Stagione 2017-2018: pro memoria per gli utenti

On line dal 1999. Per parlare dell'Ascoli Calcio.

Moderatori: Moderatori, Moderatore Plus

Bloccato
Avatar utente
Picchio_Ale
Moderatore Plus
Messaggi: 14958
Iscritto il: sabato 3 febbraio 2007, 12:25
Settore Stadio: Distinti
Località: Ascoli Piceno

Stagione 2017-2018: pro memoria per gli utenti

Messaggio da Picchio_Ale » lunedì 21 agosto 2017, 19:15

Con l'approssimarsi dell'inizio del campionato, può essere utile ribadire alcuni concetti, già più volte espressi, a beneficio di tutti gli utenti. Ciò anche al fine di rendere prevedibili le tecniche che saranno adoperate nella moderazione del forum e cercare di cominciare col piede giusto questo nuovo anno che ci attende sul forum insieme al nostro Picchio.
I concetti, semplici e (riteniamo) chiari, sono i seguenti.

1. La moderazione per definizione "modera" un dibattito fra opinioni plurime: il forum non impone e non ha posizioni privilegiate da supportare, né opinioni da scoraggiare. Chi lamenta questo, lo fa infondatamente. Chi chiede questo al forum o a chi lo modera, chiede qualcosa che non è possibile mettere in pratica.

2. Eventuali critiche ai moderatori possono essere mosse per mp. Critiche pubbliche, oltre a mandare OT il topic in cui sono rivolte, determineranno l'intervento disciplinare dei moderatori.

3. Le violazioni del regolamento sono sempre sanzionate, con il richiamo e nei casi più gravi, o in quelli di recidiva, col ban (ovviamente una violazione particolarmente grave dà luogo a rosso diretto indipendentemente da recidiva). Se qualcuno ha la sensazione che ciò non accada, o non accada per tutti allo stesso modo, spesso dipende (oltre che da diffusi preconcetti) dal fatto che il richiamo diversamente dal ban non viene reso pubblico nel topic in cui viene comminato.

4. Sebbene comporti un notevole aggravio di tempo, una modalità di moderazione (alternativa o cumulativa a quella disciplinare, secondo i casi) potrà essere quella di intervenire sui messaggi, editandone o spostandone contenuti offensivi, aggressivi, allusivi, perculativi (verso utenti o terze persone) o volti a provocare litigi (flame). Quando l'intero messaggio ha tale contenuto e non contiene elementi altri che diano un apporto costruttivo alla discussione, l'intervento può avvenire rimuovendolo in toto. Lo stesso quando è totalmente OT (qualche volta le due ipotesi coesistono). Perciò nessuno si sorprenda se non vede più un proprio intervento, quando presentasse caratteristiche del tipo suddetto.

5. Chi viene aggredito, offeso o deriso eviti di rispondere con i medesimi toni, giacché la reazione ad una offesa con altra offesa non esime dalla sanzione e, in caso di litigio, tutti coloro che vi prendono parte vengono sanzionati. Lo strumento da usare è quello della segnalazione ai moderatori con il tasto apposito e poi attendere che, se del caso, essi provvedano. Ovviamente non si pretendano interventi immediati, perché anche noi abbiamo una nostra vita, e va da sé che qualora a loro insindacabile avviso i moderatori riterranno infondata la segnalazione, la archivieranno.

6. Le critiche civili a società e tesserati sono consentite nell'ambito di un dibattito costruttivo. Non saranno invece ammesse offese o denigrazioni gratuite o personali. A solo titolo di esempio, attivano la moderazione espressioni come camicia a quadri, canadese, ricci nelle tasche, farmacista, ovvero accuse che mettano in dubbio, senza elementi, l'onorabilità di esponenti pubblici o di terze persone esterne al forum.

