I miei personali dubbi su alcune scelte di Zanetti

On line dal 1999. Per parlare dell'Ascoli Calcio.

Moderatori: Moderatori, Moderatore Plus

Cacciatore
Messaggi: 457
Iscritto il: mercoledì 5 aprile 2017, 0:34
Settore Stadio: Distinti

Re: I miei personali dubbi su alcune scelte di Zanetti

Messaggio da Cacciatore » lunedì 11 novembre 2019, 23:07

lafaina2 ha scritto:
lunedì 11 novembre 2019, 17:56
Per me adesso, non è affatto il momento di tagliare nessuna testa.
Casomai a Natale con la sosta. (e penso al mister oppure a chi fa danni dentro lo spogliatoio).

Per me le mancanze adesso stanno soprattutto nella gestione della squadra tout court.
Su questo aspetto la dirigenza e i suoi collaboratori hanno fatto non bene, non so se poco o tanto, ma i risultati di tenuta parlano chiaro.
Prima di tagliare vi mettessero le mani per bene e come si dovrebbe, solo allora potremmo capire se l'allenatore, ad esempio, non è all'altezza.

Abbiamo i punti in classifica necesari per questo tipo di verifica.

Tagliare e trovare un capro espiatorio adesso potrebbe rivelarsi dannoso e fuorviante.

Per me
Pure per me... troppo rischioso!!! Certo che se tornasse un Cosmi od un fabrizietto i rischi sarebbero limitati.... ci farei subito un pensierino!! Sai come saprebbero tenerli a bada sti' galletti che abbiamo in squadra !?
Ma tanto non succederà mai, quindi amen.
Però voglio spingere ad un'altra riflessione..... i problemi di gestione del gruppo sono venuti fuori quando siamo passati dalle vittorie scontate (ricordi l'intervista di Troiano dopo l'entella quando dice "le prime partite vincevamo sempre e neanche festeggiavamo, perché era scontato che dovessimo vincere..... ma non è così perché vincere è sempre una cosa eccezionale.... e adesso vado a spaccare gli spogliatoi con i miei compagni ") , alle prime sconfitte senza gioco, con zanetti che diceva "è evidente che il problema della squadra è psicologico. Non si può sbagliare tutto in partita quando già hai dimostrato in precedenza che certe cose le sai fare " oppure "in settimana si allenano a mille e mi spingono a fare determinate scelte, poi in partita non si fa niente di quello che abbiamo preparato ". Poi ci si mettono tosti e Pulcinelli ed allora tu pensi "Ecco perché le cose andavano male, loro sapevano che c'erano contrasti e la squadra sempre riflette in campo i problemi societari ". Invece poi le cose si appianano ed escono le prestazioni di Perugia (ottima) Venezia (sconfortante) e Crotone (non sconfortante, DI PIÙ). ECCO, riflettendo su tutto questo penso che i problemi siano molteplici e si accavallino, ma anche che si poteva evitare tutto ciò mantenendo il gruppo unito e lontano da tutte queste cose. Voglio dire che i problemi ci sono da tutte le parti, ma da noi un po' di più, per cui se non riesci ad isolare il gruppo da tutte queste cose, alla fine la squadra le può vivere negativamente andando ad inficiare anche i risultati!! E non so come si può risolvere visto che ci troviamo con un patron a 25o km, un presidente che non è presente e sembra na marionetta, un tosti che ha lasciato buttandola a coppe (mentre prima
almeno si vedeva spesso agli allenamenti), un mister che ancora non sa farsi rispettare ed un ds che sembra fregarsene della gestione della squadra!! Il tutto stimola anche gli scornamenti tra giocatori che vorrebbero ergersi a salvatori della patria ed invece sbagliano passaggi a 2 m in partita!! E basta cavolo! Torniamo un po tutti al ns posto e remiamo tutti insieme prima che la barca affondi!!! E speriamo che d'ora in avanti pozza ji beh!
Ultima modifica di Cacciatore il lunedì 11 novembre 2019, 23:11, modificato 1 volta in totale.

