: Un muro, un gufo e....un picchio ferito!!!

Messaggio da tj_gcb » domenica 5 novembre 2017, 15:39

ilducabolognese ha scritto:
domenica 5 novembre 2017, 12:32
Purtroppo in serie B il bel gioco non basta. Ricordiamoci sempre dell'ultimo anno del Como in B : sembriamo
la fotocopia.
oh, me sete rutte lu cazze co'ssu cazze de como. Veramente. Ogni volta si tira fuori il como che giocava bene ed è retrocesso. Basta, per favore. Basta veramente. Cercate di godervi meglio il calcio che, davvero, non se ne può più. Da qualche anno a questa parte (non mi riferisco solo a te, mi riferisco a tutti quelli che, come te, non fanno altro che lamentarsi), la critica è partita prima ancora di dover costruire la squadra. Continua, ininterrotta, che si allenta un pochino quando si vince e riprende feroce quando si perde.
L'Ascoli è sempre stato così, una squadra che lotta fino all'ultimo secondo dell'ultima giornata per salvarsi. Fatevene una ragione. Oppure cambiate squadra: prendete la serie A, vedete chi sta in testa e tifate quella squadra: sicuramente perderà molto meno dell'Ascoli.
"L'ho detto, l'ho insegnato, lo credo" (Cit. Cecco d'Ascoli)

Avatar utente
ASKL
Messaggi: 15686
Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 13:39
Settore Stadio: Curva Sud
Località: ASCOLI PICENO

Re: Un muro, un gufo e....un picchio ferito!!!

Messaggio da ASKL » domenica 5 novembre 2017, 15:53

.
CIAO ALFREDO
Ci sono persone tra i nostri tifosi che nella vita non hanno vinto mai niente. Solo quando vince l'Ascoli si sentono protagonisti perchè riescono a vincere pure loro. Ecco, vede, quando penso a questi tifosi mi commuovo. (COSTANTINO ROZZI)
ZIOLATRO®

Avatar utente
anziVINO
Messaggi: 441
Iscritto il: venerdì 24 maggio 2013, 8:03
Settore Stadio: Distinti

Re: Un muro, un gufo e....un picchio ferito!!!

Messaggio da anziVINO » lunedì 6 novembre 2017, 14:24

tj_gcb ha scritto:
domenica 5 novembre 2017, 15:39
oh, me sete rutte lu cazze co'ssu cazze de como. Veramente. Ogni volta si tira fuori il como che giocava bene ed è retrocesso. Basta, per favore. Basta veramente. Cercate di godervi meglio il calcio che, davvero, non se ne può più. Da qualche anno a questa parte (non mi riferisco solo a te, mi riferisco a tutti quelli che, come te, non fanno altro che lamentarsi), la critica è partita prima ancora di dover costruire la squadra. Continua, ininterrotta, che si allenta un pochino quando si vince e riprende feroce quando si perde.
L'Ascoli è sempre stato così, una squadra che lotta fino all'ultimo secondo dell'ultima giornata per salvarsi. Fatevene una ragione. Oppure cambiate squadra: prendete la serie A, vedete chi sta in testa e tifate quella squadra: sicuramente perderà molto meno dell'Ascoli.
Hai ragione, è quello che penso anche io. Il problema é farlo capire a chi pensa di innovare il mondo del calcio con progetti all'avanguardia. Loro, secondo me, vanno criticati, o quanto meno gli va fatto capire che non siamo una massa di pecoroni incompetenti. E se non lo capiscono che vadano a comprarsi una squadra di baseball o football americano, sport in cui si va allo stadio per abbuffarsi di coca cola hamburgers e hotdog
http://www.youtube.com/watch?v=21G6C6turbM

luigi61
Messaggi: 9024
Iscritto il: lunedì 26 gennaio 2009, 18:59
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Un muro, un gufo e....un picchio ferito!!!

Messaggio da luigi61 » lunedì 6 novembre 2017, 16:18

anziVINO ha scritto:
lunedì 6 novembre 2017, 14:24
Hai ragione, è quello che penso anche io. Il problema é farlo capire a chi pensa di innovare il mondo del calcio con progetti all'avanguardia. Loro, secondo me, vanno criticati, o quanto meno gli va fatto capire che non siamo una massa di pecoroni incompetenti. E se non lo capiscono che vadano a comprarsi una squadra di baseball o football americano, sport in cui si va allo stadio per abbuffarsi di coca cola hamburgers e hotdog
Siamo diventati troppo arroganti e supponenti. Sappiamo tutto noi!

