Un periodo a fari spenti

On line dal 1999. Per parlare dell'Ascoli Calcio.

Moderatori: Moderatori, Moderatore Plus

Oetzi
Messaggi: 2118
Iscritto il: lunedì 6 marzo 2017, 23:12
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Un periodo a fari spenti

Messaggio da Oetzi » mercoledì 9 ottobre 2019, 18:37

francesco71 ha scritto:
martedì 8 ottobre 2019, 9:30
Sono passati due giorni, ma rimane la ferita della sconfitta a domicilio con il Pescara. Tale ferita mette ora in secondo piano le emozioni date dalla bellissima coreografia della Curva Nord, meravigliosamente gremita e dalla importante presenza in occasione del derby, del pubblico, allo Stadio, in generale. Adesso comincia un periodo di lavoro e riflessione per Zanetti, il suo staff, la squadra. Senza Scamacca però, che stará fuori con la Nazionale. Non capisco troppo l' ultima parte dello sfogo di Zanetti nell'intervista post gara. Lamentarsi che l'ambiente si è caricato troppo, emotivamente, per il primo posto prima di Cremona, mi sembra non consono. Normale che una piazza sogni. Tanti allenatori nostri in passato, hanno convissuto con le pressioni della piazza, Renna, Sonetti, Giampaolo, Boskov, Cacciatori, Castagner, Bigon, Agroppi, Bersellini, lo stesso De Sisti, ma mai si sono lamentati della passionalitá della piazza, dei suoi sogni. Comunque in questi giorni che ci separano dalla secondo me difficile trasferta di Verona, Zanetti è chiamato a raccogliere idee e indicazioni, lo può fare tranquillamente, a fari spenti. Secondo me a Cremona lo sfogo di Ninkovic dopo la sostituzione, ha messo Zanetti nel derby col Delfino biancoazzurro, nelle condizioni di non sostituirlo a inizio secondo tempo con Chaija. Zanetti si è frenato. Eppure Ninkovic nel secondo tempo era fuori dal match mentalmente.

Deve essere rivisto anche il turnover d'attacco perchè secondo me appare chiaro che Rosseti e Beretta sono ai margini. Non vorrei che a Zanetti gli scappi di mano lo spogliatoio. A Vivarini fino a salvezza acquisita non gli era successo. Qui siamo alla settima di campionato. Soprattutto Rosseti sarebbe un attaccante che come ha dimostrato l'anno scorso può dare un buon contributo se considerato. Con Vivarini tutti erano considerati, qui con Zanetti, intravedo gerarchie piú nette in attacco. Eppure Scamacca nella ripresa, isolato in attacco, non sostenuto da Ninkovic e da Da Cruz, ha dimostrato di essere non troppo in condizione. Doveva per me essere sostituito con Rosseti. Non credo inoltre Zanetti cambi modulo, perchè cambiare modulo significa fare fuori il trequartista, cioè Ninkovic. Chaija invece che ha piú corsa può giocare anche in appoggio a una prima punta al limite. Non so se no quanto pesi nello spogliatoio per i possibili malumori di Ninkovic dare un break al serbo e proporre proprio Chaija trequartista. La soluzione in mezzo credo è comunque inserire in pianta stabile Brlek mezzala sinistra , con Gerbo mezzala destra. Questi due assicurano corsa ma anche qualitá. Per il play davanti alla difesa, credo vada fatto un turnover in ogni gara tra Petrucci e Troiano. Piccinocchi e Padoin io li vedo come subentranti. Padoin visto finora, non mi è piaciuto. Forse deve crescere in condizione e con due settimane di lavoro magari vedremo un' altro Padoin.
Considerazioni condivisibili. Specie su Scamacca apparso assai opaco ed a corto di resistenza. Io credo che Beretta e Rosseti possano essere utilmente impiegati proprio con questo tipo di difese che si arroccano, essendo più mobili ma soprattutto partecipanti alla fase interditiva e costruttiva. Chaja per Ninkovic era in effetti un cambio assai logico ma forse non effettuato per remore sui precedenti. Sul centrocampo la quadra va trovata in fretta altrumenti si rischia un inviluppo. Il bicchiere non è ne mezzo pieno ne mezzo vuoto. Perché i tre di centrocampo hanno una brocca da riempire vista la scarsa propensione dei terzini a salire e degli attaccanti a rientrare. Andrebbero valutati a parità numerica con l'avversario. Tre attaccanti per me sono troppi. E dirò di più.....per la qualità di interdizione non eccelsa sono pochi anche in 4 li in mezzo.

pikkio75
Messaggi: 2075
Iscritto il: mercoledì 16 maggio 2012, 22:51
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Un periodo a fari spenti

Messaggio da pikkio75 » mercoledì 9 ottobre 2019, 19:07

Tutto giusto, ma con una squadra accorta a Cremona e senza il suicidio tattico a 3 minuti dalla fine col Pescara.....lasciando un centrale sulla fascia uno contro uno....tralasciando la più elementare della diagonale.........ora un punto + un punto stavi a 14......( errore gravissimo il solo Gravvilon lasciato al centro ma Pucino e Padoin dove erano......????) e questo che mi terrorizza.....
Zanetti ha un' unica possibilità cambiare modulo .............ma non credo abbia il coraggio e sopratutto la panchina aumenterebbe........Scamacca, Ardemagni e Ninkovic........quindi chi si aspetta una presa di visione tipo Zauri, sbaglia........, lo vedo come un capitano coraggioso a difendere le sue idee......tipo Giampaolo......appunto......, tanto da rischiare anche l'esonero.....se da Verona.....si torna a testa bassa......

