Nella sez. LA NOSTRA FEDE la Storia dell'Ascoli anno x anno.

On line dal 1999. Per parlare dell'Ascoli Calcio.

Moderatori: Moderatori, Moderatore Plus

asbr73
Messaggi: 4236
Iscritto il: giovedì 5 luglio 2007, 17:48

Re: Nella sez. LA NOSTRA FEDE la Storia dell'Ascoli anno x anno.

Messaggio da asbr73 » domenica 6 agosto 2017, 11:06

Grazie tozzi !
Ancora più gradito il tuo apprezzamento dopo la bella vittoria di ieri.

Comunque approfitto per fare i complimenti A TE per il tuo impegno nel tuo novo ruolo "di moderatore" (oltre che per le tue opinioni ed i tuoi modi sempre veramente impeccabili). ;)

Pensavo che sarebbe molto bello se qualcun altro contribuisse con "i racconti dei nonni".
Penso che molti tifometristi abbiano avuto zii, prozii, nonni, conoscenti (ovviamente dei loro padri) coinvolti nell'Ascoli degli Anni Trenta: sarebbe bello conoscere qualche storia "diretta" se ce n'è ancora memoria. Difficile ma non impossibile.

Magnifico inoltre sarebbe dare seguito ad iniziative come quella sulla mostra delle maglie dell'Ascoli di 2-3 anni fa.
Oltre che continuare col progetto ASCOLI LA NOSTRA STORIA, che era sì rivolto alle scuole ma nulla vieta agli appassionati di contirbuire per rendere fruibile a tutti LA NOSTRA PASSIONE.

asbr73
Messaggi: 4236
Iscritto il: giovedì 5 luglio 2007, 17:48

Re: Nella sez. LA NOSTRA FEDE la Storia dell'Ascoli anno x anno.

Messaggio da asbr73 » martedì 8 agosto 2017, 22:11

Proseguiamo con la Serie C 1939-40.

L'Ascoli di Tognotti schiera nel 1939/40 più di 20 giocatori ma la squadra titolare è ben delineata.
Davanti a Lucidi giocano i terzini Monaldi (da Porto Recanati, detto “catenacciò”) e Mino Capponi (ascolano), entrambi curiosamente nati il primo giorno di settembre.
Confermati i mediani Pompei, Colli e Sclocchini.
In un attacco - dove troviamo 3 ascolani di nascita - da destra a sinistra giocano: il giovane Sandro Anatò, i nuovi Roncaglia e Belelli (centravanti di Chiaravalle, che passerà al Foligno e quindi da militare al Palermo in Serie B nel 41/42), Stipa (capitano al posto di Amilcare Poli, schierato soltanto in 3 gare) e Di Antonio.
E' con la squadra-tipo che il 24 marzo 1940 l'Ascoli batte la Samb nella vittoria più bella: a 5' dalla fine Lamberto Belelli realizza il suo settimo ed ultimo goal in maglia bianco-nera.
L'Ascoli si classifica terz'ultimo e si salva. Se in casa ci facciamo davvero rispettare (passa solo il Montevarchi) in trasferta il bilancio è di 11 sconfitte e soltanto 3 pareggi.
A vincere il Girone è nuovamente il Macerata, che stavolta riesce a raggiungere la Serie B.
I giocatori bianco-neri ricevono sì e no qualche premio partita ma il loro entusiasmo e la loro passione - assieme all'orgoglio di rappresentare Ascoli - bastano ampiamente a giustificare la fatica di gare aspre e combatture, i sacrifici di trasferte lunghe e disagevoli, le ore tolte al riposo o alla famiglia. E poi non sono poche le gioie assaporate sul campo !

P.S. Spulciando sul web esiste a Chiaravalle l'indirizzo di Lamberto Belelli: sarà l'eroe 97enne del derby ? Un'idea per Ascoli-Time per uno scoop ?

asbr73
Messaggi: 4236
Iscritto il: giovedì 5 luglio 2007, 17:48

Re: Nella sez. LA NOSTRA FEDE la Storia dell'Ascoli anno x anno.