Critichiamo il Presidente perchè la società non si amministra così,.
Critichiamo sempre il presidente perchè non sa scegliere gli uomini che devono mandare avanti la società.
Critichiamo il Direttore perchè non è capace di fare il suo mestiere.
Critichiamo il DS perchè ha scelto giocatori che non vale na cippa e non sono adatti al tipo di gioco che vogliono gli allenatori.
Critichiamo gli allenatori perchè sono somari e non sanno guidare una squadra che si deve salvare.
Critichiamo la squadra perchè fa nu sacche de cazzate e dove veleme i che sa gente!!

Questo è il classico tifoso ascolano di oggi.

Sa tutto di tutto, spazia dalla finanza, all'amministrazione, alla contabilità, alle gestione esonomica, alla gestione tecnica per finire al volgare gioco che si svolge sul campo.
Tutto questo lo afferma e ribadisce con assoluta certezza, perchè ce capisce e tutti gli altri ..non sanno un ca##o!!
Quanto scritto sopra non me lo sono inventato ora mentre scrivo, ma è la sintesi di quanto traspare da tutti i post scritti da sabato nonchè settimane e mesi precedenti.
Buon proseguimento.
Agli stupidi non capita mai di pensare che il merito e la buona sorte sono strettamente correlati
Johann Wolfgang von Goethe

Avatar utente
tozzi
Moderatore
Messaggi: 26101
Iscritto il: domenica 6 luglio 2008, 7:55
Settore Stadio: Curva Sud
Località: Lecce

Re: Un muro, un gufo e....un picchio ferito!!!

Messaggio da tozzi » lunedì 6 novembre 2017, 18:19

Il mio parere personale è che il post di cipollina meritava più considerazione. Invece siamo finiti a parlare delle solite cose.
"L'Ascoli è capace di grandi cose. Rende intimi amici persone che, senza l'Ascoli, normalmente si sarebbero magari solo conosciute, dei fratelli persone che eppure, senza l'Ascoli, le cui strade si sarebbero magari solo sfiorate. Dei consanguinei bianconeri, potremmo chiamarli, persone apparentemente che sono di estrazione sociale e culturale diversa, di dialetti diversi. Che, senza l'Ascoli, si sarebbero potuti incrociare probabilmente solo in un autogrill o in un supermercato, tutti invece animati da una delle grandi passioni della loro vita, se non la più grande, l'Ascoli calcio" (Costantino Rozzi, 12 Maggio 1989).

"Il cervello comanda il cuore, ma senza il cuore il cervello non funziona" (Francesco Bellini, 19 novembre 2014).

Avatar utente
anziVINO
Messaggi: 441
Iscritto il: venerdì 24 maggio 2013, 8:03
Settore Stadio: Distinti

Re: Un muro, un gufo e....un picchio ferito!!!

Messaggio da anziVINO » lunedì 6 novembre 2017, 18:21

luigi61 ha scritto:
lunedì 6 novembre 2017, 16:18
Siamo diventati troppo arroganti e supponenti. Sappiamo tutto noi!

Critichiamo il Presidente perchè la società non si amministra così,.
Critichiamo sempre il presidente perchè non sa scegliere gli uomini che devono mandare avanti la società.
Critichiamo il Direttore perchè non è capace di fare il suo mestiere.
Critichiamo il DS perchè ha scelto giocatori che non vale na cippa e non sono adatti al tipo di gioco che vogliono gli allenatori.
Critichiamo gli allenatori perchè sono somari e non sanno guidare una squadra che si deve salvare.
Critichiamo la squadra perchè fa nu sacche de cazzate e dove veleme i che sa gente!!

Questo è il classico tifoso ascolano di oggi.

Sa tutto di tutto, spazia dalla finanza, all'amministrazione, alla contabilità, alle gestione esonomica, alla gestione tecnica per finire al volgare gioco che si svolge sul campo.
Tutto questo lo afferma e ribadisce con assoluta certezza, perchè ce capisce e tutti gli altri ..non sanno un ca##o!!
Quanto scritto sopra non me lo sono inventato ora mentre scrivo, ma è la sintesi di quanto traspare da tutti i post scritti da sabato nonchè settimane e mesi precedenti.
Buon proseguimento.
Non so di finanza, non capisco di calciatori manager e allenatori. Ma vedo le partite e soffro per i risultati . Poi però leggo e ascolto le interviste di cardinaletti giaretta e bellini, e ultimo questo nuovo allenatore professore fiorin. Sento dire che la squadra gioca bene, che il progetto ambizioso, che si alza l'asticella, che abbiamo giovani interessanti. Ho sentito anche dire (da Giaretta) che Bellini, se volesse, potrebbe comprarsi tutta la Sicilia. E allora qualcosa non mi riporta e mi inizia a bruciare il c*lo......
http://www.youtube.com/watch?v=21G6C6turbM

SBN Montegiorgio
Messaggi: 851
Iscritto il: mercoledì 23 settembre 2015, 16:14
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Un muro, un gufo e....un picchio ferito!!!