Avatar utente
Barelò
Messaggi: 19844
Iscritto il: lunedì 4 giugno 2007, 21:46
Settore Stadio: Uebcronaca
Località: Nervesa della Battaglia TV

Re: Un periodo a fari spenti

Messaggio da Barelò » mercoledì 9 ottobre 2019, 19:58

pikkio75 ha scritto:
mercoledì 9 ottobre 2019, 19:07
Tutto giusto, ma con una squadra accorta a Cremona e senza il suicidio tattico a 3 minuti dalla fine col Pescara.....lasciando un centrale sulla fascia uno contro uno....tralasciando la più elementare della diagonale.........ora un punto + un punto stavi a 14......( errore gravissimo il solo Gravvilon lasciato al centro ma Pucino e Padoin dove erano......????) e questo che mi terrorizza.....
Zanetti ha un' unica possibilità cambiare modulo .............ma non credo abbia il coraggio e sopratutto la panchina aumenterebbe........Scamacca, Ardemagni e Ninkovic........quindi chi si aspetta una presa di visione tipo Zauri, sbaglia........, lo vedo come un capitano coraggioso a difendere le sue idee......tipo Giampaolo......appunto......, tanto da rischiare anche l'esonero.....se da Verona.....si torna a testa bassa......
Ma se non hanno cacciato Vivarini nemmeno dopo il 7-0 di Lecce e c'è voluto un mese dopo le ultime seriali e vergognose sconfitte… Zanetti vada avanti tranquillo
ASCOLI UNCIUETTABLE

caio vidacilio
Messaggi: 2924
Iscritto il: mercoledì 17 aprile 2013, 0:17
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Un periodo a fari spenti

Messaggio da caio vidacilio » giovedì 10 ottobre 2019, 0:31

Oetzi ha scritto:
mercoledì 9 ottobre 2019, 18:37
Considerazioni condivisibili. Specie su Scamacca apparso assai opaco ed a corto di resistenza. Io credo che Beretta e Rosseti possano essere utilmente impiegati proprio con questo tipo di difese che si arroccano, essendo più mobili ma soprattutto partecipanti alla fase interditiva e costruttiva. Chaja per Ninkovic era in effetti un cambio assai logico ma forse non effettuato per remore sui precedenti. Sul centrocampo la quadra va trovata in fretta altrumenti si rischia un inviluppo. Il bicchiere non è ne mezzo pieno ne mezzo vuoto. Perché i tre di centrocampo hanno una brocca da riempire vista la scarsa propensione dei terzini a salire e degli attaccanti a rientrare. Andrebbero valutati a parità numerica con l'avversario. Tre attaccanti per me sono troppi. E dirò di più.....per la qualità di interdizione non eccelsa sono pochi anche in 4 li in mezzo.
Tutto bene ma....so Pescara che si arrocca....dove Lu sete viste??????

RAGNO
Messaggi: 13283
Iscritto il: giovedì 3 febbraio 2011, 14:11

Re: Un periodo a fari spenti

Messaggio da RAGNO » giovedì 10 ottobre 2019, 7:08

condivido il Caio pensiero....il Pescara non ha fatto nessun catenaccio.....ci ha lasciato uno sterile possesso palla (che mi ricordava Maresca....con la differenza che lui non aveva certamente una squadra forte da allenare...) e ti ha lasciato un paio di occasioni da rete....diciamo il minimo sindacale per una squadra che giocava in casa spinta da oltre 8.000 tifosi....secondo me se continuavamo a giocare 1000 ore.....non segnavamo mai.....
Il Pescara ha fatto la sua onesta partita, una gara da pareggio....è stata brava nel farsi trovare pronta nell'attimo in cui sono andati in bambola Valentini e Gravillon....facendo realizzare la rete a Galano....giocatore imprendibile per 95 minuti.....

luigi61
Messaggi: 10884
Iscritto il: lunedì 26 gennaio 2009, 18:59
Settore Stadio: Curva Sud

Re: Un periodo a fari spenti

Messaggio da luigi61 » giovedì 10 ottobre 2019, 11:01

RAGNO ha scritto:
giovedì 10 ottobre 2019, 7:08
condivido il Caio pensiero....il Pescara non ha fatto nessun catenaccio.....ci ha lasciato uno sterile possesso palla (che mi ricordava Maresca....con la differenza che lui non aveva certamente una squadra forte da allenare...) e ti ha lasciato un paio di occasioni da rete....diciamo il minimo sindacale per una squadra che giocava in casa spinta da oltre 8.000 tifosi....secondo me se continuavamo a giocare 1000 ore.....non segnavamo mai.....
Il Pescara ha fatto la sua onesta partita, una gara da pareggio....è stata brava nel farsi trovare pronta nell'attimo in cui sono andati in bambola Valentini e Gravillon....facendo realizzare la rete a Galano....giocatore imprendibile per 95 minuti.....
Dopo un periodo controverso, torno a quotare Ragno ad ogni post!! :mrgreen:
Agli stupidi non capita mai di pensare che il merito e la buona sorte sono strettamente correlati
Johann Wolfgang von Goethe

RAGNO
Messaggi: 13283
Iscritto il: giovedì 3 febbraio 2011, 14:11

Re: Un periodo a fari spenti

Messaggio da RAGNO » giovedì 10 ottobre 2019, 11:23

luigi61 ha scritto:
giovedì 10 ottobre 2019, 11:01
Dopo un periodo controverso, torno a quotare Ragno ad ogni post!! :mrgreen:
debbo preoccuparmi? :sogghigno: :sogghigno:

Rispondi