Messaggio da asbr73 » martedì 8 agosto 2017, 22:14

Volevo segnalare che c'è da "arrossire" se paragono questa nostra carrellata con quella dei tifosi reggiani.

Guardate che meraviglia.

http://lagazzettagranata.it/wp-content/ ... /39-40.pdf

http://lagazzettagranata.it/wp-content/ ... /26-27.pdf

APPELLO A STEFANO PELLEI, ASCOLI-TIME, e co.
Colmiamo la lacuna !!!

asbr73
Messaggi: 4236
Iscritto il: giovedì 5 luglio 2007, 17:48

Re: Nella sez. LA NOSTRA FEDE la Storia dell'Ascoli anno x anno.

Messaggio da asbr73 » mercoledì 23 agosto 2017, 0:35

Continua la CRONISTORIA ALLENATORI.

1926-27: Jozsef Bakony (dopo Ascoli a Pescara)
1927-28: Sartoris (?) (nel 28/29 al Fano)
1928/29: Jeno Lowy (?) (nel 26/27 era allenatore-giocatore alla Lazio)
1929/30: Giovanni Borgato (nel 30-31 al Venezia)
1930/31: ?
1931/32: Silvio Stritzel (nel 32-33 al Campobasso)
1932/33: Cesare Cassanelli (nel 33-34 alla Sanremese)
1933/34: Carlo Bonino (?)
1934/35: Di Silvestre (?)
1935/36: Orlando Tognotti (?)
1936/37: Orlando Tognotti
1937/38: Orlando Tognotti
1938/39: Orlando Tognotti
1939/40: Orlando Tognotti (nel 40-41 al Chieti)
1940/41: Mario Malatesta
1941/42: Stefano Fogl (sost.) poi Bruno Rossi
1942/43: Maximiliano Faotto
1945/46: Paolo Szalay
1946/47: Bruno Rossi (?)
1947/48: Guido Duo
1948/49: ?
1949/50: Luigi Del Grosso
1950/51: ?
1951/52: Ivo Buzzegoli
1952/53: Ivo Buzzegoli
Ultima modifica di asbr73 il domenica 1 ottobre 2017, 23:03, modificato 1 volta in totale.

asbr73
Messaggi: 4236
Iscritto il: giovedì 5 luglio 2007, 17:48

Re: Nella sez. LA NOSTRA FEDE la Storia dell'Ascoli anno x anno.

Messaggio da asbr73 » sabato 26 agosto 2017, 15:34

Siamo arrivati al Dopo-guerra.


1948/49 – Promozione Interregionale (girone L)

Ben 225 squadre (divise nei tanti Gironi contrasegnati dalla A alla O) si sfidano per ottenere le 12 promozioni in Serie C previste ed almeno per evitare i posti-retrocessione, che nel Girone L dove sta l'Ascoli sono quattro.
Nelle ultime giornate del campionato - sostituendo il leccese Giuseppe Guarascio - esordisce in porta il giovanissimo ascolano Giuseppe Gaspari (nato il 6 settembre 1932), che “eredita” la maglia del mitico Guido Lucidi ed è destinato ad una carriera che lo porterà persino alla Juventus.
In attacco giocano spesso assieme i fratelli Nardi (in passato schierati entrambi soltanto nello spareggio-salvezza del 1947 perso contro il Poligrafico Roma) e di fatto sarà questa l'unica Stagione in cui potranno far coppia in maglia bianco-nera: Umberto chiude la sua avventura a 28 anni (37 reti in 4 Stagioni) quando il 18enne Orlando in pratica inizia quella “carriera” che lo porterà ad essere vice-allenatore dell'Ascoli nella gloriosa Era-Mazzone.
Confermate la coppia di terzini Lazzarini - Giambruno e la linea dei mediani Costantini - Frascarelli - Caraffi.
Il fiumano Koccian (che gioca solo nel Girone di Ritorno), il “nuovo arrivato” Simoncini e Nardi I - attaccanti assieme ai confermati titolari Pavoni e Rotini - sono i migliori “cecchini”: per loro rispettivamente 10 gol in 15 partite, 8 gol in 30 partite e 7 gol in 14 partite.
L'Ascoli si piazza nelle posizioni di metà classifica, chiudendo undicesimo a +9 punti dalla quart'ultima (la squadra ternana giallo-blu della Società Lavoratori) ed a -11 dallo Jesi promosso in Serie C.
Solo una sconfitta in casa (0-1 contro l'Aquila, che perderà lo spareggio-promozione con lo Jesi).
Solo due vittorie in trasferta (a Sulmona 2-0 ed a Teramo 1-0 su rigore).
Altisonante il 7-0 al Rieti ultimo in classifica.