Oetzi
Messaggi: 2214
Iscritto il: lunedì 6 marzo 2017, 23:12
Settore Stadio: Curva Sud

Re: I miei personali dubbi su alcune scelte di Zanetti

Messaggio da Oetzi » lunedì 11 novembre 2019, 23:10

lafaina2 ha scritto:
lunedì 11 novembre 2019, 15:22
eheheheheheheheh...sai che ti dico?
Io non lo avrei fatto iniziare per niente, ma come lo proteggevo nel momento dell'inizio del campionato, lo difendo fino a natale, perchè altrimenti rischiamo di fare peggio.
Perchè dirigenti e ds non stanno facendo bene sulla gestione della squadra .

Ecco, prima facciamo tutti il nostro dovere e a natale prendiamo le decisioni sul mister (ed è ora che cominciamo a sceglierne uno come si deve di mister. ponderando facendo tutto ilr esto, come fa una società ambiziosa e che spende)
Anche io credo sia saggio aspettare Natale o almeno la sosta di Natale. Io non ho nulla contro Zanetti. Perché come dici tu è un po tutta la dirigenza a dover responsabilizzarsi. Ma il nocciolo duro del tuo discorso ovvero che non si può far ricadere sui tifosi la pressione è sacrosanta. Il calcio si regge su chi lo paga ovvero il tifoso....che è come il cliente.....ha sempte ragione. Anzi aggiungo di più: le pressioni sui calciatori sono endogene ovvero all'interno del dispositivo. Non provengono da fattori esterni. Sono a mio avviso i componenti dello staff dirigenziale a creare pressioni....il licenziare è sempre atto invasivo sulla struttura
Ultima modifica di Oetzi il lunedì 11 novembre 2019, 23:16, modificato 1 volta in totale.

superpicchio
Messaggi: 3175
Iscritto il: martedì 29 giugno 2010, 20:36

Re: I miei personali dubbi su alcune scelte di Zanetti

Messaggio da superpicchio » lunedì 11 novembre 2019, 23:16

Barelò ha scritto:
lunedì 11 novembre 2019, 23:05
Forse non hai capito il discorso. Qui il problema non sono gli ascolani ma i romani… e visto che i soldi li cacciano loro e comandano loro…. è al loro interno che devono risolvere le cose, non con Ubaldi. E' un copione già visto: Faraotti - Tosti- ecc
mettemece Iachini se vogliamo andare in A
scusa, ma in che modo i romani al loro interno possono risolvere le cose?
non mi sembra che abbiano una gran esperienza.
Faraotti e Tosti non c'entrano nulla con Ubaldi.
Iachini aspetta e spera.

Avatar utente
tozzi
Moderatore
Messaggi: 30894
Iscritto il: domenica 6 luglio 2008, 7:55
Settore Stadio: Curva Sud
Località: Lecce

Re: I miei personali dubbi su alcune scelte di Zanetti

Messaggio da tozzi » martedì 12 novembre 2019, 1:12

caio vidacilio ha scritto: Diciamo abbastanza educatamente dai borderline Immagine
Forse è un po pessimista ma spesso ci prende ultimamente poi....cmq come dici tu questione di punti di vista, però ti faccio notare una cosa non è che uno non può ripetere sempre la stessa cosa perchè rischia di tediare gli altri, se ha voglia di farlo e lo fa correttamente può farlo...
Su questo ti sbagli. Il promemoria utenti che trovi in alto stigmatizza anche il reiterare ossessivamente e in modo pernicioso lo stesso concetto e pikkio75 non è il solo a farlo troppo spesso. Forse dovremmo cominciare noi mod a esigere il rispetto di questa regola perché poi diventa flame.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

"L'Ascoli è capace di grandi cose. Rende intimi amici persone che, senza l'Ascoli, normalmente si sarebbero magari solo conosciute, dei fratelli persone che eppure, senza l'Ascoli, le cui strade si sarebbero magari solo sfiorate. Dei consanguinei bianconeri, potremmo chiamarli, persone apparentemente che sono di estrazione sociale e culturale diversa, di dialetti diversi. Che, senza l'Ascoli, si sarebbero potuti incrociare probabilmente solo in un autogrill o in un supermercato, tutti invece animati da una delle grandi passioni della loro vita, se non la più grande, l'Ascoli calcio" (Costantino Rozzi, 12.05.1989).