7. Anche nel modo di relazionarsi fra utenti, sono al bando, e determinano sanzione, espressioni offensive o denigratorie come, ad esempio: "leccaculo", "servo della società", "pesciaro" (riferito a utente tifoso dell'Ascoli), "rompicoglioni", "disfattista" (riferito a chi si è limitato a esprimere una critica con educazione), "idiota", al pari di altre contumelie, allusioni o prese in giro gratuite.

8. Attivano la moderazione i post che, specialmente dopo un risultato sportivo positivo o negativo, ne traggano spunto per aggredire o provocare altri utenti (ad es., dopo una vittoria, "dove sono quelli che criticavano", "mettetevi una maschera", "ora tutti sul carro", o specularmente, dopo una sconfitta: "dove sono quelli che quando io criticavo mi davano del disfattista", etc.). Si tratta di provocazioni che nulla aggiungono alla gioia del successo né alla delusione dell'insuccesso. Si vince tutti e si perde tutti allo stesso modo, condividiamo gioie (speriamo tante) e dolori (speriamo pochi) come si conviene a tifosi di fede comune, e non come sterile occasione per rivendicare la primazia della propria opinione o il proprio ritenersi tifosi migliori di altri.

9. Possono attivare un intervento, secondo il prudente apprezzamento dei moderatori, anche aggettivi inutilmente forti come "vergognoso" o "ignobile", specialmente se riferiti a persone, a singoli tesserati o alla società, anziché, al limite, a una prestazione collettiva di squadra, dove se ve ne sono i presupposti possono avere un senso. Ad es., Ascoli Verona 0-5 nell'anno della retrocessione, o Ascoli Pro Vercelli pre-esonero Petrone integrano prestazioni sicuramente vergognose. Una campagna acquisti, o una operazione di mercato, possono essere deludenti, ma non "vergognose". Fino a prova contraria chi lavora onestamente non deve vergognarsi di nulla. Un giocatore può essere scarso o inadeguato (anche se poi spesso si viene smentiti), non un "somaro". Perciò, ferma la libertà di valutazioni negative, quando nel caso specifico la carica negativa dei termini adoperati sarà giudicata eccedente, sarà possibile l'intervento con i vari strumenti previsti dalla moderazione.

10. In casi limite potranno attivare la moderazione (specialmente in forma di edit/rimozione secondo i casi) post che, sebbene non costituiscano di per sé violazione del regolamento, rappresentano la reiterazione petulante di un concetto che il medesimo utente ha già espresso più volte a breve distanza temporale. Ciò specialmente in quanto possano assumere i connotati della provocazione o causare comunque un effetto inquinante sul dibattito.

11. Potranno essere rimossi o editati, in quanto non utili alla discussione ed anzi finalizzati a limitarla, e comporteranno richiamo, i post nei quali si spara nel mucchio, quali ad esempio: "avete rotto il ca##o", "iete a vedè la samb", "tutti scienziati", "tutti ds e allenatori", o "il tifometro è illeggibile" (chi pensa questo o contribuisce a renderlo leggibile, oppure se ne prova fastidio eviti di leggere).

12. I tifosi delle altre squadre sono bene accetti, ma devono comportarsi con l'educazione dell'ospite, altrimenti alla prima provocazione prendono un lungo ban.

13. Non si dimentichi mai che i moderatori non sono 24h al servizio del Tifometro.

In definitiva: il Tifometro è fatto per discutere, non per litigare. Ha come fine un dibattito aperto e plurale sull'Ascoli, e non l'esaltazione del proprio ego e delle proprie opinioni su quelle altrui. Probabilmente, non prendendosi troppo sul serio, si evitano molti problemi. La vita reale sta fuori, e ciascuno di noi fuori di qui ne ha una con le sue soddisfazioni e i suoi guai. Qui si viene per svagarsi e condividere una passione, che ognuno vive a modo proprio, né migliore né peggiore di quello in cui la vivono altri.
Buona stagione a tutti e forza Picchio.

I MODERATORI

Bloccato