asbr73
Messaggi: 4236
Iscritto il: giovedì 5 luglio 2007, 17:48

Re: Nella sez. LA NOSTRA FEDE la Storia dell'Ascoli anno x anno.

Messaggio da asbr73 » sabato 26 agosto 2017, 18:12

1949/50 – Promozione Interregionale (girone L)

Allenatore-giocatore è Luigi Del Grosso, provenienente dal Pisa in Serie B dopo una lunga carriera in giro per l'Italia.
Ad Ascoli il 33enne emiliano - oltre a totalizzare 23 presenze in campo condite da 2 reti - comincia “ad imparare” quella carriera di allenatore che lo porterà addirittura al prestigioso premio “Seminatore d'Oro” (da tecnico della Reggiana negli Anni Cinquanta) e che spingerà nel 1981 i suoi concittadini di San Secondo Parmense ad intitolare proprio a lui il locale Stadio Comunale.
Del Grosso nel 1943 da giocatore del Treviso era stato decisivo protagonista nelle semifinali del Torneo Aldo Fiorini, quando 2 reti sue contribuirono ad eliminare proprio l'Ascoli “sul più bello”.
L'Ascoli 1949/50 di capitan Giambruno e di Pavoni, di Costantini e Frascarelli, dei fratelli Oddi e dei fratelli Natalini è autore di un campionato deludente e chiude 12esimo su 15 squadre, alle soglie della retrocessione (Koccian è di nuovo il nostro miglior goleador stagionale con 10 reti).
In Serie C viene promossa la Fermana.

asbr73
Messaggi: 4236
Iscritto il: giovedì 5 luglio 2007, 17:48

Re: Nella sez. LA NOSTRA FEDE la Storia dell'Ascoli anno x anno.

Messaggio da asbr73 » sabato 26 agosto 2017, 18:47

La foto del 49/50 dove compare LO STEMMA dell'Ascoli sulla maglia del portiere Gaspari.
Ritengo sia la squadra che pareggia 2-2 con il "Forza e Coraggio" Avezzano il 21 maggio 1950 (ultima partita in casa del campionato).

Da sn in piedi: Orlando Nardi ("in borghese"), D'Amico, Pavoni, Tudini, Silvano Rossi, Frascarelli, Gaspari, Giambruno, un dirigente
Da sn accosciati): Musatti, Oddi II, Oddi I, Del Grosso


P.S. Conforntando le foto posso dire come Errata Corrige sui testi in mio possesso che:
- il Rossi di quest'anno è Silvano e non il centravanti Franco (come riportato da Pellei)
Allegati
ap 49-50.jpeg
1949-50

asbr73
Messaggi: 4236
Iscritto il: giovedì 5 luglio 2007, 17:48

Re: Nella sez. LA NOSTRA FEDE la Storia dell'Ascoli anno x anno.

Messaggio da asbr73 » sabato 26 agosto 2017, 20:10

Mi cimento in un
FAC-SIMILE DEL LOGO DELL'EPOCA....