"Non è importante cercare sempre un colpevole quando le cose non girano bene ma è fondamentale rendersi conto che dobbiamo essere sempre uniti: noi Società, la squadra, i tifosi e sentendoci nei momenti positivi come oggi, tutti protagonisti assoluti" (Massimo Pulcinelli, 7.04.2019)

Avatar utente
Barelò
Messaggi: 20074
Iscritto il: lunedì 4 giugno 2007, 21:46
Settore Stadio: Uebcronaca
Località: Nervesa della Battaglia TV

Re: I miei personali dubbi su alcune scelte di Zanetti

Messaggio da Barelò » martedì 12 novembre 2019, 13:28

Aspettiamo Natale perché nel frattempo dobbiamo far regali ad altri club ? Non c'è un gioco, non c'è disciplina, e ora non ci sono più nemmeno i punti. Metti che non battiamo il Cosenza giocando pure sul solito ultimo standard, che si fa ? Ci ostiniamo a continuare confidando nell'italico stellone ? Non so se è chiaro: qui sono saltati gli elementi di base dello sport calcio (livello professionisti serie B). Aripiglia la vacca dai coglio###. Da parte mia andrò da San Antonio e nel veneziano ad accendere lumi x il bene di Zanetti e dell'Ascoli ma non so se basterà. Purtroppo per il nostro ambiente servono mister esperti e smaliziati
ASCOLI UNCIUETTABLE

lafaina2
Messaggi: 3273
Iscritto il: lunedì 12 gennaio 2015, 14:12
Settore Stadio: Tribuna Ovest Poltrona Gialla

Re: I miei personali dubbi su alcune scelte di Zanetti

Messaggio da lafaina2 » martedì 12 novembre 2019, 14:44

Barelò ha scritto:
martedì 12 novembre 2019, 13:28
Aspettiamo Natale perché nel frattempo dobbiamo far regali ad altri club ? Non c'è un gioco, non c'è disciplina, e ora non ci sono più nemmeno i punti. Metti che non battiamo il Cosenza giocando pure sul solito ultimo standard, che si fa ? Ci ostiniamo a continuare confidando nell'italico stellone ? Non so se è chiaro: qui sono saltati gli elementi di base dello sport calcio (livello professionisti serie B). Aripiglia la vacca dai coglio###. Da parte mia andrò da San Antonio e nel veneziano ad accendere lumi x il bene di Zanetti e dell'Ascoli ma non so se basterà. Purtroppo per il nostro ambiente servono mister esperti e smaliziati
Barelò, credimi che io capisco perfettamente tutto questo.
Rimettici poi che, personalmente e intimamente, ma non perchè sia giovane e poco esperto, ho avuto e ho qualche dubbio sul Zanetti mister dell'Ascoli, prima dell'inizio.
(poi uno mette da parte le sue sciocchezze e sta con tutti. non per forza ma con convizione, sia chiaro).

Però (però) anche ci appiccasse di più, avendo diciassette punti dopo dodici partite, avremmo il tempo necessario per rimediare. Con calma, ponderando e con oculatezza.

Adesso, secondo me, è da sistemare in maniera più efficente, il rapporto tra squadra e società e aiutare il nmister a gestire meglio lo spogliatoio e i suoi problemi relativi.
(se poi continuerà con gli errori tecnici, o meglio non arriveranno punti, si può prendere più serenamente la decisione di cambiarlo).

Altrimenti, secondo la mia opinione che conta uno, rischiamo di trovare il capro espiatorio ma restiamo dentro le nostre stesse contraddizioni.