Messaggio da SBN Montegiorgio » martedì 7 novembre 2017, 13:48

cipollina92 ha scritto:
domenica 5 novembre 2017, 12:00
CIao amici bianconeri, Cipollina non si vede molto ma oggi se sono qui è per un unico motivo e anche se in pochi mi
sosterrete, mi cimento in pensieri e parole che con piacere condivido con voi.
So bene che molti di voi pretendono molto di più e che ieri, come in quel di Bari, 11 ragazzi dal cuore bianconero avrebbero dovuto portare a casa qualcosa, per muovere una classifica che ci dice poco e che non ci piace;
Mi fermo però a pensare che dopo tanti anni in cui non si vedeva una trama di gioco, oggi in campo si costruisce con ago e filo una coperta, pochi palloni buttati al vento e molti molti passaggi in cui se in 90’ c’è il massimo sforzo, l’avversario si arrende e non si vede mai in campo....
Mi pongo davanti ad una domanda, abbandonare la barca e perdere la fiducia, solo perché la classifica non si muove, o restare a guardare con mia solita tenacia che la barca in mezzo al mare apre le vele e fila via lontana all’orizzonte?
Io piccola tifosa mi sono fatta un film dal finale lieto,alla “tutti vissero felici e contenti” proprio come nella favola Walt Disney, dove però il regista non si fa mai mancare un po’ di suspance e qualche lacrima, pur essendo un film animato per bambini!!!
Tempo al tempo anche se questo scorre veloce davanti a noi....
Giovani marmotte stanno costruendo un tunnel guidati da papà castoro che fa della sua saggezza il punto di forza e ogni ostacolo lo prende come punto di ripartenza, perché è da lì che si deve ripartire per non commettere mai più quel maledettissimo errore.....
Ebbene quel muro che ora ci ostacola va scalato, quel gufo che ora ci sta inseguendo fa fatto volare via e quel picchio ferito, che ha smarrito la strada della felicità, con un’ala fasciata va guarito perché è troppo giovane per vedersi passare la vita davanti;
Il muro crollerà piano piano, e come in un gioco in cui si mettono in fila tante palline dello stesso colore per liberare spazio, il gufo cadrà, e il Picchio risorgerà sano e più forte di prima!!!!
Ora è vero che tutti ci stanno deridendo, ma Cipollina vecchia marpiona, ha chiuso occhi e orecchie e spera con tutto il cuore che presto tornerannno a parlare di noi perché quel gioco che ora non si appresta a non essere continuativo, ci farà mettere la freccia e salutare, e quindi potranno dire che siamo stati una sorpresa.......
Si lo so è soltanto un film ma anche i film possono diventare realtà!!!!
Io conosco bene il saper lottare e uscire dal baratro.....mi sono trovata di fronte alla parte bassa di classifica che mi stava portando via un sogno per parecchio tempo, quel classifica per me erano esami....ma nel giro di un mese ho rialziamo la china e scalato la montagna, macinato punti, mi sono salvata anzi ho vinto alla grande!!!
Seguita e spinta da tanti tifosi che credevano in me :) :) :)
Ecco quindi io mi rispondo al quesito! Resto a guardare e con tenacia aspetto che la barca fili via verso l’orizzonte che in un campo di calcio è una bella salvezza In una classifica in cui si legge a grandi caratteri il nostro nome nella seconda pagina!!!
Bene amici, chiudo il libro, appoggio la penna, spengo la luce e chiudo gli occhi, il mio pensiero l’ho espresso.....
Sabato ricomincio a sognare come non ho mai smesso di fare...
Forza Picchio
Cipollina92
:Dx
Io dopo le sconfitte mi estraneo dai social, perché la negatività mi mette di cattivo umore. Già dal lunedì rivolgo i miei pensieri alla prossima partita con fiducia e speranza. La pelle la venderemo cara anche quest'anno, il Picchio ci sarà sempre per me, come c'è stato da quando lo seguo. Per me non è cambiato nulla.

Rispondi