:mollie10: :mollie10: :mollie10:
Allegati
loghiascolicalcio.jpg
dalla maglia del 1949/50
loghiascolicalcio.jpg (31.84 KiB) Visto 230 volte

asbr73
Messaggi: 4236
Iscritto il: giovedì 5 luglio 2007, 17:48

Re: Nella sez. LA NOSTRA FEDE la Storia dell'Ascoli anno x anno.

Messaggio da asbr73 » sabato 26 agosto 2017, 20:22

http://www.tifometrobianconero.net/viewforum.php?f=15

Per la relazione "completa".

FORZASCOLI.

asbr73
Messaggi: 4236
Iscritto il: giovedì 5 luglio 2007, 17:48

Re: Nella sez. LA NOSTRA FEDE la Storia dell'Ascoli anno x anno.

Messaggio da asbr73 » venerdì 13 ottobre 2017, 17:42

Continua la CRONISTORIA ALLENATORI.

1926-27: Jozsef Bakony (dopo Ascoli a Pescara)
1927-28: Sartoris (?) (nel 28/29 al Fano)
1928/29: Jeno Lowy (?) (nel 26/27 era allenatore-giocatore alla Lazio)
1929/30: Giovanni Borgato (nel 30-31 al Venezia)
1930/31: ?
1931/32: Silvio Stritzel (nel 32-33 al Campobasso)
1932/33: Cesare Cassanelli (nel 33-34 alla Sanremese)
1933/34: Carlo Bonino (?)
1934/35: Di Silvestre (?)
1935/36: Orlando Tognotti (?)
1936/37: Orlando Tognotti
1937/38: Orlando Tognotti
1938/39: Orlando Tognotti
1939/40: Orlando Tognotti (nel 40-41 al Chieti)
1940/41: Mario Malatesta
1941/42: Stefano Fogl (sost.) poi Bruno Rossi
1942/43: Maximiliano Faotto
1945/46: Paolo Szalay
1946/47: Bruno Rossi (?)
1947/48: Guido Duo
1948/49: ?
1949/50: Luigi Del Grosso
1950/51: ?
1951/52: Ivo Buzzegoli
1952/53: Ivo Buzzegoli (sost. e nel 53-54 al Sora) poi Giuseppe Frascarelli
1953/54: Armando Viotto
1954/55: Enzo Bellini (sost.) poi Emidio Fioravanti (sost.) poi Francesco Mazzoleni
Ultima modifica di asbr73 il domenica 22 ottobre 2017, 17:30, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
tozzi
Moderatore
Messaggi: 28569
Iscritto il: domenica 6 luglio 2008, 7:55
Settore Stadio: Curva Sud
Località: Lecce

Re: Nella sez. LA NOSTRA FEDE la Storia dell'Ascoli anno x anno.

Messaggio da tozzi » venerdì 13 ottobre 2017, 18:37

Per la cronaca (proiettata su oggi) Daniele Buba Buzzegoli è nipote di quell'Ivo Buzzegoli che era nostro allenatore negli anni 50, purtroppo prematuramente e tragicamente scomparso.
"L'Ascoli è capace di grandi cose. Rende intimi amici persone che, senza l'Ascoli, normalmente si sarebbero magari solo conosciute, dei fratelli persone che eppure, senza l'Ascoli, le cui strade si sarebbero magari solo sfiorate. Dei consanguinei bianconeri, potremmo chiamarli, persone apparentemente che sono di estrazione sociale e culturale diversa, di dialetti diversi. Che, senza l'Ascoli, si sarebbero potuti incrociare probabilmente solo in un autogrill o in un supermercato, tutti invece animati da una delle grandi passioni della loro vita, se non la più grande, l'Ascoli calcio" (Costantino Rozzi, 12 Maggio 1989).

asbr73
Messaggi: 4236
Iscritto il: giovedì 5 luglio 2007, 17:48

Re: Nella sez. LA NOSTRA FEDE la Storia dell'Ascoli anno x anno.

Messaggio da asbr73 » domenica 22 ottobre 2017, 17:16

Ho aggiornato "I primi Anni Cinquanta" ed aggiunto il resoconto la splendida Stagione 1953/54.