L'anno scorso non ti ha detto niente?
A me ha detto tantissimo.
Di fronte ad un girone di andata molto avvincente, nonostante i problemi per strada - perucchini e i suoi equivoci; ardemagni che lo abbiamo più perso che avuto sano; troiano che ha cominciato ad arrancare dalla trasferta di venezia in poi; sfrotuna nera con gli arbitri in diverse occasioni topiche ecc...

Avevamo due obiettivi visibili e prioritari in vista della sosta.
1) trovare un portiere già prima di ricominciare;
2) trovaer un centrocampista che potesse, abbastanza degnamente, sostituire il troiano della prima parte di stagione.

Poi venivano gli altri: verificare le condizioni di ardemagni (che invece che essere pronto per il ritorno, lo è stato dopo sei/sette partite; Vedere di poter piazzare Ganz (anche come lo abbiamo piazzato d'estate) e prendere uno al suo posto; un terzino; e, se ci fosse l'occasione, un bel giocatore per sfondare in alto la classifica.

Siamo partiti da quest'ultimo (ciciretti).
Le vere priorità le abbiamo gestite malissimo: arrivò un portieere che cambiammo dopo sette giorni andammo a trovarne col lanternino, spendendo l'ira di Dio per un altro che non era affatto affidabile.
A centrocampo arrivò il ragazzo dell'udinese che non aveva mai giocato e credo che in B non giocherà mai. Completamente inadeguato.

Lasciando il mister in un mare di problemi invece di toglierne qualcuno.
(ricordo che nella prima trasferta di Lecce eravamo in piena emergenza per fare una squadra. Scrivevo ogni tanto per incitarlo, mai parlato di alcun aspetto tecnico, ogni tanto al mister, che lo avevo conosciuto e, come persona, mi ha sempre molto impressionato. Quindi soltanto come incoraggiamento e lui rispondeva sempre e solo con un'immagine di "OK" oppure con un "ciao maurizio" o anche "grazie" quando lo incitavo a tenere duro (una volta ogni paio di partite).
Con il Lecce gli feci il mio "in bocca al lupo, mister!"
Per la prima volta mi rispose con una frase (lui a voce non si è mai lamentato della rosa e della squadra, anzi ha sempre cercato il positivo): "Grazie maurizio, stavolta ne ho proprio bisogno. Non finirò mai di ringraziarti di questi tuoi saluti"

Per dire, era alla terza di ritorno, venivamo dalla batosta interna col perugia, potevamo perdere il treno del gruppone, ancora la campagna acquisti invernale non era conclusa (si attendeva sempre il portiere e il centrocampista) e ardemagni non si sapeva cosa aveva, e ancora i rafforzi dovuti erano tutti in alto mare.

Ebbene, Vivarini è stato esonerato. Va bene, se non porti risultati, anche se avevamo accenni di gioco, specie nel girone di andata, è giusto. Al limite lo saluti come un amico ma il resto lo vuoi per l'ascoli.
Ma se fosse stato aiutato in quel mese di campagna acquisti e in quelle settimane precedenti di riposo, forse avremmo avuto qualche punto in più che ci avrebbe dato il là per una rincorsa verso il paly off.

Siamo mancati, al netto delle colpe di vivarini che ci sono, in quel frangente.

Adesso non vorrei bruciare prima del tempo un mister (che a me non piace, ma come dico e ti ho detto, questo non conta niente. Te lo metto solo per farti capire che non sono un fan di zanetti) senza aver fatto tutto quello che deve fare una società nello spogliatoio, specie se ha un mister giovane.

Lo esoneriamo adesso? D'accordo, d'accordissimo.
Ma restano le incompiute di quel mancato supporto alla gestione della squadra.

Non vorrei continuare a bruciare i mister e continuare con gli errori di sempre.

Dai!
diciassette punti in dodici partite, significa che anche facendo male come l'ultimo periodo, faremmo 5 punti in sette partite restanti. Hai 22 punti. L'anno scorso dopo "DICIANNOVE GIORNATE" perchè il girone era di diociotto, quindi ci ho messo anche l'altra, la zone play out era a 17 e a 26 agganciavi i play off.
Non ci vedo il disastro se aspettiamo la sosta e farli ragionare bene su tutto.
Certo se perdi le prossime tre...

