Un ritratto di Claudio Santini

On line dal 1999. Per parlare dell'Ascoli Calcio.

Moderatori: Moderatori, Moderatore Plus

Rispondi
Avatar utente
ilducabolognese
Messaggi: 3778
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2006, 0:13

Un ritratto di Claudio Santini

Messaggio da ilducabolognese » sabato 2 settembre 2017, 15:34

Prendo e riporto da PIANANOTIZIE


Claudio Santini, il bomber di San Piero a Ponti approda in serie B
Pubblicato il 31.08.2017 alle 15:42 News
Sport


SIGNA/CAMPI BISENZIO – Se avessi voluto scrivere una scheda su Claudio Santini, mi sarei attenuto a raccontarne la carriera fino al passaggio alla serie cadetta. Ma dentro un susseguirsi di maglie e gol ci vedo, bisogna vedere altro. Tanto altro. Per chi scrive, infatti, Santini, è uno che con ostinazione e passione ha inseguito i propri sogni e ce l’ha fatta, o meglio, deve continuare a farcela. Santini, originario di San Piero a Ponti, nasce calcisticamente alla Desolati, insieme al fratello Andrea, oggi in forza al Porta Romana, per poi arrivare a 11 anni alle giovanili della Fiorentina, a dimostrazione di come Claudio sapesse toccare il pallone. Da lì, intorno alla maggiore età, viene preso dal Borgo a Buggiano, squadra di serie D poi passata in serie C2 al suo primo anno, con la quale collezionerà in tre stagioni 77 presenze e 8 gol. Nel 2013 resta in C2 quando l’Empoli, che ne deteneva il cartellino, lo manda in prestito al Gavorrano. Nel grossetano diventa punto fisso della società mineraria giocando ventiquattro match e segnando due reti. L’anno successivo l’Empoli lo dà in prestito alla Lucchese. Ma le mura del Porta Elisa per lui non sono fortunate, solo dieci presenze e zero reti in maglia rossonera. Così a gennaio viene mandato a Prato ma anche la maglia laniera non fa per lui: undici partite e zero gol.
Ostinazione, passione, inseguimento dei sogni. Per un attaccante è la sensazione più brutta quella derivata dal non segnare. Ma Santini non ci sta e “risponde colpo su colpo”: lo fa l’anno successivo quando viene venduto al Valdinievole Montecatini, squadra di serie D. La stagione 2015/2016 sarà per lui il trampolino di lancio. Trentuno presenze e 21 reti, che per un attaccante atipico, come ama definirsi, sono veramente tante. Quella stagione incredibile gli permette di tornare in Lega Pro. Tante società si faranno sentire ma Santini andrà a Pontedera. In maglia granata gioca un campionato eccezionale, 35 gettoni di prese