Mario Costantini uno dei protagonisti di quei campionati.

http://www.tifometrobianconero.net/viewforum.php?f=15

asbr73
Messaggi: 4236
Iscritto il: giovedì 5 luglio 2007, 17:48

Re: Nella sez. LA NOSTRA FEDE la Storia dell'Ascoli anno x anno.

Messaggio da asbr73 » domenica 29 ottobre 2017, 19:48

Aggiungo il Livello della Categoria anno per anno (dunque Serie A è 1. liv, Serie B è 2. liv, Serie C è 3. liv....)


1926-27 - 4 liv. PROM: Jozsef Bakony (dopo Ascoli a Pescara)
1927-28 - 3 liv. PROM: Sartoris (?) (nel 28/29 al Fano)
1928/29 - 2/3 liv. RETR: Jeno Lowy (?) (nel 26/27 era allenatore-giocatore alla Lazio)
1929/30 - 4 liv. PROM: Giovanni Borgato (nel 30-31 al Venezia)
1930/31 - 3 liv.: ?
1931/32 - 3 liv.: Silvio Stritzel (nel 32-33 al Campobasso)
1932/33 - 3 liv. RETR (rinuncia) : Cesare Cassanelli (nel 33-34 alla Sanremese)
1933/34 - 4 liv. RETR (non iscr): Carlo Bonino (?)

1934/35 - 5 liv. PROM: Di Silvestre (?)
1935/36 - 4 liv.: Orlando Tognotti (?)
1936/37 - 4 liv.: Orlando Tognotti
1937/38 - 4 liv. PROM: Orlando Tognotti
1938/39 - 3 liv. (serie C): Orlando Tognotti
1939/40 - 3 liv. (serie C): Orlando Tognotti (nel 40-41 al Chieti)
1940/41 - 3 liv. (serie C): Mario Malatesta
1941/42 - 3 liv. (serie C): Stefano Fogl (sost.) poi Bruno Rossi
1942/43 - 3 liv. (serie C): Maximiliano Faotto

1945/46 - 3 liv. (serie C): Paolo Szalay
1946/47 - 3 liv. (serie C): Bruno Rossi (?)
1947/48 - 3/4 liv.: Guido Duo
1948/49 - 4 liv. : ?
1949/50 - 4 liv.: Luigi Del Grosso
1950/51 - 4 liv.: ?
1951/52 - 4/5 liv.: Ivo Buzzegoli
1952/53 - 4 liv. (IV serie): Ivo Buzzegoli (sost. e nel 53-54 al Sora) poi Giuseppe Frascarelli
1953/54 - 4 liv. (IV serie): Armando Viotto
1954/55 - 4 liv. (IV serie) RETR: Enzo Bellini (sost.) poi Emidio Fioravanti (sost.) poi Francesco Mazzoleni

1955/56 - 5 liv.: Silvano Grassi
1956/57 - 5 liv. PROM: Alfredo Notti
1957/58 - 4/5 liv. (IV serie): Alfredo Notti

asbr73
Messaggi: 4236
Iscritto il: giovedì 5 luglio 2007, 17:48

Re: Nella sez. LA NOSTRA FEDE la Storia dell'Ascoli anno x anno.

Messaggio da asbr73 » mercoledì 29 agosto 2018, 21:27

1958/59 - 4 liv. (IV serie) PROM: Ivo Buzzegoli (sost. e nel 59/60 alla Cuoiopelli) poi Gianmarco Mezzadri
1959/60 - 3 liv. (serie C): Gianmarco Mezzadri
1960/61 - 3 liv. (serie C): Gianmarco Mezzadri (sost.) poi Sergio Pison

asbr73
Messaggi: 4236
Iscritto il: giovedì 5 luglio 2007, 17:48

Re: Nella sez. LA NOSTRA FEDE la Storia dell'Ascoli anno x anno.