A Crotone Pulcinelli è andato insieme a Ubaldi.
Già il fatto stesso che Massimo (ubaldi) non si sia sbottonato per niente, può essere un segnale che qualcosa si muove proprio in quell'aspetto.

Poscritto: dimenticavo se chiudiamo la strada preventivamente a qualsiasi giovane allenatore, non avremmo mai un Giampaolo che, negli ultimi venticinque anni, è stato l'unico che ci abbia regalato un campionato di serie A da leccarsi baffi.
Ultima modifica di lafaina2 il martedì 12 novembre 2019, 15:29, modificato 2 volte in totale.

luigi61
Messaggi: 11084
Iscritto il: lunedì 26 gennaio 2009, 18:59
Settore Stadio: Curva Sud

Re: I miei personali dubbi su alcune scelte di Zanetti

Messaggio da luigi61 » martedì 12 novembre 2019, 15:02

Noi possiamo volere quello che vogliamo, esonero subito, esonero tra un po’ o non esonero, ma la società nella persona del patron e del presidente, mi pare sia stata piuttosto chiara: Zanetti non è in discussione. Quindi di che discutiamo?
L’unica cosa che possiamo fare è supportarlo, senza creargli ulteriori problemi, perché penso che ne abbia già molti di suo.
Agli stupidi non capita mai di pensare che il merito e la buona sorte sono strettamente correlati
Johann Wolfgang von Goethe

Avatar utente
Barelò
Messaggi: 20074
Iscritto il: lunedì 4 giugno 2007, 21:46
Settore Stadio: Uebcronaca
Località: Nervesa della Battaglia TV

Re: I miei personali dubbi su alcune scelte di Zanetti

Messaggio da Barelò » martedì 12 novembre 2019, 15:45

lafaina2 ha scritto:
martedì 12 novembre 2019, 14:44
Barelò, credimi che io capisco perfettamente tutto questo.
Rimettici poi che, personalmente e intimamente, ma non perchè sia giovane e poco esperto, ho avuto e ho qualche dubbio sul Zanetti mister dell'Ascoli, prima dell'inizio.
(poi uno mette da parte le sue sciocchezze e sta con tutti. non per forza ma con convizione, sia chiaro).

Però (però) anche ci appiccasse di più, avendo diciassette punti dopo dodici partite, avremmo il tempo necessario per rimediare. Con calma, ponderando e con oculatezza.

Adesso, secondo me, è da sistemare in maniera più efficente, il rapporto tra squadra e società e aiutare il nmister a gestire meglio lo spogliatoio e i suoi problemi relativi.
(se poi continuerà con gli errori tecnici, o meglio non arriveranno punti, si può prendere più serenamente la decisione di cambiarlo).

Altrimenti, secondo la mia opinione che conta uno, rischiamo di trovare il capro espiatorio ma restiamo dentro le nostre stesse contraddizioni.

L'anno scorso non ti ha detto niente?
A me ha detto tantissimo.
Di fronte ad un girone di andata molto avvincente, nonostante i problemi per strada - perucchini e i suoi equivoci; ardemagni che lo abbiamo più perso che avuto sano; troiano che ha cominciato ad arrancare dalla trasferta di venezia in poi; sfrotuna nera con gli arbitri in diverse occasioni topiche ecc...

Avevamo due obiettivi visibili e prioritari in vista della sosta.
1) trovare un portiere già prima di ricominciare;
2) trovaer un centrocampista che potesse, abbastanza degnamente, sostituire il troiano della prima parte di stagione.

Poi venivano gli altri: verificare le condizioni di ardemagni (che invece che essere pronto per il ritorno, lo è stato dopo sei/sette partite; Vedere di poter piazzare Ganz (anche come lo abbiamo piazzato d'estate) e prendere uno al suo posto; un terzino; e, se ci fosse l'occasione, un bel giocatore per sfondare in alto la classifica.

Siamo partiti da quest'ultimo (ciciretti).
Le vere priorità le abbiamo gestite malissimo: arrivò un portieere che cambiammo dopo sette giorni andammo a trovarne col lanternino, spendendo l'ira di Dio per un altro che non era affatto affidabile.
A centrocampo arrivò il ragazzo dell'udinese che non aveva mai giocato e credo che in B non giocherà mai. Completamente inadeguato.

Lasciando il mister in un mare di problemi invece di toglierne qualcuno.
(ricordo che nella prima trasferta di Lecce eravamo in piena emergenza per fare una squadra. Scrivevo ogni tanto per incitarlo, mai parlato di alcun aspetto tecnico, ogni tanto al mister, che lo avevo conosciuto e, come persona, mi ha sempre molto impressionato. Quindi soltanto come incoraggiamento e lui rispondeva sempre e solo con un'immagine di "OK" oppure con un "ciao maurizio" o anche "grazie" quando lo incitavo a tenere duro (una volta ogni paio di partite).
Con il Lecce gli feci il mio "in bocca al lupo, mister!"
Per la prima volta mi rispose con una frase (lui a voce non si è mai lamentato della rosa e della squadra, anzi ha sempre cercato il positivo): "Grazie maurizio, stavolta ne ho proprio bisogno. Non finirò mai di ringraziarti di questi tuoi saluti"

Per dire, era alla terza di ritorno, venivamo dalla batosta interna col perugia, potevamo perdere il treno del gruppone, ancora la campagna acquisti invernale non era conclusa (si attendeva sempre il portiere e il centrocampista) e ardemagni non si sapeva cosa aveva, e ancora i rafforzi dovuti erano tutti in alto mare.

Ebbene, Vivarini è stato esonerato. Va bene, se non porti risultati, anche se avevamo accenni di gioco, specie nel girone di andata, è giusto. Al limite lo saluti come un amico ma il resto lo vuoi per l'ascoli.
Ma se fosse stato aiutato in quel mese di campagna acquisti e in quelle settimane precedenti di riposo, forse avremmo avuto qualche punto in più che ci avrebbe dato il là per una rincorsa verso il paly off.

Siamo mancati, al netto delle colpe di vivarini che ci sono, in quel frangente.

Adesso non vorrei bruciare prima del tempo un mister (che a me non piace, ma come dico e ti ho detto, questo non conta niente. Te lo metto solo per farti capire che non sono un fan di zanetti) senza aver fatto tutto quello che deve fare una società nello spogliatoio, specie se ha un mister giovane.

Lo esoneriamo adesso? D'accordo, d'accordissimo.
Ma restano le incompiute di quel mancato supporto alla gestione della squadra.

Non vorrei continuare a bruciare i mister e continuare con gli errori di sempre.

Dai!
diciassette punti in dodici partite, significa che anche facendo male come l'ultimo periodo, faremmo 5 punti in sette partite restanti. Hai 22 punti. L'anno scorso dopo "DICIANNOVE GIORNATE" perchè il girone era di diociotto, quindi ci ho messo anche l'altra, la zone play out era a 17 e a 26 agganciavi i play off.
Non ci vedo il disastro se aspettiamo la sosta e farli ragionare bene su tutto.
Certo se perdi le prossime tre...

A Crotone Pulcinelli è andato insieme a Ubaldi.
Già il fatto stesso che Massimo (ubaldi) non si sia sbottonato per niente, può essere un segnale che qualcosa si muove proprio in quell'aspetto.