Messaggio da asbr73 » sabato 1 settembre 2018, 15:00

1959-60.
Serie C - Girone B

Il presidente Saldari allestisce per il ritorno in Serie C una formazione competitiva, affidata a Mezzadri come tecnico (allenatore - giocatore già per le ultime partite della Stagione precedente).
Nuovo il portiere, che si aggiunge agli “ascolani veraci” Antonini e Seghetti destinati ad essere le riserve: arriva dal Cagliari (dove era il portiere titolare in Serie B, reduce da un ottimo quarto posto) il bergamasco Piero Persico, un ottimo profilo che aveva “messo radici” a S. Benedetto (era stato rosso-blu per 5 Stagioni nei primi Anni Cinquanta).
Persico - purtroppo scomparso 4 anni fa - finita la carriera agonistica diverrà noto per aver “svezzato” molti portieri importanti nei suoi trascorsi alla Samb come preparatore (Tacconi e Zenga su tutti) e - localmente - per essere proprietario dell'omonimo albergo di Porto d'Ascoli.
Confermati i terzini: Vittorino Chiossi ed il veterano ascolano Domenico Oddi.
Confermati anche i due mediani Enrico Bonciani e Giuliano Torelli - altro ascolano di nascita, idolo di Porta Solestà - che vengono affiancati dal nuovo acquisto Dante Amatucci, serio 21enne giunto in prestito dalla Roma (autore del nostro primo gol stagionale - ad Ascoli nel pari 1-1 contro la Vis Pesaro - passerà già nel 1960/61 al Rimini).
Nuovi anche il centrocampista Antonio Montanari (divenuto ascolano d'adozione) dall'Avezzano, il centravanti Ivan Firotto dal Como, la “scattante” ala destra Guido Furini in prestito dal Mantova, il giovane fantasista Angelo Ceserani dalle giovanili del Milan, l'affidabile Giovanni Biagi dal Marsala (specialista nei calci da fermo) e la velocissima ala sinistra abruzzese Pasquale Spinelli dalla Santegidiese (“minuto” ragazzino che arriverà in Serie A con la maglia del Mantova).
La Del Duca chiude il Campionato con 34 punti in 34 partite, frutto di 10 vittorie, 14 pareggi e 10 sconfitte: si nota come sia diametralmente opposto e curiosamente “palindromico” il nostro rendimento in casa (8 vittorie, 7 pari e 2 sconfitte) ed in trasferta (8 sconfitte, 7 pari, 2 vittorie).
Il bel gioco spesso non è ripagato dai risultati ma comunque si chiude con un buon settimo posto finale, a 13 punti dal Prato promosso in Serie B ed a +8 rispetto alla Maceratese penultima e retrocessa assieme al Carbonia “fanalino di coda”.
Ragguardevoli i successi interni sul Perugia (3-2) e sull'Anconitana (1-0, gol di Ceserani).
Contro i perugini chiudiamo il primo tempo in svantaggio 0-2 ma nel secondo tempo siamo protagonisti di una grande rimonta, divenuta “storica”: al 55' Ceserani, al 75' il funambolico Spinelli ed al 80' il bomber ex-genoano Firotto danno la vittoria alla Del Duca.
In particolare ricordiamo Spinelli come giocatore rapidissimo ed inesauribile, dotato di un tiro potente e di una velocità davvero ragguardevole (il suo compagno Sormani - nel Mantova ai tempi di un giovane Zoff - lo avrebbe soprannominato “l'uomo più veloce del vento”) e come persona schiva, squisita e signorile, vero “uomo di sport”: prima della precoce scomparsa sarà “idolo” di Chieti e di San Salvo nel vicino Abruzzo.
La squadra tipo è proprio quella che batte il Perugia quel 13 dicembre 1959:
Dal nr 1 al nr 11: Persico – Chiossi – Oddi – Bonciani – Torelli – Amatucci – Furini – Biagi – Firotto – Ceserani - Spinelli
Allegati
serie c 5960.jpg
Del Duca Ascoli - Livorno - 2-0. V Giornata (18 ottobre 1959)

Rispondi