Poscritto: dimenticavo se chiudiamo la strada preventivamente a qualsiasi giovane allenatore, non avremmo mai un Giampaolo che, negli ultimi venticinque anni, è stato l'unico che ci abbia regalato un campionato di serie A da leccarsi baffi.
Che ti devo dire ? Tutto giusto. Però allora vorrei che la società si svegliasse un po' e pure il ds dovrebbe darsi na mossa
ASCOLI UNCIUETTABLE

Avatar utente
Barelò
Messaggi: 20074
Iscritto il: lunedì 4 giugno 2007, 21:46
Settore Stadio: Uebcronaca
Località: Nervesa della Battaglia TV

Re: I miei personali dubbi su alcune scelte di Zanetti

Messaggio da Barelò » martedì 12 novembre 2019, 15:47

luigi61 ha scritto:
martedì 12 novembre 2019, 15:02
Noi possiamo volere quello che vogliamo, esonero subito, esonero tra un po’ o non esonero, ma la società nella persona del patron e del presidente, mi pare sia stata piuttosto chiara: Zanetti non è in discussione. Quindi di che discutiamo?
L’unica cosa che possiamo fare è supportarlo, senza creargli ulteriori problemi, perché penso che ne abbia già molti di suo.
Discutiamo che possono dire quello che vogliono ma se i punti non arriveranno, hai voglia a star fermo. Inoltre dovrebbero starsi più zitti senza dare giudizi affrettati via social perché prendere un allenatore giovanissimo che non ha mai allenato in B e parlare subito di playoff non è il massimo della coerenza
ASCOLI UNCIUETTABLE

lafaina2
Messaggi: 3273
Iscritto il: lunedì 12 gennaio 2015, 14:12
Settore Stadio: Tribuna Ovest Poltrona Gialla

Re: I miei personali dubbi su alcune scelte di Zanetti

Messaggio da lafaina2 » martedì 12 novembre 2019, 15:55

Barelò ha scritto:
martedì 12 novembre 2019, 15:45
Che ti devo dire ? Tutto giusto. Però allora vorrei che la società si svegliasse un po' e pure il ds dovrebbe darsi na mossa
Certo, è proprio questo il punto: ci si svegli molto.
C'è la tendenza, in società, a non rimediare ai propri errori tecnici, oppure con molto ritardo e, soprattutto, a non chiedersi se loro stanno sbagluiando qualcosa con la squadra. (magari se lo dicono, ma non trovano rimedi che si vedono. Non è inesperienza, per me, è troppa supponenza.
La stessa che trovo quando uno, dentro al bar, dice : "Se ci fossi io, sai come rimetto a posto le cose in Italia!" Ovvero ci si ascolta troppo dentro se stessi e meno si vede la propria realtà.)

Un massimo ubaldi con poteri reali e qualche libertà d'azione (al di là dei titoli che avrà) sarebbe oro per questa società che non lesina nel portafogli e nell'ambizione.

Avatar utente
TRANCO 71
Messaggi: 867
Iscritto il: venerdì 8 settembre 2017, 15:58
Settore Stadio: Tribuna Est

Re: I miei personali dubbi su alcune scelte di Zanetti

Messaggio da TRANCO 71 » martedì 12 novembre 2019, 16:24

Io credo che i conti in società li vogliono tirare alla fine di Dicembre. Se il mister riesce ad avere in mano la squadra, allora la società cercherà di sostituire le teste calde, altrimenti punteranno ad un nuovo mister che possa imporsi sui giocatori.
Cambiare oggi forse non risolverebbe il problema.
È altresì vero che il Mister si deve dare una svegliata, imparando dagli errori commessi, e schierando una formazione sensata, perché ultimamente ha continuato con il solito centrocampo sottodimensionato che ci ha fatto sempre soffrire. Mi aspetto una grande reazione contro il Cosenza. Forza Picchio
... Pozza i bbè ...

Avatar utente
maurogeppo
Messaggi: 1596
Iscritto il: lunedì 11 settembre 2006, 12:59
Località: Roma

Re: I miei personali dubbi su alcune scelte di Zanetti

Messaggio da maurogeppo » martedì 12 novembre 2019, 17:27

Aspettiamo ancora, a Natale la società dovrà fare i conti con ben altra situazione di classifica, poi faremo un altra stagione di lacrime e sangue e un allenatore tipo Iachini ci servira’ per salvarci non per andare in A, sono stato sempre positivo ma comincio fortemente a ricredermi.

Avatar utente
francesco71
Messaggi: 1538
Iscritto il: martedì 18 maggio 2010, 23:15

Re: I miei personali dubbi su alcune scelte di Zanetti

Messaggio da francesco71 » sabato 16 novembre 2019, 13:45

Crescere insieme. Lode a Patron Pulcinelli che cerca di amplificare la rete di imprenditori locali che possono aiutare la proprietá. In questo senso si inquadra la possibilitá che il Signor Ubaldi possa di nuovo rientrare in societá, a breve. Ma non capisco bene cosa vuol dire affidare una squadra come la nostra, che appare competitiva in categoria, a un allenatore che deve crescere come Zanetti. È la societá che deve crescere, ok, ma un allenatore che deve crescere è un handicap. A noi per questa squadra serviva un tecnico giá pronto, in grado di gestire le diverse personalitá. I nomi potevano essere credo Delio Rossi, Pillon, Mandorlini, Iachini, Castori, Cosmi. Con Ubaldi possibili i ritorni di Pillon o Castori.

Avatar utente
tozzi
Moderatore
Messaggi: 30894
Iscritto il: domenica 6 luglio 2008, 7:55
Settore Stadio: Curva Sud
Località: Lecce

Re: I miei personali dubbi su alcune scelte di Zanetti

Messaggio da tozzi » martedì 19 novembre 2019, 19:45

L'eventuale ingresso di Ubaldi a quanto ho capito sarebbe nei ranghi societari e non dirigenziali. Bisogna vedere come si sviluppa se si svilupperà, quel discorso della fondazione. Anche stando alle parole del patron, la cosa non sembra nell'immediato ordine del giorno.
"L'Ascoli è capace di grandi cose. Rende intimi amici persone che, senza l'Ascoli, normalmente si sarebbero magari solo conosciute, dei fratelli persone che eppure, senza l'Ascoli, le cui strade si sarebbero magari solo sfiorate. Dei consanguinei bianconeri, potremmo chiamarli, persone apparentemente che sono di estrazione sociale e culturale diversa, di dialetti diversi. Che, senza l'Ascoli, si sarebbero potuti incrociare probabilmente solo in un autogrill o in un supermercato, tutti invece animati da una delle grandi passioni della loro vita, se non la più grande, l'Ascoli calcio" (Costantino Rozzi, 12.05.1989).

"Non è importante cercare sempre un colpevole quando le cose non girano bene ma è fondamentale rendersi conto che dobbiamo essere sempre uniti: noi Società, la squadra, i tifosi e sentendoci nei momenti positivi come oggi, tutti protagonisti assoluti" (Massimo Pulcinelli, 7.04.2019)

Avatar utente
francesco71
Messaggi: 1538
Iscritto il: martedì 18 maggio 2010, 23:15

Re: I miei personali dubbi su alcune scelte di Zanetti

Messaggio da francesco71 » giovedì 5 dicembre 2019, 13:12

La sconfitta di Coppa Italia lascia amaro in bocca. Credo che non fare giocare Brosco, Gravillon, Scamacca, Leali Da Cruz e Cavion (dall'inizio) abbia comportato una perdita di potenziale da parte nostra. La squadra scesa in campo a Marassi era un Ascoli in maschera. Credo che Zanetti puntasse molto piú sul campionato, tuttavia sono scese in campo per me comunque troppe seconde linee. Voglio ad esempio ricordare che Lanni e Rosseti per aspetti caratteriali non rendono in una partita singola, dopo mesi di panchina per avere un rendimento, devono poter giocare con continuitá. Per non parlare di Beretta, che non aveva mai giocato, e che comunque ha riscattato con un buon gol un primo tempo da non pervenuto.

Rimango dell'idea che una volta che una squadra come la nostra si poteva giocare il quarto turno di Coppa Italia sarebbe stato indicato fare una partita pugnace con una formazione che si avvicinava alla migliore. Il treno della Coppa passava martedí, e il Genoa non mi è parso irresistibile. Adesso la partita di Empoli si carica un pó. Zanetti non puó tornare a mani vuote anche da Empoli. O mi sbaglio?

Rispondi